Posts by tag: laboratori

Cultura e Spettacoli 14 Dicembre 2019

Castèlanadèl, laboratori e letture in compagnia di Bacchilega Junior. LE IMMAGINI

Per i più piccoli continuano a Castel San Pietro i laboratori e le letture ideate e curate da Bacchilega Editore e Bacchilega Junior, all”interno della rassegna Castèlanadèl.

Oggi, dalle 16, Piccolo giornalismo con «Lo Spunk» e, a seguire Che tipi, che caratteri, che lettering!. Domani, invece, sempre dalle 16, Biglietti di Natale per tutti i gusti  e poi Fumetti e lupetti. Il maxi gioco Un salto a Castél, invece, é a disposizione quando sono aperte la Libreria Fantastica e il Laboratorio di Babbo Natale.

Laboratori a numero chiuso, soggetti ad iscrizione via tel./whatsapp al 349-5322215

Castèlanadèl, laboratori e letture in compagnia di Bacchilega Junior. LE IMMAGINI
Cronaca 23 Ottobre 2019

Nell'ambito del progetto “Oltre la siepe' alla sala Bcc un seminario per riflettere sull'idea di povertà

Anche quest’anno si svolge la rassegna di eventi animata dai numerosi soggetti che compongono il tavolo del progetto “Oltre La Siepe”, che vede l’associazione “E pas e temp – Insieme per la salute mentale”, capofila del progetto. Attraverso un nutrito calendario di eventi che comprende seminari e convegni, laboratori teatrali e musicali, eventi artistici, sportivi e altre iniziative di carattere sociale e culturale, le azioni di Oltre la Siepe promuovono l’idea di un’attenzione partecipata dei cittadini al tema della qualità della vita e del benessere mentale. La rassegna, che quest’anno ha come tema “#restiamo umani. Riprendiamoci il diritto di essere fragili” si avvia alla seconda parte, fino alla fine dell’anno, con 10 giornate di eventi, oltre a diversi laboratori teatrali e musicali, iniziative sportive con frequenza settimanale.

Tra le iniziative non teatrali in programma domani, giovedì 24 ottobre, dalle ore 8.45, presso la sala Bcc Città e Cultura, in via Emilia, 210/a, il seminario pubblico “Poveri di cosa?”, una riflessione sull’idea di povertà che abbiamo generato: veicolo di sentimenti di paura e vergogna. Nella nostra società, in cui spesso la costruzione dell’identità personale si fonda sulla capacità di consumare, chi ne è ostacolato rischia di rimanere ai margini e, vivendosi come scarto e rifiuto, può sperimentare una condizione di disagio psico – sociale. Intervengono Giuseppe Scandurra, professore di antropologia culturale e della comunicazione dell’Università di Ferrara; Michele Ribolsi e Alberto Siracusano, autori di “La povertà vitale. Disuguaglianze e salute mentale”; Giampiero Griffo, cooordinatore nazionale Osservatorio disabili. In una tavola rotonda, moderata da Valerio Zanotti, interviene chi, attraverso pratiche e saperi, ha trasformato «lo scarto» e «il fallimento» in opportunità e valori: le attiviste e gli attivisti dello Sportello antisfratto, Wladimir Fezza di Scacco Matto di Ferrara, Roberto Guglielmi insegnante del liceo Laura Bassi di Bologna, gli esperti per esperienza di Montecatone Rehabilitation Institute Spa, i piccoli produttori del progetto CambiaVento. (r.cr.)

Nell'ambito del progetto “Oltre la siepe' alla sala Bcc un seminario per riflettere sull'idea di povertà
Ciucci (ri)belli 23 Ottobre 2019

Giocamuseo 2019-2020

Giocamuseo è la rassegna di laboratori, giochi e animazioni per bambini e bambine, organizzata dai Musei civici di Imola. Perché i laboratori siano divertenti per tutti, non si può essere in più di 25  e quindi è necessario prenotarsi telefonando allo 0542-602609 a partire dal lunedì precedente al sabato o alla domenica del laboratorio prescelto. La partecipazione al laboratorio è di euro 4 a bambino. I bambini che già possiedono o aderiscono alla card cultura junior (euro 5) hanno diritto alla riduzione del biglietto di ingresso ai laboratori (euro 3 anziché euro 4).

Calendario 2019-2020

Domenica 10 novembre 2019
Età consigliata 3-6 anni

Palazzo Tozzoni, ore 16

Una Contessa nell’armadio! Insolite storie e ricordi della Famiglia Tozzoni. Esploriamo le stanze e gli appartamenti dei Conti Tozzoni alla scoperta dei mille racconti legati ai ricordi di famiglia. Troviamo la Contessa Orsola! Dove si nasconde? Nell’armadio?! Chissà! Realizziamo insieme una Contessa in miniatura da vestire, decorare e… da portare a casa!


Domenica 17 novembre 2019
Età consigliata 6-11 anni

Palazzo Tozzoni, ore 16

Ricordi di un viaggio intorno al mondo. Alla scoperta del fantastico itinerario del Conte Giuseppe Tozzoni sulla nave Vettor Pisani. Imbarchiamoci in una straordinaria avventura sulle orme di Giuseppe seguendo il filo dei suoi ricordi di viaggio in paesi esotici e lontani… Ripercorriamo le tappe del viaggio costruendo la nostra personale mappa dei ricordi.


Domenica 1 dicembre 2019
Età consigliata 3-6 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Paesaggi… stravaganti! Un artista contemporaneo al Museo. Entriamo in museo per scoprire l’arte di Enrico Minguzzi, tra strani paesaggi, colori fluo, contrasti e sfumature. Scopriamo gli insoliti colori che emergono dalle tele di questo giovane pittore e proviamo a comporre un nuovo paesaggio con l’aiuto della nostra fluorescente fantasia.


Domenica 15 dicembre 2019
Età consigliata 6-11 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Suoni in forme… fluorescenti! Caccia al tesoro sonora. Cosa si nasconde di nuovo ed insolito tra le vetrine del Museo Scarabelli? Un curioso artista contemporaneo ha installato forme sonore tra rocce e reperti archeologici! Andiamo alla ricerca di questi strani oggetti e scopriamone l’origine. Esploriamo nuovi suoni e inventiamone ancora di più, componendo un singolare spartito musicale fluorescente!


Domenica 5 gennaio 2020
Età consigliata 3-6 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Dinosauri?! Nooo! Rinoceronti! Alla scoperta dei fossili degli antichi mammiferi che abitavano il territorio di Imola nella preistoria. Realizziamo insieme il nostro diorama con le riproduzioni dei fossili degli animali presenti in Museo. E chissà che non arrivi la befana a portarci un po’ di carbone… fossile!


Domenica 19 gennaio 2020
Età consigliata 6-11 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Tesori di pietra nel segreto della terra. Il Museo custodisce una ricchissima collezione di minerali. Scopriamo le proprietà dei diversi minerali e la storia di come si sono formati nella profondità della terra. Trasformiamoci in cacciatori di minerali e componiamo i nostri tesori in un’opera d’arte come si faceva in Russia nell’800.


Domenica 2 febbraio 2020
Età consigliata 3-6 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Nei panni di un uomo della preistoria. Come vivevano i nostri antenati preistorici? Seguiamo le tracce che ci hanno lasciato gli antichi abitanti del Monte Castellaccio e realizziamo il nostro piccolo kit di sopravvivenza preistorico!


Domenica 16 febbraio 2020
Età consigliata 6-11 anni

Museo di San Domenico, ore 16

Toga… party! Esploriamo i sotterranei del museo alla scoperta dei reperti romani; scopriamo le tradizioni antiche che hanno ispirato l’origine del carnevale, realizziamo i nostri vasi da banchetto ed indossiamo le nostre toghe per festeggiamenti… a prova di Imperatore!


Domenica 8 marzo 2020
Età consigliata 3-6 anni

Rocca Sforzesca, ore 16

Mille e una Rocca. Torri, ponti levatoi, spalti, la Rocca è un vero e proprio labirinto da esplorare! Scopriamo tutti gli angoli più segreti della grande fortezza e costruiamo fantastiche fortezze in miniatura.


Domenica 22 marzo 2020
Età consigliata 6-11 anni

Rocca Sforzesca, ore 16

Missione Wedding planner: il matrimonio di Caterina e Girolamo. Ripercorriamo gli eventi del matrimonio di Caterina Sforza e Girolamo Riario e del loro passaggio a Imola. Trasformiamoci in wedding planner rinascimentali e diamo vita ai protagonisti e ai particolari di questo importantissimo evento!


Domenica 19 aprile 2020
Età consigliata 6-11 anni

Rocca Sforzesca, ore 11 e ore 16

Imola al tempo degli Alidosi. Imola ritorna al Medioevo: nella Rocca rivivono gli antichi abitanti della città. Andiamo a scoprire come ci si vestiva, cosa si mangiava, e quali bevande erano diffuse. Potremo vedere quali oggetti producevano gli artigiani, quali merci vendevano i mercanti e come erano le armi e le armature di fanti e cavalieri. Gli Alidosi, signori di Imola ci accompagneranno in questo viaggio. Attività a cura di Civitas Alidosiana www.civitasalidosiana.org


NOTTI AL MUSEO

Occorrente: sacco a pelo e materassino o sacco lenzuolo e coperta. Spazzolino, tuta, calzini di ricambio per girare scalzi. Alla colazione ci pensiamo noi! Massimo 25 bambini dai 7 anni in su. La partecipazione è di 12 euro a bambino. Età consigliata 7-11 anni.

Sabato 28 dicembre 2019
Età consigliata 7-11 anni

Museo di San Domenico, dalle 20.30 alle 8.30 del mattino successivo

Magica notte fluo al Museo! Dipinti e sculture fluorescenti sono arrivati in museo! Chi li avrà portati? Un alchimista? Un esotico viaggiatore? Un pazzo inventore? O un bizzarro artista? E se per uno strano incantesimo iniziassimo a vedere tutto il museo fluorescente? Costruiamo un paio di occhiali magici per vedere il museo con nuovi occhi.. e facciamoci ispirare da questa nuova visione per creare una fantastica installazione artistica fluo!


Sabato 6 giugno 2020
Età consigliata 7-11 anni

Museo di San Domenico, dalle 20.30 alle 8.30 del mattino successivo

Musica… Maestro Scarabelli! Alla scoperta dei suoni della Natura Non solo l’uomo “suona”! Esistono moltissimi suoni e rumori prodotti dalla natura e dal mondo animale e vegetale. Esploriamo le collezioni del Museo Scarabelli e andiamo alla scoperta dei suoni della natura in un emozionante viaggio notturno ricco di suggestioni e sorprese. Costruiamo poi strumenti ispirati al mondo naturale!

Giocamuseo 2019-2020
Cronaca 15 Ottobre 2019

Al Magazzino verde di Medicina la stagione teatrale per famiglie comincia domenica

Torna la programmazione teatrale per bambini e bambine al Magazzino verde di Medicina, curata da “La Baracca-Testoni ragazzi”, con una stagione per le famiglie, una per le scuole, progetti speciali, laboratori e il Cantamaggio.

La rassegna dedicata alle famiglie cresce, con nove spettacoli che si terranno la domenica alle 16.30 e due appuntamenti il giovedì alle 21 per i bambini più grandi e gli adolescenti.
«Dietro al progetto di Medicinateatro c’è da sempre l’idea di rendere il Magazzino verde un luogo vivo e significativo per la città di Medicina – commentano i curatori de La Baracca –. Uno spazio dove bambine e bambini, insieme alle loro famiglie o ai propri compagni di classe, possano incontrare il teatro e le arti performative in tutte le forme possibili».

La stagione teatrale per famiglie inaugura domenica 20 ottobre, a partire dalle 16, con un pomeriggio di festa e narrazione (ad ingresso gratuito) in compagnia degli attori e delle attrici de “La Baracca-Testoni ragazzi”, durante il quale sarà anche possibile conoscere la nuova programmazione, acquistare biglietti e abbonamenti, e iscriversi ai laboratori.

Il primo spettacolo del cartellone è in programma domenica 17 novembre alle 16.30 e si intitola I colori dell’acqua. Destinato a bambini da 1 a 5 anni, è uno spettacolo poetico sul rapporto con la natura e i colori, basato sul testo originale di Roberto Frabetti e fatto rivivere dalla regia di Andrea Buzzetti per la produzione de “La Baracca-Testoni ragazzi”. Il programma completo della rassegna nel numero del Sabato sera del 10 ottobre.

Fino a giugno si svolgeranno poi una rassegna per le scuole, i laboratori teatrali per bambini, adolescenti e giovani, e un ciclo di letture gratuite per bambini da 2 a 7 anni alcuni sabato mattina nel foyer del Magazzino verde in collaborazione con la biblioteca.

Dall’1 al 3 maggio si terrà inoltre il laboratorio residenziale Cantamaggio, mentre tra giugno e luglio le Notti verdi vedranno workshop e rappresentazioni degli spettacoli finali dei laboratori teatrali. (r.cr.)

Al Magazzino verde di Medicina la stagione teatrale per famiglie comincia domenica
Ciucci (ri)belli 2 Novembre 2018

Baccanale 2018 al sapore di latte, gli eventi per i bambini

Prende il via sabato 3 novembre e proseguirà fino al 25 novembre 2018 la nuova edizione del Baccanale, l’annuale rassegna che Imola dedica alla cultura del cibo e all’enogastronomia. Tema dell’edizione 2018: il latte.
Segnalato tra gli eventi per l’Anno del Cibo Italiano 2018, il Baccanale è organizzato dal Comune di Imola, grazie al sostegno di vari enti pubblici e privati e con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Emilia-Romagna.

Dei 122 gli appuntamenti in programma, una ventina riguardano i più piccoli. Ecco qui sotto l’elenco.

L’Italia del latte

  • Martedì 6 novembre 2018, ore 16.45-18.30, al Ceas Imolese, in via Pirandello 12, info e prenotazioni obbligatorie al numero 0542 602183 oppure ceas@nuovocircondarioimolese.it

LATTE E BISCOTTI (ETA’: 7-11 ANNI)

Il latte è il re della colazione italiana! Immaginiamo le colazioni nel mondo e la nostra colazione ideale, scoprendone insieme valori nutrizionali e sostenibilità ambientale

———————

  • Giovedì 8 novembre, ore 16.30-18.30, a Casa Piani, in via Emilia 88, per info e iscrizioni: tel. 0542/602630

LA CASA DI LOLA – DA COSA NASCE COSA (ETA’: 6-9 ANNI)

scopriamo la filiera e la qualità di un alimento prezioso: il latte, una delle nostre principali risorse, nel suo viaggio dalla stalla alla nostra tavola. Il tutto attraverso il gioco da tavolo sul latte ideato e realizzato da Carthusia Edizioni con il sostegno di Granarolo. Scritto da Sabina Colloredo, illustrazioni di Elena Prette. Al termine merenda per i partecipanti

———————

  • Venerdì 9 novembre, ore 17, alla libreria il Mosaico, in via Aldrovandi 5/a, per info e prenotazioni tel. 0542/21949

L’OCEANO DI LATTE (ETA’: 3-6 ANNI)

lettura sulla nascita del mondo. A seguire, merenda bio alla scoperta dei sapori del latte (4 euro)

———————-

  • Sabato 10 novembre, ore 10.30, a Casa Piani, in via Emilia 88, per info e iscrizioni: tel. 0542/602630

LA MUCCA ADELAIDE (ETA’: 4-7 ANNI)

in un bel prato erboso pascola la tranquilla Adelaide annusando e assaggiando fiori. Attenzione a non disturbarla! Ti andrebbe di realizzare insieme una simpatica mucca a macchie con il cartoncino, un tintinnante campanellino e la coda che si muove davvero? Per i più piccoli con mamma e papà

———————–

  • Sabato 10 novembre, ore 16-17, al teatro Lolli, via Caterina Sforza 3

POLIFEMO, OCCHIO AL FORMAGGIO

Il pastore Polifemo manifesta emozioni, sentimenti e stati d’animo, è un chiacchierone che dovrà vedersela con un curioso e furbo navigatore che si chiama Ulisse.

————————-

  • Domenica 11 novembre, ore 16, palazzo Tozzoni, via Garibaldi 18, info e prenotazioni (da lunedì 5 novembre) tel. 0542 602609, musei@comune.imola.bo.it

LATTE ? NOOO ! CIOCCOLATA! NOBILI

Alla scoperta delle produzioni alimentari e delle preparazioni culinarie più apprezzate dalla famiglia Tozzoni. Esplorazione degli spazi delle cucine e delle cantine per sperimentare insieme alcune golose preparazioni. Ingresso 4 euro, (3 euro con card cultura junior)

————————-

  • Giovedì 15 novembre, ore 16.30-18.30, a Casa Piani, in via Emilia 88, per info e iscrizioni: tel. 0542/602630

GROM – UN MONDO DI GELATI E DI AGRICOLTURA (ETA’: 6-9 ANNI)

i mostri gelatai per fare il gelato migliore vanno a caccia degli ingredienti più buoni in base alla stagione in cui sono disponibili

————————

  • Sabato 17 novembre, ore 10.30, alla biblioteca comunale di Mordano, via Borgo General Vitali 53

PAROLE DI LATTE (ETA’: 0-6 ANNI)

una mattina di letture e filastrocche sul tema del latte. A seguire piccola merenda per tutti i partecipanti

————————

  • Sabato 17 novembre, ore 10.30, alla biblioteca comunale di Imola, via Emilia 80

STORIE AL PROFUMO DI LATTE (ETA’: 4 ANNI+)

da Oriente a Occidente arrivano fiabe buone da mangiare e buone da pensare. Protagonista di queste storie che spuntano come margherite dalla testa di un principe annoiato è il cibo. Sono racconti ricchi di sapori salati e dolci, adatti anche ai palati più difficili, che porteranno gli ascoltatori in un mondo antico di grande fascino. Con Marco Bertarini

———————–

  • Sabato 17 novembre, ore 16, Teatro comunale E. Stignani, via Verdi 1, iscrizioni: laboratori.artemisia@libero.it

CHI FA IL LATTE? (ETA’: 5 ANNI+)

il latte non nasce sugli scaffali del supermarket…

C’è una lunga storia che lo porta fino a noi, fatta di animali e persone che vivono e lavorano insieme per produrlo. Mucche, caprette, asini, cani, gatti e scimmie: tutti fanno il latte, ma quale sarà il più buono per noi? Scopriamolo con giochi e letture! Biglietto 6 euro intero, 5 euro con card cultura junior

————————-

  • Domenica 18 novembre, ore 17, Teatro comunale dell’Osservanza, a pagamento, prenotazioni al numero 0542 25860, nel giorno di spettacolo (dalle ore 15 alle ore 17)

IL LUPO E CAPPUCCETTO (E LA CIAMBELLA DELLA NONNA!)

spettacolo incluso nella rassegna di teatro ragazzi “Storie dal palcoscenico”, a cura dell’Associazione Laerte Poletti

————————–

  • Giovedì 22 novembre, ore 16.30-18.30, a Casa Piani, in via Emilia 88, per info e iscrizioni: tel. 0542/602630

MUCCA PAZZA (ETA’: 6-9 ANNI)

gioco da tavolo: sono atterrati i Muccarziani ma la Mucca Pazza ha premuto il tasto sbagliato e testa, corpo e gambe di tutti gli animali si sono mescolati. Riusciremo a ricomporre e reinventare i diversi animali?

—————————-

  • Sabato 24 novembre, ore 10.30, a Casa Piani, in via Emilia 88, per info e iscrizioni: tel. 0542/602630

BIANCO COME IL LATTE (ETA’: 4-7 ANNI)

laboratorio per i più piccoli con mamma e papà: tutti sappiamo come viene prodotto il latte? Quali sono i suoi figli? E lo yogurt? Attraverso un libro da noi realizzato potremo ricostruire la storia del viaggio del latte.

—————————–

  • Da sabato 10 novembre 2018 a sabato 17 novembre, ore 16.30-18.30, alla Farmacia comunale dell’Ospedale, in via Emilia 95

UN TUFFO NEL LATTE (ETA’: 8-12 ANNI)

scopriamo la sua composizione per conoscere il ruolo come alimento e l’uso in medicina come forma farmaceutica

—————————

  • Da sabato 17 novembre 2018 a sabato 24 novembre, ore 15-18, Rocca Sforzesca, piazzale Giovanni Dalle Bandiere Nere, per info 328 0285510 (I Difensori della Rocca)

LA FORMA DELLA ROCCA

un viaggio nel medioevo, con tappe rappresentate da personaggi dell’epoca, che raccontano la storia del castello e l’utilizzo del formaggio nel tempo. Gran finale con giochi per bambini.

—————————–

  • Da domenica 18 novembre a domenica 25 novembre ore 16, al Museo di San Domenico, via Sacchi 4, per ragazzi e bambini accompagnati (max 25 persone), info e prenotazione obbligatoria ai numeri 0542 602427 -602410 (da lunedì a venerdì ore 9-13)

LA VIA LATTEA: DAL LATTE AL FORMAGGIO

un laboratorio pratico di trasformazione sul processo di caseificazione, dalla materia prima fino alla realizzazione del proprio formaggio, attraverso degustazioni comparative di differenti specialità. Al termine merenda per i partecipanti. A cura di Granarolo Spa

————————-

  • Da domenica 18 novembre 2018 a domenica 25 novembre, ore 17.30, al Museo di San Domenico, via Sacchi 4, max 25 persone, info e prenotazioni obbligatorie 0542 602427 – 602410 (da lunedì a venerdì, ore 9 – 13)

THE MILK SHOW (ETA’: 5-15 ANNI)

un percorso esperienziale che ripercorre le tappe della filiera del latte, attraverso laboratori di trasformazione del latte in burro e panna e la personalizzazione del proprio yogurt. Al termine merenda per i partecipanti. A cura di Granarolo Spa

Nell’immagine, particolare della locandina del Baccanale 2018, realizzata da Fabian Negrin
Baccanale 2018 al sapore di latte, gli eventi per i bambini
Cultura e Spettacoli 21 Settembre 2018

Dozza diventa «FantastikA» con due giorni di eventi dedicati al mondo fantasy

Dozza si colora di fantasia con la IV edizione di FantastikA, la biennale d’arte del fantastico che torna il 22 e 23 settembre dopo il successo degli scorsi anni e dopo aver visto anche la nascita del drago Fyrstan! E proprio lui, opera alta quasi 4 metri e lunga 9, sarà protagonista, a cominciare dal titolo della manifestazione, «Il risveglio del drago», per continuare con uno spettacolo che si terrà il sabato sera, con danze e giochi di luce. La novità più rilevante di quest”edizione 2018 è però il coinvolgimento del borgo intero: alla Rocca ci saranno mostre e artisti di prestigio internazionale, e tutte le vie e le piazze di Dozza accoglieranno stand gastronomici tipici, artigianato di qualità e banchi a tema fantastico. Rievocazioni e animazioni in costume intratterranno i visitatori nelle viuzze e nelle piazze, mentre saranno numerosi gli ospiti che interverranno per conferenze, artist desk, mostre, incontri e laboratori. Occhi puntati anche sul teatro comunale e sulla Tana del Drago, dove verrà inaugurato il Centro Studi Tolkieniani, primo nel suo genere in Italia e nel mondo. Mostre, laboratori, incontri e workshop si susseguiranno per i due giorni di FantastikA (acquistando un braccialetto a validità giornaliera si potrà accedere alla Rocca, al teatro e al centro Studi).

Tantissimi gli ospiti, illustratori e professionisti del settore: tra questi Michele Rubini, Edvige Faini, Dany Orizio, Angelo Montanini, Paolo Barbieri, Alberto Dal Lago, Maria Distefano, Emanuele Manfredi, Andrea Piparo, Fabio Porfidia, Livia de Simone, Riccardo Rullo, Andrea Gualandri, Davide Romanini, Lucio Parrillo, Valeria De Caterini, Stefano Bessoni, Arcangelo Ambrosi, Stefano Moroni, Jesper Ejsing, Karl Kopinski, Michele Giorgi, Antonello Venditti.Il Comitato organizzativo (composto da Roberto Arduini, Sabrina Bassi, Ivan Cavini, Giuseppe Moscatello, Marco Pellizzola, Enrica Piancastelli, Davide Romanini e Agnese Tonelli) ha lavorato a un ricco programma che avrà tematiche più vicine al filone horror, alle fiabe e ai robottoni giapponesi. Quest’anno infatti fanno la loro prima apparizione a FantastikA gli anime giapponesi, con i robot giganti che hanno accompagnato l’infanzia di un’intera generazione. Ma i robot di Andrea Gualandri non sono solo i giganti invincibili Jeeg, Mazinga e Goldrake: nella Pinacoteca della Rocca nascerà la sua mostra dei Trashformers, una nuova generazione di eroi piccoli e fragili, come il nostro pianeta che affoga nella plastica e chiede di essere salvato. (r.c.)

Come ogni anno sarà disponibile una navetta gratuita da Dozza a Toscanella.

Ingresso: adulti giornaliero 8 euro, adulti per due giorni 10 euro; ragazzi da 10 a 18 anni giornaliero 4 euro, ragazzi da 10 a 18 anni per due giorni 5 euro; bambini sotto i 9 anni, diversamente abili e Cosplayer ingresso gratuito. Info: www.fantastikadozza.com oppure www.fondazionedozza.it

L”articolo completo è sul «sabato sera» in edicola da giovedì 20 settembre

Nella foto il drago Fyrstan

Dozza diventa «FantastikA» con due giorni di eventi dedicati al mondo fantasy
Cultura e Spettacoli 9 Settembre 2018

Fontanelice mette in primo piano agricoltura, zootecnia e gastronomia con l'Antica fiera

Tredici anni di festa ma, in realtà, molti di più. L”Antica Fiera di Fontanelice, che si terrà domenica 9 settembre con la sua XIII edizione, affonda infatti le proprie radici nel XVII secolo quando, dopo il terremoto del 1672, i fontanesi chiesero la protezione della Vergine della Consolazione e le cinsero il capo di una corona d”argento, decidendo che ogni anno – in quella giornata – l”8 settembre – si doveva celebrare tale festività. Da allora quella giornata è diventata un importante momento di socializzazione per gli abitanti del paese e delle campagne, e la festa è stata spostata alla domenica più vicina. L’inaugurazione ufficiale dell”edizione 2018 si avrà quindi domenica 9 alle 9.30 nella piazza Antico Lavatoio alla presenza del sindaco Athos Ponti. Alla manifestazione, dedicata al mondo agricolo e zootecnico del territorio della Vallata del Santerno, si possono trovare, in via VIII Dicembre, una vasta area dedicata all’esposizione, degustazione e vendita di prodotti agricoli ed agroalimentari tipici della zona ad opera delle aziende agricole produttrici, una mostra zootecnica con bovini da latte e da carne, suini, ovini ed equini, un”esposizione di macchine ed attrezzature per l’agricoltura, di ultima generazione e un”esposizione di macchine ed attrezzature agricole d”epoca realizzata grazie a numerosi volontari.

«Dai formaggi alle conserve di marmellata, dalla frutta ed ortaggi della zona ai diversi tipi di miele, dalla birra prodotta in zona ai vini, sono tanti i prodotti della terra ed i prodotti lavorati che si potranno gustare ed acquistare dalle aziende e associazioni del territorio presenti alla manifestazione – si legge nel comunicato stampa dell”evento -. Anche in questa edizione dell”Antica Fiera si conferma la presenza degli allevatori delle razze zootecniche autoctone dell”Emilia Romagna, la cui presenza è una valorizzazione della biodiversità animale». In mattinata ci sarà anche un momento di incontro e riflessione grazie al dibattito organizzato sul tema «Presenza della fauna selvatica nelle aree agricole». Non mancheranno i laboratori didattici, come quello del formaggio a cura della Società agricola Caboi Claudia (ore 11), o la dimostrazione della battitura con la «zerca» svolta nelle campagne di un tempo a cura della Parrocchia di Campiano (ore 11 e ore 15) o come quello di scoperta della natura tenuto dal Centro di educazione del Circondario Imolese (ore 11). Dalle 9.30 alle 12.30 il Ceas organizza poi una passeggiata lungo il Santerno (prenotazione allo 0542/602183). Da non perdere le degustazioni delle singole aziende che esalteranno i prodotti e le materie prime e lo stand gastronomico, che aprirà, a partire dalle 9.30, a cura del Comitato Sagra Piè Fritta e dell’Avis Fontanelice, dove si potranno gustare strichetti aglio e prezzemolo, salumi e formaggi nostrani, salsiccia alla griglia, patatine fritte e piadina fritta.

Alle 14 verrà organizzata una gara di tiro alla fune nel campo sportivo, e alle 16.45 ci sarà un concerto dei ragazzi dell”Associazione musicale Baruzzi di Fontanelice. Quest’anno sarà poi organizzata un”iniziativa a cura della Pro Loco di Fontanelice: la Festa del Ritorno, per accogliere coloro che, nativi di Fontanelice, hanno lasciato negli anni il loro paese d’origine e in questa occasione vi ritornano per ritrovarsi ed incontrarsi (dalle 10, con brindisi alle 16). Da ricordare che il mercato straordinario occuperà le aree mercatali di Corso Europa.

Fontanelice mette in primo piano agricoltura, zootecnia e gastronomia con l'Antica fiera
Cultura e Spettacoli 18 Maggio 2018

Musica, laboratori, degustazioni. Assaggi e passeggiate nella natura di Ozzano

Assaggi e Passaggi è ormai una manifestazione fissa nel panorama degli eventi di Ozzano: una bella iniziativa che unisce l”amore per la natura alla musica e alla gastronomia. Sabato 19 e domenica 20 maggio il centro visita Villa Torre, in via Tolara di sopra 99, sarà la base per una serie di iniziative che si sposteranno anche nei dintorni alla scoperta di luoghi naturali e d”arte.

Si comincia sabato alle ore 10 con una passeggiata per bambini da 6 a 10 anni che parte dall”agriturismo Dulcamara per farvi ritorno dopo un giro sul Sentiero Natura accompagnati dalle storie dei Libri selvaggi (prenotazioni allo 0541/791370, possibilità di pranzare all”agriturismo prenotando allo 051/796643). Alle 15.30 si terrà una visita guidata a due aziende di allevamento e agricola di Ozzano per poi assistere ad un concerto della Banda diretta da Marco Dall”Aglio, mentre alle 18.45 parte la camminata dalla piazzetta Coop in via Nardi fino alle colline di borgo San Pietro, con sosta all”Osteria San Pietro per l”aperitivo e rientro alle 21.45.

La mattinata di domenica 20 maggio vede una visita guidata alla Casa del fabbro negli scavi di Claterna alle ore 9, seguita, alle 9.45 da un trekking archeologico sulla Flaminia Minor, dalla partenza per Pieve di Pastino alle 10.45 e dall”arrivo a Settefonti verso mezzogiorno per un”escursione al castello. In programma anche una passeggiata storico-paesaggistica alle 9.30 da via Nardi verso Villa Torre, percorrendo il sentiero Cai 801. Si potrà visitare la fattoria della Dulcamara con percorso guidato per i più esperti lungo il sentiero Foiano dalle 10.30, fare una passeggiata con il pony Jenny dalle 11 (costo 5 euro) e pranzare al ristorante (adulti 25 euro, bambini 10, bevande escluse), per poi dedicarsi alle 15.30 a un laboratorio creativo con lana cardata (5 euro).

Villa Torre, dalle 11 fino al tramonto, ospiterà la quarta edizione della festa Idee in Campo con incontri, laboratori e attività sul tema della piccola biodiversità, con street food e con un laboratorio sugli insetti dalle 11 alle 15 (iscrizioni al 339/6547620). Alle 14.30, inoltre, ci sarà uno spettacolo del laboratorio di teatro per famiglie., mentre alle 15 aprirà l”estemporanea di pittura en plein air. Da segnalare che dalle 14 alle 19.30 una navetta gratuita collegherà il centro di Ozzano con Settefonti.

Un”altra iniziativa prende il via alle 15.30 dalla piazzetta Coop, in via Nardi a ozzano: si parte per una passeggiata storico-culturale che arriverà alle 16.30 a Villa Massei dove si terrà un piccolo rinfresco offerto dalla Pro Loco, per poi dedicarsi alla visita della villa e quindi godersi un concerto dei violoncellisti Riccardo Giovine e Irene Marzadori e degli allievi della scuola di musica «G. Capitanio».

Assaggi e Passaggi termina alle 19 con letture tra natura, giardini, cammino e territorio a cura di Ozzano teatro Ensemble, attraverso il viale dei Mandorli verso il Belvedere della Dulcamara (ritrovo al book crossing di Villa Torre, e rinfresco finale).Informazioni: Pro Loco 051/4123316. (r.c.)

Nella foto un concerto a Villa Torre

Musica, laboratori, degustazioni. Assaggi e passeggiate nella natura di Ozzano
Cultura e Spettacoli 4 Maggio 2018

Il tendone del circo “contemporaneo' a Ozzano con venti spettacoli in due weekend

Un festival di circo contemporaneo e delle arti performative che si propone di ospitare al suo interno diverse iniziative di interesse culturale, rivolte a tutte le fasce d”età. È ArtInCirco, che animerà il comune di Ozzano il 4, 5, 6, 11, 12 e 13 maggio con oltre venti spettacoli dal vivo, ospitati in un tendone da circo di 199 posti allestito nel campo di via della Repubblica (davanti al municipio), e proposti da otto compagnie. Ci saranno inoltre laboratori ludico-educativi, musica e stand gastronomici con cibi biologici.

La direzione artistica del festival, patrocinato e sostenuto dal Comune e organizzato dall”associazione ArtInCirco, è della Compagnia Nando e Maila che da anni tiene laboratori ad Ozzano e ha già organizzato spettacoli e rassegne alla Dulcamara. ArtInCirco festival è l”evoluzione di questi progetti ed ha il suo focus nel circo contemporaneo, che unisce le discipline classiche del circo quali l”acrobazia al teatro, alla danza, al mimo. Ad ArtInCirco non ci saranno spettacoli con animali.«Sarà l”occasione per mostrare quello che è le nouveau cirque, il circo contemporaneo, ovvero una sorta di circo-teatro che sta vivendo un momento particolarmente propizio, con tante scuole che fioriscono e attenzione anche da parte del settore pubblico.

Si tratta di un tipo di circo estremamente creativo, non standardizzato, che ha una storia diversa rispetto a quella del circo tradizionale: ad esempio, noi non presentiamo spettacoli con animali» spiega Nando, al secolo Ferdinando D”Andria che, con Maila Sparapani, ha fondato la compagnia di circo contemporaneo. ArtInCirco sarà quindi un bel momento per vedere questa forma di espressione artistica.

Tra i vari appuntamenti di questo fine settimana, si possono segnalare lo spettacolo di fine anno della scuola di circo di Ozzano stasera venerdì 4 maggio alle 18, seguito alle 21 da 20 decibel del Circo El Grito, compagnia italiana dal successo europeo che qui propone una magia di danza, musica, circo e poesia. Lo spettacolo ritorna anche domani alle 21, serata in cui, nel prato alle 22.15, si potrà ammirare la danza del fuoco de Il drago bianco. Il clown Rufino sarà protagonista domenica mattina alle 11 nel tendone, mentre alle 12.30 nel prato ci sarà il teatro nella pancia di Fausto Barile. Non mancheranno inoltre altri show, laboratori, letture, musica dal vivo. Il tutto con replica anche il weekend successivo. Inoltre, si potranno mangiare cibi biologici proposti dagli stand gastronomici. (r.c.)

Gli spettacoli nel prato sono gratuiti. Quelli nel tendone hanno un biglietto intero di 8 o 12 euro, ma sono previste riduzioni. Prenotazioni: 329/2347981.

Informazioni e programma completo su festival.artincirco.it

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola da giovedì 3 maggio

Nella foto evoluzioni di circo contemporaneo nella foto della locandina di ArtInCirco

Il tendone del circo “contemporaneo' a Ozzano con venti spettacoli in due weekend
Cronaca 2 Maggio 2018

Il complesso del Sante Zennaro compie quarant'anni, in programma laboratori e un seminario

Un ampio programma è stato organizzato, domani, con inizio alle ore 8.30, per ricordare i quaranta anni dalla costruzione del complesso del Sante Zennaro di via Pirandello 12, nato come istituto medico psico-pedagogico. L’iniziativa, denominata Sante Zennaro: Bene Comune!, è divisa in due parti principali, un seminario in mattinata, presso la sala della Consulta delle ragazze e dei ragazzi, e una serie di laboratori al pomeriggio.

Il seminario inizierà con la registrazione dei partecipanti a cura degli allievi del Ciofs, poi, la presentazione sarà a cura di Maria Rosa Franzoni (associazione PerLeDonne) e di Remo Martelli (assemblea delle organizzazioni sociali e delle associazioni di volontariato); dopo i saluti sarà la volta degli interventi: La storia del Sante Zennaro (Liliana Vivoli, Università Aperta), L’architettura e il paesaggio portavoce di modalità educative (Federica Mingotti e Giorgio Bolognesi, Segni del moderno), Conservare e conoscere: le opere d’arte del Sante Zennaro (Oriana Orsi, Musei civici di Imola), Il progetto educativo Sante Zennaro (Adele D’Angelo, Ic5, Chiara Cerbai, Ausl Imola, Oretta Gamberini, associazione La Giostra), Il paesaggio sociale (Andrea Canevaro, Università di Bologna), Storia di vite (Amedea Morsiani, associazione PerLeDonne), Le potenzialità ricreative del parco (Paolo Busato, Csi Imola), La consulta delle ragazze e dei ragazzi (Licia Martini, Comune di Imola). Le riflessioni conclusive saranno affidate a Laura Venturi (direttrice dell’Istituzione Gian Franco Minguzzi.

Al pomeriggio, a partire dalle ore 14, avranno spazio i laboratori, dedicate in parte agli alunni dell’Ic5 e in parte aperti a tutti. Di questi ultimi si segnalano la visita al Ceas (Centro intercomunale di educazione alla sostenibilità) alle ore 14.30 e Sei, otto, cento, mille zampe, per bambini da 6 a 11 anni, un pomeriggio da entomologo alla ricerca e osservazione di insetti e piccole creature che vivono nel suolo, sul prato e sugli alberi del Sante Zennaro, che si terrà presso il Ceas a partire dale ore 16.45.

r.c.

Nella foto: una delle sculture-gioco di Alessandro Tagliolini

Il complesso del Sante Zennaro compie quarant'anni, in programma laboratori e un seminario

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast