Posts by tag: autodromo

Sport 8 Maggio 2022

Il regista imolese De Stefano e il docufilm «Gilles Villeneuve-L’Aviatore»: «Raccontiamo un eroe popolare»

A Imola si è appena respirata l’aria piena di eccitazione della F1. Quell’aria che riempie i polmoni degli appassionati oggi come ieri. E dove l’«ieri» ha sempre ricordi speciali, aneddoti, emozioni personali. E i campioni sono indimenticabili. «Gilles Villeneuve – L’Aviatore» è il documentario che sarà in onda su Rai Due il 10 maggio, per una prima serata che Rai Documentari dedica alla vita e alla storia di uno dei piloti simbolo della Ferrari, morto esattamente quarant’anni fa (l’8 maggio 1982), durante le qualifiche del Gran Premio del Belgio, e ricordato ancora oggi come uno dei più coraggiosi e amati di sempre. La regia è di Giangiacomo De Stefano, anche autore insieme a Federico Fava e Valentina Zanella. La produzione è di Sonne Film e K+ in collaborazione con Rai Documentari, con il sostegno della Regione Emilia Romagna e con la collaborazione del Comune di Imola per le riprese sul circuito dell’autodromo «Enzo e Dino Ferrari».

«L’idea nasce per raccontare il rapporto tra Gilles Villeneuve, che è stato uno degli sportivi più amati dagli italiani, e l’Italia – spiega Giangiacomo De Stefano -, e per mettere in evidenza il suo essere stato protagonista di uno sport che era uno sport di popolo, poiché l’amore per il motore e l’idea di corsa erano comuni. E lui divenne un eroe popolare. Raccontiamo quella che è stata la “febbre Villeneuve”, tutto quello che ha portato ad un mito». (s.f.)

Approfondimenti e l’intervista completa su «sabato sera» del 5 maggio.

Nella foto (tratta dal libro «L’autodromo di Ferrari» di Ezio Pirazzini): Villeneuve a Imola davanti a Pironi nel 1982 nell’ultimo suo Gp 

Il regista imolese De Stefano e il docufilm «Gilles Villeneuve-L’Aviatore»: «Raccontiamo un eroe popolare»
Sport 1 Maggio 2022

Aperture autodromo, un’intera domenica in pista… per i pedoni

Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, sono previste due entrate: oggi, domenica 1 maggio, per l’intera giornata (dalle 9 alle 18) e anche martedì 3 maggio (dalle 18.45 alle 20.30), entrambe le volte dedicate solo ai pedoni.

È consentito l’accesso con skateboard, pattini e monopattini (non elettrici e non a motore) e biciclettine per bambini (senza pedali o con rotelle), a carrozzine e passeggini per bambini, alle carrozzine dei diversamente abili, ai cani solo al guinzaglio. (r.s.)

Foto Isolapress

Aperture autodromo, un’intera domenica in pista… per i pedoni
Sport 24 Aprile 2022

F1 a imola, le foto da non perdere della domenica

Concluso il Gp di Imola con la vittoria di Verstappen, è tempo di vedere gli scatti più belli firmati oggi da Marco Isola/Isolapress. Dopo gli scatti del venerdì e del sabato un bel modo per chiudere il weekend della F1, con le emozioni delle frecce tricolori, dell’inno nazionale suonato dalla Banda dei carabinieri, della gara, dei vip presenti in autodromo (tra cui Nek, Cremonini, Fabio De Luigi, il presidente dell’Inter Zhang, Fabio Capello, il giocatore del Psg e della Nazionale Verratti e l’ex Ct azzurro di ciclismo Davide Cassani) e del calore dei tifosi sulle tribune. (r.s.)

Foto Isolapress

F1 a imola, le foto da non perdere della domenica
Cronaca 22 Aprile 2022

Storie da F1, Cesare Cremonini ricorda il Gp di Imola del 1° maggio ’94

Con un post su Instagram, il cantante Cesare Cremonini ha voluto ricordare la sua presenza al Gran Premio di Formula Imola del 1° maggio del 1994 e rilanciare anche l’appuntamento con il suo concerto all”autodromo Enzo e Dino Ferrari in programma il 2 luglio (per un’estate «calda» con le esibizioni in riva al Santerno anche di Vasco Rossi e dei Pearl Jam, questi ultimi il 25 giugno).

«Queste due fotografie un po’ sfocate e venute male le ho scattate io il 1º maggio 1994 – scrive –, e quello di spalle è mio padre che si alza in piedi al passaggio alla variante delle F1. Avevo in mano una di quelle macchine fotografiche usa e getta che usavamo tutti noi degli anni 90 da bambini. Quelle scatole che “chissà come è venuta”, e infatti venivano sempre male. Stavo cercando di fotografare le Ferrari che entravano nel rettilineo dell’autodromo di Imola. Mio padre e mio fratello si erano alzati in piedi dall’emozione. Ayrton Senna avrebbe perso la vita a causa di un incidente sette giri più tardi da quello scatto, in una gara che non avrei più dimenticato. Dieci anni dopo quel giorno, dopo l’addio di Roberto Baggio al calcio, pubblicai Marmellata#25, che conteneva anche questa fotografia, però scritta in rime e in musica. Oggi, ventotto anni dopo questi scatti, mi sto preparando a suonare nel concerto più grande e storico della mia carriera, proprio là oltre la variante, sotto la curva Rivazza, in questo meraviglioso autodromo che si appresta a vivere un weekend di grandi emozioni. Magari quel giorno mio padre si alzerà in piedi per vedere». (lu.ba.)

Cesare Cremonini (foto da Live Nation) e una delle immagini del post del cantante su Instagram

Storie da F1, Cesare Cremonini ricorda il Gp di Imola del 1° maggio ’94
Sport 4 Aprile 2022

Valentino Rossi 17° al Gt World Challenge Europe, circa 20 mila presenze all’autodromo

Si è concluso con 20 mila presenze -addetti ai lavori compresi- il Fanatec Gt World Challenge Europe, all’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Un weekend che non solo ha sancito l’inizio ufficiale dell’attività racing ma che ha visto anche il ritorno nell’impianto del pubblico, sia sulle tribune che nel paddock, grazie anche all’esordio di Valentino Rossi in un campionato a quattro ruote, che però si è concluso con un 17° posto a causa di un errore ai box.

«Non c’era niente di meglio che iniziare la nostra stagione di gare con un evento di questa portata mondiale – commenta Pietro Benvenuti, direttore generale del circuito sulle rive del Santerno –. Ci siamo fatti trovare subito pronti, mettendo a disposizione dell’organizzatore Sro la nostra professionalità e competenza gestionale di eventi a livello internazionale. A ragion veduta posso dire che tutto è andato come ci aspettavamo e questo è stato anche un importante banco di prova in vista del Gran Premio di Formula 1».

Ma «l’emozione più grande è stata vedere piene le tribune aperte, di cui la pandemia ci aveva tolto la sensazione – aggiunge –. Grandissimo entusiasmo dovuto anche alla presenza di Valentino Rossi, che ha calamitato le presenze non solo del pubblico ma anche dei più importanti media a livello nazionale, che hanno dato all’evento e di conseguenza anche a Imola, una copertura davvero significativa. Abbiamo iniziato col piede giusto, avanti così con la determinazione e la passione che ci contraddistinguono». (lu.ba.)

Nella foto (dalla pagina Facebook dell’autodromo): Valentino Rossi

Valentino Rossi 17° al Gt World Challenge Europe, circa 20 mila presenze all’autodromo
Sport 29 Marzo 2022

Duathlon, gran successo nel week-end. Assegnati 9 tricolori tra autodromo e Acque

Tricolori di duathlon in palio all’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Tra sabato 26 e domenica 27 si sono tenute le tre diverse gare: Assoluti, Under 23 e Juniores, con oltre 1.700 atleti in gara.

Ad aprire le danze le competizioni femminili: a sorprendere la prestazione di Marta Bernardi (Firenze) che, dopo un testa a testa con Giorgia Priarone (Capriolo, Brescia), si aggiudica il titolo tricolore assoluto. Terza posto per Angelica Prestia (Pavia), che diventa la nuova campionessa italiana U23. In campo maschile, invece, trionfa in volata Samuele Angelini (La Spezia, Fiamme Oro), inarrestabile con un doppio titolo, sia assoluto che Under 23. Sul podio Assoluti Michele Sarzilla (Settimo Milanese) e Franco Pesavento (Torino), per gli Under 23 invece Alessandro De Angelis (Roma) e Alessio Crociani (Rimini, Fiamme Azzurre).

Domenica 27 sono andati in scena Coppa Crono e Duathlon misto a squadre. Per la prima competizione domina il prestigioso «DoloTeam» di Predazzo (Trento), con doppio titolo italiano: prima posizione sia nella categoria donne che in quella uomini. Nel misto invece si aggiudica il titolo di specialità il team bresciano «707». Tra gli imolesi miglior prestazione per Federica Cicognani, 50ª in campo femminile, e Andrea Zamboni, 134º tra gli uomini. (r.f.)

Foto Isolapress

Duathlon, gran successo nel week-end. Assegnati 9 tricolori tra autodromo e Acque
Sport 19 Marzo 2022

F1 a Imola, aperta la caccia ai biglietti anche per le nuove tribune temporanee

Appassionati di F1, a circa un mese dall’arrivo della F1, Formula Imola ha annunciato oggi l’apertura di nuovi spazi per assistere al Gp. È infatti già possibile acquistare sul portale Ticketone i biglietti per le nuove tribune mobili allestite appositamente per il Gran Premio: 2-3-4 (Variante Villeneuve), 5 (Tosa) e 7 (Variante Alta Gresini).

Intanto, a 75 anni esatti dall’uscita dai cancelli di Maranello della prima vettura con il nome Ferrari (chiamata 125 S) in autodromo riapre lo spazio espositivo dedicato alle eccellenze della Motor Valley. All’interno del Museo Checco Costa sarà infatti aperto al pubblico, con ingresso gratuito da sabato 19 marzo fino a domenica 27 marzo, uno spazio dove saranno in esposizione tre splendide vetture della Casa di Maranello: Ferrari 248 F1 (Michael Schumacher – campionato F1 2006), Ferrari 488 Pista e Ferrari 250 GT Coupé. Sarà inoltre allestito un corner dedicato al Team Gresini dove gli appassionati potranno ammirare la Honda Moto3 con cui Jorge Martin ha conquistato il titolo mondiale nel 2018 e e l’Aprilia RSV MotoGP di Andrea Iannone.

Giorni e orari apertura: dal martedì al venerdì dalle 12 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 18. (r.cr.)

Foto Isolapress

F1 a Imola, aperta la caccia ai biglietti anche per le nuove tribune temporanee
Sport 14 Marzo 2022

La prima moto di Fausto Gresini, ricostruita fedelmente la Minarelli 50

Fra le moto da corsa guidate da Fausto Gresini è quella della quale si ha meno memoria. Ma è stata la prima. E si sa che il primo amore non si scorda mai. Anche se non ha lasciato traccia nella carriera del campione imolese (due gare e due ritiri, a Imola il 21 maggio 1978 e poi a Misano) e se l’originale è andata perduta, quella Minarelli 50 al tempo elaborata artigianalmente nella bottega di Remo Obici, all’interno della concessionaria di Osvaldo Guerra, è stata ricostruita da un gruppo di 22 appassionati, prima ancora che tecnici di grande esperienza, radunati da Umberto Ciompi, presidente del Crame. Su quella moto di derivazione stradale nel 1978 ci mise le mani per primo proprio Gresini, allora meccanico, con la supervisione del suo datore di lavoro Obici.

Poi anche un certo Giorgio Spadoni, motorista sopraffino, che trasformò quella Minarelli da strada in un velocissimo «cinquantino» a disco rotante. Assemblata fedelmente a tempo di record, la moto è stata svelata all’autodromo, nel Museo Checco Costa, e poi messa in moto nel terrazzo adiacente. Fra i tanti ad ammirarne le forme e ad ascoltarne il sibilante ruggito, c’erano Nadia Padovani, moglie dello scomparso Gresini, insieme al figlio Lorenzo. (a.d.p.)

Nella foto: dietro alla Minarelli ricostruita, da sinistra Umberto Ciompi, Giancarlo Donatini, Rino Pasotti, Alfio Tosi, Nadia Padovani, Lorenzo Gresini, Sergio Zappi, Remo Obici, l’assessora all’autodromo Elena Penazzi e il sindaco di Imola Marco Panieri

La prima moto di Fausto Gresini, ricostruita fedelmente la Minarelli 50
Sport 4 Marzo 2022

Giornata di test Audi oggi all’autodromo per Valentino Rossi

A meno di un mese dal debutto a Imola (1-3 aprile) nel Fanatec GT World Challenge Europe, una delle serie di riferimento per le vetture a ruote coperte della classe GT3, Valentino Rossi oggi era in autodromo per provare con il team Wrt Audi e prendere confidenza con il tracciato imolese. Una giornata speciale per il Dottore che proprio oggi è diventato padre per la prima volta, festeggiando con la compagna Francesca Sofia Novello la nascita della piccola Giulietta. (r.s.)

Foto dalla pagina Instagram dell’autodromo di Imola

Giornata di test Audi oggi all’autodromo per Valentino Rossi

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast