Posts by tag: libri

Cronaca 22 Gennaio 2021

Il libraio Moreno Sindoni è andato in pensione, la video-intervista di due giovani studenti imolesi

Su «sabato sera» del 14 gennaio avevamo parlato di Moreno Sindoni, lo storico libraio a cielo aperto di Imola che lo scorso 31 dicembre ha chiuso la sua attività sotto al portico Sersanti portata avanti con passione dal lontano 1984.

Proprio negli ultimi giorni dell’anno due giovani studenti imolesi, Roy Chiluzzi e Giacomo Seragnoli, di 17 e 16 anni, hanno deciso di intervistare Moreno Sindoni per esplorare un passato recente della città di Imola. La loro intenzione, infatti, è di raccogliere e ascoltare testimonianze, visibili sul canale YouTube «Il Culturale», che raccontino la città e sentirsi parte di essa. (da.be.)

IL VIDEO

Nella foto: Moreno Sindoni durante la video-intervista

Il libraio Moreno Sindoni è andato in pensione, la video-intervista di due giovani studenti imolesi
Cultura e Spettacoli 21 Dicembre 2020

A Natale libri per tutte le età e per tutti i gusti

All I want for Christmas, recita la canzone natalizia, is… Books, libri. Un regalo sempre alla moda, per tutte le età e per tutti i gusti, dai classici intramontabili alle ultime uscite editoriali passando per le proposte più inaspettate…

Sapevate, ad esempio, che il maestro del brivido Stephen King ha scritto un libro per bambini, Charlie the choo-choo (firmato con lo pseudonimo Beryl Evans, ad oggi uscito solo in inglese), e che il giallista John Grisham ha pubblicato un romanzo umoristico (per di più a tema natalizio), Fuga dal Natale?

Fra i libri più venduti al mondo nell’autunno del 2020 svettano una lunga lista di gialli. Ma per un regalo di Natale originale e, perché no, utile, non è obbligatorio cercare solamente fra i romanzi e i racconti… Ne abbiamo parlato con le libraie e i librai di cinque negozi specializzati del nostro circondario: Il Mosaico, Librerie.Coop e Mondadori a Imola, Atlantide a Castel San Pietro, Selma a Casalfiumanese. (mi.mo.)

Consigli, ultime uscite e tanto altro su «sabato sera» del 17 dicembre.

A Natale libri per tutte le età e per tutti i gusti
Cultura e Spettacoli 21 Dicembre 2020

«Incontri e Racconti», Bacchilega Junior e sabato sera all’evento online sull’inclusione sociale tra salute mentale e infanzia

E’ in programma oggi, alle 19, l’evento online promosso dal Consiglio di Zona soci di Coop Alleanza 3.0 nell’ambito del progetto «Incontri e Racconti» grazie anche al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Seacoop, Bacchilega Junior, settimanale sabato sera e Comune di Imola. Si parlerà di inclusione sociale tra salute mentale e infanzia. Appuntamento quindi sulle pagine Facebook di Seacoop e Bacchilega Junior. L’evento è sostenuto con l’1% della spesa dei prodotti a marchio Coop.

Il programma vedrà i saluti iniziali del presidente Consiglio di Zona soci circondario imolese Coop Alleanza 3.0, Christian Fossi ed a seguire gli interventi di Francesca Broccoli, psicoterapeuta relazionale e coordinatrice pedagogica del Nido di Cornelia, Francesca Assente, coordinatrice Comunità alloggio via Sangiorgi e vicepresidente coop. sociale Seacoop, Micaela De Simone, coordinatrice Nido di Cornelia, Irene Saetti, educatrice Comunità alloggio via Sangiorgi e Monica Farina, educatrice Nido di Cornelia. Modera la serata Paolo Bernardi, giornalista e presidente di coop. Bacchilega ed editore del libro. (da.be.)

«Incontri e Racconti», Bacchilega Junior e sabato sera all’evento online sull’inclusione sociale tra salute mentale e infanzia
Cronaca 17 Novembre 2020

Coronavirus, anche le biblioteche dei Comuni del Circondario hanno riattivato la consegna dei libri a domicilio

Non solo Imola, ma anche altri Comuni del Circondario hanno riattivato la consegna a domicilio di libri, cd e dvd presenti nelle biblioteche visto che queste ultime, dopo gli ultimi provvedimenti del Governo, sono costrette a rimanere chiuse. 

A Castel San Pietro e Osteria Grande la pagina web è sempre aggiornata con informazioni e nuove proposte ed è stato inaugurato un piccolo modulo di suggerimenti di lettura a cura dei bibliotecari sulle novità editoriali (una di narrativa, una di saggistica, una per bambini o ragazzi), disponibile nella pagina dedicata agli ultimi acquisti delle biblioteche. Anche i lettori di Fontanelice possono chiedere alla biblioteca la consegna dei libri direttamente a casa telefonando oppure tramite email.

Altri Comuni stanno attivando il servizio in questi giorni. Aggiornamenti, link e dettagli sul sito della Città metropolitana e su quelli dei singoli Comuni e biblioteche. (da.be.)

     

Coronavirus, anche le biblioteche dei Comuni del Circondario hanno riattivato la consegna dei libri a domicilio
Ciucci (ri)belli 12 Novembre 2020

#ioleggoperchè, libri per le biblioteche scolastiche

#ioleggoperché è la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, organizzata dall’Associazione Italiana Editori, sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e dal Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con il Ministero Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico.
Da sabato 21 a domenica 29 novembre 2020, nelle librerie aderenti, sarà possibile acquistare libri da donare alle scuole dei quattro ordinamenti: infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado.
Al termine della raccolta, gli editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle scuole e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le iscritte che ne faranno richiesta attraverso il portale.
#ioleggoperché 2020 sarà a prova di Covid-19: per agevolare le donazioni e garantire la meccanica dell’iniziativa in questo anno particolare, verranno segnalate sul sito le librerie che dispongono anche di modalità di acquisto a distanza, così da evitare situazioni di assembramento nei punti vendita dal 21 al 29 novembre, quando tutti i cittadini potranno acquistare un libro da donare a una scuola.

Le scuole che aderiscono a Imola e circondario

Le librerie che aderiscono a Imola e circondario

Imola
Il Mosaico libreria dei ragazzi
Librerie.coop Imola
Mondadori Bookstore

Borgo Tossignano
Soleluna

Casalfiumanese
Selma

Castel San Pietro
Atlantide

Medicina
Cartoleria Ciao
Centro Ufficio
#ioleggoperchè, libri per le biblioteche scolastiche
Cronaca 10 Novembre 2020

Le biblioteche comunali di Imola attivano il servizio di consegna a domicilio dei libri

Come disposto dal nuovo Dpcm, i servizi di apertura al pubblico delle biblioteche cittadine di Imola e dell”Archivio Storico Comunale sono sospesi da venerdì 6 novembre fino al 3 dicembre 2020. Quindi, per limitare il disagio dei lettori e degli studiosi, a partire da domani, mercoledì 11 novembre, sarà attivato un servizio di prenotazione dei libri e di tutti gli altri materiali ammessi al normale prestito (Dvd, Cd musicali, audiolibri), con consegna a domicilio, organizzata nel massimo rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalle autorità sanitarie.

Le consegne a domicilio saranno effettuate in giornate e orario predefiniti ed entro una determinata distanza dalla biblioteca più vicina (all’incirca 2 Km). Per distanze superiori, si sta valutando la possibilità di organizzare un servizio di asporto presso le singole strutture, previa prenotazione. Le modalità operative per usufruire del servizio di prenotazione (ed eventualmente di quello da asporto) sono riportate nei siti e pagine social delle biblioteche Bim e Casa Piani

Oltre al servizio di consegna a domicilio dei libri in ambito cittadino, le biblioteche garantiranno anche i seguenti servizi on line:l”accesso alla biblioteca digitale Emilib che fornisce la possibilità di leggere ebook, quotidiani e riviste, e ascoltare audiolibri (per informazioni scrivere a: bim@comune.imola.bo.it); i servizi di informazione telefonica e il servizio Chiedilo al Bibliotecario per assistenza alle ricerche bibliografiche e il servizio Chiedilo all’archivista; la consultazione del catalogo on line della biblioteca. Tutti i prestiti in scadenza durante il periodo di lockdown saranno automaticamente rinnovati e potranno essere restituiti alla riapertura delle biblioteche. (da.be.)

Le biblioteche comunali di Imola attivano il servizio di consegna a domicilio dei libri
Cronaca 18 Settembre 2020

2 Agosto, il libro e il documentario della Coop. Bacchilega alla festa de l’Unità di Bologna con la coop. Cadiai, memoria e presente della città

«2 Agosto 1980 – Non li conosco ma so chi sono quei nomi scritti sul muro. Tutti in questa città lo sanno». È il titolo dell’evento organizzato dalla cooperativa Cadiai insieme alla Cooperativa Bacchilega per ricordare il 40° anniversario della strage alla stazione di Bologna. Domani, sabato 19 settembre alle ore 19, alla Festa de l’Unità Parco Nord di Bologna, un dialogo sulla scelta di esserci, un libro e un documentario tra memoria e presente della città di Bologna.

Franca Guglielmetti, presidente della Cadiai e Paolo Lambertini, vicepresidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime saranno moderati da Paolo Bernardi, presidente della Coop. Bacchilega. Nell’occasione sarà proiettato «Davanti a quel muro – La rabbia e la scelta», il documentario prodotto dalla Coop. Bacchilega, realizzato da Lara Alpi, Francesca Gianstefani e Michela Sartori, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Bologna. Inoltre verrà presentato il libro «Davanti a quel muro» (ed. Bacchilega Junior) scritto da Maria Beatrice Masella e illustrato da Claudia Conti, con la postfazione di Lambertini, un romanzo per raccontare la strage ai ragazzi.

La bomba fatta esplodere dai neofascisti dei Nar provocò 85 vittime e oltre 200 feriti. La città di Bologna ha saputo costruire su questo dramma una pagina di civiltà e democrazia tanto da venire insignita della Medaglia d’oro al valor civile. La coop. bolognese Cadiai si occupa principalmente di servizi educativi e socio-sanitari. «Il 2 agosto 1980 è una data indelebile – sottolinea Guglielmetti -. Come Cadiai non manchiamo mai di commemorarla e anche in quest’anno particolare abbiamo voluto partecipare, raccogliendo il ricordo di quei giorni sulla nostra pagina Facebook». Secondo la presidente: «Esserci per una città non significa solo svolgere il nostro lavoro, si sceglie anche come essere presenti attraverso la partecipazione».

2 Agosto, il libro e il documentario della Coop. Bacchilega alla festa de l’Unità di Bologna con la coop. Cadiai, memoria e presente della città
Cronaca 13 Settembre 2020

L’Antica biblioteca rinasce nell’ex convento dell’Osservanza

Antiche pitture che rivedono la luce. Spazi che prendono nuova vita diventando più ampi e funzionali. Continuano all’ex convento dell’Osservanza di Imola i lavori partiti nel 2017 per ristrutturare l’edificio risalente al XV secolo che è ora sede della parrocchia di San Cassiano e che racchiude, oltre all’ex convento vero e proprio, anche la chiesa di San Michele Arcangelo e il santuario della Beata Vergine delle Grazie.

Dopo la risistemazione del tetto, il restauro del primo chiostro e gli interventi nel santuario relativi in particolare a riscaldamento e illuminazione, tocca ora a due settori del primo piano e del piano terra. «È in corso il terzo stralcio di interventi, i quali riguardano due porzioni dell’edificio che si affacciano sui chiostri: una parte al piano terra e una al primo piano che guardano il primo chiostro, una parte al piano terra e una al primo piano che si affacciano sul secondo chiostro – spiega l’architetto Stefania Campomori di Alba Progetti, progettista e direttore dei lavori -, coinvolgendo circa 800 metri quadrati di superficie. Nel 2017 è stato presentato alla Soprintendenza il progetto relativo alla parte del secondo chiostro dove saranno rea- lizzate delle aule didattiche, comportando quindi anche la necessità di creare nuovi vani scala, di rendere gli spazi accessibili ai diversamente abili, di realizzare servizi igienici. La parrocchia, che è il committente dei lavori, ha ottenuto finanziamenti Cei per questo progetto, ed ha poi pensato anche di recuperare gli spazi utilizzati dagli scout al primo piano, che si affacciano sul primo chiostro, e la sala Gardi al piano terra, una seconda parte di lavori che nel 2019 ha ricevuto le autorizzazioni e una parte dei finanziamenti. La Diocesi ha così deciso di procedere ad un unico bando per l’assegnazione di questi lavori, per un importo da contratto di 523.000 euro. L’assegnazione c’è stata a febbraio 2020: la gara è stata vinta dall’associazione temporanea d’impresa costituita da Pmvc e Icea sulla base di un piccolo sconto e alcune migliorie sul progetto iniziale».

Negli spazi che verranno ristrutturati saranno così ricavati aule didattiche, aule per il catechismo, nuovi blocchi per i servizi igienici al primo piano e al piano terra, nuovi collegamenti verticali (un vano scala recuperato e restaurato e un vano scala nuovo, predisposto come uscita di sicurezza e per l’accessibilità alle persone con disabilità motoria). «I lavori, che avrebbero dovuto iniziare a marzo, sono stati fermati per l’emergenza sanitaria – continua l’architetto Campomori -. Sono quindi partiti il 6 maggio e si concluderanno a fine febbraio-inizio marzo 2020. Nell’area utilizzata dal gruppo Scout Imola 1, abbiamo trovato nascoste da un vecchio controsoffitto pitture che facevano capire come quelli fossero spazi ritenuti importanti all’epoca della costruzione. Abbiamo quindi effettuato delle ricerche arrivando alla conclusione che lì c’era l’Antica biblioteca del primo convento quindi, in accordo con la Soprintendenza, abbiamo deciso l’abbattimento delle partizioni interne per poter riportare alla luce un grande spazio che diventerà una sala conferenze di 75 metri quadrati. I dipinti cinquecenteschi che decoravano la fascia di coronamento dello spazio dell’antica biblioteca saranno visibili, e nell’importo a bando era già compresa una quota per i restauri che saranno eseguiti da Loredana Di Marzio che ha già lavorato nel convento. Mentre gli scout troveranno spazio in altre stanze che stiamo restaurando». (r.cr.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 10 settembre.

Nella foto: l’ingegner Daniele Mirri di Alba Progetti (che si è occupato del progetto per gli impianti elettrici e speciali), Manuele Serafini del gruppo scout Agesci Imola 1, don Antonello Caggiano Facchini, l’architetto Stefania Campomori e Maurizio Barelli

L’Antica biblioteca rinasce nell’ex convento dell’Osservanza
Cronaca 1 Settembre 2020

Dal 16 settembre sarà possibile presentare le domande per i contributi sull’acquisto dei libri di testo

Dal prossimo 16 settembre, e fino alle ore 18 del 30 ottobre 2020, si possono presentare  le domande per poter ricevere i contributi messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna per l’acquisto dei libri di testo. Destinatari del contributo gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado del sistema nazionale di istruzione, iscritti ai percorsi per l’assolvimento dell’obbligo scolastico e del diritto dovere all’istruzione e alla formazione di età non superiore a 24 anni, ossia nati a partire dal 01/01/1996. Il requisito relativo all’età non si applica agli studenti e le studentesse con disabilità certificati ai sensi della legge n. 104/1992.

TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI SU COME RICHIEDERE I CONTRIBUTI


Dal 16 settembre sarà possibile presentare le domande per i contributi sull’acquisto dei libri di testo
Imola 27 Agosto 2020

Ai candidati sindaco due libri Bacchilega che raccontano la nostra storia democratica

ll 20 e 21 settembre si vota per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di
Imola. Un voto importante per tutto il territorio e per affrontare le difficoltà della crisi causata dalla pandemia di Covid-19. La cooperativa di giornalisti che pubblica sabato sera intende sostenere la partecipazione dei cittadini ad una scelta decisiva per il futuro del nostro territorio. Un territorio che ha avuto la forza di ripartire, svilupparsi e migliorare dopo ogni difficoltà proprio grazie alla partecipazione dei cittadini che hanno scelto chi li governava in base alle proposte, alle idee e ai valori che incarnavano.

Per aiutare a comprendere meglio questo aspetto sono stati regalati ai candidati sindaci due libri di Bacchilega Editore: Libertà è partecipazione e Imola dalla ricostruzione allo sviluppo – I sindaci dal 1945 agli anni Settanta. Un contributo concreto perché la campagna elettorale sia arricchita dalla conoscenza di una storia democratica solida, fatta da sempre da cittadini e non da profili social. (Corso Bacchilega coop. di giornalisti)

Nella foto: i candidati sindaco con i libri della Cooperativa Bacchilega

Ai candidati sindaco due libri Bacchilega che raccontano la nostra storia democratica

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast