Cronaca

L'arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi lancia la Colletta di sabato 24 novembre promossa dal Banco Alimentare

L'arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi lancia la Colletta di sabato 24 novembre promossa dal Banco Alimentare

Una ricetta «antispreco» dello chef Alessio Malaguti per lanciare la 22ª edizione della Giornata nazionale della Colletta alimentare, promossa dalla Fondazione banco alimentare, in programma sabato 24. Imola è la sede del Banco Emilia Romagna e ha curato la presentazione dell’evento in regione con una iniziativa alla mensa dell’Antoniano di Bologna, nel corso di un incontro al quale hanno preso parte l’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, il direttore di Antoniano Onlus frate Giampaolo Cavalli, il direttore generale della Fondazione Banco Alimentare Onlus Giuseppe Parma e il presidente della Fondazione regionale Stefano Dalmonte.

Ospite d’eccezione lo chef Alessio Malaguti dell’Emporio Armani Caffè di Bologna, che ha preparato in diretta una ricetta antispreco utlizzando i prodotti recuperati ogni giorno dal Banco alimentare. «Nel 2017 – ha sottolineato il presidente Dalmonte – si è toccato il numero più alto dal 2005 di individui in povertà assoluta, oltre 5 milioni. Chiediamo a ognuno di fare la propria parte, donando la spesa a chi non se la può permettere». Il gesto della Colletta, con il quale il Banco Alimentare aderisce alla Giornata mondiale dei poveri 2018 indetta da Papa Francesco, è un tassello importante della rete che sostiene chi, quotidianamente, si occupa dei poveri perché, ha evidenziato monsignor Zuppi, «si fonda sulla gratuità e sul fare insieme di chi organizza e di chi vi partecipa. Promuovendo la Colletta, invitando ad un gesto concreto, il Banco consente a tanti di essere “azionisti della solidarietà”, magari a volte in maniera inconsapevole».

Qualche numero per capire chi e quanti sono gli azionisti della solidarietà di cui parla monsignor Zuppi. Per la Giornata della Colletta sono 145 mila i volontari impegnati in oltre 13 mila supermercati in Italia. Loro inviteranno tutte le persone ad acquistare e donare alimenti a lunga conservazione che andranno ad integrare quanto il Banco recupera nel suo lavoro quotidiano contro lo spreco di cibo. Tutti gli alimenti raccolti saranno poi distribuiti alle oltre 8 mila strutture caritative convenzionate e serviranno ad aiutare 1 milione 580 mila persone in difficoltà economica in Italia, compresi 140 mila bambini. Con la Colletta il Banco integra quanto raccolto quotidianamente attraverso il lavoro della rete logistica di 21 sedi.

L”articolo completo è su «sabato sera» del 15 novembre

Nella foto l”arcivescovo di Bologna con il direttore dell”Antoniano di Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast