Economia

Zefhir, l’elicottero di Curti è pronto per decollare sul mercato

Zefhir, l’elicottero di Curti è pronto per decollare sul mercato

In occasione dell’ultima giornata dei Mondiali di ciclismo su strada, domenica 27 settembre, anche l’elicottero Zefhir si è levato in volo dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari a scopo dimostrativo. Zefhir è il primo elicottero al mondo dotato di paracadute balistico, progettato e realizzato a Castel Bolognese dall’azienda Curti Costruzioni meccaniche, specializzata nei settori meccatronico e aerospaziale. Un’inviata di sabato sera è salita a bordo per voi: qui vi raccontiamo la sua esperienza di volo, mentre le riprese video sono pubblicate sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

A margine dell’evento abbiamo chiesto a che punto è il lancio sul mercato di questo fiore all’occhiello della tecnologia nostrana, inserito anche dalla più accreditata rivista di settore, la tedesca Aerokurier, tra i primi tre elicotteri più innovativi del 2019. «Zefhir – ci aggiorna il responsabile marketing della Curti, l’ingegnere Mirco Cantelli – ha superato tutti i test e collaudi previsti dalle normative internazionali per la classe di velivoli “experimental”. Ha all’attivo oltre 15 mila ore di test ai banchi prova e diverse centinaia di ore di volo effettivo, svolte per lo più a Ozzano Emilia, dove ha sede l’hangar di Fly Safe, una delle aziende del gruppo Curti». (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): l’elicottero Zefhir in volo all’Autodromo di Imola lo scorso 27 settembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook