Cronaca

Guai per il circo, affissioni abusive e una denuncia per una lite con un anziano

Guai per il circo, affissioni abusive e una denuncia per una lite con un anziano

Il circo Millennium continua a far parlare di sé ancor prima del suo arrivo. Dopo che Giunta e Consiglio comunale di Imola hanno approvato una deroga al Regolamento sugli animali per permettere l’esibizione delle tigri, questa volta il problema sono le affissioni abusive con un assurdo corollario di denuncia per lesioni ai danni di un anziano.

Prima di tutto, ieri dal Comune è arrivata la comunicazione che gli agenti della polizia municipale hanno constatato «una pluralità di accertamenti» di violazioni del regolamento vigente in materia di affissioni «che si tradurranno in relative sanzioni». Molti dei volantini e manifestini visibili in giro per la città per pubblicizzare gli spettacoli (previsti nel Lungofiume dal 16 al 26 novembre) sarebbero stati attaccati in maniera abusiva. Non a caso, sempre secondo il Comune, molti cittadini hanno telefonato per segnalare il problema, compresa la sezione imolese della Lega Nord. 

Proprio una di queste affissioni sarebbe al centro di un”accesa discussione tra un pensionato di 75 anni e un circense di 54 anni, finita con una denuncia per lesioni personali aggravate ai danni di quest’ultimo. La vicenda risale a sabato 11. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, il circense, impegnato nell’affissione dei manifestini pubblicitari, si sarebbe arrabbiato perché l’anziano, dopo essersi fermato ad osservare il lavoro come il più classico degli umarell, l’avrebbe poi rimproverato per aver coperto altri manifesti affissi in precedenza. Il 54enne durante ha finito per colpire il 75enne al volto. Il pensionato si è recato al pronto soccorso per farsi medicare una ferita alla guancia giudicata guaribile in 10 giorni, da qui la denuncia per il 54enne.

La direzione del circo, dal canto suo, ha tenuto a precisare che erano «all’oscuro dell’accaduto», la pubblicità e le affissioni della tappa a Imola erano «state affidate ad una persona che non è in alcun modo componente della famiglia del Millennium, che da sempre si contraddistingue per la propria gentilezza nei confronti degli abitanti della città ove il circo fa tappa. Anche noi del circo Millennium siamo venuti a conoscenza dell’accaduto dai carabinieri di Imola e abbiamo preso subito provvedimenti con questa persona in quanto ci disconosciamo da questo tipo di comportamento».(l.a.)

Nella foto: uno dei manifestini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast