Economia

E' morto Umberto Cesari, “ambasciatore del Sangiovese' nel mondo

E' morto Umberto Cesari, “ambasciatore del Sangiovese' nel mondo

E’ scomparso ieri all’età di 79 anni Umberto Cesari, l’«ambasciatore del Sangiovese». Negli anni ’60 ha avviato sulle colline castellane un’azienda che conta oggi 355 ettari di vigneti su otto poderi tra l’Emilia e la Romagna (Claterna, Casetta, Parolino, Laurento, Cà Grande, Miravalle, Tauleto e Liano), una cantina da 20 mila metri quadri e milioni di bottiglie vendute in gran parte all’estero.

«Approdato al vino per passione, ha dedicato la sua vita alla vitivinicoltura, in particolare specializzandosi sui vitigni autoctoni – si racconta così sul sito web dell’azienda -. Partito con pochi mezzi e molto entusiasmo, in un momento in cui la qualità e la tipicità erano concetti lontani dalla Romagna, è riuscito negli anni a conquistare il ruolo di ambasciatore del Sangiovese nel mondo». Famosi soprattutto i vini rossi, Tauleto, Liano, quei sangiovesi vincitori di tanti premi, ma senza dimenticare i bianchi come albana, pignoletto e trebbiano. Una passione condivisa con la moglie Giuliana e tramandata ai figli Gianmaria e Ilaria.

Nella foto Umberto Cesari (dal sito web dell”azienda) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast