Posts by tag: zefhir

Economia 6 Ottobre 2020

Zefhir, l’elicottero di Curti è pronto per decollare sul mercato

In occasione dell’ultima giornata dei Mondiali di ciclismo su strada, domenica 27 settembre, anche l’elicottero Zefhir si è levato in volo dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari a scopo dimostrativo. Zefhir è il primo elicottero al mondo dotato di paracadute balistico, progettato e realizzato a Castel Bolognese dall’azienda Curti Costruzioni meccaniche, specializzata nei settori meccatronico e aerospaziale. Un’inviata di sabato sera è salita a bordo per voi: qui vi raccontiamo la sua esperienza di volo, mentre le riprese video sono pubblicate sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

A margine dell’evento abbiamo chiesto a che punto è il lancio sul mercato di questo fiore all’occhiello della tecnologia nostrana, inserito anche dalla più accreditata rivista di settore, la tedesca Aerokurier, tra i primi tre elicotteri più innovativi del 2019. «Zefhir – ci aggiorna il responsabile marketing della Curti, l’ingegnere Mirco Cantelli – ha superato tutti i test e collaudi previsti dalle normative internazionali per la classe di velivoli “experimental”. Ha all’attivo oltre 15 mila ore di test ai banchi prova e diverse centinaia di ore di volo effettivo, svolte per lo più a Ozzano Emilia, dove ha sede l’hangar di Fly Safe, una delle aziende del gruppo Curti». (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): l’elicottero Zefhir in volo all’Autodromo di Imola lo scorso 27 settembre

Zefhir, l’elicottero di Curti è pronto per decollare sul mercato
Cronaca 3 Ottobre 2020

Le impressioni di volo sull’elicottero Zefhir della nostra inviata Francesca Gianstefani: «Non riuscivo a staccare gli occhi dal vetro»

L’ultima volta che sono salita su un aereo era gennaio, per andare a Londra. È strano perché per quanto soffra di vertigini e abbia una paura incontrollata del vuoto, volare non è mai stato un problema, anzi, mi piace proprio. Così quando mi è stato proposto di fare un giro in elicottero, proprio non potevo dire di no. Si trattava di un volo veloce, una manciata di minuti, sopra lo Zefhir di Curti. Quando sono arrivata, le pale erano ancora ferme, il pilota senza casco e l’autodromo in trepidante attesa del passaggio dei ciclisti.

È vero che non ho paura di volare, ma a guardarci bene l’elicottero sembrava piccolo, poco più grande di una macchina: un biposto blu elettrico, scintillante nel cielo nuvoloso. Hanno iniziato a risuonare, dentro di me, un po’ tutte quelle voci sentite nei giorni precedenti: «Stai attenta», «Se è brutto tempo non voli, vero?». Insomma, ero felice di essere lì, ma tranquilla, in quel momento, non tanto. Alla fine mi hanno fatta salire sull’elicottero, mi hanno legata e mi hanno messo in testa le cuffie con il microfono, come nei film. Quando l’elicottero si è staccato da terra e ha alzato la parte posteriore, ho capito subito che quel volo sarebbe stato molto diverso da qualsiasi altro. Avevo il cielo tutto intorno e Imola sotto i piedi, non riuscivo a staccare gli occhi dal vetro. (fra.gian.)

L’articolo completo su «sabato sera« dell’1 ottobre.

Nella foto: Francesca Gianstefani a bordo di Zefhir con il pilota Paolo Prezzi

Le impressioni di volo sull’elicottero Zefhir della nostra inviata Francesca Gianstefani: «Non riuscivo a staccare gli occhi dal vetro»
Economia 27 Settembre 2020

Anche «sabato sera» in volo sull'elicottero Zefhir di Curti in occasione dei Mondiali di ciclismo

In occasione dell”ultima giornata dei Mondiali di ciclismo su strada, in programma oggi domenica 27 settembre, anche l”elicottero Zefhir si è levato in volo dall”Autodromo Enzo e Dino Ferrari a scopo dimostrativo.

Zefhir è il primo elicottero al mondo dotato di paracadute balistico, progettato e realizzato a Castel Bolognese dal gruppo Curti, specializzato nei settori meccatronico e aerospaziale. Sabato sera è salito a bordo per voi, girando il video che qui vi presentiamo. Sul prossimo numero del settimanale, invece, la nostra inviata Francesca Gianstefani vi racconterà la sua esperienza di volo.

«Zefhir ha superato tutti i test e collaudi previsti dalle normative internazionali  per la classe di velivoli “experimental” –  spiega l’azienda – e ha già all’attivo oltre 160 ore di volo effettivo. È l’unico biposto al mondo interamente in fibra di carbonio, dotato di motore a turbina e di paracadute».

Le possibilità di commercializzazione prevedono la vendita a privati; la destinazione a usi commerciali, turistici o cargo, previa certificazione come ultraleggero; la vendita a enti governativi con allestimenti cosiddetti missionizzati; la trasformazione in drone per usi civili e militari. (lo.mi.)

Nella foto: l’elicottero Zefhir all’autodromo di Imola

Anche «sabato sera» in volo sull'elicottero Zefhir di Curti in occasione dei Mondiali di ciclismo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast