Cronaca

Cronaca 2 Marzo 2018

Scatti innevati per la nuotatrice imolese Alessia Polieri: «E' stato come tornare bambina»

Ieri non sono certo passati inosservati gli scatti che hanno immortalato la nuotatrice imolese Alessia Polieri. Niente acqua o spiagge dorate, ma «solo» un bel manto bianco a far da cornice alla piscina scoperta dell”impianto comunale «Ruggi». La portacolori dell”Imolanuoto si è divertita a mettersi in posa a bordo vasca, nonostante le temperature rigide e la neve che cadeva copiosa.

Alessia, ma come ti è venuta quest”idea un po” bizzarra?

«Di getto, anche se era una cosa che avrei sempre voluto fare. C”avevo già pensato a Livigno, ma la neve era troppo dura. Invece ieri era soffice perché appena caduta, quindi è stato perfetto».

Dicci la verità, ma quanto avevi freddo?

«Molto. Decisamente molto di più di quello che sembra dalle foto o potete anche solo immaginare (ride, nda)».

Oltre ad essere una campionessa in acqua, hai dimostrato di essere a tuo agio anche nella neve.

«Mi è sempre piaciuta devo ammetterlo. E poi è come ritornare un po” bambini per una volta».

Quali sono le tue prossime gare in programma?

«Questo weekend sarò ai Regionali a Forlì, mentre il prossimo ad un meeting a Milano. Poi ci riaggiorniamo ad aprile».

Dopo il singolare «book» fotografico per Alessia giusto il tempo di una bella doccia calda e via, verso altri obiettivi. Magari, pero”, la prossima volta tra le corsie della sua amata piscina.

d.b.

Nelle foto (di Alessia Polieri): il «book» fotografico della nuotatrice imolese

Scatti innevati per la nuotatrice imolese Alessia Polieri: «E' stato come tornare bambina»
Cronaca 2 Marzo 2018

Neve e gelo, Autostrade ha riaperto l'A14, ancora tratti “bianchi' su Stradelli Guelfi e Montanara

Le autostrade A1 Milano-Napoli, A14 Bologna-Taranto e A13 Bologna-Padova sono riaperte. Una buona notizia dato che la chiusura dell”A14 ha causato un notevole aumento del traffico sulle provinciali e sulle comunali.

Tra l”altro proprio su alcune provinciali ci sono alcuni problemi dovuti alla patina di ghiaccio causata dal fenomeno del “gelicidio”. In particolare la provinciale 14 (Codrignano) zona Borgo Tossignano, gli Stradelli Guelfi in zona Castel San Pietro e la Montanara da Fontanelice al confine toscano “presentano molti tratti bianchi in corso di pulizia”. La segnalazione arriva dalla Città metropolitana che ha in capo le strade ex provinciali. “Da questa notte sono operativi i mezzi spargisale così come i mezzi spazzaneve e spargisale ma si raccomanda la massima attenzione e si consiglia di tenere le catene a bordo anche se il veicolo è dotato di gomme termiche” scrivono dalla Città metropolitana.

Anche Autostrade raccomanda prudenza: “La transitabilità in sicurezza sulle autostrade è stata completamente ripristinata grazie all”incessante lavoro di oltre 500 mezzi operativi – scrivono -, tuttavia si invitano gli utenti in viaggio verso i tratti interessati ad utilizzare la massima prudenza, informandosi costantemente sulle condizioni meteo e di viabilità prima di partire e durante il viaggio”. 

Molti problemi anche per chi deve viaggiare in treno per ritardi e convogli cancellati. Rfi, segnalava a metà mattina che era sospesa la circolazione ferroviaria sulle linee Genova – Milano, Genova – Torino, Genova – Savona e Parma – La Spezia a causa del gelicidio che ha ghiacciato le linee di alimentazione elettrica dei treni. In Emilia Romagna e in Veneto “l’offerta di treni è garantita superiore all’80% e al 100% dei treni ad alta valocità” dicono da Rfi aggiungendo che sulla rete regionale “la circolazione procede con regolarità”. Anche se ci sono state modifiche sul il servizio Tper sulle linee Fer Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d”Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara. 

r.c.

Camionisti in difficoltà ieri

Neve e gelo, Autostrade ha riaperto l'A14, ancora tratti “bianchi' su Stradelli Guelfi e Montanara
Cronaca 2 Marzo 2018

Neve, immagini suggestive da Imola e dintorni. IL VIDEO

Il giorno dopo la nevicata è il momento ideale per godersi qualche scatto di Imola e dintorni firmati Isolapress. In bici, in autobus, a piedi, con gli animali o a bordo vasca, la coltre bianca regala sempre momenti indimenticabili.

r.c.

Nella foto: in bici in mezzo alla neve

Neve, immagini suggestive da Imola e dintorni. IL VIDEO
Cronaca 2 Marzo 2018

Neve e gelo, A14 chiusa da San Lazzaro a Cattolica almeno fino al pomeriggio

La pioggia gelata è arrivata come previsto e ha costretto Autostrade per l”Italia a chiudere al transito alcuni tratti autostradali. Al momento sono l”A1 da Milano Sud a Sasso Marconi, l”A13 dall”allacciamento con la A14 e Ferrara sud, l”A14 da San Lazzaro a Cattolica, la diramazione per Ravenna e il raccordo di Casalecchio.

“Come noto il fenomeno della pioggia gelata non può essere contrastato con le operazioni di salatura preventiva del manto stradale, che sui suddetti tratti si ripetono senza sosta da oltre 48 ore – comunicano da Autostrade -. Il sottile strato di ghiaccio che si forma sulla pavimentazione quando la pioggia gelata viene a contatto con il suolo rende il fondo estremamente scivoloso, quindi non è possibile consentire la circolazione in sicurezza dei veicoli”.

“I mezzi che si trovano nei tratti chiusi possono percorrerli tramite operazioni di navettaggio (Safety Car) effettuate con pattuglie della Polizia Stradale e mezzi di Autostrade per l”Italia, ma con tempi di attesa molto lunghi in relazione ai volumi di traffico presenti. Si consiglia – continuano da Autostrade – di evitare di intraprendere il viaggio verso le zone interessate dalla pioggia gelata almeno fino al pomeriggio di oggi, quando il rialzo termico dovrebbe portare alla cessazione del fenomeno”.

Neve e gelo, A14 chiusa da San Lazzaro a Cattolica almeno fino al pomeriggio
Cronaca 2 Marzo 2018

Elezioni politiche, domani seggi aperti dalle 7 alle 23, niente telefonino in cabina

Sta per cominciare la lunga maratona elettorale. I seggi saranno aperti domani dalle ore 7 alle 23 di domani, poi comincerà lo spoglio a partire dalle schede del Senato e a conclusione con quelle della Camera.

Chi ha compiuto 18 anni entro il 4 marzo e tutti i maggiorenni che ancora non hanno ancora raggiunto i 25 anni di età potranno votare esclusivamente per la Camera. Gli elettori con più di 25 anni anche per il Senato. 

Per poter votare occorrerà recarsi al seggio con un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

Chi dovesse richiedere una nuova tessera elettorale perché ha completato tutti egli spazi disponibili per i timbri oppure in caso di smarrimento o deterioramento, deve recarsi a ritirarne un”altra presso gli uffici elettorali del proprio Comune di residenza. Gli uffici elettorali hanno predisposto delle aperture straordinarie e saranno tutti aperti domani, domenica 4, dalle ore 7 alle 23. 

Come documento si può utilizzare la carta d’identità oppure la patente di guida, il passaporto, il libretto della pensione, la tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale o quella dell”Unione nazionale ufficiali in congedo d”Italia (convalidata da un comando militare).

Nella cabina elettorale non si può portare il telefono cellulare (sono previste sanzioni). 

r.c.

Nella foto un giovane elettore mette la sua scheda nell”urna durante le precedenti elezioni politiche del 2013 (archivio Isolapress)

Elezioni politiche, domani seggi aperti dalle 7 alle 23, niente telefonino in cabina
Cronaca 2 Marzo 2018

Neve e gelo, nessuna sanzione per chi non si presenta a visite ed esami causa il maltempo

A causa dell”ondata di maltempo, la rete del sistema sanitario è stata rafforzata già da ieri, in particolare quella del 118 di Bologna così come tutti i mezzi di soccorso sul territorio metropolitano. A comunicarlo è l”Azienda usl di Imola. In particolare, è attiva fin dalle 12 di ieri “un”ambulanza aggiuntiva sull”area di Imola” mentre l”ambulanza di Borgo Tossignano rimarrà operativa “sulle 24 ore per poter garantire al meglio i soccorsi in vallata – scrivono dall”Ausl -. Pronto soccorso generale ed ortopedico, così come reparto e sale operatorie di Ortopedia dell”ospedale Santa Maria della Scaletta, sono pronti all”attivazione di specifici piani di potenziamento in caso di necessità”.

Ieri non vi sono stati particolari problemi o afflussi oltre il normale al pronto soccorso, ma l”invito è limitare al minimo gli spostamenti, uscendo di casa solo se strettamente necessario e con il giusto equipaggiamento (ben coperti e dotati di calzature antiscivolo) e porre molta attenzione per evitare le cadute. A preoccupare è soprattutto il fenomeno del gelicidio, il ghiaccio che potrebbe trasformare la neve in una lastra scivolosa. Per venire incontro alle esigenze dei cittadin,i l”Ausl ha deciso che chi non si è presentato a visite ed esami ieri, giovedì 1 marzo, oppure non si presenterà oggi, venerdì 2 marzo, o domani, sabato 3 marzo, sarà automaticamente giustificato per l”eventuale mancata disdetta e non incorrerà nella sanzione prevista. Non è necessario neppure recarsi agli sportelli per giustificare l”eventuale assenza, è sufficiente riprenotare l”esame o la visita mancata.

Normalmente chi non si presenta ad un appuntamento senza disdirlo o modificarlo entro i 2 giorni lavorativi precedenti (la giornata del sabato è considerata lavorativa) deve pagare una sanzione pari all”importo del ticket per la prestazione stessa prevista per la fascia di reddito più bassa, fino al tetto di 36,15 euro (ad eccezione della chirurgia ambulatoriale per cui il tetto è di 46,15 euro).

r.c.

Nella foto il centro prelievi presso l”ospedale vecchio di Imola (foto d”archivio)

Neve e gelo, nessuna sanzione per chi non si presenta a visite ed esami causa il maltempo
Cronaca 1 Marzo 2018

Maltempo, le abbondanti nevicate hanno provocato la caduta di un cedro a Mordano

A Mordano, oggi, le abbondanti nevicate hanno provocato la caduta di un cedro posto nel cortile della scuola elementare e media Aldo Moro, all”incrocio tra via Cavallazzi e via Lughese, proprio sotto al semaforo.

L”incidente si è verificato nel pomeriggio, quando l”albero è caduto in mezzo alla strada nel tratto che da Imola va verso Massalombarda. Per fortuna non si sono registrati danni a persone e auto e tutto si è risolto, per fortuna, solo con un grande spavento.

Sul posto sono intervenute le forze dell”ordine e i Vigili del fuoco che hanno provveduto a rimuovere lo stretto indispensabile, prima di transennare la zona e chiudere la strada. La riapertura è prevista per lunedì.

Tra l”altro è stato dichiarato pericolante un altro albero quindi dovrà essere abbattuto.

r.c.

Nelle foto l”albero caduto

Maltempo, le abbondanti nevicate hanno provocato la caduta di un cedro a Mordano
Cronaca 1 Marzo 2018

Neve, domani scuole chiuse in tutto il circondario imolese e Ozzano. Da stanotte allerta gelicidio

Proseguono senza sosta, come annunciato, le precipitazioni nevose sul territorio. La situazione dovrebbe perdurare almeno fino alla mezzanotte e, per questo motivo,  domani saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado e tutti i servizi educativi del circondario imolese e Ozzano Emilia, così come si legge sul sito della Città metropolitana di Bologna.

Inoltre, sempre per la giornata di domani, l”Arpa Er ha già emesso una nuova allerta meteo di codice arancione e giallo per pioggia che congela al suolo (gelicidio) dalle 0 alle ore 24. A Castel San Pietro e Ozzano è stata disposta anche la chiusura straordinaria dei cimiteri. A parte qualche comprensibile disagio non si segnalano situazioni particolarmente critiche e, in vallata, si sta cercando di pulire completamente le strade di collegamento alle vie principali.

Si raccomanda, quindi, la massima prudenza alla guida, utilizzando veicoli dotati di pneumatici invernali e catene. L”Ausl, inoltre, come si legge sul sito del Comune di Casalfiumanese, consiglia di «evitare il più possibile gli spostamenti a piedi o in auto e, se invece fosse assolutamente necessario uscire, sarebbe più opportuno scegliere abiti caldi che coprano bene le estremità del corpo, oltre a usare scarpe antiscivolo per evitare cadute accidentali».

In tutto il territorio, comunque, continua incessante l”opera dei mezzi spazzaneve e spargisale, oltre al lavoro di tutte le forze dell”ordine e della Protezione civile per rendere sicure e percorribili le strade e garantire così la sicurezza dei cittadini.

r.c.

Nella foto (Isolapress): una ragazza sparge segatura per evitare la formazione del ghiaccio

Neve, domani scuole chiuse in tutto il circondario imolese e Ozzano. Da stanotte allerta gelicidio
Cronaca 1 Marzo 2018

La Bottega del Cotto cerca nuovi donatori

«In questi primi mesi, grazie all’interazione con l’Emporio solidale, alla Bottega del cotto siamo riusciti a garantire un pasto completo a 38 persone tutti i giorni della settimana. A queste si sommano altre 6/7 persone seguite dall’asilo di Caritas. Chiaramente, se ci fossero più donazioni, riusciremmo a elargire maggiori quantità di cibo cotto. Speriamo che presto nuove realtà seguano l’esempio di Camst e Sacmi». Fulvia Felini, vice presidente di No sprechi (che riunisce sette associazioni cittadine: Croce Rossa, Caritas, Auser, Anteas, San Vincenzo, Santa Caterina e Trama di Terra, nda), riassume così il primo periodo d’attività del nuovo servizio che prende vita in via Garibaldi (attivo dal 23 ottobre, inaugurato il 24 novembre) e soprattutto le prospettive. «I margini per aumentare le donazioni e ridurre lo spreco sono ancora ampi», sottolinea Fulvia.

L’accordo è stato promosso dal Banco Alimentare (che collabora attivamente anche con l’Emporio solidale) e sostenuto dalle donazioni Camst e Sacmi. Nei primi tre mesi di servizio sono state distribuite 4.626 porzioni (primi, secondi, contorni e condimenti) corrispondenti a oltre 12 quintali di cibo. Altre 1.320 porzioni (circa 2,7 quintali) sono state distribuite presso l’Emporio solidale per evitare di conservare troppo a lungo, durante la chiusura per le festività natalizia, il cibo rimasto.

«E’ un’esperienza ancora in una fase sperimentale, ma i primi risultati sono buoni – continua Felini – e il Banco sta lavorando per chiudere un accordo anche con Cefla per ampliare il servizio di raccolta. Siamo fiduciosi».

Alla Bottega del cotto, che raccoglie prodotti grazie alla legge Gadda che ha permesso ed incentivato la donazione di prodotti cotti, possono accedere quindi per legge persone con un indicatore Isee inferiore a 3.000 euro.

L’identikit degli utenti del servizio è presto fatto: «Sono tutti italiani, perlopiù anziani soli, a cui si aggiungono alcuni cinquantenni e sessantenni disoccupati e poche famiglie più numerose – continua Felini -. Si tratta di persone già seguite dalle associazioni socie di No sprechi, che vivono in una condizione di difficoltà. Vengono un paio di volte a settimana e noi gli forniamo viveri per coprire i turni fino al turno successivo. Si tratta di persone di grande onestà: quando hanno del cibo a casa sono i primi a dirlo perché sanno che può essere più utile a qualcun altro».

La Bottega del cotto si aggiunge, come ricordato, all’esperienza dell’Emporio solidale di via Lambertini, che nei suoi primi quattro anni di attività (ha aperto a marzo 2014) ha raccolto le esigenze, soprattutto alimentari, di 501 famiglie del circondario imolese, corrispondenti a oltre 1.700 persone a cui sono stati distribuiti prodotti alimentari freschi e confezionati per un totale di 2.242 quintali. I prodotti provengono dal Banco Alimentare, delle collette realizzate con la cooperazione di Coop Alleanza 3.0, del Mercato ortofrutticolo, di alcuni forni imolesi e di altri privati (come nel caso dei prodotti cotti). Oltre ai bisogni alimentari, all’emporio vengono evasi anche bisogni differenti quali cancelleria, casalinghi, vestiario e accessori.

Christian Fossi


La Bottega del Cotto cerca nuovi donatori
Cronaca 1 Marzo 2018

Neve, scuole chiuse solo in vallata. Mezzi e forze dell'ordine al lavoro per la sicurezza delle strade

Alla fine la neve è arrivata. Copiosa su tutto il territorio, come previsto dall”allerta meteo diramata ieri dall”Arpa Er (valida fino alla mezzanotte di oggi), sta interessando da questa notte sia la collina che la pianura.

A Imola, così come a Castel San Pietro e Ozzano, le scuole sono rimaste aperte. Inoltre la Prefettura ha nuovamente posto il divieto di circolazione per i mezzi pesanti dalle ore 22 di ieri, fino a cessata esigenza in tutta la provincia di Bologna (qui il comunicato) e sono presenti pattuglie della Polizia municipale ai caselli dell”A14 di Imola e Castel San Pietro. A Ozzano, come si legge sulla pagina del Comune e sul profilo facebook del sindaco Luca Lelli, oggi non sarà garantito il servizio di post scuola alle Gnudi di Mercatale ,mentre il servizio di trasporto scolastico sarà garantito ad eccezione di alcune aree (l”ufficio scuola provvederà a contattare esclusivamente gli iscritti che non potranno utilizzare il servizio nella giornata odierna).

Viste le previsioni le scuole della vallata sono rimaste chiuse nella giornata di oggi e, per la giornata di domani, la situazione sarà vagliata nel pomeriggio. Non è da escludere un provvedimento analogo visto che, come si legge in una nota della Città Metropolitana di Bologna, già alcuni comuni montani hanno deciso la chiusura anche per venerdì 2 marzo. Al di là degli ovvi disagi, la situazione più complicata al momento è segnalata a Sassoleone sul fronte della viabilità, mentre i servizi di acqua, luce e gas sono garantiti.

In tutto il territorio sono comunque, in azione gli spazzaneve e i mezzi spargisale per rendere percorribili le strade principali e gli accessi ai luoghi pubblici. La Protezione civile raccomanda la massima prudenza negli spostamenti e la circolazione solo con veicoli dotati di pneumatici invernali e catene. Al momento, nonostante l”emergenza, non si registrano danni o interventi significativi da parte dei vigili del fuoco, della municipale o delle forze dell”ordine che continueranno a garantire la sicurezza dei cittadini.

Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore.

r.c.

Nelle foto: spazzaneve al lavoro, autobus, auto e bici sulla neve a Imola (Isolapress)

Neve, scuole chiuse solo in vallata. Mezzi e forze dell'ordine al lavoro per la sicurezza delle strade

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast