Sport

Sport 16 Febbraio 2019

Basket C Gold, continua il momento no per Castel Guelfo

Ancora una sconfitta per Castel Guelfo che perde 89-82 sul campo di Montecchio, ultima della classe e fino a stasera con una sola vittoria all”attivo.

I gialloblù di coach Serio soffrono da matti in difesa fin dal primo quarto, concedendo troppo all”attacco dei padroni di casa. La partita viaggia sul punto a punto e quando nel terzo parziale Montecchio scappa, Castel Guelfo è brava a ricucire lo strappo all”inizio dell”ultimo quarto trascinata da Baccarini. Montecchio allora dà un”altra spallata, questa volta decisiva, che sommata all”imprecisione guelfese, soprattutto ai liberi, costa un altro ko ai gialloblù.

Nel prossimo turno, in programma venerdì 22 (ore 21), Castel Guelfo affronterà al palaMarchetti Castelnovo Monti. (d.b.)

Tabellino

Montecchio-Prosic 89-82 (28-26, 49-48, 70-62)

Montecchio: Bertolini 23, Vanni 7, Riccò 2, Astolfi 19, Negri 12, Borghi ne, Vecchi 13, Pasini, Guidi, Gruosso 13. All. Martinelli.

Castel Guelfo: Musolesi 14, Saccà 10, Pieri 5, F. Govi 10, Grillini 15, Baccarini 22, Avoni ne, Bergami 3, Lugli 3, Santini, Bonazzi ne. All. Serio.

Nella foto: coach Serio

Basket C Gold, continua il momento no per Castel Guelfo
Sport 16 Febbraio 2019

Futsal B, Imolese Kaos a valanga in Alto Adige

L”Imolese Kaos non vince, ma stravince in casa del Futsal Atesina. In Alto Adige, infatti, finisce 12-2 per i rossoblù (poker di Micheletto, doppietta per Bueno e reti di Gabriel, Castagna, Spadoni, Salas, Baroni e Tiago) che, neanche a dirlo, mantengono l”imbattibilità in campionato.

Una passeggiata doveva essere e così è stata. Troppo ampio il divario, non solo di punti, tra la capolista del girone B e l”ultima in classifica. Con questo successo intanto l”Imolese si avvicina sempre più all”obiettivo, con la Fenice che rimane sempre a -9.

Nel prossimo turno, in programma sabato 23 (ore 15) la squadra di Carobbi ospiterà alla Cavina lo Sporting Altamarca. (d.b.)

Tabellino

Futsal Atesina-Imolese Kaos 2-12 (2-6)

Imolese: Juninho, Spadoni, Gabriel, Tiago, Zonta, Castagna, Vignoli, Baroni, Salas, Bueno, Micheletto, Paciaroni. All. Carobbi.

Gol: 1’ Gabriel (I), 6’ Castagna (I), 10’ Bueno (I), 11’ Bueno (I), 13’ Scarduelli (F), 15’ Moreno (F), 17’ Micheletto (I), 18’ Micheletto (I); 3’ s.t. Micheletto (I), 16” Micheletto (I), 8’ Spadoni (I), 10’ Salas (I), 18’ Tiago (I), 19” Baroni (I).

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese Kaos

Futsal B, Imolese Kaos a valanga in Alto Adige
Sport 16 Febbraio 2019

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Rimini

Ancora poche ore e sarà derby, con l”Imolese che scenderà in campo, alle 20.30, al Romeo Neri per sfidare i padroni di casa del Rimini. La classifica intanto parla chiaro: rossoblù lassù nelle zone altissime a caccia di un posto nei play-off e i rivieraschi nella parte medio-bassa della graduatoria. Un girone fa la squadra di Dionisi si impose per 3-1 al Galli grazie alle reti di Mosti, Lanini e De Marchi che costrinsero mister Righetti a dare le dimissioni. 

Dopo la parentesi Acori, però, ora la panchina riminese è guidata da Marco Martini che, dopo lo 0-0 interno col Vicenza e il clamoroso successo per 2-1 a Pordenone, ha fallito i due scontri diretti pareggiando in casa a reti bianche con la Giana Erminio, prima del ko di misura a Teramo. Come se non bastasse, nel turno infrasettimanale, è poi arrivata la prima sconfitta al Neri stagionale: 3-1 per il Feralpì Salò e imbattibilità casalinga sfumata dopo oltre un anno. A livello tattico, Martini ha ripristinato la difesa a 3: in difesa dovrebbe rientrare Ferrani, mentre a centrocampo saranno da valutare le condizioni di Alimi. Molto probabile la conferma di Palma, con Simoncelli nel ruolo di mezzala, oppure Candido come valida alternativa. In attacco, visti i guai fisici di Volpe, ballottaggio tra Cicarevic, l”ex Buonaventura e Piccioni per affiancare Arlotti.

Arbitrerà la sfida il signor Carella della sezione di Bari, con assistenti i signori Dell’Università e Rabotti.

In vista del match sono 22 i convocati dal tecnico Martini.

Convocati Rimini

Portieri. 1 Scotti, 22 G. Nava. Difensori. 2 Brighi, 3 V. Nava, 4 Venturini, 5 Ferrani, 13 Petti, 19 Marchetti. Centrocampisti. 6 Alimi, 8 Variola, 11 Guiebre, 18 Viti, 20 Palma, 26 Kalombo, 28 Pierfederici, 30 Montanari. Attaccanti. 7 Simoncelli, 9 Bonaventura,  10 Cicarevic, 16 Volpe, 17 Arlotti, 27 Candido.

Probabile formazione

Rimini (3-5-2): 22 G. Nava; 4 Venturini, 5 Ferrani, 3 V. Nava; 7 Simoncelli, 30 Montanari, 20 Palma, 27 Candido; 17 Arlotti, 9 Bonaventura. All. Martini.

Foto tratta dalla pagina facebook del Rimini

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Rimini
Sport 16 Febbraio 2019

Escursione con il Cai di Imola attraverso «L’Anello dell’Acquacheta»

Domani, domenica 17 febbraio, la sezione imolese del Cai organizza una escursione nell’Alta Valle del Montone, lungo l’«Anello dell’Acquacheta». il percorso toccherà le seguenti località: San Benedetto in Alpe, la Caduta, i Romiti, Balze Trafossi, San Benedetto in Alpe, superando un dislivello di 450 metri in circa 5 ore e mezzo. L’attrezzatura consigliata prevede pedule o scarponcini, giacca a vento impermeabile, zaino con acqua e cibo.

La partenza è alle ore 8 dal parcheggio della Bocciofila in viale Saffi, a Imola, con ritrovo alle ore 7.50. Iscrizione obbligatoria entro le 18 di sabato. Per informazioni: Sara (tel. 339-3078230). (re.spo.)

Foto tratta dal sito del Cai di Imola

Escursione con il Cai di Imola attraverso «L’Anello dell’Acquacheta»
Sport 15 Febbraio 2019

Calcio C: torna Checchi nell’Imolese che va a Rimini

L’Imolese nel breve tragitto che la porta a Rimini non fa in tempo a recuperare Belcastro e Garattoni, ma ritrova Lorenzo Checchi. Il centrale difensivo rossoblu torna a disposizione e quasi sicuramente sarà in campo per la sfida, valida per il 27° turno del campionato di serie C girone B, che si giocherà al «Romeo Neri» alle ore 20.30. Un rientro che consolida la difesa in vista di una partita comunque difficile, anche per una rivalità acuita dalle ultime stagioni tra serie D e professionisti.
«Ci stiamo preparando per un’altra bella partita – sottolinea il mister dell’Imolese Alessio Dionisi -, un derby contro una squadra che vorrà rifarsi della sconfitta dell’andata e del ko subito martedì dalla Feralpi Salò, il primo in casa dopo 16 mesi, una cosa straordinaria».
In effetti la lunga imbattibilità del Neri è un biglietto da visita che impone all’Imolese di muoversi con cautela in una trasferta dove, leggendo la classifica, parte favorita. «Sappiamo la difficoltà della partita su un campo sintetico, ma siamo consapevoli che ogni gara presenta delle insidie. Come sempre proveremo a fare il massimo, non dovremo arrivare secondi sulla palla. Dobbiamo migliorarci ancora per tornare ad Imola soddisfatti di quello che abbiamo fatto».
Un miglioramento che passa dalla crescita dei singoli. In difesa Sciacca, nonostante qualche acciacco, ha dato ampie garanzie sia a sinistra che a destra, dove giocherà. A centrocampo difficile pensare all’esclusione di Saber che ha giocato tanto ma che è in uno stato di grazia. Stesso discorso vale in attacco per Lanini che però dovrebbe avere al fianco De Marchi. (Paolo Bernardi)

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 8 Valentini; 29 Mosti; 17 Lanini, 30 De Marchi. (1 Turrin, 4 Bensaja, 6 Tissone, 7 Varutti, 9 Cappelluzzo, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 16 Ranieri, 19 Boccardi, 20 Gargiulo, 27 Rossetti, 28 Giovinco). All. Dionisi.

Nella foto di Isolapress, Saber

Calcio C: torna Checchi nell’Imolese che va a Rimini
Sport 15 Febbraio 2019

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio. 

BASKET. L”Andrea Costa (A2), dopo sconfitta di Ferrara, domenica 17 sfiderà in trasferta Ravenna (ore 18). La Sinermatic Ozzano (serie B), invece, sarà impegnata, sempre domenica (palla due alle 18) a Lecco. Scendendo in C Gold la Vsv Imola affronterà domenica al Ruggi Bertinoro (alle 18), mentre domani sera Castel Guelfo sarà ospite di Montecchio (ore 21). In C Silver, infine, stasera spazio a Castenaso-Medicina (ore 21), mentre Atletico Bologna-Olimpia Castello (palla a due alle 19) e Casalecchio-Grifo Imola (alle 21) scenderanno in campo domani.

CALCIO. L”Imolese (serie C) tornerà in campo domani, sabato 16 (ore 20.30), a Rimini, dopo il pareggio a reti bianche del turno infrasettimanale al Galli contro la Sambenedettese. Passando ai dilettanti (fischio d”inizio sempre alle 14.30), in Eccellenza ci sarà Medifossa-Corticella e Massa Lombarda-Sanpaimola, mentre in Promozione il calendario metterà di fronte Sesto Imolese-Portuense e Valsanterno-Porretta. In Prima Categoria spazio a Borgo Panigale-Fontanelice, San Lazzaro-Libertas Castello, Bubano-Juvenilia, Casalecchio-Ozzanese e Marzabotto-Osteria Grande. Scendendo in Seconda Categoria (girone L) la Tozzona ospiterà la Pianorese, il Sant”Antonio affronterà tra le mura amiche il Futa, mentre l”Amaranto Castel Guelfo sarà di scena a Pontevecchio. Nel girone N di Seconda Categoria, invece, Castel del Rio e Mordano giocheranno in casa rispettivamente con Atletico Lugo e Frugesport. Chiudendo con la Terza Categoria, occhi puntati su Sporting Valsanterno-Ozzano Claterna, Academy Imola-Cagliari, San Gabriele-Dozzese e Stella Azzurra-Sporting Guelfo.

CALCIO DONNE. L”Imolese (serie C) affronterà domenica 17 in trasferta il Pontedera (ore 14.30).

FUTSAL. L”Imolese Kaos (serie B) affronterà domani a Bolzano il Futsal Atesina (ore 16).

PALLAVOLO DONNE. Nel campionato d B2 fari puntati domani su Gramsci Reggio Emilia-Clai Imola (ore 21), mentre domenica la Vtb Ozzano riceverà l”Arbor (alle 18).

RUGBY. In C1 domenica 17 (ore 14.30), nella poule promozione, Imola riceverà l”Abruzzo Chieti, mentre nella poule retrocessione Castel San Pietro ospiterà Macerata.

PALLAMANO. Il Romagna (A2) giocherà domani sul campo del Nonantola (ore 15).

(d.b.)

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 15 Febbraio 2019

Due argenti tricolori al femminile per l’Unione Sportiva Lotta Imolese

L’Usil continua a portare a casa medaglie prestigiose. Ai campionati italiani Assoluti femminili, la società (giunta quinta) era presente con tre atlete: Valentina Minguzzi, Barbara Cariani e Silvia Gallini.

Nessuna vittoria, ma due secondi posti, con Barbara Cariani (Juniores, 57 kg) e Valentina Minguzzi (59 kg), che era partita con l’intenzione di confermare il titolo dello scorso anno e portare a casa un altro oro dopo quello del marito Saverio Scaramuzzi. Per la Minguzzi si tratta comunque di un buon risultato, considerati gli impegni come mamma oltre a quelli lavorativi e sportivi. Il nuovo acquisto Silvia Gallini (Juniores, 62 kg) è arrivata quinta. (re.spo.)

Nella foto: Valentina Minguzzi, Barbara Cariani e Silvia Gallini

 

Due argenti tricolori al femminile per l’Unione Sportiva Lotta Imolese
Sport 14 Febbraio 2019

Biliardo, il migliore della storia imolese Luca Casadei ha detto basta: «La passione di una vita, ora non mi riconosco più»

Il migliore ha detto basta, almeno per adesso. Dopo 48 campionati di biliardo (boccette, ovviamente), Luca Casadei ha dovuto subire quello che in altri sport verrebbe definito un «esonero». In estate si era trasferito al Bbzo, un bar di Villanova di Bagnacavallo, dopo alcune stagioni di ottimi successi a Cotignola, ma un insolito 5 su 17 nel girone d’andata della massima serie lo ha messo sul banco degli accusati, a livello di rendimento. «Non ho voluto nemmeno il nullaosta, per essere sicuro di non farmi convincere da altre squadre. Per il momento mi fermo qui e difficilmente ripartirò, anche perché c’è un po’ di delusione e non mi riconosco più in un gioco del genere». 

Adesso non esiste quasi più il ragazzino che inizia a giocare a biliardo come capitò a te negli anni Settanta.

«Da un pezzo non esiste più il bar come lo intendevamo noi e i giovani si muovono in altre direzioni, inoltre secondo me il gioco moderno non ha più appeal».

Anche per colpa dei dirigenti, che non sono certo degli illuminati.

«Poco prima di smettere, ad inizio dicembre, alla nostra squadra è successa una vicenda regolamentare che ha spopolato sui social e che mi ha disgustato. A livello dirigenziale ci sono continue prevaricazioni e hanno sempre ragione loro, anche di fronte all’evidenza. Insomma, non si assumono mai le loro responsabilità, neppure quando fanno errori lapalissiani». (p.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 7 febbraio.

Nella foto: Luca Casadei

Biliardo, il migliore della storia imolese Luca Casadei ha detto basta: «La passione di una vita, ora non mi riconosco più»
Sport 13 Febbraio 2019

Cane rischia di annegare in un fossato, salvato dai carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Imola sono dovuti intervenire per salvare un cane che stava rischiando di annegare. L”episodio è avvenuto ieri sera a Mordano, in via Cavallazzi.

I militari, avvertiti da una telefonata, si sono immediatamente recati sul posto e hanno visto l”animale, un meticcio di 13 anni di taglia media, all”interno del fossato, completamente bagnato e stremato. Una volta tratto in salvo hanno scoperto che Tommy, questo il nome del cane, si era allontanato dall’abitazione del suo padrone, residente poco lontano, nel pomeriggio e si presume che possa essere scivolato accidentalmente nel fossato, rimanendoci per circa cinque ore e rischiando l”ipotermia a causa delle basse temperature.

L”animale dopo le cure prestate da un veterinario ha potuto fare ritorno a casa. (d.b.)

Nella foto: Tommy con il suo padrone e un carabiniere della Compagnia di Imola

Cane rischia di annegare in un fossato, salvato dai carabinieri
Sport 13 Febbraio 2019

Segreti ed innovazioni del mister dell'Imolese Alessio Dionisi: «Vi spiego il mio calcio»

Il suo modo di fare calcio non trova riscontri nel presente e neppure nel passato. Non assomiglia a nessun altro. Nemmeno a quello di «Righetto» Sacchi, che al possesso palla preferiva corsa, pressing e profondità. Non al calcio totale dell’Olanda di Rinus Michels, fatto di vertiginosi interscambi, con difensori e attaccanti che si mescolavano freneticamente. E neanche a quello stellare del Barcellona di «Pep» Guardiola, fondato su un esasperato possesso, in certi momenti fine a se stesso, o all’arrembante calcio «champagne» del Bologna di Gigi Maifredi, piuttosto che a quello pericolosamente sbilanciato in avanti dell’integralista Zdenek Zeman. Giocare a pallone per Alessio Dionisi è qualcos’altro. Forse non ancora del tutto compiuto, ma che lo colloca, a soli 39 anni (li compirà il prossimo 1 aprile) e aldilà dalla categoria, fra i tecnici più innovativi del calcio odierno. Il suo è già un calcio da ricordare, perché non è da tutti sfoggiare una maniera propria di far girare una squadra. E non lo è neppure praticare un gioco offensivo, proteggendosi così bene dai rischi nella fase difensiva.

Le due pagine con l”intervista completa su «sabato sera» del 14 febbraio.

Nella foto: Alessio Dionisi nel giorno del rinnovo del contratto insieme al presidente Spagnoli e al diesse Ghinassi

Segreti ed innovazioni del mister dell'Imolese Alessio Dionisi: «Vi spiego il mio calcio»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast