Posts by tag: imola sport live

Cronaca 7 Marzo 2019

Cittadella dello Sport, in Commissione l'assessore Maurizio Lelli «cancella» il nuovo stadio

 Una commissione consiliare dedicata alla «Cittadella dello Sport», ovvero il nuovo stadio dell’Imolese al centro sportivo Bacchilega e l’impianto dedicato al rugby «Zanelli – Tassinari». Venerdì 1 marzo l’assessore allo Sport, Maurizio Lelli, ha ribadito quanto riportato nello scorso numero di sabato sera: «L’avviso esplorativo emesso da Area Blu per la riqualificazione degli impianti sportivi Bacchilega, casa dell’Imolese, e Zanelli-Tassinari, sede dell’Imola Rugby, si è concluso il 18 febbraio scorso e la sola manifestazione d’interesse, fatta pervenire dalla società del presidente Spagnoli, non era corredata da alcun progetto o piano finanziario. Tutto ciò, quindi, non era conforme a quanto richiesto». Incalzato dalle domande della consigliera Carmen Cappello (Imola guarda avanti) sulle intenzioni future dell’Amministrazione, Lelli ha confermato che «la partita è finita qui. La nostra è stata una precisa scelta per far sì che si smettesse di parlare sui giornali e per provare a capire se qualche privato fosse disposto ad investire in un progetto che avesse un interesse pubblico su quell’area. Sono tre anni che girano elaborati, anche durante la Giunta precedente, così abbiamo voluto dare un’ufficialità alle voci e vedere se si parlava di qualcosa di serio oppure no».

Il segretario del Pd, Marco Panieri, ha puntato il dito sulla scelta dell’area, in un quartiere densamente popolato e importante sotto il profilo della viabilità, immaginando magari soluzioni alternative, ad esempio, vicino al casello autostradale o alla piscina Ortignola. «Auspicavamo che chi finora ha investito nell’area potesse continuare a farlo – ha ammesso l’assessore -, ma così non sarà. Giusto o no farlo proprio in quella zona dipendeva innanzitutto dall’eventuale progetto e solo se si fosse dimostrato congruo sotto ogni punto di vista. La totalità degli stadi italiani, comunque, è in centro o in quartieri residenziali quindi non sarebbe stata una novità. Le altre aree di cui si è parlato sono private e quindi sta agli investitori, in quel caso, decidere se prenderle in considerazione o meno. Noi come Amministrazione comunale non possiamo, ad esempio, acquisire uno dei quattro lotti vicino al casello dell’autostrada senza avere la certezza che qualcuno poi voglia costruire».

Inoltre, come ha aggiunto Giacomo Gambi (Pd) «non è semplice per un imprenditore voler investire in una zona dove, con il problema della Bretella, da mesi aspettiamo di conoscere le vere intenzioni dell’Amministrazione». Lelli si è difeso rimandando il problema sul tavolo dell’assessore ai Lavori pubblici, Minorchio. Il consigliere della Lega, Simone Carapia si è focalizzato sulla raccolta firme contro la costruzione dello stadio. «Ne sono a conoscenza – ha confermato Lelli -, ma mi sono anche chiesto come fa ad esistere se, ad oggi, non c’è nemmeno un progetto. Ognuno è libero di fare ciò che crede, ma forse quelle persone sono state allarmate da voci che girano ormai da anni». (d.b.)

Nella foto (Isolapress): l”assessore allo Sport Maurizio Lelli durante la Commissione per la Cittadella dello Sport

Cittadella dello Sport, in Commissione l'assessore Maurizio Lelli «cancella» il nuovo stadio
Sport 6 Marzo 2019

Giuliano Collina ed Ermes Sasso, due miti dello sport imolese

Il quarantesimo anniversario della costituzione del Gruppo ciclistico Dosi, ricordato il 18 novembre scorso nel prestigioso hotel Molino Rosso in occasione del pranzo annuale del gruppo stesso, induce la mente a riflettere su un’attività solerte, passionale, intrisa di abnegazione e attenzione di alcuni fondamentali personaggi, dediti a sacrificare ore e ore del loro vivere con l’unico scopo di concorrere a favorire l’amicizia, la solidarietà e la socialità tra persone animate da una sana passione, come quella delle due ruote, cioè la bicicletta, utile e classificata tra i mezzi più idonei per conservare e migliorare il proprio fisico e attivare positivamente la mente. Questo preambolo è necessario per inquadrare meglio un fenomeno sviluppatosi da poco più di quaranta anni nella nostra comunità.

Tra i primi gruppi imolesi vanno collocati quello succitato e l’Avis di Imola, cresciuti e divenuti in breve tempo contenitori di tanti tesserati, in virtù della passione e delle capacità organizzative profuse da Giuliano Collina per il Gruppo Dosi e da Ermes Sasso per l’Avis, ai quali è doveroso dedicare un riconoscimento per quanto hanno dato in funzione dell’affermarsi di una così significativa attività come l’associazionismo sportivo, immune da nessun altro scopo se non quello rivolto a creare amicizia e solidarietà tra persone di idee sane, senza confini culturali e posizionamenti sociali. Di queste due persone carismatiche, capaci di coinvolgere con il loro esempio virtuoso profuso con semplicità, umiltà e buon senso quanti facevano parte dei rispettivi gruppi, va doverosamente sottolineata la logica del comune percorso di vita. Sono stati apprezzati dai colleghi di lavoro, uno nel settore della telefonia fissa, l’altro in quello dell’infermieristica, e attenti educatori dei figli, i quali hanno recepito e riempito il loro futuro degli insegnamenti dei genitori. Sono stati capaci di coinvolgere le rispettive consorti, le quali a pieno titolo si sono prodigate nelle fasi organizzative dei raduni, delle tante escursioni cicloturistiche, delle serate conviviali e di tanto altro ancora. (cla.mal.)

Su «sabato sera» del 28 febbraio due pagine con tante belle foto e l”articolo completo.

Nella foto: il gruppo Dosi al gran completo, fotografo qualche anno fa davanti alla Rocca Sforzesca 

Giuliano Collina ed Ermes Sasso, due miti dello sport imolese
Sport 5 Marzo 2019

Ciclismo, la Santerno Fabbi è salita in sella per una stagione tutta all’attacco

Bella giornata di festa per la Ciclistica Santerno Fabbi Imola, che domenica 24 febbraio ha salutato la nuova stagione sportiva con presentazione e aperitivo al centro sociale La Stalla. È stata una occasione per rivivere con foto e video il 2018 concluso da qualche mese, per presentare i 25 Giovanissimi, Esordienti e Allievi già tesserati per il 2019 e per salutare gli atleti che hanno cambiato società passando alla categoria Juniores (Alessio Grillini e Matteo Montefiori). Una festa durante la quale non sono mancati i ringraziamenti a ragazzi e ragazze, volontari, tecnici, genitori, sponsor, amici e sostenitori della squadra, che quest’anno affronta la sua 25esima stagione ciclistica (è stata fondata da Ilario Rossi nel 1995 e oggi è presieduta da Luca Martelli).

Il tutto in un’atmosfera amichevole e informale, con giochi e scherzose presentazioni che hanno coinvolto tutti i presenti. Da segnalare che la Santerno Fabbi, per il 2019, ha deciso di dotare le biciclette di Allievi, Esordienti, Giovanissimi e tutti i direttori sportivi di una luce faro led posteriore rossa, per essere più visibili in allenamento e dare un piccolo contributo alla causa per un ciclismo più sicuro. Lo storico sponsor Cicli Dosi (Andrea e Walter Dosi) ha sposato questa iniziativa e ha deciso di sponsorizzarla, omaggiando gratuitamente delle luci tutti i componenti della Santerno Fabbi durante la presentazione. (ma.ma.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 febbraio.

Nella foto: la formazione 2019 degli Allievi della Santerno Fabbi

Ciclismo, la Santerno Fabbi è salita in sella per una stagione tutta all’attacco
Sport 4 Marzo 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 4 marzo, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila, per poi avviarsi in direzione «Campanella».

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»
Sport 4 Marzo 2019

Pallavolo B2 femminile, la Vtb Ozzano crolla sul più bello contro una rivale per la salvezza

La Vtb Ozzano perde 3-2 in casa contro la Campagnola Reggio Emilia, penultima in classifica. Le ragazze di Casadio vanno avanti nei primi due set, seppur con fatica ed ai vantaggi, ma poi crollano sotto i colpi delle ospiti. Il tie-break, infine, condanna le padroni di casa che, però, si mantengono sempre fuori dai play-out. 

Nel prossimo turno, in programma sabato 9 marzo (ore 17) la Vtb Ozzano sarà ospite di Lugo.

Tabellino

Vtb Ozzano-Campagnola Reggio Emilia 2-3 (29-27, 32-30, 16-25, 22-25, 6-15)

Nella foto (dal sito del Volley Team Bologna): le ragazze della Vtb Ozzano 

Pallavolo B2 femminile, la Vtb Ozzano crolla sul più bello contro una rivale per la salvezza
Sport 3 Marzo 2019

Calcio serie C, punto prezioso dell'Imolese al Menti di Vicenza

L”Imolese esce con un buon punto dal Menti di Vicenza che gli permette così di rimanere sempre a +9 sui veneti, ultima squadra dentro ai play-off.  Lo 0-0 finale è il risultato di un primo tempo equilibrato e di una ripresa dove la squadra di Dionisi ha rispedito al mittente la voglia di vincere dei padroni di casa. «E’ stata una partita difficile – ha commentato a caldo il tecnico rossoblù -, contro una squadra tosta ricca di giocatori di qualità. Il nostro campionato è in crescita e i ragazzi hanno preso consapevolezza, quindi magari i valori individuali si livellano un pochino, ma per noi è stata molto dura affrontare questo Vicenza. I ragazzi sono usciti cotti, oggi avevamo poche soluzioni, soprattutto davanti. Noi dobbiamo continuare su questa strada per arrivare nelle 10, ma sappiamo che servono ancora un po’ di punti».

LA CRONACA. Imolese che, come previsto, schiera Cappelluzzo in avanti insieme a Lanini, con Mosti trequartista ed in mezzo al campo il trio composto da Carraro, Hraiech e Gargiulo. 4-3-1-2 anche per il Vicenza, con Curcio alle spalle della coppia Giacomelli-Guerra. La prima vera occasione capita al 19° ed è di marca rossoblù: calcio d”angolo di Fiore, torsione di Cappelluzzo e palo ad Albertazzi battuto. Dall”altra parte ci prova Giacomelli (38°), ma il suo destro dai 20 metri termina a lato. Primo tempo costellato, comunque, da tanti errori da una parte e dall’altra. Al terzo e ultimo minuto di recupero, però, Vicenza vicino al vantaggio: un cross dalla sinistra scavalca anche Rossi, Guerra impatta a porta sguarnita, ma Fiore salva in angolo. Dopo l”intervallo Dionisi sostituisce subito Cappelluzzo con Rossetti. I padroni di casa, però, sono più pericolosi e ci provano con Pontisso su punizione dai 25 metri (56°) senza però trovare la porta per una questione di centimetri. Al 70° Lanini in rovesciata non crea problemi ad Albertazzi, ma un giro di lancette dopo è Arma da pochi passi a divorarsi l”1-0. Nel finale le due squadra appaiono stanche e sprecano potenziali occasioni da gol. Dopo 4 minuti di recupero l”arbitro Gualtieri chiude le ostilità. Per l”Imolese un pareggio prezioso e, per quello che si è visto in campo, anche giusto e che lascia la squadra di Dionisi a contatto con le prime della classe. (d.b.)

Tabellino 29ª giornata

Vicenza – Imolese 0-0

Vicenza: Albertazzi; Bianchi D. (dal 77’ Zarpellon), Pasini, Mantovani, Stevanin; Zonta (dal 60’ Laurenti), Pontisso (dal 67’ Bovo), Bianchi N.; Curcio; Giacomelli, Guerra (dal 60’ Arma). All. Colella (a disp. Pizzignacco, Grandi, Tronco, Cinelli, Bonetto, Maistrello, Gashi).

Imolese: Rossi; Sciacca, Checchi, Carini, Fiore; Hraiech, Carraro, Gargiulo; Mosti (dal 73’ Ranieri); Cappelluzzo (dal 46’ Rossetti), Lanini. All. Dionisi (a disp. Turrin, Bensaja, Tissone, Valentini, Giannini, Zucchetti, Boccardi, Giovinco).

Arbitro: Gualtieri (assistenti Testi e Maninetti).

Ammoniti: Sciacca (Imo), Mantovani (Vic), Hraiech (Imo), Checchi (Imo), Fiore (Imo), Gargiulo (Imo), Laurenti (Vic).

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): Lanini durante il match d”andata

Calcio serie C, punto prezioso dell'Imolese al Menti di Vicenza
Sport 3 Marzo 2019

Ginnastica A2, inizia alla grande l'avventura della Ginnastica Biancoverde

Ottimo inizio per la Ginnastica Biancoverde nel Campionato Italiano di serie A2. Nella prima tappa di Busto Arsizio (Va), in programma domenica 24 febbraio, la rinnovata formazione imolese ha fatto un ingresso da grande protagonista sul prestigioso palcoscenico, conquistando il secondo gradino del podio, ad appena 6,5 decimi di punto dalla prima classificata, la Fanfulla 1874 Lodi. Il grande lavoro che la squadra e la nuova dirigenza Biancoverde, presieduta da Claudia Cherici, stanno mettendo in campo sta dando evidenti risultati, che in prospettiva possono riportare la squadra in serie A1, come già avvenuto nel 2006. La formazione schierata in questa prima prova dai tecnici Eleonora Gatti e Giacomo Zuffa, composta da Cristina Cotroneo, Alessia Guicciardi, Carolina James, Luna Luschi, Giada Montanari e Jennifer Nechyporenko, con riserve Ilaria Verna e Francesca Zuffa, ha suscitato grande interesse a livello nazionale per le evidenti prospettive future: non sono mancati complimenti di giudici e allenatori in gara e grande sostegno dal folto pubblico presente al palaYamamay di Busto Arsizio. «La squadra si è comportata molto bene, siamo soddisfatti del risultato raggiunto – commenta il tecnico Giacomo Zuffa -. Inoltre siamo molto fiduciosi per le prossime tappe, perché domenica abbiamo commesso qualche imprecisione, quindi siamo consapevoli che ci sono margini di miglioramento importanti».

Le prime quattro squadre in classifica hanno totalizzato punteggi molto vicini tra loro, per cui sarà necessario mantenere alta la guardia e lavorare sulla precisione e sull’aumento delle difficoltà da presentare in occasione della seconda tappa, prevista a Padova a fine marzo. «Abbiamo un mese per prepararci al meglio per la prossima prova. Possiamo lavorare tanto, a Padova punteremo a migliorare il punteggio ottenuto a Busto Arsizio. La prima classificata Fanfulla si è rinforzata tantissimo con un prestito esterno (Desiree Carofiglio, che ha vestito i colori della Nazionale agli Europei Juniores 2014 e può vantare due medaglie agli Assoluti nel volteggio, nda), noi siamo molto contenti di aver tenuto testa alle lombarde con le nostre atlete».

L’appuntamento è fissato per il 30 marzo a Padova per la seconda tappa del Campionato Italiano di A2. Ricordiamo che, per centrare la promozione, la Biancoverde deve arrivare tra le prime tre in classifica generale. (an.cas.)

Nella foto: la Ginnastica Biancoverde sul podio a Busto Arsizio

Ginnastica A2, inizia alla grande l'avventura della Ginnastica Biancoverde
Sport 2 Marzo 2019

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola si porta a casa il big match e vede da vicino la promozione

Ormai manca davvero solo la matematica per consegnare nelle mani della Csi Clai Imola la promozione in B1. La squadra di Turrini, infatti, conquista 3-1 anche il big match giocato sul campo di Cremona, seconda in classifica, e porta così a +12 il vantaggio a otto giornate dalla fine del campionato.

Clai che ha perso il primo set, ma poi ha reagito da grande squadra annichilendo, soprattutto nel quarto parziale, le padroni di casa fino al meritato successo finale.

Nel prossimo turno, in programma sabato 10 marzo (ore 18), le imolesi affronteranno la Riviera Rimini. (d.b.)

Tabellino

Cremona-Csi Clai Imola 1-3 (25-19, 20-25, 12-25, 23-25)

Nella foto (di Annalisa Mazzini): la Csi Clai Imola

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola si porta a casa il big match e vede da vicino la promozione
Sport 2 Marzo 2019

Futsal serie B, vittoria con vista… sull'A2 per l'Imolese Kaos

La vittoria più larga della stagione l”Imolese Kaos la centra contro il Cornedo, espugnando il campo veneto con un sonoro 17-0. In rete, con una tripletta, Liberti e Gabriel, a cui vanno aggiunte le doppiette di Bueno, Baroni, Micheletto e Spadoni, e i gol singoli di Castagna, Zonta e Tiago.

Complice il pareggio della Fenice ora i punti di vantaggio dei rossoblù sulla seconda sono saliti a 11, a sole cinque giornate dal termine. In pratica già il 16 marzo, alla Cavina, la squadra di Carobbi potrebbe festeggiare la promozione contro il Pordenone.

Ora il campionato, infatti, osserverà un turno di riposo per le final-eight di Coppa Italia dove l”Imolese affronterà, venerdì 8 (ore 15), nei quarti di finale, l”Assoporto Melilli. (d.b.)

Tabellino

Cornedo-Imolese Kaos 0-17 (0-6)

Imolese: Juninho, Spadoni, Gabriel, Tiago, Zonta, Castagna, Baroni, Salas, Bueno, Micheletto, Juninho, Paciaroni, Liberti. All. Carobbi.

Gol: 7’ Bueno (I), 11’ Gabriel (I), 12’ Liberti (I), 12’ Castagna (I), 16’ Baroni (I), 18’ Micheletto (I); 2’ s.t. Zonta (I)’, 3’ Micheletto (I), 4’ Gabriel (I), 6” Spadoni (I), 7’ Gabriel (I), 9’ Spadoni (I), 10’ Tiago (I), 14’ Liberti (I), 15 Baroni (I), 16’ Liberti (I), 16’ Bueno (I).

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese Kaos): la gioia dei rossoblù dopo un gol

Futsal serie B, vittoria con vista… sull'A2 per l'Imolese Kaos
Sport 2 Marzo 2019

Arti marziali, domani al palaRuggi la 19ª edizione del «Fighting Day»

Domani, domenica 3 marzo. nuovamente protagonisti i combattimenti delle arti marziali. Infatti nel palasport Ruggi andrà in scena la 19ª edizione del «Fighting Day», organizzato e promosso dall’associazione Pro-Fighting Imola del maestro Matteo Valentini. La manifestazione, tra le più importanti del settore nel panorama italiano, vedrà protagonisti ben 28 atleti provenienti da tutta Italia, pronti a sfidarsi nelle discipline del Kickboxing K-1 rules, Muay Thai e Mma. Saranno nove gli atleti imolesi che calcheranno il ringo: Marian Bellettini, Gabriele Galasso, Farid Tahiri, Thomas Del Nobile, Alex Bertinazzi, Marco Marfia, Amin Aarafa, Issam Haissan e Daniele Lupoli.

La serata sarà come sempre coreografata da luci americane, maxi schermo, musica, ringirls e tanto altro, per rendere lo spettacolo unico nel suo genere e ancora più coinvolgente. L’inizio è previsto per le ore 19 con una breve under card dedicata agli atleti dilettanti, che lasceranno poi spazio, a partire dalle 20.30, alla main card degli professionisti. (r.s.)

Foto tratta da un combattimento

Arti marziali, domani al palaRuggi la 19ª edizione del «Fighting Day»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast