Posts by tag: led

Cronaca 22 Giugno 2020

Led a ultravioletti per inibire batteri e virus

Con la luce ultravioletta ottenuta da lampade Led è possibile bloccare la proliferazione e la diffusione di batteri, spore e virus senza utilizzare sostanze chimiche.
C-Led, azienda del comparto lighting con un forte orientamento nella ricerca, ha messo in campo la spinta innovativa che la contraddistingue sviluppando degli specifici moduli Led Uv-C per contribuire a rendere più sicuri ambienti, macchinari e produzioni.

Le tecnologie messe a punto da C-Led sono destinate a molteplici ambiti poiché hanno la caratteristica di essere facilmente integrabili in elementi già esistenti e, nel contempo, aggiungono valore a progettazioni ex novo.
I moduli Led Uv-C di C-Led si possono integrare negli elettrodomestici e nelle attrezzature per le comunità (ad esempio le lavastoviglie) o in specifici armadi sanificanti. Possono proteggerci dalla contaminazione, agendo sulle superfici, quando, ad esempio, utilizziamo uno sportello Atm, quando paghiamo il parcheggio alla cassa automatica, facciamo il biglietto della metropolitana, prendiamo uno snack dal distributore e anche quando prendiamo l’ascensore. E infine, ma di certo non meno importante, possono trovare largo impiego nel design dell’illuminotecnica o nelle linee di produzione.

«I nostri moduli Led Uv-C sono estremamente versatili per essere integrati nelle tante applicazioni che i nostri clienti stanno sviluppando ancor di più in questo momento, in tutti i settori – commenta Alessando Pasini, managing director di C-Led –. In particolare, proprio per l”emergenza sanitaria, stiamo ricevendo tantissime richieste e stiamo lavorando per rispondere a tutti e al più presto, per progettare le innumerevoli soluzioni personalizzate che ci vengono richieste». (r.cr.)

Led a ultravioletti per inibire batteri e virus
Cronaca 13 Gennaio 2020

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro

A partire dai primi giorni del nuovo anno appena iniziato, il nuovo gestore dell’illuminazione pubblica a Castel San Pietro è la cooperativa modenese Cpl Concordia, specializzata in energy management e servizi per l’efficientamento energetico, che si occuperà della manutenzione ordinaria e straordinaria, ergo del corposo intervento di sostituzione dei lampioni più vecchiotti che partirà in primavera.
Cpl si è guadagnata l’incarico per i prossimi quattro anni (più uno eventuale di proroga) vincendo la gara pubblica per l’assegnazione del servizio secondo i criteri richiesti dal nuovo contratto stilato da Solaris, la società in house della quale il Comune di Castel San Pietro è socio che per conto dell’ente locale gestisce servizi come gli alloggi Erp, la refezione, i cimiteri e, appunto, l’illuminazione pubblica.

Come già anticipato un paio di anni fa, quando il Consiglio comunale aveva approvato la gestione del servizio sempre in capo a Solaris e al tempo stesso il nuovo tipo di contratto, la novità più rilevante è il corposo capitolo riservato agli investimenti per interventi di efficientamento energetico volti a ridurre i consumi e le emissioni inquinanti luminose.
Complessivamente, oltre mille lampade (su 4 mila totali) saranno sostituite con led di ultima generazione in tutto il territorio castellano grazie ad un investimento da parte di Solaris di circa 36 mila euro annui (il 10% del contratto siglato con il Comune che complessivamente ammonta a 368 mila euro all’anno per il decennio 2018-2027).
I lavori di ammodernamento dei punti luce, elaborati seguendo le linee guida del Pric (il Piano regolatore dell’illuminazione comunale), inizieranno in primavera. (mi. mo.)

Ulteriori particolari sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro
Cronaca 22 Maggio 2018

Ad Ozzano prevista una nuova illuminazione a led in piazza Allende e al centro commerciale «La Corte»

Una quarantina di lampade obsolete (ai vapori di sodio o di mercurio) da sostituire con altrettante a led, quindi a risparmio energetico. E’ l’intervento che il Comune di Ozzano si appresta a realizzare nei prossimi giorni. Le aree interessate sono sostanzialmente quattro. Presso il centro commerciale «La Corte», in seguito alle richieste avanzate dai commercianti, verrà migliorata l’illuminazione della piazzetta e riqualificato l’impianto dal punto di vista estetico. «Qui verranno sostituite quattro lampade e i relativi pali – dettaglia l’assessore ai Lavori pubblici, Mariangela Corrado -. Sempre in quest’area, abbiamo già risistemato le fioriere più vicine agli esercizi commerciali e abbiamo in programma l’aggiunta di alcune sedute per consentire la sosta nella piazzetta ».

Spostandosi in piazza XXV Aprile, nel centro del paese, verranno sostituiti otto lampioni ed eliminati quattro punti luce ridondanti, mentre lungo il percorso pedonale di collegamento tra il retro del parcheggio del palazzetto dello sport e la baita degli anziani, verranno inseriti due nuovi punti luce completi «per creare una continuità luminosa del passaggio pedonale molto utilizzato soprattutto tra la primavera e l’estate» aggiunge la Corrado.

L’ultimo intervento riguarderà piazza Allende dove, come si legge nella determinazione comunale, «per ovviare alle innumerevoli problematiche e disfunzioni che si verificano periodicamente sull’impianto, nonché per migliorare il grado di illuminamento della piazza stessa e delle aree verdi laterali rialzate» verranno sostituiti gli attuali proiettori con nuovi apparati a led. «Sostituiremo sedici lampade e otto proiettori, in modo da mantenere l’elemento a vela esistente e caratteristico della piazza – spiega l’assessore -. Nella sola piazza Allende, passeremo da un consumo annuo di circa 604 a circa 157 chilowattora, con una diminuzione dei consumi di circa il 75%».

L’intervento, del costo di 24 mila euro, verrà eseguito dalla ditta Aldrovandi di San Lazzaro, alla quale è affidata la manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica comunali. «I lavori dovrebbero cominciare lunedì 28 maggio per concludersi nell’arco di due o tre giorni – prosegue la Corrado -. Stiamo valutando se indirizzarci verso un appalto integrato tra fornitura e gestione degli impianti di illuminazione pubblica che comprenda interventi di miglioramento dell’efficienza e della sicurezza dei punti luce oppure se procedere con una programmazione cadenzata finanziata nel piano comunale delle opere». Sempre in queste settimane, verrà realizzato anche un campetto da basket nel parco di villa Maccaferri. Attualmente, infatti, c’è un’area impermeabilizzata senza attrezzature. Ora verrà realizzata una nuova pavimentazione più ampia, inseriti i canestri e, ovviamente, l’illuminazione. I lavori, del costo di 17 mila euro, sono stati affidati alla ditta Adaco Srl.

gi.gi.

Nella foto: l”attuale illuminazione del centro commerciale «La Corte»

Ad Ozzano prevista una nuova illuminazione a led in piazza Allende e al centro commerciale «La Corte»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast