Posts by tag: Motori

Sport 1 Novembre 2020

F.1, Lewis Hamilton è il re di Imola. 2° Valtteri Bottas, 3° Daniel Ricciardo

A Imola Lewis Hamilton, sempre più leader del Mondiale, vince il Gran Premio dell’Emilia-Romagna (firmando anche il miglior giro proprio nell’ultima tornata) e centra il successo numero 93 in carriera. Alle sue spalle il compagno di squadra Valtteri Bottas, partito in pole. Con questa doppietta la Mercedes conquista il settimo titolo iridato costruttori consecutivo. Sul gradino più basso del podio la Renault di Daniel Ricciardo.

Ritiro al giro 51, invece, per Max Verstappen, mentre si trovava in seconda posizione e stava lottando con Bottas. Per il pilota della Red Bull fatale una foratura sulla gomma posteriore destra. Male le Ferrari: 5° Leclerc e 13° Vettel. (da.be.)

Tutti gli approfondimenti su «sabato sera» del 5 novembre. 

Nella foto (Isolapress): Lewis Hamilton

F.1, Lewis Hamilton è il re di Imola. 2° Valtteri Bottas, 3° Daniel Ricciardo
Sport 31 Ottobre 2020

F.1, a Imola la pole position è della Mercedes di Valtteri Bottas

E’ il finlandese della Mercedes Valtteri Bottas (1’13’’609) il poleman della prima edizione del Gp dell’Emilia Romagna di Imola. Beffato di 97 millesimi il compagno di squadra Lewis Hamilton. In secondo fila Max Verstappen (Red Bull) e Pierre Gasly (Alpha Tauri). Solo 7° la Ferrari di Charles Leclerc, mentre Sebastian Vettel non ha superato il taglio in Q2 chiudendo tredicesimo. Domani la gara, il via alle 13.10. (da.be.)

Foto presa dalla pagina Facebook ufficiale di Valtteri Bottas

F.1, a Imola la pole position è della Mercedes di Valtteri Bottas
Sport 30 Ottobre 2020

F.1 a Imola, nel weekend tanti gli eventi di «contorno»

Diversi gli eventi, nonostante l’evento a porte chiuse, che faranno da contorno al Gp di F.1 a Imola, in programma questo weekend all’autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Si inizia domani con la consegna sul podio di un riconoscimento alla carriera a due personaggi che sono stati protagonisti della Formula 1 e della storia del circuito di Imola: Gian Carlo Minardi, fondatore della scuderia omonima, diventata successivamente Toro Rosso e quindi ora AlphaTauri, grande team manager e scopritore di talenti, uno su tutti Fernando Alonso, e Pierluigi Martini, ex-pilota, che ha corso il mondiale F1 al volante della monoposto faentina. A premiare i due “monumenti” del motorsport sarà il sindaco di Imola Marco Panieri.

Domenica, invece, spazio agli sbandieratori del Rione delle Stuoie di Lugo, che daranno spettacolo con le loro evoluzioni sulla griglia di partenza, quindi appuntamento prima del via della gara, davanti ai piloti schierati, con l’esibizione canora del trio Il Volo, che canteranno l’Inno di Mameli. Immediatamente dopo occhi puntati al cielo per vedere una pattuglia di quattro velivoli caccia Eurofighter appartenenti al 4° Stormo di Grosseto e al 51° Strormo di Istrana (TV), pilotati da militari dell’Aeronautica Militare, che effettueranno due passaggi sulla linea di partenza. (da.be.)

Nella foto: Pierluigi Martini e Gian Carlo Minardi

F.1 a Imola, nel weekend tanti gli eventi di «contorno»
Sport 28 Ottobre 2020

F.1 a Imola a porte chiuse, il senatore Daniele Manca (Pd): «Prevedere ristori agli organizzatori del Gp»

E’ notizia di oggi che la F.1 in programma a Imola nel weekend sarà a porte chiuse. Dopo il sindaco Panieri non sono tardate ad arrivare le dichiarazioni dell’ex cittadino e senatore Pd Daniele Manca. «Il Governo, attraverso un dialogo costante con la Regione Emilia Romagna ed il Comune di Imola, ha assunto una decisione sofferta quanto coerente con il contesto epidemiologico, sociale ed economico che attraversa il nostro paese. Avremmo tutti preferito di poterlo vivere in presenza come le migliaia di appassionati che avevano acquistato i biglietti. Un”esemplare organizzazione aveva operato per garantire i corretti distanziamenti e la partecipazione del pubblico in piena sicurezza. Il Governo lavori per definire gli opportuni ristori alla società Formula Imola che ha sostenuto i costi per garantire in piena sicurezza l”organizzazione dell”evento, investendo nello stesso i proventi dei biglietti che oggi deve restituire agli acquirenti».

Nella foto: Daniele Manca e l’autodromo di Imola

F.1 a Imola a porte chiuse, il senatore Daniele Manca (Pd): «Prevedere ristori agli organizzatori del Gp»
Sport 28 Ottobre 2020

La F.1 a Imola sarà a porte chiuse causa Covid-19

Il Gp di F1 ad Imola, in programma questo weekend (sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre) si correrà a porte chiuse, a causa dell’emergenza sanitaria.

Il ritorno del Circus dopo 14 anni, quindi, sarà senza nessun tifoso sugli spalti ed al momento restano ancora da capire le modalità di rimborso dei biglietti già venduti alle circa 13 mila persone previste. Inutili i tentativi della Regione con il Comitato Tecnico Scientifico ed il ministro della Salute Roberto Speranza per provare almeno ad introdurre nel circuito la metà del totale dei paganti.

Subito è arrivato il commento del sindaco di Imola, Marco Panieri. «La tutela della salute e la sicurezza vengono prima di tutto. Sapevamo che in un momento complesso come questo, alla luce del Dpcm del 24 ottobre scorso, era difficile poter pensare alla presenza del pubblico al Gran Premio di F.1. Noi abbiamo provato fino in fondo, con il sostegno della Regione, che voglio ringraziare, a far capire che avevamo preso tutte le misure necessarie per prevedere la presenza di pubblico in sicurezza, nel pieno rispetto di tutte le norme anti Covid -19 in vigore. Siamo stati anche disponibili a ridurre alla metà la capienza iniziale di 13 mila posti concessa con deroga dalla Regione, in un impianto che ne può contenerne fino a 150 mila. Per questo c’è un profondo rammarico nel sapere che il Gran Premio sarà a porte chiuse, nonostante il massimo impegno nel mettere in campo le misure più restrittive possibile, per tutelare la salute degli spettatori e al tempo stesso far vivere l’emozione della presenza del pubblico, anche se in numero molto ridotto rispetto alla reale capienza dell’impianto». (da.be.)

Nella foto: Lewis Hamilton

La F.1 a Imola sarà a porte chiuse causa Covid-19
Sport 25 Ottobre 2020

Aspettando il Gp di F.1, il giornalista Pino Allievi: «Imola è stata un mito, oggi sarà ancora cosi?»

Esiste un legame particolare fra Imola e Pino Allievi. Il quale, pur abitando a un passo dal Lago di Como, ormai qua può dirsi di casa. «Ogni scusa è buona per venire da voi» dice. La presentazione di un libro per esempio; all’ultimo di Renata Nosetto c’era, come a suo tempo per quelli della «Bacchilega Editore» dedicati a «Checco» Costa. Sua la prefazione della 200 Miglia di Imola. Allievi è anche un componente fisso della commissione del Concorso Ezio Pirazzini. L’autodromo lo frequenta dall’inizio degli anni ’70. «Ho iniziato a venire per le moto e poi sempre con la F.1» ha raccontato Pino. Il quale, dopo 50 anni alla Gazzetta del- lo Sport, ora firma una rubrica sul settimanale Autosprint.

Tanto affetto ma anche una critica pungente sulla gestione dell’autodromo.

«Quando ho saputo che la F.1 sarebbe tornata, la prima cosa che ho pensato è che sarebbe potuta tornarci prima se a Imola si fossero mossi meglio. Ora arriva soprattutto per merito del Covid. L’entusiasmo che si è vissuto lì in quegli anni non c’è mai stato da nessun’altra parte. Una passione esagerata. I piloti ricordano quei Gran Premi come i più belli. Però mi domando se quell’entusiasmo esista ancora». (a.d.p.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 22 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Pino Allievi con Carlo e Claudio Costa

Aspettando il Gp di F.1, il giornalista Pino Allievi: «Imola è stata un mito, oggi sarà ancora cosi?»
Sport 15 Ottobre 2020

Motociclismo, un altro titolo per Valter Bartolini. E' la terza volta nella classe 1000 Open del «Mes»

L’ultima tappa del Trofeo Motoestate al Tazio Nuvolari di Cervesina ha consegnato a Valter Bartolini il terzo titolo nella classe 1000 Open. Dopo le affermazioni del 2017 e del 2019, il 56enne pilota di Casalfiumanese ha riportato in alto i colori del Team Gpm.

In terra pavese Bartolini ha fatto il ragioniere, amministrando il buon margine di vantaggio in classifica sul lotto avversario per archiviare la pratica già in gara-1. Condizioni meteo difficili, pista umida e un Andrea Maestri (pilota di casa) incontenibile. Christian Brugnone infila sul rettilineo Bartolini, a cui basta un terzo posto a rischio zero per centrare il bersaglio grosso. Valida soltanto ai fini statistici la gara-2 pomeridiana: Maestri, Brugnone e Boccelli sul podio. Bartolini chiude sesto dopo un dritto. «Sono felice di essermi riconfermato a 56 anni in una categoria difficile come la 1000 Open del Mes – racconta -. Dedico il successo alla mia squadra, alla mia famiglia e agli sponsor».

Nella foto: Valter Bartolini

Motociclismo, un altro titolo per Valter Bartolini. E' la terza volta nella classe 1000 Open del «Mes»
Sport 4 Ottobre 2020

Aspettando il Gp a Imola, l’ex pilota Pierluigi Martini: «Abito vicino alla pista, vedrò la gara alla Rivazza»

Parliamoci chiaro, chi vince la 24 Ore di Le Mans entra di diritto nella leggenda dell’automobilismo. E la corsa di durata più famosa del mondo Pierluigi Martini l’ha vinta con la Bmw V12 Lmr nel 1999. Esattamente due anni dopo essersi trasferito a Imola da Lavezzola, dove è nato il 23 aprile del 1961. «Ho deciso di venire ad abi- tare sui Tre Monti perché è vicino al circuito, dove da ragazzino mi emozionavo quando venivo a vedere le corse – ha raccontato Martini -. E anche perché Imola è una città ben amministrata, che mi piace. All’autodromo ho pure disputato la mia prima gara di go-kart a 14 anni».

Cosa hai provato nell’apprendere che la F.1 sarebbe ritornata?

«Tanta gioia. Imola lo merita. L’atmosfera della F.1 ci fa sentire di nuovo vivi e la città si riconferma famosa nel mondo. Il Gran Premio, comunque, lo guarderò dal vero, perché a me piace sentire l’odore delle macchine. Sarò al Faro a godermi dall’alto Rivazza e rettilineo». (a.d.p.)

L’intervista completa su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Pierluigi Martini al Minardi Day del 2019

Aspettando il Gp a Imola, l’ex pilota Pierluigi Martini: «Abito vicino alla pista, vedrò la gara alla Rivazza»
Sport 2 Ottobre 2020

Stefano Domenicali sarà il «nuovo Bernie Ecclestone», dagli inizi nel basket ai vertici della F.1

Sarà imolese il gran capo della F.1 del futuro. Nel posto che fu di Bernie Ecclestone e, in tempi più recenti, di Chase Carey, da gennaio 2021 ci sarà Stefano Domenicali. Uno che l’Italia e Imola conoscono bene, perché protagonista dello sport e soprattutto dell’automobilismo degli ultimi 35 anni. Stefano Domenicali nasce a Imola l’11 maggio 1965, figlio di Alberto e di Francesca Amaducci. Da sempre appassionato di sport, il giovane Domenicali nei primi anni ‘80 fece parte delle giovanili della Virtus Imola di basket, gli anni in cui frequentava la sezione B del liceo scientifico Valeriani. Poi dal 1985 al 1987 fu il play di riserva dell’Andrea Costa allenata da Lino Bruni, che in quegli anni vinse due campionati di fila passando dalla C2 alla B1. Nel 1988, insieme ad alcuni amici, fondò una squadra di basket chiamata Vis che oggi, dopo varie fusioni ed annessioni, s’incarna nella Virtus Spes Vis di C Gold.

Domenicali ora s’insedia nel ruolo di Ceo della Formula 1, per il quale in passato era stato fatto anche il nome dell’attuale Team Principal della Mercedes, Toto Wolff, candidatura da sempre osteggiata dalla Ferrari. La nomina del dirigente imolese ci porta ad una considerazione. Jean Todt è al vertice della Fia (la Federazione automobilistica), Ross Brawn è direttore generale motorsport di Liberty Media (responsabile della parte tecnica della F.1) e Stefano Domenicali approda ai vertici di Formula One Group. Il Gotha della massima formula del futuro sarà affidato al trio che, agli ordini di Luca Montezemolo, fece grande la casa del Cavallino negli anni dal 1999 al 2008 con sei titoli piloti e otto Costruttori. Solo un caso? (p.p.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Stefano Domenicali all’autodromo

Stefano Domenicali sarà il «nuovo Bernie Ecclestone», dagli inizi nel basket ai vertici della F.1

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA