Posts by tag: imolese

Sport 23 Ottobre 2019

Un punticino per l’Imolese contro un Gubbio scarsissimo

E” finita 1-1. Serve questo punto a Gubbio? Sinceramente poco, ma almeno ha fatto capire che ci sono squadre più scarse nel girone, perché gli umbri sono veramente poca cosa. Peccato però, perché se non si fosse preso un gol così a freddo, al primo minuto, era una partita che si poteva tranquillamente vincere. Boccardi, finora mai entrato nelle 10 partite giocate, entra da titolare come terzino destro (nell’inedito modulo 4-4-2) e segna il rigore del definitivo 1-1. Continua però la cronica assenza di reti su azione in vista del posticipo di lunedì 28 ottobre contro il Carpi.

La cronaca. Neanche il tempo di mettersi a sedere, l’Imolese è già sotto. Un’azione dalla sinistra porta al tiro Tavernelli, che colpisce il palo: sulla ribattuta è lesto Cesaretti che insacca. E così gli umbri, unici a non avere ancora vinto in questa stagione, iniziano a crederci. Per fortuna che l’Imolese è pronta a crederci, con l’inedito 4-4-2 ed inizia a martellare in attacco. Al 5’ Vuthaj spedisce alto un colpo di testa dopo un bel cross di Valeau. Al 6’ succede il contrario: Vuthaj per Valeau, ma il tiro è fuori. Un minuto ancora per vedere Marcucci servire Alimi, ma il suo colpo di testa non vale per la posizione di fuorigioco. Al 26’ ancora Marcucci pennella per Carini, che addirittura segna, ma il guardalinee segnala ancora la posizione irregolare del difensore rossoblù. Praticamente zero Gubbio dopo la rete iniziale.

La ripresa. Ancora Imolese in avanti, con Vuthaj che colpisce di testa in maniera non troppo precisa. Al 52’ Atzori cambia tutto il centrocampo: Latte Lath, Bolzoni e Schiavi al posto di Tentoni, Alimi e Valeau e solo due minuti dopo c’è la svolta. Bismark palla al piede percorre l’area parallelamente alla porta e viene toccato nel piede. Rigore che Boccardi segna alla destra del portiere Ravaglia, che aveva intuito la traiettoria. Adesso la squadra del presidente Spagnoli vuol provare a vincere, ma Vuthaj non trova mai lo specchio della porta. Addirittura al 67’ il Gubbio vorrebbe un rigore per un mani di Bolzoni e al 73’ si può annotare nel taccuino una soluzione pericolosa di Lakti. L’ultimo brivido favorevole arriva al 76’, con un’azione corale dell’Imolese, che però prosegue nella sua innata incapcità di segnare su azione. (p.z.)

Gubbio – Imolese 1-1 (1-0)

Imolese (4-4-2): Rossi; Boccardi, Carini, Della Giovanna, Ingrosso; Tentoni (52’ Latte Lath), Marcucci, Alimi (52’ Bolzoni), Valeau (52’ Schiavi); Vuthaj (72’ Padovan), Bismark (90’ Belcastro). All. Atzori.

Gol: 1’ Cesaretti (G), 54’ Boccardi (rig.) (I).

Un punticino per l’Imolese contro un Gubbio scarsissimo
Sport 23 Ottobre 2019

Calcio serie C, stasera l'Imolese di scena a Gubbio. Il tecnico Atzori: «Al momento è la gara più importante dell'anno»

Turno infrasettimanale per l”Imolese che, questa sera (ore 18.30), sale a Gubbio per l”undicesima giornata di serie C. I rossoblù, ultimi in classifica, arrivano all”appuntamento dopo la sconfitta casalinga contro la Feralpisalò (la settima in dieci partite) e hanno la necessità di fare punti in Umbria, visto che i padroni di casa occupano il penultimo posto a quota 6 punti. «Per il momento è forse la partita più importante dell’anno – ha commentato il tecnico Atzori -. Abbiamo avuto solamente due allenamenti per preparare la trasferta di Gubbio ma penso sia più importante l’aspetto mentale piuttosto che quello fisico. Bisogna capire come loro abbiano reagito al cambio di allenatore e sarà perciò importante approcciare la partita nella giusta maniera ed approfittare delle loro debolezze. Noi abbiamo acquisito tante sicurezze ma serve trasformarle in goal».

Il Gubbio, infatti, ancora a secco di vittorie, dopo la sconfitta casalinga contro il Carpi ha cambiato allenatore e, al posto di Federico Guidi, è tornato Vincenzo Torrente, già in panchina tra il 2009 ed il 2011, che ha esordito nel ko per 3-0 in casa del Sudtirol. Davanti all’estremo difensore Ravaglia, in prestito dal Bologna, la linea a quattro sarà composta con Zanoni sulla corsia di sinistra e Cinaglia a destra mentre nel ruolo di centrali dovrebbero essere confermati Bacchetti e Maini. A centrocampo, con Benedetti infortunato, accanto a capitan Malaccari, Ricci e Sbaffo. Il tridente offensivo sarà composto da Cesaretti al centro, Tavernelli a sinistra e De Silvestro a destra. In panchina, infine, potrebbe trovare spazio Juanito Gomez, se però verrà completato in tempo il suo tesseramento. (d.b.)

Sono, invece, 22 i convocati del mister dell”Imolese Atzori che potrebbe optare anche per un cambio di modulo e passare al 4-4-2.

Portieri. 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi. Difensori. 2 Alboni, 5 Checchi, 19 Boccardi, 26 Carini, 27 Valeau, 28 Della Giovanna, 29 Ingrosso. Centrocampisti. 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 21 Bolzoni, 25 Artioli. Attaccanti. 7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 14 Ngissah, 18 Padovan, 20 Sall.

Probabile formazione

Imolese: Rossi; Boccardi, Ingrosso, Carini, Della Giovanna; Marcucci, Alimi, Tentoni, Valeau; Ngissah, Vuthaj.

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese

Calcio serie C, stasera l'Imolese di scena a Gubbio. Il tecnico Atzori: «Al momento è la gara più importante dell'anno»
Sport 20 Ottobre 2019

Serie C: Imolese vuol tenere la rotta sfidando il «faro» Carraro

La decima giornata di Serie C propone per l”Imolese una sfida insidiosa contro la Feralpi Salò (ore 15, stadio Romeo Galli). La necessità dei rossoblù di proseguire lungo la rotta intrapresa a Fermo dove è arrivata la prima vittoria. Un «faro», non più amico, è sicuramente Carraro, grande protagonista lo scorso anno nella squadra allenata da Dionisi, Carraro ora è al… volante di una squadra che ha stentato in avvio ma che ora, con in panchina Sottili, sta risalendo verso zone di classifiche più consone ad una squadra che ha giocatori importanti, a cominciare dall”Airone Caracciolo, continuando per Scarsella (4 reti in stagione), passando per Pesce, Maiorino, Stanco e altri top player della categoria.
Sul fronte interno l”Imolese dovrebbe ritrovare Belcastro fra i titoli e questo lascia aperto il campo delle ipotesi su come Atzori disporrà le truppe. Scontati i tre difensori, il centrocampo quasi certamente si disporrà a quattro: l”assenza di Garattoni sull”esterno di destra apre le porte al positivo Schiavi che già lo sostituì con la Fermana. Il rientro di Belcastro e la disponibilità di tutti gli uomini dell”attacco rende insondabile schieramento e interpreti della fase offensiva dell”Imolese. Meglio aspetare il fischio di inizio per vedere nei fatti come giocherà l”Imolese e,soprattutto, se riuscirà a vincere anche in casa. (Paolo Bernardi)

Probabile formazione
IMOLESE (3-4-2-1) 22 Rossi; 5 Checchi, 26 Carini, 28 Della Giovanna; 30 Schiavi, 6 Alimi, 4 Marcucci, 27 Valeau; 10 Belcastro, 11 Provenzano; 14 Bismark. (1 Libertazzi, 12 Seri, 19 Boccardi, 29 Ingrosso, 2 Alboni, 8 Tentoni, 21 Bolzoni, 7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 18 Padovan, 20 Sall). All. Atzori.

Nella foto di Isolapress, Carraro con la maglia dell”Imolese lo scorso anno.

Serie C: Imolese vuol tenere la rotta sfidando il «faro» Carraro
Sport 19 Ottobre 2019

Calcio serie C, Imolese-Feralpi e il ritorno dell'ex Carraro: «Volevo comprare casa, ma poi è cambiato tutto»

Ve lo confesso, è la prima partita che ho cercato quando è uscito il calendario». Il «colpevole» è Federico Carraro, centrocampista oggi alla Feralpisalò e ieri mente pensante dell’Imolese dei miracoli. Il playmaker veneto domenica 20 ottobre (ore 15) tornerà al Galli da avversario, vestendo quella maglia verdeblù alla quale, nello scorso campionato, diede un dispiacere con un gol meraviglioso da fuori area a fissare la vittoria dell’Imolese.

Sei mesi dopo la storia è cambiata e Carraro tornerà alle Acque Minerali da avversario.

«Per me sarà una grande emozione – ammette il regista della Feralpi – ritornare ad Imola, una città nella quale sono stato benissimo e nella quale, se avessi firmato quel triennale che mi era stato proposto lo scorso dicembre (niente accordo per un problema legato alla procura, nda), avevo già pensato di comprare casa assieme a mia moglie. Poi le cose sono cambiate e, quando a fine stagione il presidente Spagnoli mi ha esposto i piani per l’anno in corso, ho capito che era giusto andare via, visto che la squadra sarebbe stata cambiata molto e ci sarebbero state meno ambizioni. A questo, aspetto che non nego, si è aggiunta l’offerta economica della Feralpisalò che era irrinunciabile, anche perché arrivata da una società che ha ambizioni di salire di categoria». (an.mir.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 ottobre.

Nella foto (dal suo profilo Instagram): Federico Carrara con la maglia della Feralpi

Calcio serie C, Imolese-Feralpi e il ritorno dell'ex Carraro: «Volevo comprare casa, ma poi è cambiato tutto»
Sport 19 Ottobre 2019

Futsal A2, pareggio in extremis dell'Imolese sul campo della capolista Carrè Chiuppano

Pareggio 4-4 in rimonta per l”Imolese che, sul campo della capolista imbattuta Carrè Chiuppano, conquista un punto proprio all”ultimo secondo, nonostante l”assenza per squalifica di Foglia rimediata in Coppa della Divisione.

Veneti avanti di due reti, grazie alle marcature di Senna e Quinellato nei primi 12 minuti. Il gol di Liberti, però, riapre i giochi, ma ancora Senna fissa il risultato sul 3-1 prima della rete di Castagna con la quale si chiude la prima frazione di gioco. Dopo l”intervallo Vignoli segna subito il 3-3, ma uno scatenato Senna firma la tripletta personale. Sembra finita per i rossoblù e ci vuole un”invezione sui titoli di coda ancora di Liberti per il più pirotecnico dei risultati.

Ora l”Imolese tornerà in campo alla Cavina, sabato 26 (ore 17), contro l”Asti. (d.b.)

Nella foto: Liberti e Vignoli

Carrè Chiuppano-Imolese 4-4 (3-2)

Carrè Chiuppano: Massafra, Quinellato, Pedrinho, Senna, Zannoni, Epp, Caretta, Boulahjar, Masi, Josico, Baron, Josic. All. Ferraro

Imolese: Paciaroni, Vignoli, Ortiz, Castagna, Liberti, Pieri, Paganini, Pica Pau, Butturini, Ansaloni, Radesco, Vittori. All. Carobbi

Gol: 1”59”” p.t. Senna (C), 12”17”” Quinellato (C), 15”25”” Liberti (I), 15”51”” Pedrinho (C), 16”40”” Castagna (I), 1”25”” s.t. Vignoli (I), 15”31”” Senna (C), 19”59”” Liberti (I)

Ammoniti: Josico (C), Ortiz (I), Vignoli (I), Butturini (I), Pica Pau (I)

Espulso: al 19”59”” del s.t. Butturini (I) per somma di ammonizioni

Futsal A2, pareggio in extremis dell'Imolese sul campo della capolista Carrè Chiuppano
Sport 16 Ottobre 2019

Futsal Coppa Divisione, l'Imolese batte il Padova ai rigori e passa il turno

Prestigiosa vittoria in Coppa Divisione per l”Imolese che, alla Cavina, supera 5-4 (dopo i calci di rigore) il Petrarca Padova, formazione militante nella massima serie nazionale. 

Primo tempo chiuso 1-1 tra le due squadre grazie alla rete in avvio di Castagna ed al pareggio di Delgado. Nella ripresa Radesco manda nuovamente subito avanti i rossoblù, ma l”ex Ma Group ed Ic Futsal Revert Cortès quasi allo scadere rimette tutto in bilico. Nell”extra time il risultato non cambia e così servono i rigori per decretare la vincitrice. Più precisa l”Imolese che dal dischetto si regala una gioia dopo la delusione di sabato scorso in campionato contro il Città di Massa. (d.b.)

Tabellino

Imolese-Padova 5-4 d.c.r. (1-1) 

Imolese: Vittori, Pieri, Vignoli, Ortiz, Paganini, Castagna, Foglia, Liberti, Pica Pau, Butturini, Radesco, Paciaroni. All. Carobbi.

Gol: 1° Castagna (I), 14° Delgado (P); 7° s.t. Radesco (I), 19° Revert Cortès

Ammoniti: Del Pizzo (P), Cividini (P), Costa (P), Vignoli (I), Moretti (P), Pica Pau (I).

Espulsi: Foglia (I), Cividini (P).

Futsal Coppa Divisione, l'Imolese batte il Padova ai rigori e passa il turno
Sport 12 Ottobre 2019

Serie C: Atzori fa la rivoluzione, l'Imolese a Fermo esclude Vuthaj dai convocati e riabilita Padovan

L”Imolese, ultima in classifica, gioca alle 17.30 di domenica 13 a Fermo per la nona giornata del girone B di Serie C. I rossoblù sono a caccia della prima vittoria stagionale e di una scintilla che accenda la speranza di una salvezza davvero difficile. Atzori cambia modulo (3-4-3, più o meno adattato) e interpreti e i primi a perdere il posto per via della rivoluzione sono tre giocatori che sembravano inamovibili. A nomi di spicco si aggiunge Belcastro indisponibile. Ma chi sono i nomi illustri che il tecnico ravennate d”adozione esclude dall”undici che sfida la Fermana di Destro? Uno per reparto: in difesa non ci sarà Carini; a centrocampo il blasonato Bolzoni; in attacco Vuthaj che rimane addirittura fuori dalla lista dei convocati. Lista dove invece trova di nuovo posto il riabilitato Padovan. Attenzione però, i cinque cambi possibili durante la gara possono ancora rivoluzionare le gerarchie. Con Atzori la parola titolarissimi non vale più. (Paolo Bernardi)

Probabile formazione
IMOLESE (3-4-3) 22 Rossi; 19 Boccardi, 5 Checchi, 28 Della Giovanna; 23 Garattoni, 6 Alimi, 8 Tentoni, 27 Valeau; 11 Provenzano, 14 Bismark, 7 Latte Lath. (1 Libertazzi, 12 Seri, 26 Carini, 29 Ingrosso, 30 Schiavi, 2 Alboni, 4 Marcucci, 10 Belcastro, 21 Bolzoni, 25 Artioli, 18 Padovan, 20 Sall). All. Atzori.

Serie C: Atzori fa la rivoluzione, l'Imolese a Fermo esclude Vuthaj dai convocati e riabilita Padovan
Sport 12 Ottobre 2019

Futsal A2, prima sconfitta per l'Imolese. Alla Cavina il Città di Massa passa nel finale

Dopo due vittorie consecutive arriva il primo stop per l”Imolese che cade 4-3 alla Cavina contro il Città di Massa dell”ex Lari e di Borges, giocatore con un passato a Imola tra le fila di Ma Group e Ic Futsal.

Parte forte la squadra di Carobbi che passa in vantaggio con Foglia. Gli ospiti, però, non sbandano e trovano presto la via del pareggio grazie alla rete di Bandinelli che chiude sull”1-1 il primo tempo. Al rientro dagli spogliatoi sono i toscani a mettere il naso avanti con Ribeiro. Ancora Foglia, però, ristabilisce la parità per la gioia dello scatenato pubblico sugli spalti. Nel finale è il Città di Massa a sfruttare le migliori occasioni e con l”uno-due targato Borges e Dodaro sigilllano il match. Inutile, infatti, il gol a pochi secondi dalla sirena di Paganini.

Nel prossimo turno, in programma sabato 19 (ore 16), l”Imolese affronterà in trasferta la capolista Carrè Chiuppano, ancora imbattuta. Con questa sconfitta, invece, i rossoblù scivolano al terzo posto. (d.b.)

Nella foto: time-out imolese

Tabellino

Imolese-Città di Massa 3-4 (1-1)

Imolese: Paciaroni, Vignoli, Ortiz, Castagna, Foglia, Pieri, Paganini, Liberti, Butturini, Ansaloni, Radesco, Vittori. All. Carobbi.

Città di Massa: Dodaro, Quintin, Borges, Garrote, Lari, Manfredi, Ussi, Bandinelli, De Angeli, Ribeiro, Bertoldi, Nobili. All. Garzelli.

Ammoniti: Foglia (I), Ortiz (I), Ussi (M), Borges (M), Paganini (I).

Gol: 5° Foglia (I), 8° Bandinelli (M), 5° s.t. Ribeiro (M), 13° Foglia (I), 18° Borges (M), 19°” Dodaro (M), 19° Paganini (I).

Futsal A2, prima sconfitta per l'Imolese. Alla Cavina il Città di Massa passa nel finale
Sport 11 Ottobre 2019

Futsal A2, l'Imolese va a cento all'ora e domani sfida alla Cavina il Città di Massa

Va a cento all’ora l’Imolese (non solo per aver incrociato casualmente Gianni Morandi a Fiumicino durante il viaggio di ritorno) che nella lunga trasferta sarda a Cagliari ha superato, nell”ultimo turno 5-1 il malcapitato Leonardo (il commento del match qui). Con questi altri tre punti, quindi, la squadra di Carobbi ha mantenuto la vetta della classifica, insieme a Carrè Chiuppano e Villorba. «A dispetto di quanto dice il risultato finale, non è stato un match facile, sia per il viaggio che per il valore dell’avversario – ha commentato il portiere Matteo Paciaroni -. Alla fine penso, però, che abbiamo disputato una buona prova».

Prossimo avversario il Città di Massa (domani, ore 17) che occupa la quinta piazza con 4 punti. Pensi ci sarà ancora la Cavina strapiena?

«E’ una squadra molto ostica, con ottimi giocatori in rosa. Stiamo comunque lavorando forte per arrivare carichi all’appuntamento (i toscani nell’ultimo turno hanno pareggiato tra le mura amiche con il Sestu, nda). Speriamo nella Cavina piena, anche perché con Milano è stata una bellissima sorpresa. Noi, comunque, siamo felici di giocare davanti ad un pubblico così numeroso e caldo ed aspettiamo i tifosi ad ogni gara casalinga». (d.b.)

Nella foto: il selfie tra i giocatori dell”Imolese e Gianni Morandi

Futsal A2, l'Imolese va a cento all'ora e domani sfida alla Cavina il Città di Massa

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast