Cronaca

Cronaca 27 Giugno 2018

«Imola di Mercoledì», stasera la seconda serata dell'evento in centro storico

Stasera, sempre dalle ore 20.30 alle 23.30, seconda serata di «Imola di Mercoledì», l’evento che sta richiamando in centro storico tanti visitatori, divertiti e curiosi di scoprire la città da un’angolatura assolutamente particolare. Il programma, come sempre, sarà ricco di esibizioni e attività da gustare nell’atmosfera di una sera tipicamente estiva. 

Dopo il «boom» di presenze della prima serata, entusiasti anche i commercianti che hanno colto l’occasione di mettere in vetrina le proprie proposte in un contesto creato e pensato proprio per le loro attività. «E’ bello vedere il centro storico così pieno di gente e di movimento – racconta Bruna Quercia, titolare della Casa della Sposa in via Appia 53/55 (vie dell’Aria) -. Con questo caldo la sera si preferisce uscire piuttosto che stare in casa davanti alla tv e questo evento è perfetto per unire la voglia di passeggiare all’aria aperta con la possibilità di scoprire la città».­­­­­­­ 

«Imola di Mercoledì» nel corso degli anni ha consolidato e aumentato il numero degli operatori coinvolti, mettendo sotto gli occhi dei visitatori un’ampia scelta di prodotti da acquistare durante una delle serate oppure creando i presupposti affinché possano tornare come clienti in futuro. «L’affluenza finora è stata come sempre positiva – aggiunge Alessandro Nonni del Bar Centrale di via Mazzini 28 (vie dell’Acqua) – e anche noi, come altri, proponiamo sempre qualcosa di diverso rispetto al resto dell’anno. E’ questo, credo, uno dei segreti per il successo di questa manifestazione».

Questa sera spazio alla danza e allo sport: “Sport e danza senza confini” in Piazza Gramsci spettacolo a cura di Dance Revolution e DEA; in piazza Matteotti si esibiranno il Gruppo Danze ROX e Mariposa. Si potrà assistere all’esibizione di Ginnastica Artistica con la Ginnastica Biancoverde presso Porta Montanara. Presso Top of the Hops in via Selice musica live con “Fabio Mazzini”; presso la Chiesta del Carmine esibizione musicale con “The white Eare”; presso il Caffè della Rocca (piazzale Giovanni dalle Bande Nere) ci sarà un tributo Jazz a Bille Holiday e Nina Simone. In piazza Conciliazione si potrà assistere ad uno spettacolo di musica senegalese mentre in piazza Caduti per le libertà ci sarà un concerto dei “Dead chicken Band”. Anche quest’anno torna il “Pic nic sotto le stelle” nei giardini della piazza antistante al ristorante San Domenico gustando il menu da loro proposto. In via Emilia nel Giardino Alberghetti si potrà fare una “Cenetta in Piazzetta” proposta dalla collaborazione posta in essere da tre attività del centro storico: Il Minestraio, Caffè del Grillo e Verdarte.

Per i bimbi, invece, ogni sera le famiglie potranno scegliere per i bambini tra tante animazioni e occasioni di divertimento: tra le altre, “La tenda delle favole” aspetta tutti i bimbi in piazza Matteotti.  Tutte le sere animazioni e laboratori per bambini presso lo “spazio bimbi” in via Selice a cura di Top of the Hops, giochi gonfiabili per bambini in piazza Matteotti e in Porta Montanara. Leo la mascotte regalerà palloncini presso l’Infopoint della manifestazione in piazza Matteotti e da qui partirà anche il trenino lillipuziano. Per i bimbi più sportivi l’occasione di cimentarsi o assistere a diverse pratiche sportive: tutte le sere prove di scherma in via Emilia Est e per questa occasione baseball in piazza Gramsci a cura dell’Asd Tozzona Baseball.

Non mancheranno, inoltre, le occasioni culturali e di conoscenza del territorio. Per tutte le visite guidate gratuite il ritrovo è sempre presso l’Infopoint della manifestazione in Piazza Matteotti alle ore 20.45. Stasera il titolo è: Il Museo Diocesano e le mostra “CIBUS VIATORUM. Tabernacoli da viatico tra XVI e XX secolo”.

Per avere maggiori informazioni ed aggiornamenti sulle varie iniziative di Imola di mercoledì 2018 è possibile visitare il sito www.imoladimercoledi.it o visitare la pagina Facebook (FB: Confcommercio Ascom Imola).

r.c.

Nella foto: uno scatto della prima serata di «Imola di Mercoledì»

«Imola di Mercoledì», stasera la seconda serata dell'evento in centro storico
Imola 27 Giugno 2018

Il senatore Manca (Pd): «Perdere fa male e sento la responsabilità della sconfitta»

Il 4 gennaio di quest’anno si era dimesso anticipatamente da sindaco di Imola dopo due mandati, quasi dieci anni, per poter partecipare alle elezioni politiche poi tenutesi il 4 marzo. Oggi Daniele Manca è senatore della Repubblica. Dopo la bruciante sconfitta alle ultime elezioni amministrative a Imola, ma non solo a Imola, ha affidato la propria amarezza ad un lungo post pubblicato ieri sulla sua pagina Facebook. «Perdere fa male – esordisce -, incrina convinzioni e certezze genera sofferenze individuali e collettive. Ovviamente sento su di me la responsabilità della sconfitta, è naturale, è giusto».

D’altronde lui aveva sostenuto con forza la candidatura civica dell’avvocato Carmela Carmen Cappello. «Carmen ha mostrato solidità e competenza; le va riconosciuta la disponibilità e la determinazione nel mettersi in gioco per la sua città. Ma non è bastato in un tripolarismo che al secondo turno diventa un’alleanza tra gli sconfitti del primo turno (centrodestra e 5Stelle) che si salda con facilità nelle urne».Poi un abbozzo di analisi e di autocritica. «Queste elezioni si sono collocate in un contesto difficile, molto difficile per il Pd e per il centrosinistra. Ad Imola siamo il governo nella continuità; a Roma usciamo in maniera traumatica da 7 anni di governo prima con Monti, poi con Letta, Renzi, Gentiloni. Certamente nel governare la nostra città abbiamo commesso errori, abbiamo faticato nel comprendere una delle più imponenti trasformazioni in atto nell’economia e nella società; trasformazioni che hanno demolito la dimensione comunitaria ed esaltato protezioni individuali, dove sparisce il destino di tutti ed avanzano risposte che incrinano la credibilità e la solidità del nostro sistema pubblico. Anche se in questi 10 anni abbiamo rafforzato la qualità dei servizi, la percezione è stata un’altra – continua l’ex sindaco -. E la percezione dei cittadini diventa più importante dei numeri e delle statistiche. Attenzione però, non pensiamo di aver amministrato male la città. Basta girarla e confrontarla per capire che le radici sono solide».

Una sconfitta bruciante per il Partito democratico e non facilmente archiviabile. «Nel Pd si aprirà subito la riflessione per favorire un ricambio. Ovviamente serve un congresso ed una permanente relazione tra tutte le forze che rappresentano il 42% degli elettori. Io stesso temevo uno sfaldamento dopo il 4 marzo ed invece il Pd anche alle elezioni amministrative si conferma, pur nella grave sconfitta, la prima forza politica della città. Ci sono fortunatamente nel Pd e fuori dal Pd tutte le energie umane e valoriali per ripartire. Le elezioni si possono perdere – conclude Manca – ma non vogliamo disperdere le nostre radici e soprattutto i nostri valori». (f.a.)

Nella foto Daniele Manca (al centro) durante la serata dello scorso 7 giugno con Paolo Gentiloni (a sinistra) per sostenere la candidata sindaco Carmen Cappello (a destra)

Il senatore Manca (Pd): «Perdere fa male e sento la responsabilità della sconfitta»
Imola 26 Giugno 2018

#ElezioniImola2018, la proclamazione ufficiale della nuova sindaca Manuela Sangiorgi e il saluto della commissaria Cogode

Questa mattina Manuela Sangiorgi è stata proclamata ufficialmente sindaca di Imola dal presidente dell’Ufficio centrale, il magistrato Roberta Cinosuro. Nel corso della cerimonia di rito, svoltasi nella Sala del Gonfalone, in municipio, c’è stata anche la consegna della fascia tricolore e la stretta di mano della commissaria straordinaria Adriana Cogode. Uno scambio di consegne proseguito subito dopo con un colloquio. 

“Indossare la fascia tricolore da prima cittadina della città di Imola è un momento di grande emozione e responsabilità. Da qui comincia questo splendido impegno che abbiamo preso con tutti i cittadini per ridare lustro alla nostra eccellenza. Un percorso quotidiano sicuramente impegnativo ma che rappresenterà da oggi il nostro fermo ed unico obiettivo” ha commentato Sangiorgi. 

Nel primo pomeriggio anche la prima riunione di lavoro con i dirigenti comunali. In effetti, una delle priorità di sindaca e Giunta sarà proprio la necessità di trovare sostituti per alcuni ruoli chiave: mancano all’appello il dirigente per l’Area cultura e scuola (Anna Giordano si è trasferita ad altro incarico a Bologna), così come per la Pianificazione, ovvero l’urbanistica (Michele Zanelli è da poco in pensione), e per i Servizi economico finanziari, ovvero il bilancio (anche Bruna Gualandi è di fatto in pensione). La commissaria Cogode si è premurata di avviare le procedure ma occorrerà fare rapidamente le selezioni. (r.c.)

Nella foto la commissaria straordinaria Adriana Cogode saluta la sindaca Manuela Sangiorgi

#ElezioniImola2018, la proclamazione ufficiale della nuova sindaca Manuela Sangiorgi e il saluto della commissaria Cogode
Cronaca 26 Giugno 2018

Manutenzione strade, in arrivo 3 milioni di euro dallo Stato e dalla Regione per la rete metropolitana

Ora è ufficiale. Durante la seduta del Consiglio metropolitano sull”approvazione del Bilancio di previsione è stata ratificata la Variazione grazie alla quale vengono inseriti a bilancio oltre 3 milioni di euro per la manutenzione della rete stradale metropolitana. La somma, proveniente dallo Stato e dalla Regione Emilia Romagna, entra così nell”Elenco Annuale dei Lavori 2018 e nel Programma Triennale 2018-2020 e servirà per effettuare alcuni interventi entro la fine dell”anno.

Nello specifico, per risolvere criticità specifiche dovute a caduta massi saranno investiti 52.434,77 euro sulla S.P. 33 Casolana (leggi la news), mentre per far fronte al dissesto del marzo scorso 46.000 euro interesseranno la  S.P. 7 Valle dell”Idice. Infine, per un discorso di miglioramento della viabilità regionale, 80.000 euro saranno stanziati per la S.P. 65 della Futa.

r.c.

Nella foto: un tratto della S.P. 33 Casolana

Manutenzione strade, in arrivo 3 milioni di euro dallo Stato e dalla Regione per la rete metropolitana
Cronaca 26 Giugno 2018

A Castello 60 famiglie hanno richiesto i contributi comunali per la sostituzione delle caldaie

Al Comune di Castel San Pietro sono arrivate ben 60 domande dalle famiglie residenti nel territorio comunale che hanno fatto richiesta per i contributi economici per la sostituzione delle vecchie caldaie a bassa efficienza energetica.

Adesso sono in corso le verifiche per l’ammissione delle domande e ai primi di luglio sarà pubblicata la graduatoria nel sito del Comune. «Un risultato molto positivo – afferma il presidente del Consiglio Comunale Stefano Trazzi –. I cittadini hanno risposto in maniera esauriente a questa iniziativa che mira al contenimento dei consumi energetici, alla riduzione delle emissioni di CO2 e, in definitiva, a migliorare le condizioni ambientali del territorio. Inoltre è un’azione concreta che va nella direzione degli obiettivi del Paes – il Piano d’azione per l’energia sostenibile lanciato dalla Commissione Europea – e del Patto dei Sindaci, sottoscritto anche dal Comune di Castel San Pietro Terme. Desidero ringraziare il nostro ufficio tecnico per la fattiva collaborazione in questo progetto innovativo e per la particolare attenzione e assistenza ai cittadini che si sono rivolti per la compilazione delle domande».

Il bando, scaduto il 15 giugno, ha di fatto permesso al Comune di mettere in campo risorse pari a 50mila euro. I contributi dovranno essere utilizzati per sostituire generatori di calore autonomi con età maggiore o uguale a 15 anni, con l’eventuale aggiunta dell’installazione di valvole termostatiche (o dispositivi analoghi) sui corpi scaldanti. La graduatoria terrà conto della tipologia del soggetto richiedente, del tipo di intervento in base all’efficienza energetica e dell’attestazione Isee, come espressamente previsto nel bando.

Per eventuali ulteriori informazioni: sportello dedicato presso l”Ufficio Tecnico, Settore Ambiente e Territorio, piazza XX Settembre 3, (terzo piano), aperto il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 12 (tel. 051 6954106).

r.c.

A Castello 60 famiglie hanno richiesto i contributi comunali per la sostituzione delle caldaie
Cronaca 25 Giugno 2018

E' stato revocato lo sciopero di 24 ore dei benzinai in programma da stasera

Le sigle che rappresentano i gestori degli impianti di carburanti hanno deciso, secondo quanto si apprende dall”Ansa, di revocare lo sciopero di 24 ore che sarebbe dovuto scattare stasera alle 22. «Lo strumento della fattura elettronica e” uno strumento valido, che dovrà partire quando le categorie saranno pronte – ha dichiarato il ministro dello Sviluppo e del Lavoro Luigi Di Maio -. Per noi il primo gennaio 2019 e” una data ragionevole. Abbiamo assicurato ai benzinai che rinvieremo questa data e quindi anche per loro partira” come per tutti gli altri».

Il ministro ha poi spiegato nel dettaglio. «Oggi abbiamo incontrato i rappresentanti dei benzinai, una categoria cavia della fatturazione elettronica, categorie che secondo me non devono più esistere. Se oggi vogliamo andare verso la fatturazione elettronica, strumento nel quale noi crediamo, dobbiamo mettere professionisti e imprese in grado di affrontare la sfida della digitalizzazione. In queste ore al ministero dell”Economia si sta scrivendo la norma per il rinvio dell”obbligo di fatturazione elettronica per i benzinai al primo gennaio 2019, che entrerà nel decreto dignità, che sarà portato in Consiglio dei Ministri questa settimana.

r.c.

Foto tratta da Ansa.it

E' stato revocato lo sciopero di 24 ore dei benzinai in programma da stasera
Cronaca 25 Giugno 2018

SuperEnalotto, vinti più di 7 milioni di euro tra Casalfiumanese e Medicina

4,17, 29, 55, 67, 70 – Jolly 72 – SuperStar 49. E” questa la sestina vincente che sabato scorso ha regalato 51.3 milioni di euro ai fortunati giocatori che hanno centrato «6» al SuperEnalotto. La vincita è stata realizzata grazie ad un sistema giocato attraverso la bacheca dei sistemi di Sisal e le 45 quote, da 7 euro ciascuna, sono state acquistate dalle ricevitorie Sisal e poi proposte ai giocatori in varie località italiane.

Tra queste la dea bendata ha baciato il circondario imolese e più precisamente Casalfiumanese e Medicina. Cinque quote, infatti, sono state vendute alla tabaccheria Mystic in vallata per una vincita di 5 milioni e mezzo di euro, mentre altre due quote sono state vendute alla Nuova Tabaccheria di via Cesare Battisti a Medicina per una vincita totale di quasi due milioni.

«E” la prima volta che vinciamo una cifra così importante – ha ammesso la proprietaria della tabaccheria Mystic Mersia Federici – anche perché abbiamo rilevato l”attività a settembre e finora ci eravamo limitati al massimo a “elargire” 17 mila euro con il Lotto. Ogni settimana, comunque, la Sisal propone questi sistemi e poi dipende dai vari esercizi se acquistarli oppure no».

Passiamo ad una domanda classica. Qualcuno dei vincitori si è fatto vivo?

«A dire il vero li conosco tutti e cinque e sono della Vallata ma ho imparato in questi giorni a essere prudente con la stampa (ride, nda). Posso solo dire che purtroppo io non rientro tra questi fortunati».

r.c.

Nella foto: i proprietari della tabaccheria Mystic di Casalfiumanese

SuperEnalotto, vinti più di 7 milioni di euro tra Casalfiumanese e Medicina
Cronaca 25 Giugno 2018

Antinfluenzale e antipneumococco, vaccinazioni in aumento tra gli anziani del circondario

“I dati del report conclusivo sull’andamento dell’influenza e della campagna vaccinale antinfluenzale 2017-2018 confermano un tasso di adesione in graduale aumento”. La notizia arriva dall’Ausl di Imola, decisamente soddisfatta per il risultato raggiunto in particolare sul fronte degli anziani. 

Lo scorso autunno, infatti, proprio l’Azienda usl insieme al Comitato consultivo misto degli utenti, che raccoglie varie associazioni di volontariato del territorio, ha promosso, anche su indicazione e sostegno della Regione, una campagna di sensibilizzazione della popolazione anziana sul fronte delle vaccinazioni antinfluenzale e antipneumococcica. Una decisione alla luce della disaffezione che si registrava sul fronte della vaccinazione, nonostante sia appurato che le due patologie solitamente provocano serie complicanze nelle persone anziane. 

Nel confronto con le altre realtà regionali, per la copertura vaccinale antinfluenzale nei soggetti con età superiore a 65 anni (la vaccinazione è gratuita) ci siamo attestati sul 56% a poca distanza dall’Ausl di Ferrara che ha raggiunto il dato migliore con il 56,7%. Un aumento del 3,1% della popolazione vaccinata rispetto al 2016-2017. Va ricordato, infine, che quest’anno a Imola «non si è presentato alcun caso grave con complicanze conseguenti all’influenza e nessun decesso» concludono dall’Ausl. 

Il notevole risultato ottenuto è stato conseguito anche attraverso quelle che sono state chiamate “incursioni comunicative” nei centri sociali dell”intero circondario imolese, solitamente prima delle tombole del sabato e della domenica momenti che vedono una notevole presenza di anziani. In totale ne sono state fatte 16, nel mese di novembre, che hanno coinvolto circa 2500 anziani. Le «incursioni» hanno visto la partecipazione di alcuni dei medici di medicina generale operanti presso il quartiere o la località di riferimento del centro sociale.  

Da quest”anno, inoltre, la Regione offre gratuitamente la copertura vaccinale antipneumococcica alla classe di età dei nati del 1952. Su questo l’Ausl di Imola ha registrato, con il 36,7%, il tasso di copertura più elevato tra le Aziende sanitarie dell’Emilia Romagna. 

“La popolazione del Circondario Imolese dimostra ancora una volta quanto sia sensibile e ricettiva rispetto alle campagne di sensibilizzazione ed educazione sanitaria come quella antinfluenzale” concludono dall’Ausl. (r.c.)

Antinfluenzale e antipneumococco, vaccinazioni in aumento tra gli anziani del circondario
Cronaca 25 Giugno 2018

Interruzione di energia elettrica domani a Castel del Rio e nelle frazioni di Belvedere e Giugnola

Domani, martedì 26 giugno, è prevista un”interruzione dell”energia elettrica, dalle 9 allle 16.30 a Castel del Rio e nelle frazioni di Belvedere e Giugnona a causa di lavori nella zona. Si raccomanda di non commettere imprudenze e di non utilizzare gli ascensori in quella fascia oraria perché durante i lavori l”erogazione dell”energia elettrica potrebbe essere momentanamente riattivata.

Per informazioni sui lavori programmati o più in generale sulle interruzioni del servizio potete consultare il sit e-distribuzione.it oppure inviare un sms al numero 320.2041500 riportando il codice POD(IT001E…) presente in bolletta, oppure scaricare e consultare la App gratuita per Smartphone “Guasti e-distribuzione”.

Per segnalare un guasto potete invece rivolgervi al Numero Verde 803.500

Le vie interessate sono sul sito del Comune di Castel del Rio.

r.c.

Nella foto: il Municipio di Castel del Rio

Interruzione di energia elettrica domani a Castel del Rio e nelle frazioni di Belvedere e Giugnola
Cronaca 25 Giugno 2018

Il gas a Medicina “puzzerà' di più, il trattamento permette interventi tempestivi in caso di fughe

Inrete, la società del Gruppo Hera che si occupa della distribuzione del gas e dell’energia elettrica, martedì 26 e mercoledì 27 giugno a Medicina sostituirà nella rete l”odorizzante attualmente utilizzato, con uno nuovo più intenso. L”obiettivo è intercettare con maggior tempestività e facilmente eventuali perdite per aumentare ulteriormente la sicurezza del servizio. L”odorizzante verrà immesso nelle condotte del gas.

“Esistono due importanti parametri che sono fondamentali per la sicurezza del servizio di distribuzione del gas: la pressione d’esercizio e i punti di misura di odorizzazione – spiegano con una nota da Hera -. La prima garantisce il sicuro funzionamento delle apparecchiature a gas, in pratica assicura che non si spengano le fiamme degli apparecchi. La seconda permette di accorgersi della presenza di fuoriuscite di gas”. 

Infatti, quello che abitualmente chiamiamo “l’odore di gas” in natura non esiste. Il metano in natura non ha la tipica puzza che conosciamo. “Per renderne percettibile la presenza è sottoposto ad odorizzazione con minimi quantitativi di sostanze non nocive per l’uomo”, che gli conferiscono quell’olezzo caratteristico, simile al tartufo. A spiegarlo è sempre Hera. “Si tratta dell’unico trattamento chimico che viene fatto da Inrete al metano, prima di distribuirlo” precisano dalla multiutility. 

Tanto per ricordarlo, il numero verde gratuito del Pronto intervento gas per segnalazioni di fughe, irregolarità o interruzioni nella fornitura del servizio, è 800713666. Il servizio è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell”anno. (r.c.)

Il gas a Medicina “puzzerà' di più, il trattamento permette interventi tempestivi in caso di fughe

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA