Cronaca

L'ex candidato sindaco dei 5Stelle Cristian Cavina: «Ho querelato per diffamazione il ministro Salvini»

L'ex candidato sindaco dei 5Stelle Cristian Cavina: «Ho querelato per diffamazione il ministro Salvini»

«Il 1° luglio ho presentato ai carabinieri una denuncia per diffamazione nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini». Sono queste le parole di Cristian Cavina, vicepresidente del consiglio comunale medicinese e candidato sindaco del M5S durante l’ultima tornata elettorale. A spingerlo ad una decisione del genere contro il vicepremier leghista, collega di Governo del suo partito, è l’attacco nei confronti dei negozi che vendono cannabis light «considerati luoghi di “diseducazione di massa” dove ci sono “droghe” e si incentiva “l’uso e lo spaccio” di sostanze stupefacenti» ricorda lo stesso Cavina, facendo riferimento alle dichiarazioni di Salvini dell’8 maggio scorso.

Il consigliere pentastellato è il titolare del negozio CanapEssere di via Corridoni a Medicina dove «vendiamo dai prodotti alimentari e cosmetici a base di canapa, oggettistica per il benessere» precisa Cavina. «Salvini anche se è un ministro non è autorizzato a dire falsità che diffamano e contribuiscono a mettere in ginocchio un’intera categoria di imprenditori. L’avrei querelato anche se fosse stato un semplice cittadino, perché le proprietà curative dei nostri prodotti sono testimoniate da studi scientifici».

La sua iniziativa si prospetta come la punta dell’iceberg di una vera e propria mobilitazione. Infatti fa seguito a quella della collega Gessica Berti, proprietaria del negozio Weedoteca di Budrio, la prima a denunciare le parole del vicepremier. «Non faremo nessuna class action – precisa Cavina -. E’ meglio presentare tante querele singole, perché danno sicuramente più fastidio. Spero, inoltre, che il mio ruolo politico possa dare ulteriore visibilità a quest’azione che mira anche a fornire una corretta informazione sull’argomento». (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» dell”11 luglio.

Nella foto: Cristian Cavina, titolare del negozio CanapEssere

2 Comments

  • Vietato fumare ma si possono acquistare liberamente prodotti a base di cannabis pro commercianti ?

  • @Armando ricordiamo, per correttezza e chiarire, che in Italia dal 14 gennaio 2017 è entrata in vigore la legge 242 che prevede la possibilità di vendere liberamente i derivati della cannabis sativa ma solo se presentano un contenuto di Thc, cioè il principio psicotropo (la sostanza che dà lo sballo), inferiore allo 0,5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast