Posts by tag: marchetti

Economia 12 Febbraio 2021

Piscine comunali, in arrivo dalla Regione un ristoro urgente da 1 milione e mezzo di euro

La commissione Sport, presieduta dalla consigliera regionale Francesca Marchetti, ha dato l’ok alla dotazione finanziaria messa a disposizione dalla Regione Emilia Romagna di 1 milione e mezzo euro quale ristoro urgente per far fronte alle spese di gestione relative agli impianti natatori di proprietà dei Comuni emiliano romagnoli. «Si tratta – spiega Marchetti – di una prima misura urgente, unica a livello nazionale, che conferma l’attenzione della Regione Emilia Romagna a sostegno del mondo sportivo e valuteremo ulteriori ristori monitorando l’evoluzione della crisi».

Le risorse regionali si rivolgono a una platea di circa 130 impianti sportivi comunali, che fanno parte di uno dei settori più colpiti dalla crisi. «Da mesi in Regione – aggiunge – prosegue un lavoro di confronto con i territori per dare risposte concrete ai tanti gestori di piscine e palestre che vivono una crisi senza precedenti, non solo per il blocco dei servizi, ma anche per le spese di gestione incomprimibili. Faremo lo stesso lavoro di squadra per dare risposte alle palestre o alle piscine private, per le quali stiamo attendendo dal Governo finanziamenti pari a 2 milioni di euro da trasferire alle Camere di commercio».

Per questa prima misura i Comuni hanno tempo fino al 20 marzo per trasmettere alla Regione la propria dichiarazione di interesse. (lo.mi.) 

Nella foto: la piscina comunale di Imola

Piscine comunali, in arrivo dalla Regione un ristoro urgente da 1 milione e mezzo di euro
Cultura e Spettacoli 19 Gennaio 2021

Coronavirus, la presidente della Commissione regionale Cultura Francesca Marchetti: «Fondi straordinari per le sale cinematografiche»

«Chiediamo fondi straordinari per sostenere la rete delle sale cinematografiche tradizionali duramente colpite dalla crisi da Coronavirus». E’ questa la richiesta contenuta nella risoluzione a prima firma della Presidente della Commissione Cultura Francesca Marchetti, collegata al piano triennale in materia di cinema e audiovisivo 2021-2023 e condivisa con i colleghi del Partito Democratico e anche dai colleghi di maggioranza Stefania Bondavalli e Federico Amico.

«L’emergenza sanitaria ha messo a dura prova l’intera filiera dello spettacolo e della cultura e in regione sono ancora oggi attivi circa 200 cinema tradizionali, monosale o piccole multisale fino a quattro schermi, che svolgono una preziosissima attività di presidio del territorio nei piccoli paesi così come nei centri storici delle città — spiega Marchetti —. Le sale cinematografiche rappresentano da sempre un importante punto di riferimento per l’incontro e la socializzazione oltre a produrre occasioni di approfondimento culturale ed elevare la qualità della vita dei cittadini con programmazioni di qualità che altrimenti non troverebbe spazio presso altri e più grandi cinema. Purtroppo la prolungata chiusura dei cinema a causa della pandemia, fa stimare che in assenza di aiuti per l’apertura e il rilancio dei consumi cinematografici, le sale cinematografiche regionali potrebbero subire una flessione del 20/25%».

Da qui l’atto politico approvato in consiglio regionale, che impegna la Giunta «a prevedere sostegni straordinari alla rete di sale cinematografiche “tradizionali” della regione, inserendoli nei ristori che la Regione Emilia-Romagna assegnerà alle realtà economiche con fondi governativi, sulla base dei Decreti Ristori» ha concluso.

Nella foto: Francesca Marchetti

Coronavirus, la presidente della Commissione regionale Cultura Francesca Marchetti: «Fondi straordinari per le sale cinematografiche»
Cronaca 12 Gennaio 2021

F.1 2021 a Imola, le reazioni di Bacchilega (ConAmi) e Minardi (Formula Imola)

La F.1. torna a Imola. Dopo l’ufficialità si susseguono le reazioni da parte di alcuni dei protagonisti. . Tra questi il presidente di ConAmi, Fabio Bacchilega e il numero uno di Formula Imola, Giancarlo Minardi.

Fabio Bacchilega: «Il Gran Premio di F.1 a Imola anche nel 2021, pochi mesi dopo il grande successo dell’appuntamento dell’1 novembre scorso, costituisce un elemento di piena soddisfazione per l’intero nostro territorio. Eventi di risonanza mondiale come questo rivestono interesse per tutti i 23 Comuni, distribuiti in 3 province e 2 regioni, che compongono il Con.Ami. Non a caso, alla proposta di far parte della squadra che rende possibile il Gran Premio, hanno aderito all’unanimità sia tutto il Consiglio di Amministrazione sia l’intera Assemblea dei 23 sindaci del Consorzio. Questo appuntamento appresenta, infatti, un’occasione di promozione dell’intero territorio consortile, ancora più importante in un periodo di emergenza, causata dalla pandemia, come quello che stiamo vivendo da quasi un anno. A dimostrazione che l’autodromo svolge una funzione di traino dell’economia e più in generale di valorizzazione di tutte le eccellenze dei nostri Comuni, ricchi di storia, cultura, produzioni enogastronomiche di alta qualità, con una radicata cultura dell’ospitalità, a forte valenza turistica. Infine, ma non da ultimo, è il riconoscimento del valore di Formula Imola, che ha dimostrato, in modo più che eccellente, di essere in grado di gestire eventi di questa portata con grande successo. Il nostro ringraziamento va quindi alle istituzioni, a cominciare dalla Regione Emilia-Romagna, che hanno reso possibile raggiungere questo nuovo prestigioso traguardo».

Gian Carlo Minardi: «La stagione 2021 dell’Autodromo, grazie al fondamentale lavoro di squadra fatto da Regione, Comune, Con.Ami e Formula Imola, parte con i fuochi d’artificio, con la conferma del GP di Formula 1 a Imola. La data è quella del 18 aprile e questo vuol dire che mancano solo tre mesi all’evento. Sicuramente l’esperienza maturata nel 2020 sarà preziosa, resta comunque un impegno importante che però affrontiamo con la consapevolezza di avere partner altrettanto importanti, che insieme formano una task force di alto profilo. Ovviamente cercheremo di ripetere il successo organizzativo del 2020, possibilmente cercando di migliorare ancora, forti dei complimenti ricevuti da tutti gli addetti ai lavori e motivati al raggiungimento di un altro grande risultato».

Nella foto (Isolapress): Fabio Bacchilega e Gian Carlo Minardi insieme al sindaco Marco Panieri durante la videoconferenza di oggi

F.1 2021 a Imola, le reazioni di Bacchilega (ConAmi) e Minardi (Formula Imola)
Cronaca 12 Gennaio 2021

F.1 2021 a Imola, il commento della presidente regionale della Commissione Sport Francesca Marchetti

A poche ore dall’annuncio ufficiale del ritorno della F.1. a Imola anche nel 2021, è arrivato il commento di Francesca Marchetti, presidente della Commissione Sport in Regione. «Siamo orgogliosi e questo traguardo è la conferma di come il gioco di squadra a tutti i livelli, Regione Emilia-Romagna, Formula Imola, Comune di Imola, Automobile Club Italia (Aci) e Con. Ami, porti a grandi risultati. Ospitare di nuovo un evento sportivo di questa portata rappresenta una vetrina per il nostro territorio, una  consacrazione di come questa terra sia la regina della Motor Valley e da sempre si impegni per valorizzare lo sport.  La battaglia contro il virus deve continuare, la nostra priorità é questa, ma ritengo che la speranza e l”impegno di ripartenza di un territorio passino anche dal cogliere le opportunità di eventi di tale portata. L’avvio della campagna vaccinale ci fa guardare al futuro con fiducia, pronti a ricostruire insieme. Sono convinta che il Gran Premio dell’Emilia-Romagna costituisca un’occasione imperdibile per valorizzare la nostra terra, per questo ringrazio l’impegno del presidente Stefano Bonaccini, dell’assessore Andrea Corsini e del sindaco di Imola Marco Panieri. Imola, grazie alla sinergia con la Regione Emilia-Romagna, si riprende il proprio posto nella storia e dimostra di essere una terra capace di attrarre eventi, investimenti e turismo, questa penso possa essere la strada da percorrere per lo sviluppo futuro delle nostre comunità, valorizzando le eccellenze, puntando su settori che ci rappresentano e coinvolgendo le persone rendendole protagoniste di una crescita del proprio territorio». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti

F.1 2021 a Imola, il commento della presidente regionale della Commissione Sport Francesca Marchetti
Cronaca 30 Dicembre 2020

Coronavirus, la consigliera regionale Pd Francesca Marchetti: «Vaccino va esteso anche al personale scolastico»

Pochi giorni dopo i primi vaccini anti Covid-19 anche in Emilia-Romagna, a parlare è stata la presidente della commissione regionale Scuola Francesca Marchetti. «Lo abbiamo sempre detto, la scuola è una priorità. E deve esserlo anche nella campagna vaccinale contro il Covid. Da mesi il nostro obiettivo è quello di garantire un rientro in classe dei nostri studenti in totale sicurezza e ora alla vigilia della riapertura degli istituti il 7 gennaio io credo sia una questione di buon senso quella di estendere anche ai docenti e a tutto il personale scolastico l’accesso ai vaccini. La Regione Emilia-Romagna ha circa 74 mila unità tra personale docente e personale Ata, garantire il vaccino anche a loro rappresenta non solo una sicurezza per queste persone che lavorano a stretto contatto con altre, ma anche una sicurezza e una tutela per centinaia di studenti e per le loro famiglie. Non possiamo permetterci di riaprire le scuole e ritrovarci ancora bloccati dopo i sacrifici fatti. Il presidente Bonaccini ha già espresso al ministro Boccia di prendere in considerazione anche questa fascia di lavoratori e io credo, anche a fronte dell’appello dei sindacati, che il Governo non possa non valutare questa opzione, così come fatto per operatori sanitari e sociosanitari, residenti e personale delle Rsa e persone in età avanzata. Serve essere pronti con soluzioni che tutelino le categorie più esposte al contatto». (da.be.)

Nella foto: la consigliera regionale Francesca Marchetti

Coronavirus, la consigliera regionale Pd Francesca Marchetti: «Vaccino va esteso anche al personale scolastico»
Cultura e Spettacoli 15 Dicembre 2020

Dalla Regione fondi per le scuole di musica, finanziati progetti a Castello, Medicina e Ozzano

Nessuno spenga la musica. Per 66 scuole di educazione e formazione musicale dell’Emilia-Romagna sono infatti in arrivo dalla Regione quasi 250 mila euro come contributi per l”acquisto di dispositivi tecnologici per la didattica a distanza, in modo da favorire la massima partecipazione e la continuità dei percorsi di crescita artistica delle ragazze e dei ragazzi in condizioni di assoluta sicurezza durante la pandemia. «La musica, la cultura e la formazione sono al centro della ripartenza. Credo che per uscire da questa emergenza sia necessario pensare al futuro delle nostre scuole, pensando anche a potenziare una didattica inclusiva e creativa che metta al centro i bisogni dei nostri ragazzi e dia a tutti le stesse possibilità di apprendimento». Lo dice la Presidente della Commissione Scuola e Cultura in Regione Emilia-Romagna Francesca Marchetti, commentando la nuova misura regionale a sostegno delle scuole di musica. 

Per quanto riguarda il territorio bolognese sono stati finanziati i progetti di 15 scuole di musica con 54.458,56 euro, per un investimento complessivo di 78.166,48 euro. Tra i progetti finanziati, il Corpo Bandistico Città di Castel San Pietro riceverà 4.200 euro; la scuola di musica «Giovanni Capitanio» dell”Associazione Gruppo Musicale di Ozzano Emilia spetteranno 3.864,33 euro, mentre alla scuola di musica della Banda Municipale di Medicina Aps è previsto un contributo di 3.864,33 euro. (da.be.)

Dalla Regione fondi per le scuole di musica, finanziati progetti a Castello, Medicina e Ozzano
Cronaca 20 Novembre 2020

Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la riflessione della presidente della Commissione regionale Scuola Francesca Marchetti

Oggi, venerdì 20 novembre, ricorre la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. «Quest’anno a maggior ragione deve farci riflettere per non lasciare indietro nessun bambino e ragazzo i cui diritti sono stati messi a dura prova dalla pandemia». A dirlo è la presidente della Commissione Scuola in Regione Emilia-Romagna Francesca Marchetti. «Credo sia necessario oggi più che mai pensare ad una nuova strategia politica che rimetta al centro il diritto dei i diritti delle nuove generazioni e le accompagni in un futuro oltre il Covid-19. L’ho detto fin dall’inizio delle legislatura è necessario che la politica e le istituzioni, mostrino lungimiranza investendo su un piano straordinario per l’infanzia e l’adolescenza che intervenga con un approccio sistemico che raccolga le esigenze dei nostri bambini».

La Commissione Scuola in Regione proprio in questi giorni ha fatto il punto sulla scuola emiliano-romagnola e su come studenti, famiglie e personale scolastico stanno vivendo la seconda ondata di Coronavirus. «Stiamo lavorando a stretto contatto con il mondo della scuola, per essere al fianco dei nostri studenti in questo momento complicatissimo. Il futuro della scuola è la nostra priorità – prosegue -. La didattica a distanza non è certo facile e il nostro obiettivo è quello di tornare in presenza, ma dobbiamo garantire il meglio per la salute di tutti e nel frattempo offrire un’offerta formativa di qualità». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti

Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la riflessione della presidente della Commissione regionale Scuola Francesca Marchetti
Cronaca 11 Novembre 2020

La Regione finanzia i progetti delle Pro Loco, quasi 20 mila euro a Circondario imolese e Ozzano

Prosegue il sostegno della Regione nei confronti del volontariato, in particolare alle Po Loco, vero valore aggiunto per la promozione e valorizzazione dei territori. Nello specifico sono stati messi a disposizione delle associazioni emiliano-romagnole circa 200 mila euro per finanziare progetti per l’anno 2020 volti alla valorizzazione e l”animazione turistica e delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali dei territori regionali.

Tra questi, 65.525,50 euro per il territorio bolognese e, nello specifico, 19.780 euro per l’associazione turistica Pro Loco che raggruppa Castel San Pietro Terme, Borgo Tossignano, Castel Guelfo di Bologna, Alidosiana, Dozza, Imola, Medicina, Mordano e Ozzano Emilia. «Grazie ai tanti volontari che, anche durante la pandemia, non hanno smesso di credere nel valore dell’associazionismo e nel progettare insieme per animare le nostre comunità – commenta la consigliera regionale Pd, Francesca Marchetti – Queste risorse premiano il lavoro di squadra e la messa in rete delle Pro Loco nei territori». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti

   

La Regione finanzia i progetti delle Pro Loco, quasi 20 mila euro a Circondario imolese e Ozzano
Cronaca 6 Novembre 2020

Progetto «A scuola di Legalità», dalla Regione 20 mila euro per Castel San Pietro

Anche il Comune di Castel San Pietro ha aderito al progetto «A scuola di Legalità» indetto dalla Regione. «Pieno sostegno ai progetti che diffondono la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile – ha detto la presidente della Commissione regionale Legalità, Francesca Marchetti -. Si tratta di iniziative, rivolte soprattutto ai giovani che confermano l’obiettivo della Regione Emilia-Romagna di sensibilizzare  in alleanza con i territori una cultura di contrasto di tutte le mafie».

Nello specifico, «sono 39 i progetti presentati da enti locali e università, sostenuti dalla Regione con un contributo di quasi un milione di euro nell’ambito delle proprie politiche per la legalità e la prevenzione del crimine organizzato. – spiega Marchetti –. Il Comune di Castel San Pietro Terme punta all’educazione alla legalità rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado del comune. Il progetto, dal costo di 35 mila euro e sostenuto con il contributo della Regione di 20mila euro, prevede una serie di attività formative e informative nelle scuole sui temi della legalità, le regole e la cittadinanza attiva rivolte sia agli alunni che al personale docente e alle altre figure educative. Il progetto mira soprattutto a promuovere tra gli alunni la conoscenza della Costituzione attraverso il progetto “Dizionario Costituzionale – La Trama”, un progetto di voci di dizionario dedicate alla Costituzione italiana realizzate da un gruppo di giuristi ed esperti in comunicazione che verrà diffuso in rete e con altri strumenti multimediali». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti

 

Progetto «A scuola di Legalità», dalla Regione 20 mila euro per Castel San Pietro
Sport 28 Ottobre 2020

F.1 a Imola a porte chiuse, Francesca Marchetti (presidente Commissione Sport): «Decisione sofferta ma la salute è prioritaria»

Anche la presidente della Commissione Sport regionale, Francesca Marchetti ha voluto commentare la notizia delle porte chiuse per il prossimo Gp di Imola di F.1. «È una decisione sofferta per tutti, ma la tutela della salute dei cittadini è prioritaria. L’Emilia-Romagna è stata la prima a credere in questa bellissima opportunità per il territorio a livello internazionale, ma siamo di fronte ad una situazione emergenziale, che non possiamo sottovalutare. La Regione insieme all’amministrazione comunale imolese ha fatto il possibile confrontandosi con il Governo per garantire la manifestazione a porte aperte ma in questo momento, a seguito anche di un approfondimento a livello nazionale è necessario non abbassare la guardia e avere la massima cautela nei confronti di un virus che ancora non è sconfitto. Sono certa che si è già al lavoro per rimborsare tutti coloro che avevano acquistato i biglietti nel più breve tempo possibile». (da.be.)

Nella foto. Francesca Marchetti

F.1 a Imola a porte chiuse, Francesca Marchetti (presidente Commissione Sport): «Decisione sofferta ma la salute è prioritaria»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast