Sport

Go-kart, piccoli talenti crescono insieme al «maestro» imolese Gabriele Lancieri

Go-kart, piccoli talenti crescono insieme al «maestro» imolese Gabriele Lancieri

Il go-kart come avviamento ed allenamento all’automobilismo. Oltre ad essere pilota, infatti, l’imolese Gabriele Lancieri è anche coach di automobilismo e, appunto, di go-kart sia per la scuola federale Aci Sport sia per alcuni «pilotini» che prendono seriamente il loro inizio di carriera nel karting, specialità dello sport motoristico che si corre con veicoli a quattro ruote con motore a scoppio e telaio tubolare in acciaio, piccoli ma non per questo meno competitivi. Proprio per il fatto di essere piccoli, i kart sono propedeutici alla carriera nell’automobilismo, infatti molti dei più grandi campioni delle serie massime, come la Formula 1, sono stati e ancora sono artisti di livello internazionale: Ayrton Senna, Michael Schumacher, Lewis Hamilton ed anche lo stesso Gabriele Lancieri, che oltre a competere in campionati come la Formula 3000, il Gt Open e la Le Mans Series, usa i go-kart per mantenersi in allenamento. «Da un lato il karting, nel mio caso endurance, è un grande allenamento – racconta Lancieri -. Dall’altro lato è un’ottima scuola propedeutica all’automobilismo vero e proprio per i giovani che cercano o sognano una carriera nell’automobilismo. La prima età utile per iniziare nelle auto vere, con la Formula 4, sono i 15 anni, mentre sui kart si può correre ben prima».

Fra i giovanissimi piloti che Lancieri segue c’è, ad esempio, il «nostrano» Thomas Baldassarri di Lugo, 10 anni e già una partecipazione al Mondiale di kart Rok. «Grazie al kart, Thomas sta facendo un apprendistato veloce – racconta Lancieri -. Come coach cerco di trasmettergli la mia esperienza di guida ma anche, e soprattutto, le strategie per le gomme e per le qualifiche, cioè come essere performante al cento percento soprattutto nelle prime fasi di gara così da riuscire poi ad affrontare ogni competizione al meglio. Il successo, poi, dipende dalle caratteristiche del pilota. Nel dettaglio, Thomas ha dimostrato una bella crescita durante l’anno, affrontando numerose gare contro, complessivamente, oltre 100 piloti. Tutta esperienza che gli sarà utile in futuro, sia nei kart ma anche se dovesse scegliere di passare all’automobilismo vero». Il debutto di Baldassarri è stato positivo, piazzato a metà classifica fra 140 avversari tra gli 8 e i 14 anni. Un altro giovanissimo pilota di kart che ha appena iniziato la sua avventura è l’imolese Alex Solani, che a metà ottobre ha debuttato nel Trofeo Aci Città di Bologna classe Okj 125 dopo avere vinto il campionato regionale classe mini nel 2016. Per entrambi i «pilotini» il kart è divertimento puro mosso dalla passione per i motori tipica della Motorvalley, ma in futuro potrebbe magari diventare una professione, proprio come è stato per tanti altri piloti poi diventati leggende dell’automobilismo. (mi.mo.)

Nella foto: Thomas Baldassarri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast