Cronaca

Un calcio… alla guerra, da Osteria Grande aiuti per l’Ucraina

Un calcio… alla guerra, da Osteria Grande aiuti per l’Ucraina

Tra le iniziative di sostegno alla popolazione ucraina colpita dalla guerra, merita una segnalazione la raccolta di beni organizzata dall’Associazione Calcio Osteria Grande. L’operazione, condotta dal vicepresidente Mario Poli e da Eva Morbidelli del direttivo dell’associazione, ma condivisa da tutto il Consiglio, si è svolta in coordinamento con il negozio Il Bebè di Osteria Grande, gestito da una famiglia ucraina in contatto con la rete di distribuzione degli aiuti.

Un centinaio le persone che hanno aderito all’iniziativa, portando alla sede dell’associazione beni di vario genere, alimentari, prodotti igienici di vario tipo, medicinali, giochi e cartoleria varia per bimbi, indumenti e biancheria. «Giovedì 24 marzo caricheremo il camion con quanto raccolto, che andrà a portare il materiale sia ai profughi, sia a chi si trova ancora nelle zone di guerra in Ucraina – spiega Eva Morbidelli a nome degli organizzatori -. Abbiamo chiesto la collaborazione a tutta la nostra rete di associati e alle famiglie dei bambini iscritti. Inoltre, abbiamo fatto girare la notizia attraverso i social». (mi.ta.)

Nella foto: i beni raccolti dall’Osteria Grande Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook