Cronaca

Coronavirus, 3 casi in più nell'imolese, ma i guariti sono più del doppio dei malati. Più colpiti gli uomini delle donne

Coronavirus, 3 casi in più nell'imolese, ma i guariti sono più del doppio dei malati. Più colpiti gli uomini delle donne

Sono 3 i nuovi casi positivi al Coronavirus nel circondario oggi, di cui 2 a Imola ed uno a Castel San Pietro. Salgono così a 379 i casi positivi refertati dall’Ausl di Imola dall”avvio della pandemia, di questi, i casi attivi, ossia ancora positivi o malati, sono 102 mentre quelli già guariti (doppio tampone negativo) sono 239. Dalle 8 di ieri alle 8 di stamattina sono stati 4 i ricoveri Covid correlati e attualmente sono in tutto 9 le persone in ospedale per Covid (3 in Terapia intensiva e 6 in reparto). Svuotati Ecu e Osco di Castello,quindi, salgono a 17 le persone ospitate in convalescenza o isolamento all”Eurohotel di Imola. I dati del bollettino sanitario ritornano in asse sulla via di un netto decremento dell’epidemia nel circondario, che significa anche sintomi meno gravi ma soprattutto capacità di individuare tempestivamente ogni caso ed eventuali contatti e trattarli con la terapia. Buon viatico per la famosa fase 2 attesa lunedì.

In tutta l”Emilia Romagna i dati sono analoghi: i nuovi casi di positività (208 in più) sono meno delle nuove guarigioni (259 in più). Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus abbiamo 25.644 positivi con 12.581 già guariti, i casi attivi sono 9.484. Purtroppo continuano i decessi (28 oggi) che portano a 3.579 il totale. 

Le statistiche elaborate dalla Regione sull”andamento dell”epidemia vede come la classe d’età numericamente più colpita quella dai 50 ai 59 anni seguita da quella dagli 80 ai 90 anni. Difficile fare un paragone col circondario dove l’analisi sulle classi di età è fornita in modo diverso, ma sul totale dei 379 casi, poco meno della metà, cioè 143, rientra tra i 40 e i 64 anni e 93 dai 75 anni in su.

Nettamente diverso, statisticamente, è l”andamento di genere: a livello regionale ha colpito leggermente più le donne 51% degli uomini 47% (c”è una piccola quota di dati mancanti), mentre la mortalità vede al contrario un 60% di uomini e un 40% di donne. Nel circondario di Imola, invece, sono stati nettamente più colpiti gli uomini: 217  maschi contro 162 femmine. 

Passando ai diversi comuni: i casi attivi, ossia ancora positivi, sono 28 a Medicina, 46 a Imola, 6 a Castel San Pietro, 4 a Castel Guelfo, 1 a Dozza, 2 a Mordano, 2 a Borgo Tossignano, 13 fuori dal Circondario. I guariti sono 116 a Medicina, 80 a Imola, 25 a Castel San Pietro, 4 a Mordano, 5 a Dozza, 2 a Borgo Tossignano, 3 a Casalfiumanese, 3 a Castel Guelfo, 1 fuori dal Circondario.  

Come sempre non vanno dimenticati i 38 decessi: 28 a Medicina, 5 a Imola, 3 a Castel San Pietro Terme, 1 a Dozza, 1 residente fuori dal circondario. (l.a.)

Nella foto tamponi rapidi drive-through davanti all”ospedale di Imola e infografiche della Regione con le classi d”età più colpite e l”andamento delle curve dei nuovi casi rispetto alle guarigioni

QUI TUTTO IL REPORT REGIONALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast