Cronaca

Ambrosini lascia dopo quattro mesi la presidenza di Area Blu. “Non ha condiviso gli indirizzi approvati dai soci'

Ambrosini lascia dopo quattro mesi la presidenza di Area Blu. “Non ha condiviso gli indirizzi approvati dai soci'

Non è durata molto la “luna di miele” tra Alessandro Ambrosini e Area Blu Spa. A poco più di quattro mesi dalla nomina, su designazione della sindaca di Imola, Manuela Sangiorgi, il presidente della società in house ha dato le dimissioni non condividendo le scelte in tema “di semplificazione dell’azione organizzativa dell’azienda e della governance”. 

Questo è quanto dice la stessa Amministrazione imolese nella nota di oggi con la quale  ha comunicato la notizia. Una nota che, dopo aver rivendicato il lavoro svolto, denota tutto il rammarico e una certa sorpresa: “Dal giorno del nostro insediamento stiamo lavorando, con profitto, per una reale discontinuità  di Area Blu, sia per quanto riguarda le modalità  di erogazione dei servizi sia per quanto riguarda la riduzione dei costi di approvvigionamento – si legge nello scritto del Comune – stiamo “mettendo a posto” molte storture, ed errori, del passato e ragionando su una visione complessiva e moderna della città  (bretella, gestione del verde, mobilità  sostenibile), seppur in un contesto difficile e con il problema noto dei vincoli di bilancio. Queste azioni sono state inserite nell’ultimo piano industriale (approvato all’unanimità  da tutti i soci). Durante l’ultima assemblea degli azionisti, abbiamo tuttavia notato, con rammarico, che il presidente, esprimendo una sua legittima opinione, non ha condiviso alcuni degli indirizzi espressi da tutti e volti, principalmente, ad una semplificazione dell’azione organizzativa dell’azienda e della governance”. 

Ambrosini è arrivato al vertice di Area Blu a metà ottobre, aveva partecipato alla selezione pubblica ed era stato indicato dal Comune di Imola, come gli spetta in virtù della maggioranza delle quote della Spa pubblica che si occupa di parcheggi, semafori, mautenzione della viabilità, mobilità, cimiteri, immobili pubblici secondo le esigenze dei vari enti e Comuni soci. Sangiorgi l’aveva definito «una figura di grande professionalità e competenza, un valore aggiunto per determinare al meglio le strategie e dare maggiore qualità a tutti i servizi»

Nella foto la sede di Area Blu e Alessandro Ambrosini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast