Cronaca

A Ozzano una stella per le vittime di mafia. Lelli: «Gesto in onore del generale Dalla Chiesa dopo l’arresto di Messina Denaro»

A Ozzano una stella per le vittime di mafia. Lelli: «Gesto in onore del generale Dalla Chiesa dopo l’arresto di Messina Denaro»

Con un po’ di ritardo rispetto a Natale, a Ozzano è spuntato un fiore simbolo del periodo, una stella di Natale appunto, in un luogo fortemente evocativo. Un gesto simbolico ma profondo che una cittadina ha voluto lasciare sotto il cartello stradale della via Carlo Alberto Dalla Chiesa. «Una nostra concittadina che si firma Ottavia – racconta il sindaco, ha lasciato un fiore natalizio attaccato al cartello che indica via Carlo Alberto Dalla Chiesa con un biglietto con su scritto “Carlo Alberto questa è la stella che hai fatto brillare nei nostri cuori. Ozzano opera da sempre perché prevalga la cultura della legalità e idealmente tutta la collettività, si è unita e identificata nel bellissimo gesto compiuto da Ottavia. La speranza è che questa stella di Natale brilli a lungo come una cometa e insegni a tutti il cammino verso una società dove a brillare siano i valori del rispetto, libertà e solidarietà».

Il generale Dalla Chiesa dedicò la vita intera alla lotta alla mafia tanto da esserne ucciso, nel 1982 a Palermo, in un attentato dove morirono anche la moglie e un agente di scorta.  «Questo gesto – prosegue Lelli – non è di certo casuale, e onorando il ricordo del generale Dalla Chiesa la nostra concittadina ha voluto idealmente ricordare l’arresto, avvenuto proprio in questi giorni, del latitante Matteo Messina Denaro e rendere i dovuti e meritati onori alle nostre Forze dell’Ordine che per più di trent’anni non hanno mai abbandonato le indagini convinti, prima o poi, di riuscire ad arrestarlo. E così è stato».

Sempre per il primo cittadino «la nostra comunità si è sempre dimostrata sensibile alla lotta alla mafia. Negli anni abbiamo fatto molte iniziative, l’ultima nel marzo scorso, con un dibattito pubblico dal titolo “Le mafie sono qui: dobbiamo combatterle” presente anche il procuratore di Bologna Lucia Musti che da più di trent’anni combatte gli affari delle mafie e le sue radicazioni. A queste iniziative gli ozzanesi hanno sempre risposto positivamente – conclude Lelli – riempiendo le sale e in paese sono diversi i luoghi dedicati agli eroi caduti in questa battaglia che oltre alla già citata via Dalla Chiesa, vede quelle dedicate a Impastato oppure la rotonda Falcone e Borsellino». (r.cr.)

Nella foto del Comune di Ozzano la stella di Natale e il biglietto lasciato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook