Cronaca

Coronavirus, oggi nessun caso positivo e 6 guariti nell'imolese. Venturi ha ricordato: “In regione siamo a meno di un nuovo contagio per ogni infettato”

Coronavirus, oggi nessun caso positivo e 6 guariti nell'imolese. Venturi ha ricordato: “In regione siamo a meno di un nuovo contagio per ogni infettato”

Oggi solo buone notizie per il nostro territorio: nessun decesso, nessun caso positivo e 6 nuove guarigioni: 3 a Medicina, 2 a Imola e 1 a Casalfiumanese. “Le guarigioni sopravanzano in maniera significativa i nuovi infettati” ha commentato il commissario regionale all’Emergenza Coronavirus Sergio Venturi riferendosi ai dati generali dell’Emilia Romagna dove i guariti sono già 7.609 su un totale di 23.723 casi totali, oggi 289 in più i malati e 463 i guariti. “Il paziente zero di Codogno ne ha infettati 6, questa malattia ha un grande tasso di contagiosità, ora siamo sotto R1 che significa che siamo a meno di un nuovo contagio per ogni infettato. Stiamo scendendo verso lo zero, probabilmente non ci arriveramo. Io spero che il sole e la temperatura più alta ce ne liberi almeno per un po”, i coronavirus in genere fanno fatica, ma è una speranza. Comunque meno pazienti attivi ci sono meno possibilità ha il virus di passare da una persona all”altra. E” la buona notizia che vediamo tra una decina di giorni, seppur tra alti e bassi”.

Ritornando nel circondario, rimangono quindi fermi a 359 i casi positivi su un totale di 3582 tamponi effettuati, compresi 153 guariti con doppio tampone (78 a Medicina, 50 a Imola, 16 a Castel San Pietro, 3 a Dozza, 2 a Borgo Tossignano, 2 a Casalfiumanese, 1 a Castel Guelfo, 1 a Mordano), e 37 decessi (27 a Medicina, 5 a Imola, 3 a Castel San Pietro Terme, 1 a Dozza, 1 residente fuori dal Circondario). Sono 204 i maschi e 155 le femmine, 171 residenti a Medicina, 115 a Imola, 32 a Castel San Pietro Terme, 7 a Castel Guelfo, 6 a Dozza, 6 a Mordano, 4 a Borgo Tossignano, 3 a Casalfiumanese e 15 persone residenti fuori dal Circondario.

Tra i positivi: 23 hanno 85 e più anni, 69 tra i 75 e gli 84 anni, 76 tra 65 e i 74 anni, 187 tra i 14 e i 64 anni (e più precisamente, analizzando ulteriormente il dato con le linee che utilizza solitamente il Ministero della Salute: 52 nella classe d’età 14-39 e 135 tra i 40 e i 64) e 4 al di sotto dei 14 anni. In costante calo il numero dei pazienti Covid positivi ricoverati a Imola: solo 10 nelle aree covid per acuti (di cui 1 in terapia intensiva) e 15 nel reparto post acuti dell”Ospedale di Comunità di Castel San Pietro Terme. Altre 15 persone stanno trascorrendo la convalescenza in quarantena nell’albergo convenzionato l’Eurohotel di Imola. 

Venturi è ritornato anche sul tema dei tamponi e dei test sierologici: “La difficoltà del tampone non è nella diagnostica ma nel prelievo non è appoggiare un cotton fioc sulla punta del naso o sulla lingua. Quelli li facciamo solo noi, perché serve un professionista. I test sierologici credo fra una decina di giorni credo che ci saranno già un certo numero di test commerciali che si possiamo testare e autorizzare – white list – e a quel punto i laboratori privati potranno offrirli anche ai cittadini, ovviamente a loro spese. Così come se viene positivo dovrà essere confermato con un tampone se negativo non c’è bisogno di fare nulla. Ma non danno una patente di invulnerabilità non è risolutivo. Dopo quindici giorni va rifatto”. (l.a.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast