Cronaca

«Hong Kong sta svelando la vera faccia della Cina». Alberto Forchielli commenta le rivolte in corso

«Hong Kong sta svelando la vera faccia della Cina». Alberto Forchielli commenta le rivolte in corso

«La situazione potrebbe peggiorare. Un po di preoccupazione c’è». Alberto Forchielli, dai microfoni della trasmissione “Circo Massimo” di Radio Capital, commenta le proteste in corso a Hong Kong, dove l’imprenditore ed esperto di economia imolese è di casa.

«In Cina il 1° ottobre si festeggiano i 70 anni del partito comunista, e sarebbe brutto fare la festa dei 70 anni con Hong Kong in rivoluzione, per cui c’è chi dice che la devono risolvere prima – entra nei particolari Forchielli –. Quindi loro hanno mandato questi duecento camion con dei cannoni ad acqua. E’ un bluff o fanno sul serio?».

Inoltre, «il regime sta facendo un sacco di propaganda, che dice che sono i nemici imperialisti che vogliono fermare lo sviluppo della Cina – aggiunge l’imprenditore –. Questa cosa di Hong Kong la mettono insieme alla guerra dei dazi».
Lo stesso trattamento viene riservato ai manifestanti: «Sono alti 1.60 e pesano 52kg, quando li vedi sembrano quasi ragazzini, però sono definiti terroristi e nemici della Cina – continua Forchielli –. Ogni tanto c’è qualche ragazzo di Hong Kong che cerca di fare passare i video su maltrattamenti della polizia, molto brutali, con militari in tenuta antisommossa che sparano dei proiettili, forse di plastica, ed i cinesi della madre patria li massacrano sui social».

Ancora, «la Cina vorrebbe prendersi Taiwan, ma i taiwanesi stanno guardando cosa succede ad Hong Kong, e se questo è il buongiorno col c***o che i taiwanesi ci stanno – prosegue l’imprenditore –. Se le robe ad Hong Kong continuano e la Cina interviene, il candidato presidente anti Cina viene eletto e quindi di fatto il partito comunista perde le lezione a Taiwan».

Insomma, «sono anni che i cinesi vogliono dire al mondo che sono buoni, che sono meglio degli americani, mentre Hong Kong sta svelando la loro vera faccia – conclude Forchielli –. Questi sono cinesi che non vogliono stare sotto altri cinesi. Ci sarà una ragione?». (lu. ba.)

Fotografia inviata da Alberto Forchielli: “Sulle barricate durante gli scontri del 2014”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast