Posts by tag: Viaggi

Cronaca 30 Giugno 2021

Escursioni, cibo e fiume: il turismo è mordi e fuggi. La mappa dei luoghi più belli sul Santerno

L’estate fa riscoprire la voglia di aria aperta e registra il pieno di presenze per i cammini e le esperienze tra storia, cultura ed enogastronomia.

La direttrice di Imola Faenza Tourism company, Marcella Pradella, indica la tendenza della stagione turistica di casa nostra. Successo per percorsi in bici, passeggiate in
autodromo ed escursioni che richiamano visitatori anche da fuori regione.

Su «sabato sera» dell’1 luglio, nel paginone centrale, la mappa dei luoghi più belli
dove cercare il fresco lungo il fiume Santerno. (r.cr.)

Nella foto: il fiume Santerno a Fontanelice

Escursioni, cibo e fiume: il turismo è mordi e fuggi. La mappa dei luoghi più belli sul Santerno
Cronaca 18 Giugno 2021

Coronavirus, via libera al «Green pass» per tornare a viaggiare e partecipare agli eventi in sicurezza

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19. Con la firma del Dpcm si realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul «Green Pass», che a partire dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell”Unione. 

A COSA SERVE. Il documento gratuito, in formato digitale e stampabile, nel nostro Paese facilita nel nostro Paese la partecipazione ad eventi pubblici (come fiere, concerti, gare sportive, feste in occasione di cerimonie religiose o civili anche in zona bianca o gialla), l’accesso alle residenze sanitarie assistenziali e lo spostamento in entrata e in uscita da zona rossa o arancione. Dal prossimo primo luglio, poi, assicurerà la piena libertà di movimento sul territorio dell”Unione Europea a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido.

CHI PUO” AVERLO. Viene generato in automatico e messo a disposizione gratuitamente nei seguenti casi: aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni; aver completato il ciclo vaccinale; essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti; essere guariti dal Covid-19 nei sei mesi precedenti.

COME OTTENERE IL PASS. Attraverso canali digitali e canali fisici. La disponibilità della certificazione viene comunicata tramite email o sms (ai contatti indicati in fase di prestazione sanitaria: vaccinazione, test o guarigione) con un codice per scaricarla. Via App -Immuni, è dotata di una nuova funzione che consente di scaricare la Certificazione inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (authcode) ricevuto via email o sms ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.

PER QUANTO TEMPO E’ VALIDO. La durata varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata. In caso di vaccinazione: per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva. Nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione. Nei casi di vaccino monodose sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi). Nei casi di tampone negativo sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall”ora del prelievo. Nei casi di guarigione da Covid-19 la certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

SITO DEDICATO. Il sito del Governo è già operativo; tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno.

Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20.

Approfondimenti su «sabato sera» del 17 giugno.       

Coronavirus, via libera al «Green pass» per tornare a viaggiare e partecipare agli eventi in sicurezza
Cronaca 2 Maggio 2021

Ecco il progetto «Aemilia» per i viaggiatori che vogliono esplorare la «spina dorsale della regione»

Da 2.200 anni è uno dei tratti distintivi di un’intera regione. Non solo via di comunicazione, ma imprescindibile punto di riferimento per tutti i cittadini dell’Emilia Romagna, da Rimini fino a Piacenza, dalla costa adriatica fin quasi al confine con la Lombardia. Parliamo della via Emilia, l’antica strada romana che fu fatta costruire, nel 187 a.C., dal console Marco Emilio Lepido, dal quale prese il nome, per poi trasmetterlo parecchi secoli dopo alla regione che taglia praticamente in due.

Proprio la via Emilia è il perno del progetto «Aemilia», una via lunga 2.200 anni, ideato dai consoli del Touring Club dell’Emilia Romagna per aiutare i viaggiatori ad esplorare tutto quello che di bello ruota intorno alla «spina dorsale della regione», per dirla con le parole di Fabrizia Fiumi, console del Touring di Imola. La stessa Fiumi ha partecipato insieme ai colleghi alla redazione dei contenuti del progetto, che si articola in sei tappe: la prima da Rimini a Forlì, la seconda, comprendente anche la parte imolese, da Forlì ai resti della città romana di Claterna, mentre la terza è tutta incentrata sulla città di Bologna. (mi.ta.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 29 aprile.

Nella foto: la seconda mappa da Forlì a Claterna 

Ecco il progetto «Aemilia» per i viaggiatori che vogliono esplorare la «spina dorsale della regione»
Cronaca 15 Marzo 2021

E’ nata «Life in Tour», l’agenzia viaggi di If Imola Faenza Tourism Company

Nel 2020 Imola Faenza Tourism Company ha completato l’iter di costituzione dell’agenzia viaggi Life in Tour, tutta dedicata al turismo in entrata. Questo nuovo strumento, esclusivamente dedicato al turismo Incoming, era stato pensato per essere lanciato all’inizio dell’anno passato, con l’obiettivo di ampliare l’offerta commerciale e turistica della società. L’anno pandemico ha invece costretto il settore del turismo ad una dura contrazione, portando anche If a concentrare l’attenzione al mercato nazionale. «Nonostante la situazione sanitaria ancora instabile – sottolinea la direttrice di If, Marcella Pradella – abbiamo deciso di rendere Life in Tour pienamente attiva, in modo da sostenere gli operatori del territorio nella promo commercializzazione delle loro offerte e per assicurare una maggiore visibilità attraverso tutti i nostri canali».

Life in Tour promuove proposte sviluppate in base ai cinque prodotti principali, vale a dire: motori, enogastronomia, sport e natura (bici, trekking e cammini), arte e cultura, terme e benessere: offerte realizzate direttamente da If, ma anche “Esperienze” proposte dagli operatori e commercializzate attraverso la piattaforma di prenotazione online integrata sul sito If. Possono candidare Esperienze per la pubblicazione sul sito, gli operatori turistici con sede nel territorio dei 16 Comuni If, con partita Iva, con particolare riferimento a: Tour operator/agenzie di viaggio, Ristoranti e attività con somministrazione, Aziende agricole e agriturismo, Altri soggetti che forniscono servizi turistici, in regola con le normative di settore quali Guide turistiche, individuali o associate. 

Per maggiori informazioni: If Imola Faenza Tourism Company (0542 25413 – info@imolafaenza.it). 

Nella foto: il logo di Life in Tour ed un’immagina dalla pagina Facebook di If Imola Faenza Tourism Company

E’ nata «Life in Tour», l’agenzia viaggi di If Imola Faenza Tourism Company
Cultura e Spettacoli 7 Agosto 2020

Fiammetta Tour, al via il viaggio on the road di Cinzia Neri Ravaglia

Cinzia Neri Ravaglia è partita. Questo pomeriggio l”artista imolese ha lasciato la Romagna per iniziare il viaggio on the road alla scoperta delle bellezze e delle storie di altri artisti del sud Italia in compagnia della sua Peugeot 106 Sergio Tacchini gialla e rossa di nome “Fiammetta”. Davanti a lei, quattro settimane di strada, spettacoli e storie da raccogliere, per lasciarsi la pandemia alle spalle e ripartire.

Il viaggio è partito dal Mulino Scodellino, antico mulino ad acqua ancora funzionante (nonché location di eventi e concerti) di Castel Bolognese, dove il viaggio vedrà anche il suo termine all”interno di una festa con tutti gli artisti incontrati nelle tappe previste nelle Marche poi Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Campani, Lazio e Toscana.

Nel video, il saluto e la partenza di Cinzia Neri Ravaglia e Fiammetta.

Nella foto: Cinzia Neri Ravaglia con Rosanna Pasi, presidente dell”associazione Amici del Mulino Scodellino che gestisce il luogo, e Adriano Bernabei, socio.

mi.mo.

Imola

Fiammetta Tour, al via il viaggio on the road di Cinzia Neri Ravaglia
Cultura e Spettacoli 7 Agosto 2020

Cinzia Neri Ravaglia e la sua Fiammetta in partenza alla scoperta delle bellezze dell'Italia del sud

Lasciarsi la pandemia alle spalle e fuggire alla scoperta delle tante bellezze di cui è ricco il nostro sud Italia. E’ questa la «pazza» idea dell’imolese Cinzia Neri Ravaglia, che ad agosto partirà per un tour di quattro settimane che le permetterà di disegnare metaforicamente sulla cartina una «W», lettera che «è sinonimo di W la vita» commenta Cinzia. Insieme a lei, un’unica compagna di viaggio di nome Fiammetta. Non un’amica qualsiasi, ma la sua Peugeot 106 Sergio Tacchini gialla e rossa, con 500 mila chilometri alle spalle e senza alcun confort, nemmeno l’aria condizionata. Un amore reciproco nato nel ’96, anno in cui Cinzia ne è divenuta proprietaria e Fiammetta aveva già la bellezza di 125 mila chilometri. Quante avventure vissute insieme e siamo sicuri che questa non sarà nemmeno l’ultima.

Il viaggio parte oggi, venerdì 7 agosto, alle 17, dall’affascinante location del Molino Scodellino di Castel Bolognese e toccherà le coste di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria, per poi risalire lo stivale attraversando Campania, Lazio e Toscana, facendo così ritorno a casa dopo circa un mese. Già prevista una grande festa. Lei, spirito libero e indipendent efin da quando era adolescente, è sempre alla ricerca di cose nuove e nuovi stimoli, perché solo così «penso si possa vivere la vita pienamente» precisa. (sa.go.)

L”intervista completa è su «sabato sera» del 30 luglio

Nella foto Cinzia Neri Ravaglia con la sua Fiammetta

Cinzia Neri Ravaglia e la sua Fiammetta in partenza alla scoperta delle bellezze dell'Italia del sud
Cronaca 14 Maggio 2020

C'è anche Dozza tra i 100 borghi del cuore di SiViaggia, web magazine dedicato al turismo

Il borgo di Dozza è tra i “100 Borghi del Cuore di SiViaggia”, il web magazine che fa capo, insieme ai portali storici Libero e Virgilio, a Italiaonline ed è il più letto del segmento Viaggi&Turismo, con oltre tre milioni di utenti a gennaio 2020. La speciale classifica è stata compilata da SiViaggia tra tutti i borghi italiani, in una sorta di viaggio nella nostra penisola alla scoperta dei paesi più belli e rappresentativi della categoria.

Nel dare la notizia, il sindaco di Dozza, Luca Albertazzi, commenta: «Questo ulteriore risultato in termini di promozione va a premiare le politiche che abbiamo e continuiamo a promuovere in ambito turistico. L’inserimento tra i 100 borghi del Cuore discende dall’attenzione che l’importante rivista Forbes ci ha riservato e il magazine SìViaggia ha realizzato un podcast, audio illustrativo dei borghi, che coinvolge anche Dozza. Siamo convinti che il nostro borgo abbia tutte le caratteristiche per diventare, in un futuro prossimo, una meta sicura e piena di attrattive. Noi continuiamo a lavorare per questo». (r.cr.)

La foto è tratta dal sito www.comune.dozza.bo.it

C'è anche Dozza tra i 100 borghi del cuore di SiViaggia, web magazine dedicato al turismo
Cronaca 27 Novembre 2019

Un gruppo di tour operator brasiliani in visita al nostro territorio ospiti di If Imola Faenza

Otto tour operator brasiliani, accompagnati da una funzionaria e dall”addetto stampa di Enit Brasile, stanno visitando in questi giorni il nostro territorio nell”ambito di un educational tour organizzato dalla società di promozione turistica If Imola Faenza in collaborazione con Bologna Welcome e Apt Servizi Emilia Romagna. Gli educational tour rappresentano una delle attività di promo-commercializzazione più utili e importanti per If, perché, come sottolinea il direttore Erik Lanzoni, «danno la possibilità ai tour operator di vedere e toccare con mano un territorio autentico, ospitale e attrattivo e a noi di accreditarci come vera destinazione turistica». 

Tra le mete che gli ospiti brasiliani hanno visitato o visiteranno in questi giorni ci sono Imola con l”autodromo e il museo Maicc (dove è allestita la mostra «Ayrton Magico») e il centro storico, Faenza con il Museo delle Ceramiche (Mic) e la scuderia Toro Rosso, Castel San Pietro Terme e Dozza, per poi andare a Bologna e al museo Ferrari di Maranello. I componenti della delegazione provengono dai principali stati del Brasile e sono interessati a conoscere il meglio che il territorio può offrire nei campi dell”enogastronomia, della cultura, dell”arte e degli sport motoristici. 

«Puntare sulla “Motor Valley”, brand conosciuto all”estero, ci permette di promuovere anche le altre nostre eccellenze – prosegue Lanzoni -. Questa è la strategia che ci sta dando importanti risultati in termini di consolidamento di arrivi e presenze, in sinergia con la Destinazione turistica Bologna Metropolitana e con l”Azienda di promozione della Regione, perché è importante far conoscere tutto il sistema turistico che abbiamo intorno». Insieme agli educational tour, If effettua anche trasferte nelle principali fiere turistiche italiane e mondiali, a cominciare dal Wtm di San Paolo, dove la società opera all”interno dello stand Italia gestito dall”Enit. (r.cr.)

Un gruppo di tour operator brasiliani in visita al nostro territorio ospiti di If Imola Faenza
Cronaca 27 Luglio 2019

Torna la campagna #Seisicuro, anche la Cri di Imola in campo nell'area di servizio Sillaro per assistere gli automobilisti

Il Comitato di Imola della Croce rossa italiana partecipa alla campagna sulla sicurezza stradale #Seisicuro, promossa dalla Polizia di stato in collaborazione con Autostrade per l”Italia. Quest”anno la campagna approda nelle aree di servizio delle autostrade, dove gli automobilisti possono trovare il pullman azzurro della polizia stradale, il camper di Autostrade per l”Italia, il presidio sanitario della Cri e un punto informativo dove saranno forniti aggiornamenti sul traffico in tempo reale. 

Il Comitato imolese della Cri sarà presente nell”area di servizio Sillaro in dieci occasioni con turni variabili compresi tra le 9 e le 19: quattro nella Sillaro ovest in occasione delle giornate di esodo verso le località di villeggiatura (la prima è stata il 22 luglio, la seconda sarà domani, domenica 28 luglio, poi ce ne saranno altre due, il 3 e il  9 agosto), sei nell”area Sillaro ovest durante le giornate di rientro dalle vacanze (18, 22, 26, 30 agosto, 3 e 7 settembre).

«Abbiamo messo in campo personale infermieristico e le infermiere volontarie laureate», spiega Fabrizia Fiumi, presidente della Cri di Imola, sottolineando che il loro compito è quello di sottoporre gli automobilisti a prestazioni di assistenza sanitaria di primo livello, come la misurazione della pressione sanguigna, l”elettrocardiogramma e così via.

La funzione della polizia stradale e del personale di Autostrade per l”Italia è invece quella di dare informazioni sulle condizioni del traffico, notizie e consigli utili per una guida sicura e per viaggiare senza rischi. Inoltre, al presidio tutti i viaggiatori, adulti e bambini, possono compilare un quiz digitale sulla guida sicura, ricevendo in dono un etilometro e una borraccia termica. Si potrà, infine, partecipare a un quiz sulla sicurezza stradale che mette in palio simpatici regali brandizzati. (r.cr.)

Nella foto un operatore della Croce rossa di Imola

Torna la campagna #Seisicuro, anche la Cri di Imola in campo nell'area di servizio Sillaro per assistere gli automobilisti
Cronaca 30 Giugno 2019

Le regole d'oro della Polizia postale per scegliere la propria casa vacanze su internet in sicurezza

Scegliere online la casa in cui trascorrere le vacanze è un’operazione che può comportare rischi. Proprio per prevenire le truffe online, pertanto, la Polizia postale e delle Comunicazioni, l’Unione nazionale consumatori e la piattaforma Subito (numero uno in Italia in fatto di annunci di compravendita, con oltre 11 milioni di utenti unici mensili) hanno messo a punto un’azione di “sicurezza partecipata” al fine di informare e mettere in guardia i cittadini che, sempre più di frequente, ricorrono proprio a internet per programmare le loro ferie. Basti dare un’occhiata ai dati forniti dal Politecnico di Milano, infatti, per scoprire che solo il 2% degli italiani tra i 18 e i 75 anni, nel 2018, non ha usato la rete per organizzare l’ultima vacanza.

Ecco allora le otto regole d’oro suggerite da Polizia postale Subito e Unione nazionale consumatori per programmare un soggiorno in tutta sicurezza. Innanzitutto, è importante verificare che le immagini a corredo di un annuncio corrispondano effettivamente alla realtà, che siano realistiche, complete e non troppo “patinate”. Si può dunque usare un motore di ricerca web per immagini sul quale caricare le foto dell’annuncio per escludere che si tratti di una foto di repertorio, ma corrisponda a una casa reale. Seconda regola: verificare tramite le mappe satellitari se l’immobile scelto e la zona indicata dall’annuncio corrispondono alla descrizione fornita. Inoltre è buona norma, questo è il terzo consiglio, contattare via chat l’inserzionista, al fine di chiedere informazioni e foto aggiuntive sull’alloggio.

Andando avanti nella lista dei consigli utili, al quarto posto troviamo la voce “prezzo”: per capire se è troppo alto, basso o se è giusto, meglio fare una ricerca nella zona per capire se è in linea con la località in cui si trova e con le altre case della stessa tipologia. Ed ecco la quinta regola: se possibile, incontrare l’inserzionista per visitare la casa e consegnare di persona la cifra pattuita. Restando in tema di soldi, al sesto posto troviamo un’indicazione sul valore della caparra eventualmente richiesta, che è legittima, ma non deve superare il 20% del totale. Le ultime due regole, infine, riguardano documenti e modalità di pagamento: mai inviare documenti personali (patente, passaporto, carta d’identità) che possono essere usati per fini illeciti ed effettuare i pagamenti sempre su Iban (verificando tramite strumenti tipo Iban calculator se il conto corrente è italiano) o in ogni caso con metodi tracciati.

A questi consigli sarà data massima diffusione mediante pubblicazione sulle piattaforme di Polizia postale, Subito e Unc, sui social network e attraverso un video che le sintetizza ed è disponibile sul canale Youtube della Polizia di Stato. (r.cr.)

Le regole d'oro della Polizia postale per scegliere la propria casa vacanze su internet in sicurezza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast