Posts by tag: capodanno

Cultura e Spettacoli 29 Dicembre 2019

Il cenone di Capodanno tra piatti tradizionali e nuove ricette: i consigli di Monica Campagnoli

La notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio è certamente la più lunga dell”anno. C”è chi attende la mezzanotte al ristorante, in piazza o in giro per locali e chi preferisce organizzare il cenone in casa, insieme ad amici e parenti. E voi? Avete scelto di mettervi ai fornelli a San Silvestro e siete a caccia delle ultime idee per il menù? Dopo i consigli per la tavola di Natale, Monica Campagnoli, ricercatrice, giornalista e curatrice del blog «Tortellini&Co», ci fornisce qualche dritta per preparare piatti adatti all”occasione. 

La filosofia di fondo? Tutti devono passare una serata piacevole in compagnia, anche chi cucina. «Io opterei per portare tutto in tavola in contemporanea, in modo da mangiare insieme comodamente, senza che qualcuno debba fare la spola tra cucina e mensa mentre gli altri si divertono – spiega Monica -. Per cominciare, opterei per una spuma di mortadella e un patè di lenticchie, tanto per rispettare la tradizione, serviti con le streghette imolesi, distribuite in tante ciotoline comode per tutti i commensali».

Il primo potrebbe poi essere una bella pasta al forno. «Si può fare al pomodoro, al ragù, alle verdure ed è sempre una garanzia – commenta la blogger -. Tra l”altro è più buona fatta uno o due giorni prima, perché prende sapore. Se si ricopre la teglia con l”alluminio la pasta non si secca e il sugo non si asciuga. Poi si porta in tavola e si sporziona direttamente. A Capodanno si può fare, è un”occasione più informale rispetto al Natale». Andando avanti guardando alla tradizione, il secondo ideale è il cotechino con le lenticchie. Ma servito in una maniera diversa e originale. Ecco cosa suggerisce Monica Campagnoli: «Un”idea carina è presentare delle fettine di pandoro, magari tagliate a forma di stella, scaldate sulla piastra e decorate con una fettina di cotechino e un cucchiaino di lenticchie. E” una delle tante idee della cucina del riciclo. In questa occasione io preparo spesso crostini di pandoro o panettone, è proprio un piatto da Capodanno. Sia il pandoro che il panettone si prestano inoltre ad essere abbinati con confetture e mostarde».

Prima dei dolci, via con un bel giro di frutta fresca e secca che, sottolinea la blogger, «aiuta ad aspettare». Poi via libera ai dessert, anche questi preparati volendo qualche giorno prima. Uno di questi potrebbe essere la torta di mascarpone con salsa di lamponi, senza cottura, con una base di biscotti sbriciolati e una crema di mascarpone con vaniglia o succo di limone, sulla quale va poi versata la salsa. Un”altra idea è la torta di pancake al latticello, farcita con una crema di formaggio spalmabile e coperta con la crema al cioccolato. «Anche in questo caso – aggiunge la Campagnoli – i pancake, un po” grandi, si possono fare anche due giorni prima, la crema il giorno prima e poi la torta si monta il giorno stesso. E” una torta a strati che poi si ricopre con la crema al cioccolato anche sui lati e si decora con meringhe o frutta secca». E chi cerca un”idea dolce ma light, può provare le crostatine con crema di avocado al cacao. Una crema che può anche non essere zuccherata e che è buona anche da sola, in bicchierini individuali, coperta di frutta fresca. (mi.ta.)

Per ricette e consigli il blog di Monica Campagnoli è https://www.tortelliniandco.com/

Il cenone di Capodanno tra piatti tradizionali e nuove ricette: i consigli di Monica Campagnoli
Cronaca 26 Dicembre 2019

Gli auguri per le festività natalizie del presidente della delegazione imolese di Confindustria Marco Gasparri. IL VIDEO

Gli auguri del mondo economico e delle imprese sono quelli di Marco Gasparri, insignito poche settimane fa del premio «Imprenditori per il bene comune» (per saperne di più). Oltre che amministratore delegato dell’Aepi, Gasparri è attualmente presidente della delegazione imolese di Confindustria, consigliere della scuola paritaria San Giovanni Bosco di Imola, presidente della Fondazione Montecatone Onlus e vicepresidente del Montecatone rehabilitation institute. Ascoltate cosa augura per il nuovo anno. (m.t.)

Nella foto: Marco Gasparri 

Gli auguri per le festività natalizie del presidente della delegazione imolese di Confindustria Marco Gasparri. IL VIDEO
Cronaca 2 Gennaio 2019

Volti, luci e lo spettacolo dei fuochi artificiali per salutare il nuovo anno a Imola. IL VIDEO

Molte di persone hanno preso d”«assalto» la Rocca di Imola per brindare al nuovo anno. I fuochi artificiali, insieme a giochi di luci e tanta musica, hanno infatti dato il perfetto benvenuto al 2019 con uno spettacolo pieno di effetti speciali che ha catapultato gli spettatori indietro nel tempo. La festa è poi proseguita al «Natale Zero Pare» fino all”alba. Nessun problema sul fronte sicurezza dopo l”ordinanza che prevedeva il divieto di portare bottiglie di vetro o lattine, petardi, spray urticanti, in aggiunta ai limiti di accesso in alcune zone della città. (d.b.)

Un momento dei fuochi artificiali immortalato da Isolapress

Volti, luci e lo spettacolo dei fuochi artificiali per salutare il nuovo anno a Imola. IL VIDEO
Cultura e Spettacoli 31 Dicembre 2018

Capodanno a Medicina col rogo del vecchione in piazza (e niente brindisi coi bicchieri di vetro)

A Medicina Capodanno significa rogo del vecchione, ma per festeggiare in allegria la notte più lunga dell”anno si comincia con la Compagnia “Al nostar Dialatt” che presenta la commedia tutta da ridere “Bulgnèis gost Talant 2”, alla Sala del Suffragio (inizio ore 21.30 – prenotazioni: 3339434148 info@eclissidilana.it). Successivamente grande festa, coma da tradizione, in piazza Garibaldi dove la Pro Loco e il Comune organizzano musica, vin brulé, dolci, fuochi pirotecnici e il famoso rogo con il vecchione, le cui sembianze saranno svelate questa sera.

Anche a Medicina, però, attenzione al divieto di portare o vendere bevande in recipienti di vetro in bottiglie e bicchieri in un raggio di 300 entri da piazza Garibaldi. I sindaco Onelio Rambaldi l”ha indicato con l”ordinanza 203 del 28 dicembre disponendo il divieto dalle ore 20 del 31 dicembre fino alle ore 2 dell”1 gennaio.

Inoltre è vietato l”abbandono di bottiglie di vetro, lattine, vassoi, contenitori vari, di plastica, carta, vetro, cartone e simili, al fine di evitare pregiudizi e danni al decoro urbano ed ambientale, nonché possibili pericoli per l”incolumità e la sicurezza delle persone. (l.a.)

Foto d”archivio di Capodanno a Medicina

Capodanno a Medicina col rogo del vecchione in piazza (e niente brindisi coi bicchieri di vetro)
Cultura e Spettacoli 31 Dicembre 2018

Capodanno a Ozzano, cenone, festa e falò al PalaReggiani

Il Capodanno a Ozzano prevede cenone e festa di fine anno al Palazzetto dello Sport di Ozzano dell”Emilia, il PalaReggiani. Una proposta che unisce novità e tradizione. Dallo ore 20 intrattenimento musicale con la Ama Band, esibizioni di ballo a cura di All Dance, cenone (menù adulti e bimbi), brindisi e finale con spettacolo pirotecnico. Un evento a cura dei gestori del Pala Reggiani, in collaborazione con il Bar Dolce&Amaro, che per questo 31 dicembre si accompagna al tradizionale appuntamento organizzato dalla Pro loco e dal Comune con il falò del vecchione che per l”occasione trasloca davanti al palazzetto. 

Foto d”archivio del Capodanno a Ozzano

Capodanno a Ozzano, cenone, festa e falò al PalaReggiani
Cultura e Spettacoli 31 Dicembre 2018

Capodanno a Imola alla Rocca, luci, musica, fuochi… e spumante nelle bottiglie di plastica

Come è oramai tradizione da qualche anno, momento speciale e molto atteso del Capodanno a Imola è il grande spettacolo multimediale e pirotecnico alla Rocca Sforzesca. Per questo 31 dicembre il titolo scelto è “Tempus – Le dame, i cavalieri, l’arme gli amori io canto”, anticipato dalla musica con dj set a partire dalle ore 23 e, pochi minuti prima della mezzanotte, dagli auguri formulati dal vice sindaco Patrik Cavina.  

Come l”anno scorso, per motivi di sicurezza sono stati limitati i punti di accesso all’area inoltre è vietato portare con sé bottiglie di vetro o lattine, petardi di ogni tipo nonché spray urticanti (quest’ultimo tema è stato oggetto di un’ordinanza, su indicazione anche della prefettura, dopo la tragedia accaduta nella discoteca di Corinaldo, di fatto rimarcando la normativa che ne autorizza l’utilizzo esclusivamente per difesa personale).

Dal Comune si invita a recarsi per tempo nell”area della Rocca Sforzesca, evitando di arrivare poco prima della mezzanotte. L’area sarà aperta al pubblico già dalle ore 22.30. Gli ingressi sono da viale Saffi ovest (dalla Bocciofila e da Viale d”Agostino), da viale Saffi est (da Porta Montanara), da via Fratelli Bandiera/via Garibaldi, da via Venturini. 

Gli accessi saranno controllati dalle forze dell’ordine. E” prevista un’area riservata ai disabili, posta lungo via Giovanni dalle Bande Nere, a ridosso dell”area transennata, al centro del fronte della Rocca. 

Soprattutto chi vuole fare il brindisi davanti alla Rocca meglio si organizzi con lo spumante in una bottiglia di plastica (al momento non vi sono indicazioni che sia data la possibilità a chi arrivasse impreparato di trovare bicchieri di plastica o bottiglie di plastica agli ingressi, come accadde invece l’anno scorso). (l.a.)

Nelle foto il Capodanno 2017 alla Rocca

Capodanno a Imola alla Rocca, luci, musica, fuochi… e spumante nelle bottiglie di plastica
Cultura e Spettacoli 30 Dicembre 2018

San Silvestro tra risate a teatro e fuochi d'artificio a Castel San Pietro. Botti e petardi vietati il 31 e il 1° gennaio

Capodanno con risate, ma senza botti a Castel San Pietro Terme. Mentre infatti tanti cittadini castellani si preparano a passare la sera di San Silvestro in compagnia, con l”ormai tradizionale spettacolo che segna il passaggio dal vecchio al nuovo anno, anche qui l”Amministrazione comunale ha scelto di vietare l”uso botti e petardi nell”intero territorio. Il divieto è contenuto in un”ordinanza firmata dal sindaco Fausto Tinti ed è valido dal 31 dicembre 2018 al 1° gennaio 2019.«Abbiamo deciso di emettere questa ordinanza per ragioni di sicurezza  – spiega Tinti -, per garantire l”incolumità dei cittadini e anche per poter vivere meglio e con tranquillità la festa di benvenuto al nuovo anno».

No dunque ai botti, ma via libera all”umorismo con «Ride bene chi ride l’ultimo e anche il primo» (per info 335/5610895). Alle 21.30 al teatro Cassero partirà lo show con diversi comici che accompagneranno il pubblico fino alla mezzanotte: Marco Dondarini nel ruolo di conduttore passerà il testimone al duo comico Sinisi e Bugatti,  affermatisi durante la prima  edizione della trasmissione «Eccezionale Veramente» su La7, poi il palco sarà per Maria Pia Timo, attrice faentina molto nota ed amata, vista tra l’altro su Rai 2 nella trasmissione Bulldozer nelle vesti di Wanda la  carrellista, ma anche su Zelig  Off, Zelig Circus e nel programma comico «Bambine Cattive» di Comedy Central su Sky. Davide Dalfiume chiuderà infine lo spettacolo con un paio di divertenti sketch assieme a Marco Dondarini e farà gli  auguri a  tutti i presenti, prima dei  festeggiamenti della mezzanotte che seguiranno nella piazza sottostante con spumante, panettone e fuochi d’artificio.

San Silvestro tra risate a teatro e fuochi d'artificio a Castel San Pietro. Botti e petardi vietati il 31 e il 1° gennaio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA