Posts by tag: palestra

Cronaca 17 Febbraio 2022

Nuova scuola media e palestra di Castel del Rio, il cantiere è fermo

La nuova scuola media e la nuova palestra in via IV novembre a Castel del Rio dovranno aspettare. Gli aumenti dei prezzi delle materie prime nel comparto edile hanno spinto l’impresa che si era aggiudicata l’appalto grazie a un ribasso del 27% a rinunciare a cominciare i lavori. E la seconda impresa l’ha seguita a ruota. «Adesso il progetto è in affidamento all’azienda che è arrivata terza – aggiorna Alberto Baldazzi, primo cittadino –. Vediamo se può essere l’occasione buona».

Per i ragazzi, dunque, si prospettano almeno un altro anno scolastico nella sede provvisoria presso la protezione civile in via Tribbioli, perché la durata prevista dei cantieri rimane comunque di un anno. L’alternativa potrebbe essere il ritorno nella vecchia scuola costruita nel 1979, di cui il Comune non ha mai disposto la demolizione. Tornando al no dell’impresa aggiudicataria, «quando un’azienda fa un ribasso molto alto e si accorge che si è modificato qualcosa rispetto alle attese, chiede l’adeguamento prezzi prima della firma del contratto, cosa che non si può concludere per legge – spiega il sindaco –. Dobbiamo necessariamente aspettare la firma del contratto ai prezzi a base di gara. Non possiamo concederlo prima, sarebbe turbativa d’asta».

Non manca una critica alla nuova normativa sugli appalti: «Ha creato tutte le condizioni per non far partire i lavori – commenta –. Questo è il vero problema, e non solamente di Castel del Rio. È una normativa che è concepita per non far partire i lavori. Abbiamo realizzato la scuola elementare quando c’era la vecchia normativa degli appalti, e siamo riusciti a fare tutto molto velocemente e con grande efficienza. Purtroppo è la norma dello Stato che, come in tanti altri casi, è totalmente inefficiente». (lu.ba.)

Nella foto: il rendering della nuova scuola di Castel del Rio

Nuova scuola media e palestra di Castel del Rio, il cantiere è fermo
Cronaca 23 Settembre 2021

Crepe nel soffitto, a Castello chiusa la palestra della scuola Pizzigotti

A Castello la palestra della scuola Pizzigotti da oggi chiude per importanti lavori di messa in sicurezza. La decisione è stata presa ieri mattina dopo un sopralluogo dell’Ufficio tecnico comunale per verificare quelle che apparivano come piccole crepe nel soffitto, ma che hanno rivelato in realtà una potenziale situazione di pericolo.

Per questo motivo è stato deciso per la messa in sicurezza della struttura, che ne impedirà di fatto l’utilizzo presumibilmente fino alla fine dell’anno scolastico. «Dopo i rilievi – informa il sindaco Fausto Tinti –, l”Amministrazione comunale, in accordo con la dirigenza dell’Istituto Comprensivo di Castel San Pietro e con le società sportive che la utilizzano, ha immediatamente deciso di chiudere la struttura per avviare il prima possibile un intervento di ripristino e messa in sicurezza. Nel frattempo, stiamo predisponendo una soluzione per offrire la possibilità a tutti i ragazzi e le ragazze di continuare a fare attività sportiva. La nostra speranza è quella di riuscire a metterla in campo il prima possibile, indicativamente entro le prossime due settimane». (r.cr.)

Nella foto: la scuola Pizzigotti

Crepe nel soffitto, a Castello chiusa la palestra della scuola Pizzigotti
Cronaca 15 Aprile 2021

Edilizia scolastica, dalla Città metropolitana 3,5 milioni di euro per la nuova palestra al liceo Rambaldi-Valeriani

L’edilizia scolastica è un tema molto sentito dalla Città metropolitana. Nei giorni scorsi, infatti, palazzo Malvezzi ha definito gli interventi da finanziare con i 15,5 milioni di euro previsti nel Decreto ministeriale di inizio marzo, che vanno ad aggiungersi alle risorse che la stessa Città metropolitana ha destinato all’edilizia scolastica negli ultimi anni.

In particolare, 3,5 milioni di euro è l’importo destinato alla nuova palestra che completa il progetto di riqualificazione a Imola del liceo Rambaldi Valeriani di Imola. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 22 aprile.

Nella foto: palazzo Malvezzi, sede della Città metropolitana di Bologna

 

Edilizia scolastica, dalla Città metropolitana 3,5 milioni di euro per la nuova palestra al liceo Rambaldi-Valeriani
Cronaca 6 Aprile 2021

Il sindaco Montanari e le idee per il futuro dello sport a Medicina

Nuovi impianti, ristrutturazioni e spazi all’aperto. Da anni il Comune di Medicina investe molte risorse sulle strutture sportive. Considerando solo gli ultimi, tra interventi completati e da ultimare, si parla di circa 2,5 milioni di euro. «Abbiamo 15 società sportive con oltre 900 tra bambini e ragazzi tesserati che praticano basket, calcio, tennis, ginnastica, pallavolo, ballo, danza, boxe, nuoto, ciclismo, judo e taekwondo – dettaglia il sindaco, Matteo Montanari -. Ovviamente con l’emergenza sanitaria da Covid-19 e le relative restrizioni i numeri sono un po’ scesi. Ma proprio a seguito dell’epidemia abbiamo potenziato la volontà di voler investire sullo sport, attrezzature e impianti per tutti i cittadini, all’aperto. Vogliamo che tutti possano fare sport in ambito pubblico, anche senza iscriversi a gruppi sportivi, in spazi belli e sicuri, nel capoluogo come nelle frazioni». (gi.g.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’1 aprile.

Nella foto: il sindaco Montanari assieme alla sua Giunta nella nuova palestra delle medie Simoni

Il sindaco Montanari e le idee per il futuro dello sport a Medicina
Cronaca 6 Aprile 2021

Il campo di calcio a 5 di Castello sarà coperto e diventerà una palestra polifunzionale

Quest’estate finalmente il campo due da calcio a cinque dell’impianto in viale Terme a Castel San Pietro, in gestione alla associazione club calcio a 5, avrà la copertura promessa. Il progetto definitivo è già approvato e, salvo imprevisti, il lavoro potrebbe vedere il via già nei prossimi mesi. «Siamo al termine di un percorso iniziato un paio di anni fa – commenta con soddisfazione il consigliere comunale Andrea Dall’Olio, consigliere delegato allo Sport -. La copertura del campo 2 di calcio a 5 permetterà non solo il gioco in tutte le condizioni meteo, rispondendo a una esigenza della società che lo gestisce, ma lo trasformerà in una vera e propria palestra polifunzionale utile anche per altre società sportive come quelle di volley e basket. Come campo di calcio a 5 sarà omologato per i campionati professionistici fino alla serie A». (mi.mo.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’1 aprile.

Nella foto: il campo 2 di calcio a 5 che verrà coperto

Il campo di calcio a 5 di Castello sarà coperto e diventerà una palestra polifunzionale
Cronaca 14 Settembre 2020

La palestra comunale di Toscanella sarà intitolata a Manuela Gallon, giovane scomparsa nella Strage di Bologna

Si sono conclusi di recente i lavori di riqualificazione della palestra comunale di Toscanella, collocata presso la Scuola Media «A. Moro». Gli interventi hanno riguardato il miglioramento sismico sia della palestra che degli spogliatoi, l’efficientamento energetico e di miglioramento strutturale. Costo complessivo 740 mila euro (interamente finanziato con contributo statale edilizia scolastica).

L’Amministrazione comunale ha così deciso di intitolare la «nuova» palestra a Manuela Gallon, 11 anni, una delle vittime della Strage alla Stazione di Bologna. Manuela era di Bologna, aveva superato gli esami di quinta elementare e si preparava ad affrontare le scuole medie. I genitori quel 2 agosto 1980 l’avevano accompagnata in stazione e stavano attendendo il treno che l’avrebbe portata alla colonia estiva di Dobbiaco, in provincia di Bolzano dove avrebbe dovuto trascorrere due settimane di vacanza. I tre si trovavano vicino alla sala d’attesa e il padre si allontanò per comprare le sigarette. Proprio in quell’istante scoppiò la bomba: Manuela rimase gravemente ferita, fu ritrovata e portata in coma all’ospedale dove morì 5 giorni dopo. La mamma morì e il padre rimase ferito.

In occasione dell’inizio dell’anno scolastico si è tenuta una cerimonia simbolica alla presenza delle Autorità e del fratello di Manuela, Fabio Gallon. «Siamo soddisfatti di aver portato a termine questo importante intervento – commenta il sindaco di Dozza Luca Albertazzi –  che consegna alla comunità un locale completamente rinnovato e maggiormente fruibile. Abbiamo ritenuto significativo, a 40 anni dalla Strage alla Stazione di Bologna, intitolare la palestra della nostra Scuola Media a Manuela Gallon, perché nel settembre del 1980 avrebbe iniziato proprio le scuole medie. Per ricordarla sarà apposta una targa nei locali della palestra». (da.be.)

Nella foto: la cerimonia di inaugurazione e intitolazione della «nuova» palestra a Toscanella 

La palestra comunale di Toscanella sarà intitolata a Manuela Gallon, giovane scomparsa nella Strage di Bologna
Cronaca 3 Giugno 2020

Il complesso sportivo “Enrico Gualandi' di Imola riapre sabato 6 giugno

Il complesso sportivo comunale “Enrico Gualandi” di Imola è pronto per riaprire al pubblico sabato 6 giugno, dalle 8 alle 19, secondo i protocolli di sicurezza anti-Covid definiti dalla Regione Emilia-Romagna.

Tornano a essere fruibili «le tre vasche interne e la palestra/sala pesi – spiega Deai, la società di gestione dell’impianto –, in cui le macchine sono state abbondantemente distanziate e posizionate davanti alle porte finestre e con alcuni attrezzi utilizzabili anche sotto il porticato all’esterno».
Inoltre, «le attività si allargano anche al prato dell’impianto – anticipa Deai –, a disposizione per gli esercizi a corpo libero, lo stretching e la corsa, dove saranno già utilizzabili due campi da racchettoni e dove sono già pronti -non appena verrà autorizzato anche questo genere di attività- i due campi da beach volley».
Aspetto non meno significativo, «gli spogliatoi e le docce possono essere utilizzati in completa sicurezza».

Si prevede un numero massimo di presenza per mantenere il distanziamento sociale, quindi l”accesso avverrà preferibilmente tramite prenotazione attraverso la app MyAppy o telefonica. (r.cr.)

Fotografia tratta dalla pagina Facebook “Impianto sportivo Ortignola Imola”

Il complesso sportivo “Enrico Gualandi' di Imola riapre sabato 6 giugno
Cronaca 25 Agosto 2019

Molte novità in vista per la stagione 2019/2020 di Uisp Faenza-Imola e Sport Up

Il comitato territoriale di Faenza e Imola della Uisp e Sport Up sono pronti per cominciare una nuova stagione sportiva ancora più ricca di corsi e attività rispetto a quella 2018/2019.

Dopo la convocazione in nazionale di Samuele Fiaschetti per la Lisboa Lacrosse Cup e di Elena Malavolti per gli Europei di Tel Aviv, altri otto atleti della Sport Up Imola Lacrosse concorrono per un posto nelle selezioni per gli europei dell’anno prossimo.
Inoltre, la Uisp Imola Basket amplia ulteriormente la propria attività, aggiungendo la categoria Scoiattoli maschile e quella Under 14 femminile.
Ancora, il nuoto sincronizzato schiera una squadra di allenatrici completamente rinnovata.
Nel circondario, l’attività a Castel San Pietro si arricchisce di un corso di nuoto per triatleti, e dei tre corsi “Exchange”, “Fitness pausa pranzo” e “Runfit” nell’ambito del fitness.
E in provincia di Ravenna, anche l’attività a Riolo si amplia, con un wellness circuit per i ragazzi, che potranno contare su uno special training su misura per migliorare il rinforzo muscolare e la forma fisica.

«La Uisp è la casa dello sport per tutti – commenta Dino Battilani, presidente del comitato territoriale di Faenza e Imola dal marzo scorso –. Praticare sport non fa solamente bene al fisico e alla mente, ma ci aggrega e ci unisce. Tutti. Ci fa stare bene assieme e ci fa vivere una vita migliore. Vi aspettiamo in Uisp. Tutti insieme. E’ sufficiente un sorriso per cambiare molte cose». (r.s.)

Fotografia tratta dalla pagina Facebook Uisp Faenza-Imola

Imola

Molte novità in vista per la stagione 2019/2020 di Uisp Faenza-Imola e Sport Up
Sport 19 Febbraio 2019

L'ex cestista Antonello Riva in visita alla palestra Buenavida di Imola

Gradita sorpresa lunedì 11 alla palestra Buenavida. Antonello Riva, uno dei più grandi giocatori italiani di tutti i tempi e miglior realizzatore «all-time» del campionato italiano di basket, ha passato una piacevole mattinata nella palestra situata dentro la Bocciofila.

Accolto con piacere dal padrone di casa Massimo Solaroli, ha parlato di basket e di integrazione alimentare. Riva è infatti il principale promoter in Italia della «Fit-Line», ditta di integratori specializzata per sportivi o anche semplicemente per chi vuole vivere in salute e senza acciacchi. (re.spo.)

Nella foto: da sinistra Massimo Solaroli in compagnia di Antonello Riva

L'ex cestista Antonello Riva in visita alla palestra Buenavida di Imola
Sport 11 Dicembre 2018

I tre motociclisti Bartolini, Mercado e Liverani a lezione dal «personal trainer» Vanni Pedrini

Il 2018 è stato un anno duro per il 54enne Valter Bartolini, a causa di un serio infortunio che ha condizionato anche gli esiti sportivi nel Trofeo Mes. Dunque il pilota di Casalfiumanese ha deciso di cambiare tipologia di allenamento, affidandosi all’esperienza del «personal trainer» Vanni Pedrini, della palestra imolese Young Line, dove ha faticato assieme all’amico argentino Leandro Mercado (pilota del Mondiale Superbike) e al nipote crossista Mattia Liverani. (Redazione sportiva)

Nella foto: da sinistra Bartolini, Pedrini e Mercado

I tre motociclisti Bartolini, Mercado e Liverani a lezione dal «personal trainer» Vanni Pedrini

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA