Posts by tag: elezioni

Imola 4 Agosto 2020

#Imola2020, Carmen Cappello incontra Claudio «Il Gallo» Golinelli per parlare di musica e giovani

«Imola, i giovani e la musica» è il titolo dell”incontro a cui parteciperà la candidata sindaca civica Carmen Cappello. Ospite Claudio Golinelli, detto «Il Gallo», storico bassista di Vasco Rossi e della »Steve Rogers Band». L”appuntamento andrà in scena stasera alle 18.30 presso il bar «1 Punto 59» in viale Amendola 159.

Tema dell”incontro, il rapporto tra i giovani e la musica a Imola, le opportunità che attualmente ci sono per le giovani generazioni, le problematiche e tutto ciò che si potrebbe fare per migliorare lo stato dell”arte. Si parlerà inoltre di come rilanciare la musica in una città dove ci sono moltissime band che, però, non hanno strutture dove appoggiarsi per provare e suonare. (r.cr.)

Nella foto: Carmen Cappello

#Imola2020, Carmen Cappello incontra Claudio «Il Gallo» Golinelli  per parlare di musica e  giovani
Imola 3 Agosto 2020

#Imola2020, il candidato del centrodestra Daniele Marchetti: «Puntiamo al ballottaggio con idee realizzabili»

Anche il centrodestra, finalmente, ha trovato il suo candidato. La coalizione formata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, ai quali si è aggiunto il Popolo della Famiglia, dopo varie trattative ha optato per la soluzione forse tra le più ovvie fin dall’inizio, vale a dire quella del leghista Daniele Marchetti. «Abbiamo utilizzato tutto il tempo che avevamo a disposizione per realizzare l’obiettivo di cercare un candidato civico. In città qualche nome girava, abbiamo valutato diverse figure, parlato anche con un ex docente universitario in pensione con il quale siamo ancora in contatto. Quando ci siamo accorti che non c’erano le condizioni e che era il momento di chiudere, abbiamo optato per la candidatura di bandiera. A quel punto abbiamo trovato velocemente la quadra all’interno della coalizione di centrodestra, sul mio nome non sono state fatte osservazioni da parte degli alleati».

Pensa ad apparentamenti in caso di ballottaggio?

«Quando si arriva al ballottaggio, e noi vogliamo assolutamente arrivarci, chi resta fuori al primo turno ha due opzioni e una parte la deve scegliere. Noi, coerentemente con il nostro progetto e le nostre proposte, cercheremo di parlare con tutti, poi sta alle persone decidere da che parte stare. Ci rivolgeremo soprattutto all’elettorato, ma chi si è presentato alle elezioni un minimo di influenza su chi l’ha votato ce l’ha, quindi il dialogo devi averlo anche con il rappresentante politico di turno». (mi.ta.)

L‘articolo completo su «sabato sera» del 30 luglio.

Nella foto (Isolapress): Daniele Marchetti

#Imola2020, il candidato del centrodestra Daniele Marchetti: «Puntiamo al ballottaggio con idee realizzabili»
Cronaca 3 Agosto 2020

Al parco dell’Osservanza il candidato sindaco Panieri incontra il presidente della Regione Bonaccini

Prosegue la campagna elettorale del candidato sindaco del centrosinistra Marco Panieri. Questa sera, alle 20.30, infatti, a Imola è in programma al parco dell’Osservanza un incontro con Stefano Bonaccini.

Panieri e il presidente della Regione Emilia-Romagna tratterranno il tema «Imola Emilia Romagna Europa. Passando per il futuro». Per informazioni cliccate qui. (r.cr.)

Nella foto: Bonaccini e Panieri

Al parco dell’Osservanza il candidato sindaco Panieri incontra il presidente della Regione Bonaccini
Imola 2 Agosto 2020

Elezioni comunali a Imola, depositata in Comune la lista «Imola Valori Comuni» del candidato Andrea Longhi

Nella giornata di ieri la lista «Imola Valori Comuni» del candidato sindaco Andrea Longhi ha depositato presso gli uffici del Comune la propria lista elettorale in vista delle elezioni amministrative del 20-21 settembre. «Un passaggio importante grazie alle adesioni di tante persone che hanno condiviso con entusiasmo l’idea di lavorare da civici veri per il bene di Imola e degli imolesi – ha commentato Longhi -. Una squadra sempre a disposizione dei cittadini per portare avanti tutti quei temi che dovranno contribuire al miglioramento di Imola. Un percorso di dialogo, ascolto e partecipazione che ci troverà tutti schierati in prima linea perché non è più tempo di proclami ma di azioni concrete. La fiducia dei nostri elettori è essenziale e la vogliamo mettere al centro di ogni ragionamento. Basta alle logiche di partito e a tutte quelle liste civetta che raccolgono voti soltanto per puntellare i partitoni di turno negoziando ruoli, incarichi e favoritismi. I cittadini devono tornare protagonisti delle istituzioni, che non sono un affare per pochi intimi. I cittadini devono conoscere e essere informati su amministrazione, impiego delle risorse e programmazione».

Come detto, Andrea Longhi sarà il candidato sindaco, mentre non è stato nominato un capolista. Gli altri nomi sono Stefano Buscaroli, Massimo Campanella, Ivan Cerulli, Stefania Chiappe, Agostino D’Avino, Silvio Ercole, Letizia Ercole, Luciana Franceschini, Rita Giovannini, Valerio Giovetti, Andrea Giustinelli, Fatima Maazouz, Massimiliano Mirri, Leonello Mosconi, Ettossi Mounir, Camilla Piolanti, Fausto Piolanti, Daniele Quattrini Gaetano Randazzo, Renato Seller, Cinzia Sicurino, Luca Antimi, Federica Boccia e Laura Caroli. (da.be.)

Nella foto: la presentazione qualche giorno fa della lista «Imola Valori Comuni»

Elezioni comunali a Imola, depositata in Comune la lista «Imola Valori Comuni» del candidato Andrea Longhi
Imola 31 Luglio 2020

Elezioni comunali a Imola, un’araba fenice come simbolo della lista civica «Cappello sindaca»

Questa mattina la candidata Carmen Cappello ha presentato la sua lista civica «Cappello sindaca». A rappresentare la sua compagine un”araba fenice, l”uccello mitologico che rinasce dalle proprie ceneri dopo la morte. «Imola deve rialzarsi e ripartire, è necessario un pensiero nuovo per la città, che deve nascere dall”incontro tra cittadini esperti e competenti – si legge nel comunicato stampa -. La politica dei cittadini è la politica con la “p” maiuscola, che non prevede logiche di spartizione di incarichi. In questa particolare fase storica gli imolesi hanno bisogno di risposte serie, concrete, celeri.

«La città non ha mai avuto un progetto civico autonomo e indipendente, libero da ogni logica di partito – dichiara Carmen Cappello -. Il mantra della nostra lista è competenza, merito, esperienza, non l”appartenenza a un partito. È arrivato il momento di mettere le persone giuste nei posti giusti, altrimenti Imola, e lo dico con molta franchezza, non ne viene più fuori. In questi anni, il sistema si è immobilizzato, non si è evoluto. Non ce l”abbiamo con i partiti, ma con una dirigenza che porta avanti logiche oramai superate. Un sindaco è il sindaco di tutti, non solo di coloro che lo hanno votato. Per questo – prosegue – deve guadagnarsi il rispetto anche di chi, alle urne, ha fatto un”altra scelta. E sono dell”idea che, se un progetto intelligente viene proposto dall”opposizione, si deve dialogare per portarlo avanti. Senza dire no a priori, come invece è successo in passato, solo perché non proposto dalla maggioranza. E una maggioranza deve essere solida, perché non basta vincere, poi bisogna governare. La città – conclude – non si può permettere una maggioranza ballerina, composta da più anime, e un sindaco che passa più tempo a trovarne gli equilibri piuttosto che governare e dare risposte ai cittadini».

La lista civica «Cappello sindaca», che vede come capolista l”ex prefetto di Roma Achille Serra, si compone di una schiera di candidati decisi a mettersi al servizio della città. Si tratta di Corrado Bufi, dipendente Inps e referente di lista, Renato Dalpozzo, docente universitario di chimica organica, Marinella Vella, docente di scuola primaria e Riccardo Zanotti, ingegnere meccanico. (da.be.)

Foto della presentazione della lista «Cappello sindaca»

Elezioni comunali a Imola, un’araba fenice come simbolo della lista civica «Cappello sindaca»
Cronaca 26 Luglio 2020

L’auspicio di Legacoop Imola per le prossime elezioni: «La città ha bisogno di un governo stabile, dobbiamo tornare ad attrarre investimenti»

A settembre a Imola si vota per un nuovo governo cittadino e l’auspicio dei vertici di Legacoop Imola è che si cambi finalmente passo, dopo oltre due anni e mezzo di stallo iniziati con le dimissioni dell’ex sindaco Daniele Manca nel gennaio 2018. «Abbiamo attraversato un periodo lungo durante il quale abbiamo sentito la mancanza della politica – commenta il presidente di Legacoop Imola, Raffaele Mazzanti -, nonostante l’attuale commissario, Nicola Izzo, si sia reso sempre disponibile e di questo lo ringrazio. Ha dovuto gestire la città in una fase inaspettata per tutti e anche per lui, che pensava di rimanere qui solo per qualche mese e invece la pandemia ha dilatato i tempi. Più volte in questi mesi ha collaborato con le associazioni e ci ha fatto sentire la sua vicinanza».

La speranza è che le prossime elezioni diano a Imola un governo stabile. «Dobbiamo tornare a essere un territorio che conta in regione e che attrae investimenti produt- tivi – prosegue -. È fuor di dubbio che in questi anni Imola è stata guardata come
“quel territorio dove non c’era un governo”». Invece «Imola ha bisogno di un governo stabile e serio», ribadisce il vicepresidente di Legacoop Imola, Carlo Alberto Gollini. «Purtroppo abbiamo avuto due anni e mezzo di niente – aggiunge -. Per mesi si è girato attorno ai problemi senza risolverli. Per fortuna il nostro è un territorio ricco ed è stato in grado in autonomia di coprire certe lacune. A prescindere da chi governerà, l’auspicio è di arrivare a un periodo di stabilità politica e di confronto. E soprattutto, nei prossimi anni bisognerà prendere delle decisioni: che sia la bretella, la sanità, il ponte sul Santerno, i rifiuti. Chi governerà dovrà darsi delle priorità e decidere, così come fa il presidente di una cooperativa o di una associazione. Perché se no sono solo chiacchiere». (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 23 luglio.

Nella foto: da sinistra, Raffaele Mazzanti e Carlo Alberto Gollini di Legacoop Imola

L’auspicio di Legacoop Imola per le prossime elezioni: «La città ha bisogno di un governo stabile, dobbiamo tornare ad attrarre investimenti»
Imola 25 Luglio 2020

Elezioni comunali a Imola, intervista al candidato sindaco del M5S Ezio Roi: «Qualcuno in meno ma lo stesso programma»

E’ Ezio Roi il candidato a sindaco di Imola del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre. L’annuncio della certificazione della candidatura dell’ex pretore, assessore alla Legalità e alla Sicurezza dell’amministrazione Sangiorgi per poco più di quattro mesi, è stato pubblicato sul blog del Movimento venerdì 17. Roi è stato pretore a Imola per oltre 10 anni dal 1986. Dopo l’esperienza nella giunta Sangiorgi, ha continuato la sua carriera politica fra i pentastellati candidandosi al Senato nel 2018 (terzo nel collegio che comprendeva Imola) e sfiorando nel 2019 una candidatura a sindaco di Ferrara per Laboratorio civico, fazione nata nella città estense durante un conflitto interno ai grillini ferraresi. Alla fine Laboratorio civico non si presentò e Roi non fu candidato. Stavolta invece il Blog M5S gli ha dato via libera a Imola. In molti hanno parlato di questa decisione come della sola scelta possibile per i 5 Stelle imolesi in questo momento.

Erano di questo avviso anche le persone che le hanno proposto di considerare la sua candidatura?

«No. In realtà, tutto è venuto in maniera molto naturale. Ho sollecitato gli amici del Movimento sul fatto che fosse necessario raccogliere i cocci e rimetterli assieme. C’è biso- gno di tornare a ragionare di politica più tranquillamente. Si erano create troppe situazioni spiacevoli. Anche a livello personale. Perché gli imolesi dovrebbero dare fiducia al Movimento per la seconda volta? Perché nel programma elettorale ci sono delle linee guida sulle tematiche ambientali, sociali e solidaristiche che gli altri partiti non hanno. E perché siamo seri al punto di aver fatto dimettere un’amministrazione perché non era più coerente con gli ideali e il programma del Movimento». (lu.ba.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 23 luglio.

Nella foto: Ezio Roi

Elezioni comunali a Imola, intervista al candidato sindaco del M5S Ezio Roi: «Qualcuno in meno ma lo stesso programma»
Imola 25 Luglio 2020

Elezioni comunali a Imola, Andrea Longhi candidato sindaco con la lista civica «Imola Valori Comuni»

Anche Andrea Longhi concorrerà alla poltrona di sindaco a Imola alle prossime elezioni in programma il 20 e 21 settembre. Longhi, ex assessore alla Sicurezza e alla Legalità della Giunta Sangiorgi, ha ufficializzato ieri la sua candidatura con la lista civica «Imola Valori Comuni».

Imolese, classe 1964, diplomato all’Istituto agrario Scarabelli, laureato in Giurisprudenza e già segretario regionale del sindacato autonomo di polizia (Sap), Longhi nella precedente amministrazione curiosamente prese il post proprio di Ezio Roi, oggi uno degli altri sfidanti (insieme a Panieri, Cappello e Marchetti) alla corsa verso la fascia di primo cittadino. 

L’intervista ad Andrea Longhi su «sabato sera» del 30 giugno.

Nella foto: da sinistra, Federica Boccia, Stefania Chiappe ed il candidato sindaco Andrea Longhi

Elezioni comunali a Imola,  Andrea Longhi candidato sindaco con la lista civica «Imola Valori Comuni»
Imola 20 Luglio 2020

Elezioni amministrative, tre sportelli e trenta funzionari per l'autenticazione delle firme

Dopo la pubblicazione del decreto del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che ha fissato la data delle prossime elezioni amministrative (domenica 20 e lunedì 21 settembre), il Commissario straordinario Nicola Izzo ha delegato trenta funzionari del Comune per l’autenticazione delle sottoscrizioni dei presentatori delle liste elettorali.

Già da domani e fino a giovedì 20 agosto, i funzionari saranno al lavoro nelle tre sedi dell’Ufficio Protocollo (piazza Matteotti 4), de “Il Borghetto”, piano ammezzato (piazzale Ragazzi del ’99) dello Sportello nella sede municipale di Via Cogne 2, il martedì , il giovedì ed il sabato mattina, dalle 9 alle 13.
Gli uffici saranno chiusi giovedì 13 agosto, in occasione della festa del patrono, e sabato 15 agosto. (r.cr.)

Elezioni amministrative, tre sportelli e trenta funzionari per l'autenticazione delle firme
Imola 17 Luglio 2020

Elezioni comunali a Imola, intervista alla candidata sindaco Carmen Cappello: «Competenze e visione per far rialzare la città»

Carmela Cappello detta Carmen, 55 anni, avvocato civilista e amministrativo, è stata la prima a candidarsi a sindaco di Imola in questa tornata elettorale. Si era in epoca pre-Covid, quando ancora si riteneva che le elezioni comunali si sarebbero svolte in primavera. Naturale che sia toccato a lei, ormai da mesi in campo, dare il via alla competizione affiggendo manifesti, scegliendo lo slogan, dando il via agli incontri con i cittadini e presentando la lista che la sosterrà il 20 e 21 settembre.

Il suo slogan è Rialzati Imola! Quali saranno i temi chiave della sua campagna elettorale?

«Dopo anni di immobilismo e di incapacità, ora aleggia una rassegnazione che non è nelle corde degli imolesi. È necessario dare speranza per venire fuori dalla situazione di stallo, di abbandono e trascuratezza in cui siamo finiti. Non possiamo lasciare la città alle relazioni ed ai poteri di sempre, perché non abbiamo più tempo e non possiamo più sbagliare. Occorre ricreare una identità innovatrice e una connessione tra Imola, Circondario, Città metropolitana e Regione: c’è bisogno di una ricucitura delle relazioni istituzionali. Le idee per Imola sono tante: dovremo occuparci di commercio e rivitalizzazione del centro storico, di sviluppo economico sostenibile e di turismo, ma soprattutto di non far crescere diseguaglianze e fragilità, che purtroppo stanno aumentando. Diritto alla casa, riqualificazione degli spazi, rilancio delle opere pubbliche, cultura come volano dell’economia cittadina sono temi chiave del programma, che devono essere sviluppati nell’ottica di un patto intergenerazionale, perché non mi rassegno al fatto che Imola non sia più una città dove i giovani possano crescere, formarsi, divertirsi e trovare lavoro. A monte serve una rinascita emotiva, l’idea che si possa, e si debba, avviare un nuovo corso». (mi.ta.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 16 luglio.

Nella foto: Carmen Cappello

Elezioni comunali a Imola, intervista alla candidata sindaco Carmen Cappello: «Competenze e visione per far rialzare la città»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast