Sport

Sport 17 Aprile 2019

Okay al motocross dopo le titubanze, il Mondiale si correrà a Imola il 17 e 18 agosto

Erano anni che non si vedeva un inizio di Mondiale di motocross così complicato. E non solo per gli infortuni di molti protagonisti. Il calendario 2019 infatti fin da questo inverno è stato cambiato diverse volte, per lo più con i «capricci» degli organizzatori orientali che stanno stravolgendo molte certezze. In questo andirivieni di date, uno dei prezzi più alti lo ha pagato il Gp di Italia di Imola, che dalla confortevole data di settembre è stato anticipato senza tanti complimenti a metà agosto, più precisamente il 17 e 18 agosto 2019, una delle date peggiori, sulla carta. E che si trattasse in una data non proprio okay lo ha confermato la titubanza iniziale di Formula Imola, nonostante il dichiarato successo dell’edizione 2018, ma in questi mesi la situazione ha svoltato al bello e possiamo dire che, con l’annuncio della prevendita, anche quest’anno la gara è sicura.

A proposito: basta andare sul portale TicketOne.it, usufruendo di promozioni, con sconti sul biglietto intero fino oltre al 20%. Ma cosa è successo dietro le quinte? Semplice. La gara si riesce a fare, grazie, di fatto, ad uno spostamento del baricentro organizzativo. Nello specifico, l’organizzazione della manifestazioni farà capo alla società toscana Off Road Pro Racing, guidata da Alfredo Lenzoni (uno dei promoter più esperti d’Europa, che può sempre contare su ottimi partner come sponsor) con alle spalle l’organizzazione di innumerevoli avvenimenti come gli internazionali d’Italia di motocross, per tanti anni, il Supercross di Genova e il supporto a tanti Mondiali e Cross delle Nazioni. A coadiuvare la Off Road ci sarà sempre lo staff del Motoclub Monte Coralli di Faenza, che a sua volta è guidato da un imolese (Franco Ercoletti): un gruppo che lo scorso anno in sede di giuria internazionale si è preso solo complimenti, ovviamente indirizzati anche alla tantissime perone di altre strutture che hanno collaborato.

La macchina organizzativa, in silenzio, sta lavorando da tempo e soprattutto sta cercando di mettere a punto tanti piccoli particolari, dovuti soprattutto al fatto che, statisticamente, ad Imola in agosto non avviene la marcia dei pinguini. Già venerdì scorso, in occasione del Gp del Trentino ad Arco di Trento, c’è stata la prima riunione operativa. Tra le novità, sabato 17 agosto verrà organizzata una gara di mountain bike elettriche denominata Ex-Bike World Cup. Il nuovo corso della Fim (federmoto internazionale) guidata dal portoghese Jorge Viegas, infatti, non si è fatto scappare l’opportunità, in attesa di un vero e proprio campionato di motocross elettrico, sulla falsariga di quanto sta succedendo in MotoGp. Ma, al di là delle trovate, questa scommessa di Off Road Pro Racing, Monte Coralli Faenza e Autodromo di Imola (che ovviamente farà la sua parte) nasconde neanche tanto il grande sogno del Motocross delle Nazioni, ovvero la gara a squadre nazionali che è una delle manifestazioni più belle in assoluto. Non è facile ottenerne l’assegnazione, ma logisticamente Imola è abbastanza imbattibile. Ci sono tanti concorrenti, tra cui la già citata Arco, supportata storicamente dalla provincia autonoma di Trento, realtà che ha le risorse e le spende bene senza tante chiacchiere e distintivi. Quindi, il prossimo 17 e 18 agosto vedrete una gara ma forse state vendendo il passo importante per un’altra. Comunque sia sarà il primo «step» un grande obiettivo. (m.r.)

Nella foto (Isolapress): Antonio Cairoli nello scorso Gp d”Italia a Imola

Okay al motocross dopo le titubanze, il Mondiale si correrà a Imola il 17 e 18 agosto
Sport 16 Aprile 2019

Ginnastica artistica, cinque medaglie interregionali per la Biancoverde che porta tutte le atlete alle finali nazionali

Con due ori, due argenti e un bronzo, la Biancoverde piazza tutte le ginnaste Junior e Senior sul podio nella fase interregionale e le qualifica direttamente alla finale individuale nazionale che si terrà a fine maggio a Catania. Nella categoria Junior 2006, oro per Jennifer Nechyporenko e bronzo per Cristina Cotroneo; tra le Junior 2004, oro per Carolina James e argento per Luna Luschi; nella Senior 2003 argento per Giada Montanari. (r.s.)

Nella foto le cinque atlete medagliate che hanno conquistato il pass per la finale nazionale di Catania

Ginnastica artistica, cinque medaglie interregionali per la Biancoverde che porta tutte le atlete alle finali nazionali
Sport 15 Aprile 2019

Calcio serie C, un'Imolese “bella di notte“ schianta in diretta Rai la Feralpisalò

Le luci della sera portano fortuna all”Imolese che nel posticipo della 35^ giornata supera 3-1 il Feralpisalò. Vittoria importante per i rossoblù che così salgono al quarto posto a quota 57 punti e si portano a -1 dalla coppia Triestina e appunto Feralpisalò. Per il match in diretta RaiSport mister Dionisi in avvio schiera Rossi in porta, Boccardi e Fiore terzini, con Checchi e Carini centrali. Carraro come al solito davanti alla difesa affiancato da Gargiulo e Ranieri; davanti Mosti ad agire da trequartista dietro alla coppia Lanini-Rossetti. 

La cronaca. Primi minuti con le due squadre che si studiano. La prima occasione, all”8”, è per il Feralpisalò che riparte in contropiede con Caracciolo dopo un errore di Lanini sulla trequarti. L”Airone però da fuori area spara alto. L”Imolese timidamente allora si affaccia in avanti ma il cross di Boccardi per Lanini è disinnescato di testa da un difensore ospite. La partita rimane bloccata, al 15” Gargiulo in progressione viene atterrato sulla sinistra pochi passi fuori dall”area di rigore. Batte Lanini che a giro di destro beffa De Lucia sul palo corto e fa esplodere il Galli. Per l”Imolese il primo gol in campionato su punizione. Sulle ali dell”entusiasmo la squadra di Dionisi ci riprova un minuto dopo ma Carraro manda il pallone al Tamburello. E la Feralpisalò? I lombardi ci provano con Vita e Caracciolo che, al 35” da fuori area al volo calcia in bocca a Rossi dopo una respinta corta di testa di Fiore. Il match sembra protrarsi fino all”intervallo senza ulteriori sussulti. Al 42” però Lanini va in proiezione offensiva sulla fascia destra e crossa con la palla che finisce sulla mano di Giani. Rigore ineccepibile che Lanini si fa neutralizzare il tiro da De Lucia (terzo penalty sbagliato su quattro tentativi per l”attaccante scuola Juve), ma sulla respinta Mosti è il più lesto di tutti e insacca. 

La ripresa. Il Feralpisalò cambia tre giocatori all”intervallo e prova il tutto per tutto. La prima occasione però è per l”Imolese: Carraro lancia Lanini che si fa 40 palla al piede ma quando arriva davanti a De Lucia manca l”appuntamento con il gol proprio sul più bello. Il numero 17 si ripete poco dopo con un tiro a giro che esce di poco a lato. Gol mangiato gol subito: al 53” Pesce con un gran tiro al volo di sinistro dal limite insacca nel sette con Rossi che può solo vedere la palla depositarsi in rete. I lombardi in questo secondo tempo sono più vivi e vanno vicini al pareggio con Caracciolo che di tacco “smorza” debolmente un cross al bacio di Maiorino. Lo stesso Maiorino poco dopo imbecca sulla sinistra Mordini che mette in mezzo ma Rossi è attento. Il match vive un momento di stanca e ci pensa Caracciolo a riaccenderla all” 81” con un colpo di testa su cross di Vita che Rossi para a terra. Negli ultimi minuti il Feralpisalò insiste alla ricerca del gol del 2-2, ma all”85” ancora l”estremo rossoblù salva con il ginocchio in uscita. L”Imolese ha però la forza e la bravura di non schiacciarsi e trovare ad un minuto dal novantesimo la rete del definitivo 3-1: Carraro dal limite lascia partire un missile all”incrocio che De Lucia può solo raccogliere da dentro la porta. Dopo 4” di recupero (e un rosso a Fiore) il pubblico del Galli può finalmente  alzarsi in piedi e gioire. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): il tiro con cui Carraro ha siglato il 3-1

Tabellino

Imolese-Feralpisalò 3-1 (2-0)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Boccardi, Checchi, Carini, Fiore; Ranieri (66” Valentini), Carraro, Gargiulo; Mosti (66” Bensaja); Lanini (83” Giovinco), Rossetti (51” De Marchi). All. Dionisi.

Marcatori: 15” Lanini (I), 42” Mosti (I), 54” Pesce (F), 89” Carraro (I)

Espulso: 92” Fiore (I)

Calcio serie C, un'Imolese “bella di notte“ schianta in diretta Rai la Feralpisalò
Sport 15 Aprile 2019

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Feralpisalò

Alle 20.45 l”Imolese scenderà in campo al Galli per il posticipo della 35ª giornata di campionato e lo farà (in diretta RaiSport) sfidando il Feralpisalò. Di fronte ci sarà quindi la quarta (a pari punti con il Sudtirol) contro la seconda (appaiata alla Triestina), con i lombardi che sperano ancora di raggiungere in vetta il Pordenone e vorranno vendicare il ko dell”andata firmato Lanini. 

Il tecnico Domenico Toscano è stato bravo a trovare la quadra dopo il mercato invernale, con gli inserimenti di Maiorino (2 gol e 3 assist in 14 presenze), del centrocampista Guidetti (arrivato dal Monza) e dei difensori Contessa e Giani. Con il passaggio al 4-3-2-1 (capitan Caracciolo unica punta, supportato da Maiorino e uno tra Vita e Ferretti) sono, infatti, arrivate 7 vittorie consecutive, anche se nelle ultime sei si è un pò inceppato l”attacco e sono stati confezionati solo due successi. In casa Feralpisalò da valutare le condizioni di Scarsella e Legati, assenti per infortunio nell’ultimo turno contro la Vis Pesaro.

Il direttore di gara sarà il signor Cascone di Nocera Inferiore (che ha già arbitrato i rossoblu quest’anno, nell’1-1 di Pesaro), assistenti i signori Montagnani e Fraggetta

In vista del match sono 23 i convocati dal tecnico Toscano.

Convocati Feralpisalò

Portieri: 1 Livieri, 12 Arrighi, 22 De Lucia. Difensori: 3 Mordini, 4 Giani, 13 Legati, 17 Contessa, 19 Altare, 21 Canini, 26 Tantardini, 31 P. Marchi. Centrocampisti: 6 Ambro, 7 Vita, 8 Magnino, 14 Scarsella, 18 Pesce, 23  Hergheligiu, 27 Guidetti. Attaccanti: 9 Caracciolo, 11 Ferretti, 29 M. Marchi, 30 Maiorino, 10 Tirelli.

Probabile formazione

Feralpisalò (4-3-2-1): 22 De Lucia; 13 Legati, 17 Contessa, 4 Giani, 21 Canini; 18 Pesce, 27 Guidetti, 7 Vita; 30 Maiorino, 11 Ferretti; 9 Caracciolo. All. Toscano.

Foto tratta dalla pagina facebook del Feralpisalò

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Feralpisalò
Sport 15 Aprile 2019

Pallavolo B2 femminile, punti che profumano di salvezza per la Vtb Ozzano

Non sbaglia in casa la Vtb Ozzano che regola 3-0 la Rubierese ed in classifica si porta a +5 sulla zona retrocessione, a due gare dalla fine. 

Nel prossimo turno, in programma sabato 27 (ore 18), le ragazze di Casadio saranno ospiti della Riviera Rimini.

Tabellino

Vtb Ozzano-Rubierese 3-0 (25-22, 25-20, 25-18)

Foto tratta dalla pagina facebook della Vtb Ozzano 

Pallavolo B2 femminile, punti che profumano di salvezza per la Vtb Ozzano
Sport 15 Aprile 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Villaggio»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 15 aprile, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Villaggio».

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Villaggio»
Sport 15 Aprile 2019

Pallamano A2, il Romagna supera Camerano ma gli applausi sono tutti per Fabrizio Folli

Vittoria nell”ultima partita dell”anno per il Romagna che supera 25-19 il Camerano. Gli applausi a fine gara, però, sono tutti per Fabrizio Folli, capitano di mille battaglie che a 45 anni ha deciso di ritirarsi dalla pallamano. Tutti in piedi prima e dopo la parita per dare il giusto tributo ad un campione che ha fatto la storia del Mordano e del Romagna e che si è tolto anche la soddisfazione di scendere in campo con la maglia azzurra. 

Tabellino

Romagna-Camerano 25-19 (12-9)

Romagna: Martelli, Sami, Manduchi, Panetti 2, La Posta, Gollini, Folli 7, F.Tassinari 1, Bosi,Leotta, Luppi 2, Rotaru 8, Ricci 1, Babini 4, Valtancoli, A.Boukhris. All. D.Tassinari

Camerano: Sanchez, Guerrero, Boccolini 2, G.Marinelli 4, T.Marinelli, Covali, Cirilli 4, Recanatini, Scandali 2, Badialetti 5, Selmani, Grilli 1, Manfredi, Sabbatini 1. All. Campana.

Foto (di Annalisa Mazzini): l”omaggio a Fabrizio Folli a fine gara

Pallamano A2, il Romagna supera Camerano ma gli applausi sono tutti per Fabrizio Folli
Sport 14 Aprile 2019

Rugby, Imola regola Bologna e festeggia la promozione in serie B

Il sogno dei rossoblù è diventato realtà: l’Imola Rugby regola con un netto 57 a 7 il fanalino di coda Bologna 1928 e, complice la contemporanea sconfitta casalinga di San Benedetto, festeggia la promozione in serie B con ben 3 turni di anticipo. Un risultato tanto importante quanto meritato per una squadra giovanissima, composta da tanti elementi cresciuti nella “cantera” imolese, partita senza i favori del pronostico, ma capace di stupire tutti e trasformarsi in un vero e proprio carro armato.

I numeri della squadra di coach Sermenghi, bravissimo nel guidare la crescita tecnica e fisica dei suoi ragazzi, sono impietosi: Imola ha finora raccolto 17 vittorie su 18 tra prima e seconda fase (unico ko a Formigine datato 21 ottobre), registrando il miglior attacco e la miglior difesa del girone. Un ruolino di marcia simile, ha di fatto spento ben presto le speranze di rimonta delle inseguitrici più accreditate, in primis Formigine e San Benedetto, mai in grado di impensierire la compagine romagnola. Nella prestazione che ha regalato a Imola il passaggio di categoria, Scalerandi e compagni hanno sin dalle prime battute di gara, grazie ad un efficace gioco di mischia, archiviando la pratica Bologna già nei primi 40’. Al termine dell’incontro, grazie alle ottime notizie giunte dalle Marche, la festa rossoblù ha potuto prendere il via: Imola è di nuovo in serie B. (t.m.)

Nella foto: la gioia a fine partita dell”Imola Rugby

Rugby, Imola regola Bologna e festeggia la promozione in serie B

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast