Posts by tag: ordinanze

Cronaca 3 Aprile 2020

Coronavirus, a Imola prorogate fino al 13 aprile le ordinanze su sosta gratis e divieto di giochi con vincite in denaro

Il Comune di Imola ha deciso di prorogare fino al 13 aprile l’ordinanza, in scadenza domani (3 aprile), che dispone su tutto il proprio territorio l’esenzione del pagamento per la sosta, negli stalli a pagamento, sia su strada sia nei parcheggi a sbarre e la sosta senza limitazione temporale per quanto riguarda i posti auto a disco orario (compresi gli stalli destinati al carico e scarico delle merci).

Allo stesso modo, il Comune ha deciso di prorogare fino alla stessa data anche l’ordinanza, in scadenza sempre il 3 aprile, che sospende tutte le tipologie di giochi leciti che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo: new slot, gratta e vinci, 10 e lotto), nelle tabaccherie ed edicole e più in generale in tutte le attività commerciali che sono autorizzate a rimanere aperte ai sensi del Dpcm dello scorso 11 marzo. (da.be.)

Coronavirus, a Imola prorogate fino al 13 aprile le ordinanze su sosta gratis e divieto di giochi con vincite in denaro
Cronaca 27 Marzo 2020

Coronavirus, che significa restare in prossimità della propria abitazione? Ecco le interpretazioni a Ozzano e nel Circondario

Passeggiate (per ragioni di salute o per portare a spasso il cane) solo in prossimità della propria abitazione. Così recita l’ordinanza regionale in vigore fino al 3 aprile. Un termine vago che ha generato non poca confusione. Cosa si intende per prossimità e quanto distante posso spingermi per non incappare in sanzioni? Girare col contapassi in mano è forse ridicolo, ma un po’ di chiarezza aiuterebbe. C’è chi, per essere preciso, ha fissato termini precisi con un’ordinanza (a Molinella il sindaco consente di percorrere 250 metri, a Torino è possibile allontanarsi di un chilometro). 

Nel nostro territorio, per il momento, nessun primo cittadino ha emanato un’ordinanza in questo senso. «Non facciamo girare i vigili con la cordella, ma l’indicazione che ci siamo dati è entro i 200-300 metri da casa» afferma il sindaco ozzanese Luca Lelli. «Circa 200 metri può essere una distanza ragionevole, ma bisogna considerare anche il contesto, se ci troviamo in città o in aperta campagna – aggiunge Daniele Brighi, vice comandante del Corpo unico intercomunale di polizia municipale del Circondario imolese e coordinatore dei servizi esterni -. La norma regionale lascia un po’ di margine volutamente. Alla fine, il metro è quello del buonsenso». (gi.gi.)

Nella foto controlli effettuati da agenti della polizia municipale a Imola

Coronavirus, che significa restare in prossimità della propria abitazione? Ecco le interpretazioni a Ozzano e nel Circondario
Cronaca 12 Marzo 2020

Coronavirus, da domani cimiteri chiusi a Castello, Medicina e Ozzano. Restrizioni anche a parchi pubblici e orti comunali

Alcuni Comuni del circondario, in queste ore, hanno emesso nuove ordinanze ancora più restrittive rispetto al Dpcm dell’11 marzo.

A Castel San Pietro, da domani e fino al 25 marzo compreso, è stata predisposta la chiusura al pubblico dei cimiteri (pur garantendo comunque l’erogazione del servizio di trasporto, ricevimento e tumulazione delle salme alla sola presenza dei parenti più stretti), mentre l’accesso alle aree di sgambamento cani sarà limitato ad una persona per volta. Inoltre sarà vietata qualsiasi forma di gioco di squadra, l’accesso alle aree gioco pubbliche per bambini e i raggruppamenti anche solo temporanei in prossimità di attività di vendita e servizi derogati dall’ultimo Dpcm, in assenza del rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone.

A Medicina, invece, fino al 19 marzo, vietato l’accesso a tutti i parchi, i giochi e i giardini pubblici, gli orti comunali, le aree di sgambamento cani, le aree sportive a libero accesso, i servizi igienici pubblici ed i cimiteri. Vietati anche giochi di squadra ed assembramenti.

Infine, ad Ozzano, fino al 25 marzo compreso, è stata predisposta la chiusura al pubblico dei cimiteri (pur garantendo comunque l’erogazione del servizio di trasporto, ricevimento e tumulazione delle salme alla sola presenza dei parenti più stretti), e degli orti comunali. Inoltre, pur non chiudendo i parchi pubblici, sono stati smontati i canestri dai campetti da basket e sbarrate le porte da calcio. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

Coronavirus, da domani cimiteri chiusi a Castello, Medicina e Ozzano. Restrizioni anche a parchi pubblici e orti comunali

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast