Sport

ExtraGiro raccoglie 5 mila euro per lo Ior, anche sui primi italiani di gravel c’è lo zampino di Selleri

ExtraGiro raccoglie 5 mila euro per lo Ior, anche sui primi italiani di gravel c’è lo zampino di Selleri

C’è ExtraGiro, il gruppo diretto dal mordanese Marco Selleri e da Marco Pavarini, a curare l’organizzazione dei primi Campionati Italiani Gravel della storia, che verranno assegnati domani, domenica 18 settembre, ad Argenta. La prima edizione della gara che assegna le maglie tricolori di questa specialità, nuova ma in rapida diffusione, vede già 170 iscritti, considerando sia Open (Elite e U23, sia maschile che femminile) che Amatori. Prevista la differita su Rai Sport.

Prima dell’Italiano Gravel, ExtraGiro ha però portato a compimento anche la «Via Romagna per lo Ior», pedalata di beneficenza di 462 km (in tre tappe) avviata l’8 settembre a Comacchio e conclusa sabato 10 settembre con l’ingresso dei 13 protagonisti in bicicletta all’Italian Bike Festival, fiera che si è tenuta all’autodromo di Misano. In sella anche ex atleti di spessore come Andrea Collinelli, Roberto Conti e Gian Paolo Grisandi. Organizzata con l’impegno diretto di Marco Selleri, coinvolto nell’iniziativa dall’amico Romano Randi, ex ciclista prof e oggi volontario per l’Istituto Oncologico Romagnolo (Ior), la pedalata ha già ricevuto donazioni per oltre 4.700 euro sulla piattaforma di raccolta fondi, a cui si aggiungono oltre mille euro raccolti con la vendita delle divise personalizzate realizzate da Alé Cycling. (ma.ma.)

PER DONARE ALL’ISTITUTO ROMAGNOLO ONCOLOGICO (IOR)

Massimo Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook