Cronaca

Coronavirus, due casi in più. L’Ausl si riorganizza per la normalità. Venturi: “Entro la settimana completati i test sui sanitari”

Coronavirus, due casi in più. L’Ausl si riorganizza per la normalità. Venturi: “Entro la settimana completati i test sui sanitari”

Due casi positivi ad Imola e due guariti a Medicina. Il bilancio della giornata rimane abbastanza positivo. Nei 69 accessi in pronto soccorso dalle 8 di ieri alle 8 di stamattina solo 3 sospetti Covid. In ospedale a Imola i ricoverati per Covid sono 11, solo 6 nel reparto post acuti di Castel San Pietro e 10 le persone ospitate in convalescenza all”Eurohotel. Oltre all’attività delle équipe Usca per le visite e i tamponi a persone con sintomi e relativi contatti sul territorio, le “cugine” Uscra hanno controllato le case di riposo e le residenze anziani (42 accessi). E’ noto che in molte zone italiane ci sono stati tragici focolai ma nell’imolese “ad oggi nessun caso di positività nelle strutture del territorio” sottolinea l’Ausl.

“Entro questa settimana termineremo lo screening sierologico di tutti gli operatori sanitari dell’Emilia Romagna e in molte si è già cominciato con gli operatori delle cra e delle forze dell”ordine – ha ricordato il commissario all’Emergenza Sergio Venturi – sapremo quanti hanno avuto il Covid magari da asintomatici, che è il grande tallone d’Achille di questa malattia. Questo è il primo giro poi dovremo rifarlo per mantenere sereni coloro che lavorano”.

Nel circondario salgono così a 366 i casi refertati dall”avvio della pandemia. Di questi, a tutt”oggi sono 196 i guariti (100 a Medicina, 65 a Imola, 17 a Castel San Pietro, 4 a Mordano 3 a Dozza, 2 a Borgo Tossignano, 2 a Casalfiumanese, 2 a Castel Guelfo, 1 fuori dal Circondario). Ancora positivi rimangono in 133 (44 a Medicina, 50 a Imola, 13 a Castel San Pietro, 5 a Castelguelfo, 3 a Dozza, 2 a Mordano, 2 a Borgo Tossignano, 1 a Casalfiumanese e 13 fuori dal Circondario). E non vanno, come sempre, dimenticati le 37 persone morte (27 a Medicina, 5 a Imola, 3 a Castel San Pietro, 1 a Dozza, 1 residente fuori dal circondario). Nel dettaglio statistico, i 366 casi vedono 209 maschi e 157 femmine; di questi 23 con 85 e più anni, 70 tra i 75 e gli 84 anni, 78 tra 65 e i 74 anni, 190 tra i 14 e i 64 anni (e più precisamente 53 nella classe d’età 14-39 e 137 tra i 40 e i 64) e 5 al di sotto dei 14 anni.  

In tutta l”Emilia Romagna, dall’inizio dell’epidemia si sono registrati 24.914 casi di positività. Oggi ne abbiamo 252 in più rispetto a ieri ma anche 222 guariti (9.439 in totale) e le persone in isolamento a casa, cioè con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono 8.384, cioè 114 in meno rispetto a ieri. “Oggi abbiamo 33 decessi negli ospedali e 8 nelle case di riposo, ma sono convinto che anche nelle cra siamo in una situazione di gestione positiva dei casi di Covid-19 anche nelle cra, i casi sono in diminuzione” ha concluso il commissario.

Vista la progressiva riduzione dei ricoveri di pazienti Covid-19 si sta gradualmente riattivando la normale attività nelle Aziende sanitarie come indicato ieri dalla stessa Regione. A Imola è ripartita già da oltre una settimana l’attività chirurgica con l’oncologica, su indicazione medica, e poi gradualmente quella con priorità di classe A (massimo 30 giorni di attesa secondo le indicazioni del ministero della Salute perché passibili di aggravarsi rapidamente). Da domani, informa oggi l’Ausl, “i posti letto chirurgici passeranno da 28 a 44 con un incremento di 16 e quelli medici internistici non Covid passano a 91, mentre in area Covid restano solo 15 posti letto e in quella dei pazienti in attesa di esito del tampone restano 18 stanze”. 

Per quanto riguarda le altre prestazioni ambulatoriali, invece, occorerrà attendere le prossime settimane: si partirà dagli screening oncologici.  

Inoltre, dal 4 maggio riprenderà la distribuzione della contraccezione per giovani adulti fino ai 26 anni presso il Consultorio familiare e sarà riattivato lo Spazio Giovani per i ragazzi tra i 14 e i 19 anni per colloqui psicologici, visite ginecologiche e contraccezione. Tutte attività su appuntamento: per una consulenza psicologica chiamare il mercoledì pomeriggio, dalle 14 alle 17 al tel.0542 604194; per una visita ginecologica o la consegna gratuita dei contraccettivi, telefonare il lunedì ed il mercoledì dalle 14 alle 16 al tel.0542 604190. (l.a.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast