Posts by tag: Castel San Pietro

Cronaca 27 Gennaio 2020

Via ai lavori in via Montecerere a Castel San Pietro. Viabilità ripristinata entro primavera

Sono partiti i lavori per ripristinare la viabilità in via Montecerere a Castel San Pietro, dove la circolazione è interrotta dal mese di maggio 2019 a causa di una frana all’altezza del chilometro 4,

Il cantiere è stato aperto lunedì 13 gennaio. Il costo complessivo dell’opera è di 118mila euro. Ad occuparsene, su richiesta dell’Amministrazione comunale, è il Consorzio della Bonifica Renana che ha redatto il progetto e destinato all’intervento 38 mila euro.
I restanti 80 mila euro necessari per il corposo intervento sono stati destinati al Comune di Castel San Pietro dalla Protezione civile e derivano dalle risorse stanziate per gli interventi riconosciuti alla Regione Emilia-Romagna all’interno dello stato di emergenza nazionale, per il maltempo che aveva colpito il territorio emiliano-romagnolo tra febbraio e maggio 2019.

«Entro la fine della prossima primavera i lavori saranno terminati e sarà possibile ritornare non solo alla normalità, ma usufruire di una strada tutta nuova e in sicurezza – annuncia Giuliano Giordani, assessore ai Lavori pubblici –. La prevenzione del dissesto idrogeologico e le azioni per mettere in sicurezza il nostro fragile territorio sono tra le priorità di questa Amministrazione comunale». (r.cr.)

Via ai lavori in via Montecerere a Castel San Pietro. Viabilità ripristinata entro primavera
Cronaca 21 Gennaio 2020

Castel San Pietro proroga al 31 marzo la validità delle graduatorie per gli alloggi Erp

La Giunta Comunale di Castel San Pietro ha prorogato al 31 marzo 2020 la validità delle graduatorie per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) e per gli appartamenti a canone calmierato, gestiti da Solaris, la società pubblica che gestisce l”assegnazione degli alloggi e altri servizi per conto del Comune di Castel San Pietro.

Poiché la validità dell’attestazione ISEE, che viene utilizzata per la valutazione del disagio economico, è stata recentemente modificata a livello nazionale portandola al 31 dicembre di ogni anno, è stato necessario posticipare l’uscita delle nuove graduatorie, prevista per fine dicembre 2019, alla primavera 2020, in modo da poter attribuire i punteggi di valutazione secondo i valori ISEE aggiornati.

I nuclei che erano già in graduatoria e quelli che nel periodo giugno-dicembre 2019 avevano presentato una nuova domanda o apportato aggiornamenti a quella già presentata devono necessariamente presentare a Solaris la DSU con il valore ISEE relativo all’anno 2020, entro le ore 12 di venerdì 28 febbraio. (r.cr.)

Castel San Pietro proroga al 31 marzo la validità delle graduatorie per gli alloggi Erp
Cronaca 14 Gennaio 2020

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'

Dopo un anno di mandato del presidente uscente Andrea Tozzi, l’associazione Club Carrera è di nuovo punto e a capo: trovare una nuova guida per l’anno appena iniziato (l’assemblea per le nuove elezioni è in programma domani, ndr). Tozzi del resto era stato chiaro fin da subito: un anno di mandato per poi tirare le somme.

«Sapevo che il ruolo di presidente sarebbe stato pieno di responsabilità, dai rapporti con i team all’organizzazione delle prove e delle gare ma anche degli altri appuntamenti collaterali alla Carrera – riepiloga –. Quando ho assunto l’incarico ho fin da subito chiesto e lavorato per un cambio di passo nella gestione dell’intera macchina organizzativa, con l’assunzione di una maggiore collegialità non solo da parte degli altri membri del direttivo, ma anche degli appassionati di Carrera. In parte questo si è realizzato, ma le responsabilità e gli impegni sono stati comunque troppi per rimettermi a disposizione. Ho fatto la mia parte, ora cedo poteri e responsabilità».

Tozzi, del resto, è nella Carrera dai primi anni Duemila con una carriera lunga quasi venti dei 36 anni che compirà quest’anno. Prima per gioco, «quando il Club Carrera concedeva le macchinine ai nuovi team», ricorda, poi con un gruppo di amici nel team Air, che ha gareggiato appena due anni, fino ad entrare nello storico team Circolare e poi nel nascente Nibbio tutt’ora iscritto fra i team della Carrera.
Dal 2015 è membro del direttivo, per cui ha ricoperto per quattro anni il ruolo di responsabile di pista e quello di vicepresidente, prima della recente esperienza al vertice dell’associazione. «In questi anni ho dato tutto me stesso perché sono uno che dà tutto o niente – spiega –. È arrivato il momento per prendermi una pausa e godermi la prossima Carrera da spettatore» anticipa escludendo la possibilità di far ancora parte del direttivo. (mi. mo.)

L”intervista completa sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'
Cronaca 14 Gennaio 2020

Aperto il cantiere del ponte Mingardona a Castel San Pietro

Hanno preso il via i lavori di ripristino del ponte di via Mingardona in località San Clemente, punto di collegamento importante fra i comuni di Castel San Pietro, Casalfiumanese e Monterenzio, chiuso al transito da marzo 2019 a causa dei danni provocati dalle piene del torrente Sillaro.
«Per la realizzazione dell’opera saranno necessari una novantina di giorni di lavoro, salvo eventuali sospensioni per maltempo o imprevisti – fa sapere il Comune di Castel San Pietro, attraverso una nota –. Si prevede quindi che entro la prossima primavera sarà possibile riaprire l’accesso al ponte».

L’intervento è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con un importo di 240.000 euro, nell’ambito di un programma complessivo per mettere in sicurezza il territorio emiliano-romagnolo dal rischio idrogeologico (per il quale ha stanziato in tutto 9 milioni e mezzo di euro).
I lavori comprendono la ricostruzione del muro d’ala di valle della spalla lato San Clemente, con fondazione profonda su pali trivellati ed elevazione in cemento armato, la realizzazione di un muro in gabbioni a protezione del piede del rilevato stradale allo sbocco del rio San Clemente nel torrente Sillaro, costituito da elementi in rete metallica riempiti con pietrame di cava, la realizzazione di un’opera di protezione del piede della spalla lato San Clemente e del muro d’ala ricostruito nel 1994 a seguito del crollo per erosione, consistente in una platea di cemento armato completamente interrata dotata di taglione anteriore ed ancorata a micropali, la risagomatura dell’alveo per indurre il passaggio della corrente sotto le campate centrali, e il ripristino della viabilità d’accesso al ponte, mediante rifacimento della porzione di rilevato franata (lato San Clemente) e della relativa pavimentazione stradale, e installazione di un breve tratto di guard-rail metallico per ripristinare le preesistenti condizioni di sicurezza. (r.cr.)

Aperto il cantiere del ponte Mingardona a Castel San Pietro
Cronaca 13 Gennaio 2020

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro

A partire dai primi giorni del nuovo anno appena iniziato, il nuovo gestore dell’illuminazione pubblica a Castel San Pietro è la cooperativa modenese Cpl Concordia, specializzata in energy management e servizi per l’efficientamento energetico, che si occuperà della manutenzione ordinaria e straordinaria, ergo del corposo intervento di sostituzione dei lampioni più vecchiotti che partirà in primavera.
Cpl si è guadagnata l’incarico per i prossimi quattro anni (più uno eventuale di proroga) vincendo la gara pubblica per l’assegnazione del servizio secondo i criteri richiesti dal nuovo contratto stilato da Solaris, la società in house della quale il Comune di Castel San Pietro è socio che per conto dell’ente locale gestisce servizi come gli alloggi Erp, la refezione, i cimiteri e, appunto, l’illuminazione pubblica.

Come già anticipato un paio di anni fa, quando il Consiglio comunale aveva approvato la gestione del servizio sempre in capo a Solaris e al tempo stesso il nuovo tipo di contratto, la novità più rilevante è il corposo capitolo riservato agli investimenti per interventi di efficientamento energetico volti a ridurre i consumi e le emissioni inquinanti luminose.
Complessivamente, oltre mille lampade (su 4 mila totali) saranno sostituite con led di ultima generazione in tutto il territorio castellano grazie ad un investimento da parte di Solaris di circa 36 mila euro annui (il 10% del contratto siglato con il Comune che complessivamente ammonta a 368 mila euro all’anno per il decennio 2018-2027).
I lavori di ammodernamento dei punti luce, elaborati seguendo le linee guida del Pric (il Piano regolatore dell’illuminazione comunale), inizieranno in primavera. (mi. mo.)

Ulteriori particolari sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro
Cronaca 31 Dicembre 2019

Nuovo porfido in centro e poi bancarelle in piazza a Castel San Pietro

Nuovi cubetti in porfido in via Matteotti e in via Cavour, riasfaltatura del parcheggio di via Oberdan e, in prospettiva, spostamento di parte delle bancarelle del mercato in piazza XX Settembre e introduzione della sbarra per accedere al parcheggio a pagamento alle spalle del municipio. C’è tanta carne al fuoco per il centro storico di Castel San Pietro.

Di recente, infatti, è arrivata la conferma che il Comune ha ottenuto un cofinanziamento regionale (200 mila su un totale di 289 mila euro) per un progetto di valorizzazione e riqualificazione delle aree commerciali e mercatali. Si tratta di fondi che vengono erogati in tre annualità, ossia 2019, 2020 e 2021 e corrispondono a una serie di interventi che l’ente locale ha già definito.
«In realtà, in parte copriranno i costi di opere già realizzate quest’anno, come la riqualificazione delle piazze Martiri Partigiani e Galvani e dell’area verde di via Oberdan – dice il sindaco, Fausto Tinti –. Per il resto, serviranno per il rifacimento della pavimentazione in porfido di via Matteotti (tratto da piazza XX Settembre a piazzale Vittorio Veneto) e di via Cavour, ma anche per asfaltare il parcheggio di via Oberdan».
Il tema, come sottolinea Tinti, è «la pianificazione dei cantieri tra il 2020 e il 2021, che andrà condivisa con la Consulta del Capoluogo e la cabina di regia di associazioni di categoria e operatori». In effetti, in particolare la sostituzione dei cubetti in porfido, comporterà necessariamente delle chiusure al traffico di tratti di strada. «Cercheremo di creare meno disagio possibile per i cittadini e i commercianti – afferma il sindaco – . Inoltre, l’intervento non potrà coincidere con la Carrera, che si corre proprio in quelle strade, né con alcune feste che si svolgono in quelle aree». (gi.gi.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 19 dicembre

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Nuovo porfido in centro e poi bancarelle in piazza a Castel San Pietro
Cronaca 30 Dicembre 2019

L’Auser di Castel San Pietro Terme ha consegnato 60 pacchi dono alle famiglie in difficoltà

I volontari dell’Auser di Castel San Pietro Terme hanno consegnato in questi giorni 60 pacchi contenenti prodotti alimentari ad altrettante persone e famiglie in difficoltà di Castel San Pietro Terme e Osteria Grande segnalate dall’Asp.
Lo speciale regalo di Natale è giunto all’associazione castellana da Coop Alleanza 3.0, che ha donato a questo scopo prodotti del valore di 746,54 euro, con i quali sono stati confezionati i pacchi, e due carte regalo del valore di 250 euro ciascuna, che saranno utilizzate durante l’anno per integrare con ulteriori acquisti la distribuzione che Auser effettua quotidianamente nell’ambito del progetto “Aggiungi un posto a tavola”, che si avvale dei prodotti in scadenza donati da Coop e di quelli donati dai cittadini in occasione delle collette alimentari che si svolgono periodicamente presso lo stesso supermercato.

«Ringraziamo sentitamente Coop Alleanza 3.0 per l’importante donazione che ha fatto e Auser per il lavoro straordinario di distribuzione dei beni donati – commenta Giulia Naldi, assessore alle Politiche per il welfare –. Questa donazione è un gesto preziosissimo che aiuta fortemente l’azione di sostegno che Auser svolge nei confronti dei più bisognosi della nostra città e riconosce il valore dell’attività svolta quotidianamente dai nostri volontari di Castel San Pietro Terme». (r.cr.)

L’Auser di Castel San Pietro Terme ha consegnato 60 pacchi dono alle famiglie in difficoltà
Cronaca 17 Dicembre 2019

Grande risalto a Imola, Castel San Pietro e Dozza nella nuova guida Lonely Planet

E’ uscita nei giorni scorsi la nuova guida Lonely Planet dedicata all’Emilia-Romagna. Dopo un ampio approfondimento sulle caratteristiche della regione e dei suoi abitanti, con capitoli dedicati alla storia, all’arte e architettura, alla letteratura e al cinema, alla musica, alla cucina e all’ambiente, il volume passa alle sezioni specifiche per ogni singola area geografica.

Un centinaio sono le pagine che descrivono in maniera piuttosto dettagliata Bologna e la Città metropolitana. Al suo interno, la città di Imola e il suo circondario occupano un posto di rilievo, con tante mappe che aiutano non solo ad individuare geograficamente le località più interessanti, ma anche a costruire itinerari tematici. Diversi gli eventi segnalati, così come i luoghi di interesse, mentre apposite schede forniscono altrettanti focus per i turisti desiderosi di non perdere il meglio che questo territorio ha da offrire. Tra le mete da non perdere, vengono in particolare citati il Borgo di Dozza, l’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” a Imola, Castel San Pietro con le Terme e il Golf Club. Inoltre, completano il progetto molti suggerimenti su dove mangiare, dormire, fare acquisti o trascorrere una serata divertente, informazioni utili su trasporti e numeri di emergenza.
La presenza qualificata del territorio imolese su una guida importante come la Lonely Planet è frutto anche del ruolo di stimolo svolto da Apt Servizi con la collaborazione di If Imola Faenza Tourism Company.

«Ringraziamo gli autori della guida per la grande attenzione per la nostra regione – sottolinea Erik Lanzoni, direttore di If Imola Faenza –. Dopo avere inserito l’Emilia-Romagna come prima destinazione in Europa per l’enogastronomia nell’anno 2018, Lonely Planet ha infatti realizzato la guida su Bologna e ora quella dell’Emilia-Romagna. Essere presenti sulla guida è strategico per essere visibili al grande pubblico, soprattutto oggi che il turista individuale, quello che parte con l a guida in mano per cercare, in completa autonomia, mete e percorsi, è rappresentativo del modo di viaggiare e vivere la vacanza».
E, a proposito di guide, Lanzoni anticipa che «nella primavera 2020 uscirà anche la guida francese Petit Futé, sempre dedicata all’Emilia Romagna, nella sola versione francese con distribuzione in Francia, Belgio e Canada. Proprio in questi giorni abbiamo seguito e accompagnato la giornalista che deve occuparsi dei contenuti a visitare le principali attrazioni turistiche del nostro territorio. Siamo davvero curiosi di vedere il risultato finale, anche perché queste azioni avranno un impatto sempre più rilevante in futuro per incrementare i flussi turistici nelle nostre aree». (r.cr.)

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, le prove dei clienti Ferrari all”autodromo

Grande risalto a Imola, Castel San Pietro e Dozza nella nuova guida Lonely Planet
Cronaca 9 Dicembre 2019

Potature in viale Oriani a Castel San Pietro, domani e mercoledì strada chiusa

E’ in corso in questi giorni un innovativo intervento di potatura degli alberi in diverse aree pubbliche del territorio del Comune di Castel San Pietro Terme. L’operazione è stata affidata a una ditta che opera in tree climbing, ovvero arrampicata con l’ausilio di corde, una tecnica che consente di arrivare meglio all’interno della pianta e che ha suscitato la curiosità di molti cittadini.
Dopo i pioppi nell’area delle scuole di Osteria Grande e i platani di via Scania, domani e mercoledì sarà la volta dei platani di viale Oriani (meteo permettendo) e a fine dicembre l’intervento si concluderà con gli alberi di piazzale Andrea Costa.

Per motivi di sicurezza, domani e mercoledì dalle ore 8.30 alle 17.30, il tratto di viale Oriani compreso fra il ponte sulla via Emilia e l’accesso agli orti, nella curva in fondo all’ospedale, sarà chiuso al passaggio dei veicoli.
Per quanto riguarda gli autobus, il percorso e le fermate del 94 non subiranno variazioni, mentre il 101 e il 247 (provenienti e diretti a Imola) non passeranno davanti all’ex autostazione, ma faranno il tragitto e la fermata sulla via Emilia (come accade il lunedì mattina in occasione del mercato) il 10 e 11 dicembre dalle ore 8.30 alle 17.30. (r.cr.)

Potature in viale Oriani a Castel San Pietro, domani e mercoledì strada chiusa
Ciucci (ri)belli 5 Dicembre 2019

Una Libreria fantastica in piazza a Castel San Pietro

A Castel San Pietro, il Natale 2019 è anche dei bambini. In piazza XX Settembre il Giardino d’Inverno ospita le casette di Natale dedicate ai più piccoli: la Casa di Babbo Natale e la Libreria fantastica (venerdì ore 16-19, sabato e domenica ore 9-12 e ore 16-19), che propongono animazioni, laboratori creativi sul tema del riciclo, letture, attività ludiche e giochi.

I laboratori sono a numero chiuso, previa iscrizione via tel./Whatsapp al numero 349/5322215.

La Libreria fantastica a Castel San Pietro

 

Il programma

Sabato 7 dicembre 2019
– ore 16: Piccolo giornalismo con Lo Spunk, il giornale trimestrale dei bambini, pubblicato da Bacchilega editore
– ore 17.30: Pupazzi di Natale in 3D

Domenica 8 dicembre
– ore 16: Letterine a Babbo Natale
– ore 17.30: Animali matti in bianco e nero

Sabato 14 dicembre
– ore 16: Piccolo giornalismo con Lo Spunk

La Libreria fantastica a Castel San Pietro

– ore 17.30: Che tipi, che caratteri, che lettering!

 

Domenica 15 dicembre
– ore 16: Biglietti di Natale per tutti i gusti
– ore 17.30: Fumetti e lupetti

Sabato 21 dicembre
– ore 16: Piccolo giornalismo con Lo Spunk
– ore 17.30: Pupazzi di Natale in 3D

Domenica 22 dicembre
– ore 16: Letterine a Babbo Natale
– ore 17.30: Che tipi, che caratteri, che lettering!

Lunedì 23 dicembre
– ore 16: Pupazzi di Natale in 3D
– ore 17.30: Animali matti in bianco e nero

Una Libreria fantastica in piazza a Castel San Pietro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast