Cronaca

La coop Coala gestore unico per canile e gattile, affidamento per tre anni da gennaio 2020 al dicembre 2022

La coop Coala gestore unico per canile e gattile, affidamento per tre anni da gennaio 2020 al dicembre 2022

Dal prossimo gennaio 2020 il canile e il gattile comunali avranno un gestore unico. L’unica offerta arrivata è quella della cooperativa Coala, che già da un decennio gestisce il canile e che, come previsto dal bando unico, a partire dal prossimo anno si occuperà anche dell’altra struttura di via Gambellara. Ad interessarsi del bando era stata, in estate, anche una cooperativa modenese, che poi non ha concretizzato l’offerta. Coala si è dunque aggiudicata i prossimi tre anni di gestione di canile e gattile, da gennaio 2020 a dicembre 2022, per un importo complessivo di 797.920 euro (ribasso dello 0,01%), più altri 532 mila in caso di rinnovo del contratto per un massimo di 24 mesi oltre la scadenza.

«Siamo felici di poter continuare il nostro lavoro di cura dei cani – commenta Serena Mirri, presidente della coop. Coala, a nome suo e delle altre 5 operatrici delcanile -. Siamo consapevoli che la gestione unica di due strutture diverse, seppur vicine, è una grande sfida. I primi mesi del nuovo anno saranno un periodo di transizione per “prendere la mano” con il nuovo servizio dedicato ai gatti della struttura e delle colonie feline, stiamo già imparando e sarà decisivo l’aiuto di Cristina Ferri, attuale presidente della coop. Gatto Nero che gestisce il gattile e che a partire da gennaio entrerà nell’organico di Coala». Gatto Nero, infatti, chiuderà i battenti.

Stando al nuovo bando, il gestore dovrà impegnarsi a uniformare i fornitori e altre figure, come i consulenti alla contabilità e alla sicurezza, al fine di risparmiare su alcune spese di gestione. Questo, infatti, era uno dei motivi con cui l’ex assessore all’Ambiente, Andrea Longhi, aveva proposto il bando unico. «Potremo sicuramente razionalizzare alcuni costi – commenta Mirri -, ma le spese aumenteranno inevitabilmente perché dovremo nutrire e curare il doppio degli animali». Una nota positiva viene invece dal nuovo regolamento per la gestione di canile, gattile e colonie feline approvato a giugno dalla Giunta Sangiorgi che prevede norme, servizi e tariffari utili al benessere degli animali e alla gestione della struttura che prima non erano contemplati. (mi.mo.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 21 novembr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast