Posts by tag: Natale

Cronaca 25 Dicembre 2020

Ospedale di Imola: gli auguri di Natale della vicepresidente della Regione Schlein e il sindaco

Un augurio per il Natale al lavoro e un grazie agli operatori sanitari dell”Ospedale di Imola è arrivato questa mattina dalla vice presidente della Regione Emilia-Romagna, Elly Schlein, accompagnata anche dal sindaco di Imola, Marco Panieri, dal direttore sanitario dell”Azienda Usl di Imola, Andrea Neri, dal direttore del Dipartimento Medico Oncologico, Antonio Maestri, e dal direttore di Pronto soccorso e Medicina di Urgenza, Rodolfo Ferrari. Con loro anche Alberto Minardi,  direttore del Distretto sanitario di Imola e responsabile della task force impegnata a gestire il focolaio nella cra Venturini.

Foto di Isolapress

Ospedale di Imola: gli auguri di Natale della vicepresidente della Regione Schlein e il sindaco
Cronaca 25 Dicembre 2020

Il Natale delle parole luminose scritte sospese nell’aria, da Imola a tante altre città dell’Emilia Romagna

La parola che si fa poesia, endecasillabo e strofa musicale, e illumina la notte per dare conforto in un momento difficile. In Emilia-Romagna questo sarà il Natale delle parole luminose scritte e sospese nell’aria, come a Imola è stato fatto in centro storico con le frasi celebri di Ayrton Senna

Ogni città ha così il suo Virgilio, per rimanere in tema di Dante, che ammalia con i suoi endecasillabi le strade del centro di Ravenna. A Bologna Lucio Dalla, a Rimini Vasco Rossi e Tonino Guerra, a Sarsina Plauto, a Scandiano il grande Giosuè Carducci, a Piacenza una filastrocca popolare e a Santarcangelo di Romagna, oltre ai poeti dialettali, ci sono artisti che consegnano versi a domicilio come un Delivery letterario. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): la Giunta di Imola sotto le luminarie nel centro storico di Imola 

Il Natale delle parole luminose scritte sospese nell’aria, da Imola a tante altre città dell’Emilia Romagna
Cultura e Spettacoli 25 Dicembre 2020

Ricordi e curiosità a tavola per le feste

Tortellini o cappelletti, bolliti, arrosti, pandori e panettoni, mascarpone e tiramisù: a Natale sono, tradizionalmente, i principi della tavola. Ma ci sono anche altri piatti che ognuno di noi ha nel cuore, o perché ne ama particolarmente il sapore o perché fanno parte della propria tradizione familiare o sono legati ad un ricordo, o ancora perché originali o curiosi.

Abbiamo chiesto ad alcuni amici di consigliarci una ricetta da provare per le feste, attingendo, appunto, al proprio vissuto, costruendo così una sorta di menù che va dall’antipasto con le polpettine di zucca della nuotatrice Ilaria Bianchi o con il pesce scappato dell’attrice Lucia Ricalzone, ai primi del cantante Nearco (spaghetti del contadino), dello scrittore Corrado Peli (garganelli dei ricordi), dell’attore e regista Stefano Randisi (pasta coi broccoli a tegame o infornata… con sorpresa), dell’attrice Maria Pia Timo (zuppetta di Natale), fino al secondo proposto dal musicista Fabrizio Bugani (spezzatino di manzo coi cardi). Per il dolce, suggeriamo invece un semifreddo al torrone tratto dal libro di Monica Campagnoli e Michela Tarozzi pubblicato da Bacchilega editore, Presto ch’è pronto. Con i migliori auguri di Buone Feste. (r.c.)

Tutte le ricette su «sabato sera» del 24 dicembre.

Ricordi e curiosità a tavola per le feste
Cronaca 23 Dicembre 2020

«Solidarietà in circolo», successo per l’iniziativa a cui ha aderito anche il Pd di Imola

Si è conclusa martedì scorso la campagna «Solidarietà in circolo», promossa a livello nazionale dal Partito Democratico, per la raccolta di beni di prima necessità da destinare alle famiglie e ai singoli cittadini che stanno attraversando momenti di grande difficoltà.

Il Pd imolese ha aderito con sei punti di raccolta, nei quali nell’arco di 15 giorni i volontari hanno accolto i cittadini che hanno deciso di dare il proprio contributo, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, raccogliendo tantissimi prodotti per la cura personale e l’igiene della casa che sono stati consegnati nella giornata di oggi all’associazione No Sprechi di Imola e della Caritas Parrocchiale di Castel San Pietro che si occuperanno della distribuzione alle persone che ne hanno bisogno. Nel primo pomeriggio una delegazione di segretari di circolo e volontari PD dei diversi territori ha consegnato i prodotti a No sprechi alla presenza del presidente Alfonso Bottiglieri e della vicepresidente Fulvia Felini. In serata avverrà la consegna anche alla Caritas Parrocchiale castellana.

Raggiante la segretaria territoriale del Pd, Francesca Marchetti. «Sono molto orgogliosa del successo dell”iniziativa. Questa campagna di solidarietà ha dimostrato il grande cuore di tanti cittadini che anche in questa fase di emergenza e soprattutto durante il periodo natalizio, non si sono tirati indietro e anzi hanno aderito da tutti i territori valorizzando il senso di comunità e solidarietà. Grazie alla generosità di tanti abbiamo potuto consegnare una grande quantità di prodotti. Tantissimi i circoli che si sono messi in gioco e che hanno contribuito, da Imola a Castel San Pietro, dall’unione comunale di Casalfiumanese a Mordano. Senza dimenticare la donazione dal Pd di Borgo Tossignano alla Caritas locale e del Pd di Medicina che donato ai propri iscritti e volontari mascherine e i tablet alla casa protetta. Questa è la politica in cui crediamo, fatta di solidarietà e condivisione, che non lascia nessuno indietro soprattutto nei momenti di difficoltà. Il Pd ha dimostrato con un piccolo gesto i propri valori e il proprio senso di appartenenza, pronto per aiutare e sostenere chi è in difficoltà. Un grazie particolare alle associazioni che si spendono quotidianamente verso le nostre comunità». (da.be.)

«Solidarietà in circolo», successo per l’iniziativa a cui ha aderito anche il Pd di Imola
Cronaca 23 Dicembre 2020

Natale 2020, Imola Bevande ha scelto di sostenere la Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna

Il Natale 2020 di Imola Bevande sarà all’insegna della solidarietà e della condivisione. In occasione di questa festività, infatti, la nota azienda imolese di distribuzione del settore beverage ha scelto di sostenere con una donazione l’attività della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus.

Con questa iniziativa, capace di coprire i costi per il recupero e la distribuzione di prodotti per 21 mila pasti, Imola Bevande conferma la propria sensibilità all’indirizzo delle realtà sociali e solidali del territorio. «Al termine di un’annata così difficile e contraddistinta dalle tante criticità che ci hanno accomunato tutti – spiega Giuseppe Sgalaberni, amministratore delegato dell’azienda -, abbiamo deciso di sostenere i nostri dipendenti anticipando la cassa integrazione e riconoscendo un premio ai nostri agenti con un contributo mensile.  La chiusura dei locali e l’incertezza sulle aperture  sta colpendo pesantemente il nostro settore ma non mancherà mai la volontà di sostenere queste iniziative». (da.be.)

Natale 2020, Imola Bevande ha scelto di sostenere la Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna
Cronaca 20 Dicembre 2020

Radioimmaginaria e i 4 consigli di Potito per un Natale ecologico

Quattro consigli per un Natale ecologico e fare un regalo all’ambiente. A dare questi consigli in un video è Potito, il dodicenne di Stornarella (Foggia), inviato di Radioimmaginaria, che si è imposto agli onori della cronaca quando nel settembre 2019, in vista dello Sciopero mondiale per il futuro, aveva deciso di presentarsi da solo nella piazza del suo comune per protestare contro il cambiamento climatico, armato solo di un cartello raffigurante una torta farcita di plastica con sopra scritto “I keep an eye on you” (vi tengo d”occhio). In seguito a questo gesto intraprendente è riuscito in collaborazione con «Le Iene» a discutere faccia a faccia con Sergio Costa, Ministro dell”ambiente e della tutela del territorio e del mare. 

Fino al 25 dicembre 2020 Potito conduce sui canali di Radioimmaginaria (il network europeo degli adolescenti dagli 11 ai 17 anni con più di 300 speaker provenienti da 50 città in 8 Paesi diversi) «CalenGREENdario», un podcast giornaliero di due minuti in onda alle ore 15:00, dove, seguendo l”idea di un calendario dell”Avvento, regala ogni pomeriggio un nuovo consiglio di ecologia quotidiana.

Per questo ha deciso di registrare in occasione delle prossime feste natalizie un video (per vederlo basta cliccare qui) dove spiega come piccolissimi accorgimenti nella vita di tutti i giorni possano rendere la nostra routine più ecologica: dall”indossare una mascherina lavabile, a preferire un sapone solido a quello liquido, fino ad usare una borraccia per bere o a scaricare le green app che aiutano ad avere una vita più sostenibile, seguendo il motto: «A Natale fate un regalo all’ambiente». L”emergenza climatica – affermano i ragazzi di Radioimmaginaria – è ancora un problema centrale per l”epoca che stiamo vivendo e ancora una volta ci vogliamo schierare dicendo che, nonostante la crisi ambientale sia stata messa in secondo piano rispetto alla pandemia in corso, iniziare a preoccuparsi dell”ambiente modificando le proprie abitudini quotidiane può essere davvero il primo passo per cambiare seriamente le cose». (da.be.)

Radioimmaginaria e i 4 consigli di Potito per un Natale ecologico
Cronaca 19 Dicembre 2020

Artigianato e… galline al mercatino di Natale del Centro «La Tartaruga»

Il Centro occupazione «La Tartaruga» aprirà le sue porte oggi, sabato 19 dicembre, per uno straordinario mercatino di Natale. Un evento all’aperto che ovviamente seguirà tutti i protocolli anti Covid previsti.

Dalle ore 14 alle ore 16, infatti, si potrà visitare il Centro, in via Capitolo 2 a Toscanella di Dozza, per acquistare l”oggettistica artigianale creata dalle ragazze e dai ragazzi de «La Tartaruga« e per fare un saluto alle galline del Pollaio Sociale. Il merchandising sarà disponibile nel mercatino. (da.be.)

Artigianato e… galline al mercatino di Natale del Centro «La Tartaruga»
Cronaca 18 Dicembre 2020

Coronavirus, il premier Conte illustra il nuovo decreto legge per le festività natalizie

In serata, in una conferenza stampa, il premier Conte ha illustrato il decreto legge con le nuove norme anti Coronavirus per il periodo delle festività natalizie. Come già annunciato qualche settimana fa, dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021, saranno vietati gli spostamenti in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, compresi quelli per raggiungere le seconde case fuori regione.

Nello specifico, inoltre, tutta Italia sarà «zona rossa» nei giorni prefestivi e festivi dal 24 dicembre al 6 gennaio 2021, ovvero nelle giornate del 24-25-26-27-31 dicembre e del 1-2-3-5-6 gennaio 2021. Saranno consentiti solo gli spostamenti per motivi di lavoro, salute e necessità anche all”interno del proprio Comune. Possibile anche ricevere in casa un massimo di due persone (parenti o amici) dalle 5 alle 22. Non inclusi nel conteggio i figli minori di 14 anni, le persone con disabilità e conviventi non autosufficienti. Chiusi negozi, centri estetici, bar e ristoranti, dove è consentito solo l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni. Consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione, mentre l‘attività sportiva all’aperto solo in forma individuale. Aperti supermercati, beni alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Porte aperte nelle chiese e nei luoghi di culto fino alle ore 22.

Nei restanti giorni feriali, quindi 28-29-30 dicembre e 4 gennaio 2021, l’Italia sarà in «zona arancione» dove saranno consentiti gli spostamenti all’interno del proprio Comune. I cittadini dei comuni fino a 5 mila abitanti in questi giorni potranno uscire dai confini per un raggio di 30 km senza bisogno di mostrare alcuna autocertificazione, ma senza poter andare nei comuni capoluoghi di provincia. Sempre chiusi bar e ristoranti, dove sarà consentito solo l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni. Negozi aperti fino alle 21. (da.be.)

Nella foto: la conferenza stampa del premier Conte

Coronavirus, il premier Conte illustra il nuovo decreto legge per le festività natalizie
Cronaca 17 Dicembre 2020

«Auguri sotto le finestre», da domani nelle strade dei quartieri imolesi Zolino, Pedagna e Marconi

In occasione delle festività natalizie, all’interno del progetto «Rapporti di buon vicinato», che si occupa del contrasto alle solitudini involontarie, in particolare degli anziani, gli auguri di speranza e di solidarietà arriveranno direttamente sotto le finestre di scuole, case residenze anziani, condomini, centri sociali e un condominio solidale in tre quartieri di Imola. Una piccola carovana percorrerà tre brevi itinerari, in cui gli auguri verranno diffusi tramite un veicolo, tra quelli utilizzati da Anteas per il trasporto di persone in difficoltà.

Il passaggio degli auguri avverrà dalle ore 14.30 alle ore 16.30: venerdì 18 dicembre nel quartiere Zolino (via Villa, giardino Europa Unita, via Landi, via Tinti, via Anna Frank, via Monte Battaglia); sabato 19 dicembre in Pedagna (via Montericco, via Vivaldi, via Punta, via Puccini); mercoledì 23 dicembre nel quartiere Marconi (via Scarabelli, via Bucci, via Cenni, via Galilei, via Milana). 

Sono previste soste in alcuni punti, dove gli auguri saranno da ascoltare ma anche da vedere, da dietro ai vetri o affacciati per qualche minuto alle finestre. Nei giorni precedenti verranno infatti consegnati lanterne e lumini, assieme al messaggio «Accendi la luce del buon vicinato! Illumina le tue finestre con una candela o una piccola luce, come impegno personale a tenere accesa la solidarietà nel tuo quartiere». «Nei vari luoghi in cui sosteremo – spiegano gli organizzatori – chiederemo quindi alle persone (agli ospiti, agli alunni…) e alle famiglie di accendere un lumino alle finestre, durante o dopo il nostro passaggio, appena fa buio, in segno di adesione a un “caldo” rito comunitario».

L’iniziativa è a cura di Anteas Imola, ExtraVagantis Teatro, cooperativa sociale Solco Prossimo, con la collaborazione del centro sociale Giovannini, associazione Juvenilia, Asp e Auser, con la collaborazione tecnica di Cgil Imola e Spi. (lo.mi.)

Nella foto: la locandina dell”iniziativa

«Auguri sotto le finestre», da domani nelle strade dei quartieri imolesi Zolino, Pedagna e Marconi
Cronaca 15 Dicembre 2020

«Solidarietà in circolo», il Pd imolese a sostegno di No Sprechi e Caritas

Anche il Pd imolese aderisce alla campagna «Solidarietà in Circolo», promossa dal Partito Democratico a livello nazionale, per la raccolta di beni di prima necessità che saranno consegnati sul territorio ad associazioni di volontariato impegnate nel sostegno alle persone in difficoltà. Da oggi e fino al 22 dicembre i volontari saranno a disposizione, in pieno rispetto delle norme sicurezza anti Covid, per raccogliere prodotti per l’igiene personale e per la casa come concordato con le associazioni che riceveranno la donazione, ovvero No Sprechi di Imola e la Caritas Parrocchiale di Castel San Pietro Terme. «In questa fase di emergenza e soprattutto durante il periodo natalizio crediamo che mettere in campo azioni che valorizzino il senso di comunità e solidarietà sia un piccolo gesto per una comunità politica che vuole coltivare l’attenzione verso il prossimo — spiega la segretaria Francesca Marchetti —. Chiediamo a tutti i cittadini il proprio sostegno e di diffondere questa iniziativa solidale».

Si potranno consegnare i prodotti presso la sede della Federazione di Imola di viale Zappi tutte le mattine dalle ore 8 alle ore 11.30 compresi sabato 19 e domenica 20 a partire da mercoledì 16 fino a martedì 22 dicembre. Il Circolo Pedagna a Imola in via Puccini 36 sarà invece aperto sabato 19 e domenica 20, dalle ore 9,30 alle 12. A Casalfiumanese il circolo PD in via 1 maggio 21, presso il Centro Commerciale Martelluzza, sarà aperto nelle giornate di venerdì 18 e sabato 19 dalle 10 alle 11,30. A Castel San Pietro la sede dell’unione comunale di via San Martino sarà invece aperta nelle giornate di venerdì 18 dalle 9,30 alle 12 e dalle 17 alle 19,  sabato 19 dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, domenica 20 dalle 10 alle 12 e lunedì 21 dalle 9,30 alle 12 e dalle 16 alle 19. «L’obiettivo è quello di raccogliere prodotti per l’igiene personale (bagnoschiuma, shampoo, saponette…) e prodotti per la pulizia della casa – conclude Marchetti – Anche le unioni Comunali del Pd di Casalfiumanese,  Mordano e  Castel Guelfo hanno aderito e si organizzeranno per portare il materiale nel punto di raccolta della Federazione». (da.be.)

Nella foto: la segretaria del Pd imolese Francesca Marchetti

«Solidarietà in circolo», il Pd imolese a sostegno di No Sprechi e Caritas

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast