Cronaca

Cronaca 27 Febbraio 2018

Non solo maltempo e neve, è freddo record nel circondario. A Casoni di Romagna -11°

Non sembra placarsi l”ondata di maltempo che sta colpendo l”Italia e la nostra regione in questi giorni. La nevicata di ieri sera, arrivata fino in pianura, è stata condita, come da previsioni, da temperature tipicamente siberiane e molto al di sotto dello zero.

Secondo i dati dell”Arpa-Er, tra questa notte e le prime ore della mattina, a Imola la stazione meteo segnava -5.6° alle ore 7. Allo stesso orario, quella presso il “Mario Neri” ha fermato il termometro a -5.9°, mentre a Sasso Morelli faceva -6°.

Il record spetta, però, a Casoni di Romagna, tra Monterenzio e Castel del Rio, quando, alle 7.30, si registrava -10.8°. A Castel del Rio il termometro ha segnato ben -6.9°. Stesso trend a Castel San Pietro -6.3°, sempre alle ore 7. Da notare, comunque, che a mezzogiorno le temperature non hanno mai superato i -1° e stanno nuovamente scendendo un pò ovunque.

Le previsioni, sempre secondo il servizio meteorologico regionale, dicono che, nella giornata di oggi, i fenomeni dovrebbero attenuarsi in serata e sono previste gelate notturne con temperature intorno ai -6° , mentre per domani non sono previste precipitazioni e le massime dovrebbero assestarsi intorno ai .

Dalla notte e per giovedì 1 marzo, però, è previsto un nuovo peggioramento con deboli nevicate già dalle prime ore del mattino un pò su tutto il nostro territorio e in graduale intensificazione dal pomeriggio. Le temperature minime dovrebbero aggirarsi intorno a –1/-2°.

r.c.

Nella foto: il gelo non ha risparmiato nemmeno due «poveri» uccellini

Non solo maltempo e neve, è freddo record nel circondario. A Casoni di Romagna -11°
Cronaca 27 Febbraio 2018

Sanità, la Regione: presto il testamento biologico inserito nel Fascicolo elettronico

La Regione sta procedendo alla definizione di tempi e modi per poter inserire anche il testamento biologico nel Fascicolo sanitario elettronico. L’ha reso noto l’assessorato regionale alle Politiche per la salute. Avere nel Fascicolo le disposizioni anticipate sul trattamento sanitario, in previsione di un’eventuale incapacità futura, permette di renderle disponibili e visionabili con facilità on line anche ai fiduciari autorizzati. Ferma restando comunque la possibilità di modificare le disposizioni in qualsiasi momento, come già avviene nel caso della consegna in Comune.

Il Fascicolo elettronico si candida a diventare davvero da un lato l’archivio virtuale della nostra salute, dall’altro uno strumento utile per semplificare le procedure di accesso alla sanità. Sul Fascicolo sanitario elettronico si possono conservare sotto forma di pdf o immagini i referti delle visite specialistiche, i verbali di pronto soccorso, i certificati vaccinali e le prescrizioni farmaceutiche, prenotare o disdire visite ed esami e pagare i ticket. Anche i referti radiografici si possono ricevere e conservare sul Fascicolo sanitario. Inoltre è possibile accedere e fare operazioni sul Fascicolo sanitario elettronico dei propri figli oppure, come detto, in quello di coloro dai quali si è ricevuta la delega, ad esempio di un parente anziano. Dalla scorsa settimana, inoltre, sul Fascicolo sono attive altre tre funzioni: la possibilità di cambiare il medico di medicina generale o il pediatra (evitando la fila allo Sportello del Cup), compilare l’autocertificazione della propria fascia di reddito (per le eventuali esenzioni), consultare il proprio libretto sanitario e le esenzioni.

L’Emilia Romagna è stata tre le prime Regioni ad introdurre il Fascicolo elettronico e oggi sono quasi 425 mila coloro che l’hanno attivato. Nel circondario di Imola sono 23.870 su circa 140 mila abitanti.

r.c.

Nella foto: l’iniziativa organizzata sabato 17 dall’Azienda Usl insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola per promuovere il Fascicolo elettronico

Sanità, la Regione: presto il testamento biologico inserito nel Fascicolo elettronico
Cronaca 27 Febbraio 2018

Spaccano la vetrata del discount con l'escavatore, ma fuggono a mani vuote

Tentato furto la notte scorsa ai danni del discount Dpiù di via Goito, nel quartiere Campanella a Imola. E” successo verso le 4. Qualcuno, utilizzando un mini escavatore, ha ridotto in frantumi la vetrata a fianco della porta d”ingresso del punto vendita. A quel punto è entrato nel supermercato ed è riuscito a manomettere, in parte, il sistema d”allarme. Il dispositivo, tuttavia, è collegato ad un servizio di vigilanza privata, che in poco tempo è arrivato sul posto.

I ladri, però, forse capendo che non avrebbero avuto tempo a sufficienza per portare a termine il colpo, so erano già allontanati facendo perdere le loro tracce, ma lasciando sul posto il mini escavatore.

I carabinieri, che stanno visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza del punto vendita, stanno cercando anche di capire se, come probabile, il mezzo utilizzato per rompere la vetrata era stato rubato e a chi.

gi.gi.

Nella facciata del discount si nota la vetrata rotta coperta da un telo di plastica

Spaccano la vetrata del discount con l'escavatore, ma fuggono a mani vuote
Cronaca 26 Febbraio 2018

Maltempo e neve, scuole chiuse domani in vallata del Santerno

Domani martedì 27 febbraio scuole chiuse in vallata del Santerno, l”hanno deciso i quattro sindaci “al peggiorare delle condizioni climatiche, vista l’allerta meteo pervenuta dalla Regione Emilia Romagna”.

Domani resteranno a casa i bambini che frequentano tutti i plessi dell”Istituto comprensivo di vallata, materne, primarie e medie dei territori di Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio, sia nei capoluoghi che nelle frazioni (compresa la materna di San Martino in Pedriolo che fa capo alla Direzione didattica di Castel San Pietro).

La nuova allerta dell”Arpae riguarda le temperature che da questa sera fino a domani si prevedono in picchiata,  in particolare nelle zone collinari (allerta arancione). Questo complicherà la situazione proprio nelle zone dove è nevicato più volte negli ultimi giorni rendendo difficoltosi gli spostamenti dato che il freddo trasformerà i fiocchi in lastre di ghiaccio. Non a caso il Comune di Casalfiumanese precisa con una nota che la scelta di ordinare la chiusura delle scuole vuole “evitare rischi per i bambini che usufruiscono del trasporto scolastico così come per i bambini portati direttamente dai genitori”.

L”allerta riguarda anche il resto del circondario di Imola, ma con un grado di rischio minore (gialla).

l.a.

Nella foto carabinieri nella neve a Castel del Rio 

Maltempo e neve, scuole chiuse domani in vallata del Santerno
Cronaca 25 Febbraio 2018

Moto e storia: oltre trecento appassionati alla mostra ed evento dedicato al team imolese Bbft campione d'Italia 1988

Era il 1988 quando il team moto imolese Bbft diventava campione d”Italia nella categoria 80 cc. A trent”anni di distanza, ieri pomeriggio (sabato 24 febbraio) è andato in scena alla sala Senna dell”autodromo Enzo e Dino Ferrari l”evento “Bbft, una storia imolese – Tributo a Ivo Tosi”, dedicato al team e soprattutto al suo motore propulsivo Ivo, mancato ormai cinque anni fa.

A rievocare quel motociclismo d”altri tempi, “fatto in casa” e fatto col cuore prima ancora che con le sapienti mani dei tecnici, sono accorsi oltre trecento appassionati, amici dei componenti del team ma anche semplici tifosi che ancora ricordano l”impresa di quella moto, la Bbft, fatta interamente ad Imola.

L”evento, unico nel suo genere, è stato fortemente voluto dai più stretti amici del grande Ivo Tosi, meccanico fra i più dotati del paddock di allora e famoso per la frase “la meccanica.. non è la moglie del meccanico”. A trainare l”evento, inserito nel cartellone di appuntamenti di CooperAttivaMente, è stato il motoclub Racing Imolese #96, supportato da Motosapiens (biker blog di sabatosera.it), Corso Bacchilega, If Imola Faenza tourism company, consiglio di zona “Circondario Imolese” di Coop Alleanza 3,0, CulTurMedia di Legacoop e Giovani cooperatori dell”Alleanza delle Cooperative Italiane di Imola.

Moto e storia: oltre trecento appassionati alla mostra ed evento dedicato al team imolese Bbft campione d'Italia 1988
Cronaca 25 Febbraio 2018

«Nella parte del genitore», cyberbullismo, l’aggressione elettronica

Lunedì 26 febbraio secondo appuntamento del ciclo di quattro incontri Nella parte del genitore, sulle tematiche legate all’uso delle nuove tecnologie. Il tema del secondo incontro sarà Cyberbullismo – Caratteristiche di una nuova forma di aggressione elettronica, con Michele Di Felice, psicologo dello Sportello psicoeducativo sulle difficoltà del comportamento.

L”appuntamento è dalle ore 20.30 alle ore 22, alla biblioteca comunale di Imola, via Emilia 80. Info: 0542/602177, 0542/602415, c.famiglie@comune.imola.bo.it, Centro per le famiglie, dirittostudio@comune.imola.bo.it, Servizio diritto allo studio.

«Nella parte del genitore», cyberbullismo, l’aggressione elettronica
Cronaca 24 Febbraio 2018

Maltempo, buche nelle strade: ecco a chi segnalare

Il maltempo – è noto – crea disagi nella circolazione e danni al manto stradale.

Area Blu sta provvedendo, nel minor tempo possibile, a ripristinare il manto stradale eliminando i pericoli per gli utenti. 

COME E A CHI SEGNALARE

E’ possibile segnalare la presenza di problematiche riguardanti le strade all’indirizzo segnalazioni@areablu.com.

Oppure è possibile chiamare la Polizia municipale allo 0542/660311.

Maltempo, buche nelle strade: ecco a chi segnalare
Cronaca 24 Febbraio 2018

Castel San Pietro, pubblicità “No vax'' non autorizzata: rimozione e multa

Nei giorni scorsi, in uno dei principali incroci di Castel San Pietro – quello tra viale Roma e via Emilia – la polizia municipale su segnalazione di un cittadino ha provveduto a far rimuovere un furgone vela con apposto un cartellone pubblicitario con contenuti che criticavano l”efficacia delle vaccinazioni. Gli agenti hanno fatto rimuovere e multato i titolari per pubblicità non autorizzata.

“Siamo estremamente preoccupati di quanto è avvenuto – commenta il sindaco Fausto Tinti -: fare disinformazione è da considerarsi un atto sconsiderato che alimenta solo paure nella nostra comunità. La salute dei cittadini, di tutti i cittadini, va tutelata”.

Anche i  consiglieri  regionali del Pd Paolo  Calvano,  Francesca  Marchetti  e  Nadia  Rossi  commentano  in  maniera  estremamente  negativa l’ennesima uscita pubblica dei comitati no vax e rivolgono un appello preoccupato affinchè venga “deguatamente contrastata la propalazione di dati totalmente falsi e infondati”.

La scritta della foto, tratta dalla pagina Facebook della consigliera Francesca Marchetti, è stata volutamente oscurata nelle parti contenenti le informazioni false.

Castel San Pietro, pubblicità “No vax'' non autorizzata: rimozione e multa
Cronaca 24 Febbraio 2018

Maltempo, crolla un grande cedro secolare nel cimitero del Piratello – FOTO

Ieri il maltempo ha fatto una vittima illustre: è crollato uno dei grandi cedri del Libano che si trovano nella parte monumentale del cimitero di Piratello. Per fortuna la pianta cadendo non ha ferito nessuno. A darne notizia con una nota è Area Blu Spa, la società pubblica che gestisce la manutenzione e il verde per il Comune di Imola anche delle aree cimiteriali. 

Il cedro “è crollato ruotando sulla zolla radicale. Dalle verifiche condotte si ritiene che la causa del crollo sia principalmente da addebitarsi al terreno eccessivamente intriso di acqua piovana” scrivono da Area blu. I tecnici per il momento hanno messo in sicurezza l’area per evitare che qualcuno possa avvicinarsi poi lunedì provvederanno a togliere quanto resta della bellissima pianta. Sarà fatta anche “una verifica degli interventi necessari al completo ripristino della zona interessata” assicurano da Area Blu.

Il cedro era uno dei tanti alberi che costellano il cimitero imolese e aveva oltre un secolo di vita. Tra viali e aree verdi sono stati censiti 500 alberi e 1.300 arbusti, tra cui rose, bossi e piante aromatiche. Ovviamente i più noti sono i cipressi, utilizzati sia per motivi pratici (le radici crescono verticalmente, quindi sono comodi per realizzare viali e non intralciano le costruzioni), sia perché simboleggiano l’immortalità, l’anima che si avvia verso il regno celeste”. Nel chiostro della basilica del Piratello c”è anche una grande magnolia.

l.a.

Foto Isolapress

Maltempo, crolla un grande cedro secolare nel cimitero del Piratello – FOTO
Cronaca 24 Febbraio 2018

Da Castel del Rio a Brento Sanico alla ricerca del “borgo perduto'

Domani domenica 25 febbraio la guida Stefano Schiassi organizza un’escursione da Castel del Rio al “Borgo perduto” di Brento Sanico.

Nella valle del Santerno c’è Brento Sanico, che attende il passare delle stagioni e il ritorno della primavera. E’ un antico borgo abbandonato che un gruppo di appassionati locali cerca di salvare dall’oblio e renderlo testimone della vita della gente della montagna.

Il ritrovo è alle ore 9.30 davanti alla Rocca di Castel del Rio, con rientro previsto per le ore 16 (pranzo al sacco).

Per informazioni e prenotazioni: Stefano Schiassi (tel. 328-7414401). 

r.s.

Nella foto: la rocca di Castel del Rio, dal sito del Comune

Da Castel del Rio a Brento Sanico alla ricerca del “borgo perduto'

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA