Sport

Sport 13 Settembre 2019

Motomondiale, nel weekend a Misano il Gp di casa per Fausto Gresini

Una stagione così avara di risultati Fausto Gresini non l’aveva mai vissuta. «Questo è davvero un anno dove stiamo raccogliendo pochissimo in proporzione all’impegno profuso – ha ammesso il team manager imolese -. Nella Moto3 pensavamo di far bene con Rodrigo e di lottare per il titolo. Ma anche nella Moto2 ci aspettavamo di essere più competitivi. Purtroppo Lowes è preda di un complesso che lo porta a far bene in prova e male in gara. Per completare il quadro negativo, non siamo cresciuti abbastanza nemmeno in MotoGp. O meglio, sono gli altri che hanno fatto più passi avanti».

Ora arriva Misano, dove domenica 15 settembre andrà in scena il Gran Premio di San Marino. E’ la gara di casa per Fausto, e coincide anche col rientro di Gabriel Rodrigo nella Moto3, dopo la frattura alla clavicola e al bacino riportate nelle prove libere di venerdì 2 agosto a Brno. «Rodrigo è competitivo, ma domenica non sarà certo nelle migliori condizioni – ha detto Gresini -. Da lui mi aspetto una gara che getti le basi per un finale di stagione più continuo e fortunato. Spero che anche Riccardo Rossi, su una pista che conosce bene, evidenzi qualche progresso». (a.d.p)

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 settembre.

Nella foto: moto elettrica del team Gresini

Motomondiale, nel weekend a Misano il Gp di casa per Fausto Gresini
Sport 13 Settembre 2019

«Graffiti Bike», street art imolese: pedalata dal Caffè della Rocca all’autodromo per 12 km

Oggi, venerdì 13 settembre viene organizzato l’evento «Graffiti Bike», a cura di Elisa Spada, con il patrocinio di: Associazione Noi Giovani, RestArt Urban Festival e in collaborazione con: Appennino Bike, Inrete Distribuzione Energia – Hera, Caffè della Rocca. E’ stato definito un percorso ciclabile della lunghezza di 12 km che consente di toccare la maggior parte dei luoghi della «street art» imolese.

Il ciclotour inizierà alle ore 18 dal Caffè della Rocca e terminerà all’autodromo nell’ambito dell’edizione di RestArt Urban Festival 2019 (13-14-15 settembre) durante la quale sarà possibile vedere gli artisti all’opera. (r.s.)

Nella foto: un luogo della «street art» imolese

«Graffiti Bike», street art imolese: pedalata dal Caffè della Rocca all’autodromo per 12 km
Sport 12 Settembre 2019

Per due giorni «Diffusione Sport» riporta la pallavolo di serie A ad Imola

Torna la serie A al palasport Ruggi, grazie alla volontà di Pasquale De Simone e della dirigenza di Diffusione Sport. Ricordiamo infatti che è stato possibile realizzare la manifestazione grazie alla raccolta fondi in collaborazione con la Bcc Ravennate, che ha portato a raggiungere i 5.000 euro necessari. Quindi venerdì 13 e sabato 14 si svolgerà la prima edizione del Trofeo McDonald’s, che vedrà fra le partecipanti tre squadre di A1 e la terza classificata del campionato polacco, formazioni che lavorano assieme da un paio di settimane e che inizieranno la stagione ad ottobre.

Anche se mancheranno diverse giocatrici importanti (le azzurre Danesi e Parrocchiale di Monza, oltre a Fahr e Nwakalor di Firenze) avendo appena concluso gli Europei, lo spettacolo è assicurato per la presenza di atlete e tecnici che hanno vinto tutto o quasi. Per qualcuno tra i volti più noti sarà anche un ritorno a casa, o quasi. Vedi la veterana ravennate Serena Ortolani, che gioca a Monza ed è la moglie del tecnico delle azzurre Davide Mazzanti (potrebbe esserci anche lui sugli spalti, dopo il bronzo europeo) e il navigato tecnico di Medicina Gianni Caprara, che è tornato ad inizio settimana a Firenze (è stato confermato sulla panchina del Bisonte) dopo aver guidato agli Europei la nazionale dell’Azerbaijan. (c.a.t.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 settembre.

Nella foto: la presentazione del torneo in Comune

Per due giorni «Diffusione Sport» riporta la pallavolo di serie A ad Imola
Sport 12 Settembre 2019

«Camminacittà speciale», a Imola gruppo unico dalla Bocciofila in direzione «Bassa»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. La partecipazione è libera e gratuita.

Oggi, giovedì 12 settembre, c’è un appuntamento speciale, con un gruppo unico, verso la «Bassa Imolese». Il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi). Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893). (r.s.)

«Camminacittà speciale», a Imola gruppo unico dalla Bocciofila in direzione «Bassa»
Sport 11 Settembre 2019

Basket A2 Supercoppa, niente da fare per l'Andrea Costa a Forlì

Dopo la vittoria casalinga contro Piacenza, l”Andrea Costa cade a Forlì nel secondo match del girone «bianco» di Supercoppa. Al palaGalassi finisce 81-71 per i padroni di casa, al termine di un match equilibrato che ha visto Morse e compagni inseguire invano fin dalla palla a due. I forlivesi salgono così salgono a quota 4 punti in classifica. Imola e Piacenza, invece, inseguono a quota 2, mentre Ravenna è ancora ferma al palo. Prossimo match per i biancorossi in programma domenica 15 (ore 18) al Ruggi proprio contro i romagnoli.

Tabellino

Unieuro-Le Naturelle 81-71 (21-17, 41-34, 62-49) 

Forlì: Ndoja ne, Marini 16, Cinti ne, Watson Jr 6, Dilas, Rush 21, Petrovic 10, Kitsing 5, Campori ne, Giachetti 13, Benvenuti 3, Bruttini 7. All. Dell’Agnello.

Imola: Ingrosso 0, Ivanaj 1, Morse 16, Taflaj 6, Valenti 6, Calvi, Fultz 12, Baldasso 11, Masciadri 5, Bowers 14, Alberti ne. All. Di Paoloantonio.

Foto tratta dalla pagina Facebook dell”Andrea Costa

Basket A2 Supercoppa, niente da fare per l'Andrea Costa a Forlì
Sport 11 Settembre 2019

Autodromo, Imola si candida per la Formula 1: «Il Mugello c’è? Ci siamo pure noi»

«Ehi, fermi tutti. Ci siamo anche noi». E’ più o meno questo il significato del comunicato che Formula Imola ha emesso ieri, martedì 10 settembre, in risposta alle avance del Mugello, che dopo il Gp d’Italia a Monza e il rinnovo del contratto della F.1 col circuito lombardo fino al 2024, si è fatto sentire sui media nazionali per ribadire l’interesse toscano verso la massima serie automobilistica dal 2025 in avanti. Il comunicato uscito dall’Enzo e Dino Ferrari ribadisce e rinforza i concetti che Pietro Marazzi, direttore dell’autodromo imolese, aveva espresso sul sabato sera del 13 giugno. Così diceva: «Il Mugello, oltre che essere un impianto privato (è di proprietà della Ferrari, ndr), ha problemi logistici di non facile soluzione. Noi invece saremmo praticamente a posto sotto tutti gli aspetti».

Ed ora, tre mesi dopo, si prova a spingere sull’acceleratore, ribadendo a tutta l’Italia come Imola non stia ferma a guardare, ma abbia progetti concreti in via di realizzazione e, cosa non scontata, abbia rinnovato l’omologazione di Grado 1 necessaria per ospitare le gare di F.1. «Anche Imola rilancia la propria candidatura al pari del Mugello per ospitare la F.1, rendendo noto lo studio commissionato alla Dromo di Jarno Zaffelli, società che ha appena vinto l’appalto per la progettazione degli sviluppi dei tracciati di Silverstone e Zandvoort. Lo studio, sollecitato dalle autorità sportive nazionali, si è focalizzato sul completamento dei lavori relativi alla struttura che ospita il corpo box con la realizzazione delle hospitality relative al Paddock Club e alle relative tribune di servizio».

L’ostacolo maggiore, cioè quello economico, viene sottolineato da Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola. «Per raggiungere un tale risultato è fondamentale avere il pieno supporto delle istituzioni regionali e metropolitane, come sta avvenendo per Monza e Mugello». E il fatto che il Governo nazionale abbia virato dal cosiddetto gialloverde verso il giallo-rosso, potrebbe non essere negativo per le speranze future (non solo dopo il 2024, anche prima, se Monza non dovesse finire i lavori richiesti in tempo utile) dei veri rombi sul Santerno, quelli che l’hanno reso famoso in tutto il mondo. (p.z.)

Nella foto: il rendering che mostra il futuro corpo box

Autodromo, Imola si candida per la Formula 1: «Il Mugello c’è? Ci siamo pure noi»
Sport 11 Settembre 2019

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»

Determinata, solare e con tanta voglia di mettersi in gioco, il suo motto è: «ne vale la pena». Così si può definire Gaia Colucci, che a soli 17 anni è riuscita a conquistare la medaglia di bronzo nei «World Roller Games» con il compagno «di pattini» Marco Garelli. Il campionato mondiale di pattinaggio artistico a rotelle si è disputato a Barcellona, dove la coppia ha gareggiato lo scorso luglio nei programmi short e lungo.

Cosa si prova a salire sul podio più prestigioso?

«Mi sembra ancora incredibile, perché è sempre stato il mio sogno partecipare ai campionati mondiali. Prima di partire mi sentivo insicura, perché avrei gareggiato contro grandi campioni, ma ero pronta sia fisicamente che psicologicamente. Due giorni prima di salire sull’aereo poi, al mio compagno è venuta una pubalgia, e questo imprevisto si è rivelato problematico soprattutto nello short, dove nel triplo lutz gli ha ceduto la gamba. Dunque ho dovuto dare il doppio in pista e agevolarlo in ogni modo possibile». (s.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 settembre.

Nella foto: Gaia Colucci in gara con il compagno riminese Marco Garelli

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»
Sport 11 Settembre 2019

Basket A2, stasera l'Andrea Costa impegnata a Forlì per il secondo match di Supercoppa

La settimana di Supercoppa per la Naturelle è cominciata con una vittoria abbastanza convincente. L’Andrea Costa, domenica scorsa, ha sconfitto quasi agevolmente 90-77 l’Assigeco Piacenza e, stasera (palla a due alle 20.30), affronterà in trasferta Forlì nel match che dovrebbe definire le gerarchie del «girone bianco».

Domenica 15, infine, i biancorossi saranno nuovamente al «Ruggi» per vedersela con Ravenna (ore 18), che nel match d”esordio ha perso di brutto in casa con Forlì, per una sfida che potrebbe contare tanto oppure… anche no. «Il precampionato – ha detto coach Di Paolantonio dopo il successo su Piacenza – m’interessa fino ad un certo punto, anche se negli anni passati a Teramo da assistente, ricordo che Mario Boni diceva che anche certe partite, apparentemente poco importanti, era meglio vincerle che perderle. Siamo solo alle prime settimane di preparazione e sono soddisfatto di ciò che ha fatto la squadra». (r.s.)

Nella foto (Isolapress): Luca Valentini

Basket A2, stasera l'Andrea Costa impegnata a Forlì per il secondo match di Supercoppa
Sport 11 Settembre 2019

Beach tennis, titolo europeo per la coppia Gasparri-Cimatti

Altro giro, altro trofeo. Giulia Gasparri e Sofia Cimatti si sono infatti aggiudicate il titolo europeo di beach tennis vincendo la finale tutta italiana (per la serie «sempre la solita storia») contro Daina-Nobile, l’altra coppia tricolore impegnata nella rassegna disputatasi a Kranevo, in Bulgaria.

La corsa tranquilla fino alla finale ha visto la coppia mordanese-dozzese giocarsi la medaglia d’oro nella finale che le ha viste prevalere sulle connazionali al terzo set vinto con un comodo 6-1. (an.mir.)

Nella foto: Giulia Gasparri e Sofia Cimatti

Beach tennis, titolo europeo per la coppia Gasparri-Cimatti
Sport 11 Settembre 2019

Scacchi, il «Maestro» Pietro Mirri primo italiano agli Europei Under 18

Imola. Ennesimo risultato di prestigio per Pietro Mirri. Lo scacchista imolese, ai recenti Europei Under 18 di Bratislava (Slovacchia), si è piazzato a metà classifica, giungendo però primo dei 27 italiani presenti.

La manifestazione si è svolta dal 2 al 10 agosto e Mirri, già vincitore di decine di tornei nazionali e 3 volte campione regionale (Under 12, 14 e 16), si è misurato nella categoria più difficile, contro avversari con «Elo» (valore internazionale) superiore al suo. Al giovane imolese è stato inoltre ufficializzato il titolo di «Maestro», punto di arrivo di grande livello per un giocatore nato nel 2012 al Circolo Scacchi imolese negli ambienti del centro sociale Zolino. (r.s.)

Nella foto: Pietro Mirri

Scacchi, il «Maestro» Pietro Mirri primo italiano agli Europei Under 18

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast