Sport

Imolese, disastro natalizio ad Alessandria

Imolese, disastro natalizio ad Alessandria

Era una finale? Una partita da non sbagliare? Bene, il 2-0 per l’Alessandria racconta tutto, di una sfida sbagliata fin dal fischio d’inizio, con una formazione assai discutibile e un atteggiamento più natalizio che da battaglia. Tutti bocciati, altro che buone feste, dall’allenatore in giù.

Il punto. Senza lo squalificato Cerretti, mister Anastasi si affida a una linea difensiva a 4 formata da Scremin, Milani, Zagnoni e De Vito; a centrocampo dalla destra Faggi, i due centrali Bensaja e Zanini e alla sinistra Eguelfi; davanti De Feo e Stijepovic. In porta ovviamente Rossi. Una formazione con giocatori fuori ruolo e con giocatori in panchina davvero poco considerati, come Fonseca, Fort e soprattutto Annan.

La partita. Al 3’ l’Alessandria si divora subito un gol. Prima c’è Sylla che tira forte in porta, Rossi respinge e Ghiozzi spara altissimo a porta vuota. L’Imolese risponde quasi allo stesso modo al 7’: Faggi mette la palla dalla destra al centro dell’area e Stijepovic centra il portiere, poi si ripete pochi secondi dopo, con un’altra scarponata di sinistro. La partenza è subito pimpante. Non c’è che dire, la partita è viva, tanto che all’11’ Sylla si beve Eguelfi e cade a terra, ma per l’arbitro non è rigore. Il penalty arriva al 19’: sempre Sylla, stavolta sulla sinistra, dribbla Milani (un disastro oggi) e Rossi lo atterra. Sul dischetto Galeandro, che porta in vantaggio i piemontesi al 21’. Il raddoppio dell’Alessandria arriva al 28’: punizione dalla destra di Sini e Galeandro di testa trova la doppietta (con Zanini a terra che reclama fallo). Un colabrodo, con Sylla a tirare fuori tutto solo al 33’. Dopo avere sbagliato la formazione, Anastasi al 39’ prova a cambiare le carte inserendo Fonseca per Eguelfi. Nel recupero addirittura Zagnoni esce in barella (ginocchio) e De Feo è acciaccato (spalla), così Anastasi decide di arrivare alla fine in 9, senza fare cambi. Una mezza follia, che però gli va bene.

La ripresa. Entrano dunque Fort e Agyemang per i due infortunati Zagnoni e De Feo. Ovviamente la partita è molto più bloccata e l’Imolese non ha armi per cercare di avvicinarsi ai padroni di casa. Anzi, al 58’ Sylla si beve per l’ennesima volta Milani e va vicino al gol. E arriva il cambio: Zanon per Scremin. Siamo già al minuto 83 e c’è una punizione al limite dell’area per un fallo su Stijepovic: batte lo stesso attaccante, forte ma centrale e il portiere si salva coi pugni. Ancora Imolese al 93’ con Zanini che si inserisce e tira fortissimo, ma trova il miracolo di Liverani. Nel mezzo due rovesciate in area, prima di Fort e poi di Fonseca. L’Imolese non fa mai mai mai gol. Buone feste. (p.z.)

Alessandria – Imolese 2-0 (2-0)

Imolese (4-4-2): Rossi; Scremin (59’ Zanon), Milani, Zagnoni (46’ Fort), De Vito; Faggi (74’ Rocchi), Bensaja, Zanini, Eguelfi (39’ Fonseca); De Feo (46’ Agyemang), Stijepovic. All. Anastasi.

Gol: 21’ Galeandro (rig.) (A), 28’ Galeandro (A).

Ammoniti Imolese: Milani, Stijepovic, Fort.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook