Cronaca

Wasp stampa in 3d l'allestimento della 23° esposizione internazionale di Triennale Milano

Wasp stampa in 3d l'allestimento della 23° esposizione internazionale di Triennale Milano

E’ la Wasp di Imola a firmare -o forse sarebbe meglio dire a stampare- l’allestimento di “Unknown Unknowns-An Introduction to Mysteries”, la 23° esposizione internazionale di Triennale Milano.

«Nell’ottica del riuso e della sostenibilità, l’allestimento è stato interamente creato attraverso la stampa 3D e prodotto negli spazi di Triennale da grandi stampanti, sviluppate per questa specifica applicazione architettonica, utilizzando solo materiali di origine naturale e in gran parte derivati da sottoprodotti dell’industria agroalimentare – spiega l’azienda –. Si tratta della prima volta in assoluto che un allestimento in stampa 3D viene completamente prodotto all’interno di spazi museali e in soli 10 giorni, realizzando 32 moduli l’uno diverso dall’altro».

E «per realizzare questo progetto Wasp ha usato la stampante 3D architettonica Crane Wasp – aggiunge –. Un sistema modulare di stampa 3D collaborativa composto da una unità stampante principale che può essere assemblata in diverse configurazioni a seconda dell’area di stampa e delle dimensioni del manufatto architettonico da costruire in 3D. Per le esigenze di questo specifico allestimento Wasp ha trasportato e assemblato Crane Wasp all’interno degli spazi del museo e ha miscelato il materiale vicino alla stampante allestendo un cantiere edile al primo piano di Triennale». (lu.ba.)

Nella fotografia di Wasp, la stampa dell”allestimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook