Sport

Basket A2: il pirata Logan affonda Imola che si prende l'onore delle armi

Basket A2: il pirata Logan affonda Imola che si prende l'onore delle armi

Imola gioca bene, Treviso è più forte. La partita dura tre quarti e due minuti. Le Naturelle la guidano più degli avversari, ma quando conta la squadra di Menetti alza la voce. Logan, nome da pirata e mano da arrembaggio, affonda il galeone biancorosso nel mare aperto dell”ultimo quarto con tre cannonate consecutive da tre che fanno ammainare bandiera anche a Bj Raymond e Bowers, premiati come Mvp della serie A2 Est di gennaio e febbraio. A marzo non bastano nemmeno loro.
A metà primo quarto Le Naturelle sono avanti 13-9 (da tre Fultz) ma è il primo vantaggio oltre il possesso e dura poco (da tre Logan, 13-12). Fultz si ripete l”azione dopo, ma Treviso è vigile e ha la panca profonda. Burnett firma il nuovo pareggio (18-18) a 2 minuti dalla fine del quarto. Fultz fa tripletta da tre su quattro tentativi (21-18) e Bj dalla lunetta scrive il massimo vantaggio (23-18) che tiene alla fine del quarto.
Magrini allunga con tre liberi (26-18) dopo un minuto del secondo quarto. Menetti dalla panchina rimette Imbrò e alza la pressione in difesa per evitare la fuga di Imola. Chillo, Logan e Alviti infilano da tre in sequenza (32-31 dopo 16 minuti). Logan dalla lunetta firma il 32-33. Treviso è avanti, ma Simoni da tre la ricaccia indietro, e Logan ancora da tre lo imita. Bella partita.  
Nel terzo quarto tocca alla De Longhi provare la fuga (44-49 dopo 23 minuti). Le Naturelle tornano dentro (49-49) con Bj. Dagli italiani arriva poca roba (Rossi è l”unico segnalabile), dalla zona 2-3 di fine quarto arrivano un paio di palle da giocare in attacco che tengono Imola dentro al match (56-60 dopo 30 minuti).
L”ultimo quarto inizia con una difesa sbagliata e una palla persa di Imola che danno a Treviso il +8 (58-66). Treviso la vince qui. Raymond e Fultz erano in panca. A 8 minuti tondi dalla fine si arriva sul 58-69 grazie al solito Logan da tre. Ancora Logan due volte oltre l”arco. Sembra una sentenza senza appello (60-75 a 6 minuti dalla fine). Le Naturelle ci provano e arrivano a -7 con 110 secondi da giocare. De Longhi congela la partita. Imola si mangia anche al palla del -4. Il ferro spegne anche questo ultimo sogno. L”onore delle armi Le Naturelle se lo sono guadagnato. (Paolo Bernardi)
Il tabellino
Le Naturelle Imola – De Longhi Treviso 76-84 (23-18, 21-25, 12-17, 20-24)
Imola: Fultz 9, Bowers 15, Crow 9, Raymond 24, Simioni 9; Rossi 4, Magrini 6, Montanari. Ne. Ndaw, Whiltshire, Calabrese. All. Di Paolantonio.
Treviso: Imbrò 3, Burnett 4, Logan 32, Lombardi 11, Tessitori 14; Uglietti 4, Severini 6, Chillo 5, Alviti 5. Ne. Sarto, Barbante. All. Menetti.
Nella foto Isolapress, Bj Raymond contro Severini e Tessitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast