Posts by tag: judo

Sport 7 luglio 2018

Judo, 7° posto per l'imolese Leonardo Carnevali agli Europei U18 di Sarajevo

Sarajevo chiama, Leonardo Carnevali risponde. Il 17enne atleta del Judo Imola, infatti, nello scorso week-end ha conquistato il 7° posto individuale agli Europei Cadetti (Under 18) nella categoria 90 kg della disciplina olimpica. Nonostante un sorteggio sfavorevole, Leonardo è riuscito subito, nel gruppo C, a superare con un Ippon (atterramento dell’avversario sulla schiena) ai tempi supplementari il turco Acet, prima di essere sconfitto dal russo Kanikovskiy, futuro campione continentale e testa di serie numero 3 del torneo.

A quel punto si è giocato il tutto per tutto per il bronzo e la vittoria contro il tedesco Mai, però, è stata vanificata dall’olandese Heeren che gli ha infranto, di fatto, il sogno di una medaglia. «Siamo molto contenti della sua gara – ha commentato Vito Ponzi, tecnico e presidente del Judo Imola – perché si sfidavano 28 dei migliori atleti europei ed è stato bravo a lottare per il podio». Peccato per il sorteggio non proprio fortunato. «Battere il turco è stato liberatorio perché era un po’ la sua bestia nera, mentre il russo Kanikovskiy ha dimostrato di essere tra i migliori nella categoria (6° nel ranking mondiale, nda)».

C’è, comunque, la sensazione, che il movimento italiano sia un po’ indietro rispetto ad altre realtà.

«Abbiamo conquistato un oro, quattro argenti e un bronzo e nel medagliere siamo finiti al terzo posto dietro a Russia e Francia (nella gara a squadra gli azzurri, invece, sono usciti al primo incontro contro la Georgia, nda). Noi come club facciamo i miracoli per portare gli atleti fino a qui, ora però questi ragazzi devono avere più possibilità per dimostrare il loro valore. In Italia c’è bisogno di una riorganizzazione sportiva ma forse rimarrà solo un sogno».

Adesso per Leonardo sarà tempo di vacanze o è già pronto per tornare sul tatami?

«Ora si dovrà riposare e, prima di pensare ad allenamenti e stage, dovrà studiare per recuperare una materia in cui è stato rimandato».

Intercettato telefonicamente sulla strada del rientro dalla Bosnia Erzegovina, anche Leonardo Carnevali ha voluto commentare questa bella avventura europea. «Sono felice – ha detto il judoka imolese – perché il livello era altissimo e questo risultato me lo tengo molto stretto».

Un incontro che ti ha bruciato più di tutti perdere?

«Il russo è un fenomeno e devo ammettere che non poteva finire diversamente, visto anche come ha massacrato poi tutti gli altri. Nel ripescaggio contro l’olandese, invece, c’è un po’ di rimpianto per essermi fatto fregare nonostante avessi lavorato molto su uno stile di judo simile».

d.b

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 luglio.

Nella foto: il 17enne Leonardo Carnevali. Dietro di lui Vito Ponzi

Judo, 7° posto per l'imolese Leonardo Carnevali agli Europei U18 di Sarajevo
Sport 29 giugno 2018

Judo, l'imolese Leonardo Carnevali agli Europei Under 18 di Sarajevo

Il judo imolese approda a Sarajevo per i campionati Europei Cadetti (Under 18) nella categoria 90 kg. Il merito è di Leonardo Carnevali, atleta del Judo Imola, che domani, sabato 30 giugno, sarà impegnato proprio in Bosnia-Erzegovina, nella gara individuale di judo olimpico, con l’obiettivo di provare a conquistare una medaglia. «Questa sarà per me una grossa opportunità – ha commentato il giovane judoka classe 2001 – e non voglio buttarla via, anche perché il prossimo anno passerò Junior (18-21 anni, nda) e sarà molto più dura arrivare a questo tipo di manifestazioni. Con la Nazionale siamo stati in ritiro prima a Porec, in Croazia, poi a Lignano Sabbiadoro per la preparazione e per me sono stati giorni molto costruttivi grazie agli insegnamenti dei tecnici federali».

Com’è nata la passione per questa disciplina?

«Circa 13 anni fa e un po’ alla volta, senza che nessuno in famiglia mi abbia spinto verso questo sport poco conosciuto tra noi giovani». 

A Sarajevo pensi che il podio sia possibile?

«Credo di sì, ma ci vorrà anche un po’ di fortuna nel sorteggio».

Leonardo Carnevali a Imola è allenato da Vito Ponzi, tecnico e presidente del Judo Imola, e negli anni ha già dimostrato il suo valore conquistando, ai campionati italiani, l’oro nel 2015 e due bronzi sia nel 2017 sia quest’anno a Roma. «Sarà l’unico italiano nella categoria dei 90 kg – ha ammesso Vito Ponzi – e per noi è una soddisfazione incredibile».

Vi eravate accorti di avere tra le mani un piccolo campione?

«E’ sempre stato un ragazzino attento, che ha dato continuità agli allenamenti. Non è semplice venire in palestra tutti i giorni, a volte con sedute integrative, gareggiare la domenica e coniugare il tutto con la scuola. Inoltre è bravo tecnicamente nella lotta in piedi e in quella a terra, soprattutto nella leva e nello strangolamento».

Per lui il podio è possibile. Lei cosa ne pensa?

«Non faccio mai pronostici. Spero possa fare una buona gara, anche per mettersi alle spalle una fastidiosa infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio che l’ha limitato parecchio negli ultimi mesi».

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 giugno.

Nella foto: Leonardo Carnevali a «Sport al Centro» con atleti del Judo Imola

Judo, l'imolese Leonardo Carnevali agli Europei Under 18 di Sarajevo
Cronaca 28 marzo 2018

RestArt 2017, «Noi Giovani» dona materiale alle società sportive della palestra Ravaglia

L’associazione «Noi Giovani», dopo il successo della quinta edizione del festival RestArt (dal 22 al 24 settembre scorso), è tornata in via Kolbe, nel quartiere Cappuccini, per donare, grazie ad una parte del ricavato, cinque palloni da basket e una cassetta del pronto soccorso alle società sportive che si allenano alla palestra Ravaglia. «La donazione è stata anche occasione per focalizzare di nuovo l’attenzione sui problemi della zona- spiega Vincenzo Rossipresidente di Noi Giovani-. E’ da rivedere l’illuminazione del parco pubblico di via Kolbe, mentre l’interno della palestra Ravaglia necessita del rifacimento del parquet e di un rinnovo dell’impianto di illuminazione. La palestra Ravaglia è anche utilizzata dagli oltre mille studenti dell’Istituto Tecnico Alberghetti di Imola, dunque è un complesso sportivo molto importante per la città, a cui va posta maggiore attenzione». 

RestArt ha permesso la realizzazione di numerose opere di street art per mano di molti artisti arrivati a Imola da tutta Italia. Tra le pareti che hanno un volto ci sono anche le facciate, appunto, della palestra dell”Itis, luogo frequentato da molte realtà sportive imolesi come l”International Basket Imola, l”Asd Judo Imola e l”Unione Sportiva Imolese Lotta. «Ringraziamo l’associazione Noi Giovani e tutti coloro che hanno preso parte alla realizzazione del festival RestArt – afferma Vito Ponzi dell’Asd Judo Imola-. non solo per questa donazione, ma per aver dato vita ad un evento che ha reso molto più bella la palestra e per aver dato occasione alle società sportive di lavorare assieme per l’educazione e la formazione dei giovani».

Soddisfazione filtra anche dall’International Basket e dall’Unione Sportiva Imolese Lotta, rappresentata dal campione olimpico Andrea Minguzzi. «Siamo molto grati per questa donazione – conclude Fulvio Zavagli, direttore tecnico dell”International -. I palloni da basket sono il nostro strumento fondamentale, ma siamo ancora più contenti per quanto è stato fatto a RestArt 2017, evento che per noi è stata occasione di festa, collaborazione e sviluppo».

d.b.

Nella foto: la donazione dei palloni e della cassetta del pronto soccorso

RestArt 2017, «Noi Giovani» dona materiale alle società sportive della palestra Ravaglia

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast