Cronaca

Stazione ecologica Montericco, dialogo complicato. Panieri: «Fatto un passo avanti»

Stazione ecologica Montericco, dialogo complicato. Panieri: «Fatto un passo avanti»

«Abbiamo fatto un passo avanti: siamo partiti dai cartelli “no discarica” e ora parliamo di un’isola ecologica». Il sindaco di Imola, Marco Panieri, porta a casa almeno un punto al termine della lunga serata di ieri dedicata al progetto dell’isola ecologica Montericco e punto riuso. Un confronto con i cittadini a tratti complicato alla ricerca del dialogo con il quartiere Pedagna dopo le firme (2.200) raccolte dal comitato contrario all’impianto. Senza dimenticare l’accelerazione per partecipare ai bandi del Pnrr (l’impianto costerà 1,8 milioni ed è in capo al ConAmi) che ha prodotto una certa confusione favorendo critiche e polemiche, rilanciate anche ieri sera.

Panieri e l’assessora all’Ambiente, Elisa Spada, supportati dall’architetto Piancastelli, hanno dettagliato le caratteristiche del progetto «che è diverso da quello iniziale del 2015». Perchè in sette anni molte cose sono cambiate. Quindi nessun taglio di cassonetti, nè un self service aperto 24h su 24 bensì un «impianto gestito da operatori e con orari di chiusura, un’area ecologica che sarà a servizio dei residenti e solo per i prodotti che ognuno produce nella quotidianità».

«Martedì in Giunta formalizzeremo quanto detto questa sera mentre le tipologie di rifiuti da conferire sarà tema dei prossimi incontri pubblici di confronto e condivisione, ne faremo sei» ha rimarcato il sindaco a chi sollevava dubbi per la possibile presenza di materiali inquinanti o pericolosi. Massima attenzione per l’inserimento paesaggistico e aggiustamenti per disinnescare i timori su viabilità e traffico (si stima un impatto di due camion in più al giorno), dato che lo spazio individuato dall’Amministrazione è accanto alla vecchia centrale di cogenerazione Hera in Pedagna, all’angolo tra via Montericco e via San Benedetto.

«Il progetto è molto bello ma è sbagliata la collocazione» hanno rilanciato alcuni residenti della zona. «”Di fianco a casa mia no” capisco – ha concluso Panieri – ma purtroppo questo accadrà anche se trovassimo un altro sito qualcuno di fianco ci abiterà…» (l.a.)

Il link al video integrale https://www.youtube.com/watch?v=avuH6mlLDY0

Nella foto tante gente all’incontro di ieri sera sulla nuova isola ecologica Montericco nella tensostruttura del centro sociale La Tozzona in Pedagna (Isolapress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook