Posts by tag: pattinaggio

Sport 8 Novembre 2019

Pattinaggio, Ozzano è sempre Magic: «Tricolore, un prestigio»

Il bis è servito. Per il secondo anno consecutivo la Magic Roller di Ozzano dell’Emilia si è laureata società vincitrice del Campionato Italiano Fisr di pattinaggio artistico su rotelle. Un risultato davvero prestigioso, se si considera che sul territorio nazionale c’era un totale di 542 società iscritte. «Questo successo rappresenta un’enorme soddisfazione per la società – spiega la presidente della società ozzanese, Maria Cristina Blanzieri -. Per noi è un grande onore e un grande prestigio mantenere nella nostra divisa la coccarda della bandiera tricolore, per il secondo anno consecutivo».

Oltre ad essersi laureati vincitori come società italiana del campionato «Bonacossa» (risultato ottenuto dalla sommatoria di tutti i podi e i piazzamenti realizzati a partire dalle gare provinciali, regionali e italiani), la Magic Roller ha ottenuto anche il titolo di campione d’Italia 2019, vittoria conquistata dagli atleti singolaristi e coppie, grazie a tutte le medaglie e piazzamenti ottenuti durante le gare finali del campionato di Federazione. (an.cas.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 7 novembre.

Nella foto: atleti della Magic Roller Ozzano

Pattinaggio, Ozzano è sempre Magic: «Tricolore, un prestigio»
Sport 22 Ottobre 2019

Il 15enne imolese Jacopo Campoli dalla Tozzona all’Europa sui pattini a rotelle

Volteggiare e muoversi leggiadro in aria con ai piedi un paio di pattini a rotelle. Non solo una semplice passione, ma sicuramente qualcosa di più per Jacopo Campoli, 15enne imolese tesserato per l’Imola Roller che qualche settimana fa, ad Hansefeld (Germania), ha conquistato due medaglie d’oro agli Europei Cadetti di pattinaggio artistico su rotelle (dopo il bronzo del 2018), in coppia con la bolognese Margherita Zanni, sia nel programma corto che nel lungo. «E’ stata una bella soddisfazione – ha ammesso il talento classe 2004 – che si è andata ad aggiungere alla vittoria, dopo quella dell’anno scorso, anche del campionato italiano di coppia. Nel singolo, invece, ho collezionato un terzo posto agli Italiani ed un sesto nella rassegna continentale».

Come sei finito ad infilarti i pattini per la prima volta?

«All’età di 3 o 4 anni avevo un problema alle ginocchia ed il pattinaggio artistico su rotelle era lo sport più adatto. Da quel giorno non li ho più tolti, partendo dal singolo per arrivare poi alle gare di coppia». (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 ottobre.

Nella foto: Jacopo Campoli

Il 15enne imolese Jacopo Campoli dalla Tozzona all’Europa sui pattini a rotelle
Sport 11 Settembre 2019

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»

Determinata, solare e con tanta voglia di mettersi in gioco, il suo motto è: «ne vale la pena». Così si può definire Gaia Colucci, che a soli 17 anni è riuscita a conquistare la medaglia di bronzo nei «World Roller Games» con il compagno «di pattini» Marco Garelli. Il campionato mondiale di pattinaggio artistico a rotelle si è disputato a Barcellona, dove la coppia ha gareggiato lo scorso luglio nei programmi short e lungo.

Cosa si prova a salire sul podio più prestigioso?

«Mi sembra ancora incredibile, perché è sempre stato il mio sogno partecipare ai campionati mondiali. Prima di partire mi sentivo insicura, perché avrei gareggiato contro grandi campioni, ma ero pronta sia fisicamente che psicologicamente. Due giorni prima di salire sull’aereo poi, al mio compagno è venuta una pubalgia, e questo imprevisto si è rivelato problematico soprattutto nello short, dove nel triplo lutz gli ha ceduto la gamba. Dunque ho dovuto dare il doppio in pista e agevolarlo in ogni modo possibile». (s.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 settembre.

Nella foto: Gaia Colucci in gara con il compagno riminese Marco Garelli

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»
Sport 2 Settembre 2019

«Settembre Castellano 2019», questa sera il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico

Questa sera, all”interno del «Settembre Castellano 2019, è in programma, alle ore 21, il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico. L”evento, orgranizzato dalla Gs Pattinaggio Castellano al Parco Casatorre nel viale delle Terme, vedrà la partecipazione di campioni nazionali ed internazionali che si esibiranno insieme alle società di pattinaggio locali. (r.s.)

Nella foto: la locandina dell”evento

«Settembre Castellano 2019», questa sera il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico
Sport 20 Luglio 2019

Podio mondiale per la pattinatrice della Magic Imola Gaia Colucci

La 17enne Gaia Colucci, della Magic Imola, ha vinto la medaglia di bronzo Senior ai campionati mondiali di pattinaggio artistico a rotelle che si sono svolti a Barcellona nell’ultimo week-end. E’ salita sul podio delle «coppie artistico» assieme a Marco Garelli della società Rinascita Sport Life di Rimini.

Il piccolo infortunio nello «short» ha leggermente compromesso il programma libero, contrassegnandolo con qualche imprecisione di troppo. Malgrado gli errori, sono arrivati terzi grazie ai sollevamenti di qualità e una supremazia tecnica generale rispetto alla coppia spagnola quarta classificata. Altre due coppie italiane hanno occupato i primi posti. (r.s.)

Nella foto: Gaia Colucci e Marco Garelli

Podio mondiale per la pattinatrice della Magic Imola Gaia Colucci
Sport 12 Dicembre 2018

La Magic Roller Ozzano si è laureata campione d'Italia di pattinaggio

La Magic Roller Ozzano è la squadra campione d’Italia di pattinaggio per il 2018. Sono state 488 le società, su tutto il territorio nazionale, che si sono contese questo prestigioso titolo Federale. Dopo alcuni anni in cui gli atleti della Magic riuscivano comunque nell’intento di far salire la squadra sul podio, stavolta è stato centrato il prestigioso e ambito risultato.

Il titolo è il frutto della somma dei punteggi acquisiti dagli atleti ai campionati provinciali, regionali e italiani e va a premiare, in primis, l’impegno agonistico di atleti e allenatori ma anche le scelte organizzative della presidente Maria Cristina Blanzieri, di tutto il Direttivo, senza dimenticare anche il grande l’impegno delle famiglie che sostengono i ragazzi e le ragazze nella loro passione sportiva. «Si tratta di un risultato davvero importante per la Magic Roller – dice il sindaco Lelli -, di una grande prova di forza di tutti gli atleti e le atlete e di una vittoria di squadra che, mi permetto di dirlo, onora l’intera comunità ozzanese. Da tutta l’Amministrazione comunale i complimenti più sinceri a tutta la Magic Roller che – conclude Lelli – è stata davvero “Magica”». (Redazione sportiva)

Nella foto: la Magic Roller Ozzano

La Magic Roller Ozzano si è laureata campione d'Italia di pattinaggio
Sport 26 Novembre 2018

E’ stata una stagione strepitosa per la Magic Roller di Ozzano

Una stagione da incorniciare per la Magic Roller. Ne va orgogliosa la presidente Maria Cristina Blanzieri, in carica dal 2011, che giovedì scorso ha invitato il sindaco Luca Lelli per festeggiare ed elogiare tutti i suoi atleti. Tanto per fare una carrellata dei successi stagionali, la società ozzanese ha iniziato vincendo ben 26 medaglie ai campionati regionali dello scorso giugno, qualificando l’intero gruppo agonistico ai campionati italiani.

Solo un’apparizione ai tricolori? Ovviamente no, visto che sono state conquistati addirittura tre titoli da altrettante coppie: Viola Vitali e Davide Benassi nella Coppia Danza Allievi, Lenny Casari e Francesco Bisanti (Coppia Artistico categoria Divisione A) ed Elisabeth Bordina e Davide Dinoi (Coppia Artistico Divisione B). Il tutto condito da altre 7 medaglie. Questi exploit hanno reso possibile la convocazione in Nazionale per 6 atlete. Alla Coppa di Germania, disputata a Friburgo, Arianna Lelli si è classificata al quarto posto nella specialità obbligatori.

Ai Campionati Europei delle Isole Azzorre, Nataly Saulle (in coppia con Jacopo Russo del Pontevecchio) si è laureata campionessa nella Coppia Artistico Cadetti, mentre Siria Capone (con Elia Sartori di Calderara), è giunta 5ª in Coppia Danza, categoria Jeunesse. Ma non è finita qui, perché Sveva Capone si è infilata al collo la medaglia d’argento in Coppa Italia, mentre Chiara Dalle Donne Vandini e Giulia Avallone (Sincro Roller, specialità Precision) hanno vinto l’argento europeo e il bronzo mondiale. (Redazione sportiva)

Nella foto: Viola Vitali e Davide Benassi

E’ stata una stagione strepitosa per la Magic Roller di Ozzano
Sport 18 Ottobre 2018

Pattinaggio, argento mondiale e oro europeo per il guelfese Alessandro Liberatore

Bis mondiale sfumato, ma è arrivata un’altra medaglia iridata. Ai Campionati del Mondo di pattinaggio artistico a rotelle, che si sono disputati dal 3 al 13 ottobre nel bellissimo impianto di Vendéspace di Parc de Beaupuy, a Mouilleron-Le-Captif (a meno di un’ora di auto da Nantes, in Francia), il 19enne guelfese Alessandro Liberatore si è piazzato sul secondo gradino del podio della categoria Junior, portando a casa una meritata medaglia d’argento. «La competizione di quest’anno era molto più difficile di quella dell’anno scorso, c’erano atleti più forti – spiega Liberatore -. Ero partito col presupposto di fare il mio meglio, ma da subito ho trovato un buon feeling con la pista e l’ambiente e questo mi ha permesso di fare una buona prestazione. Ringrazio tutto il mio staff, composto da Mariarita Zenobi, Sara Locandro e Andrea Bassi».

Che prestazione è stata la tua?

«Ho puntato su un programma molto più difficile dello scorso anno, con salti e trottole a cui non ero abituato. Erano cose totalmente nuove per me, quindi sono contento, anche se ho fatto un paio di errorini. Con la prestazione che lo scorso anno mi valse l’oro, quest’anno forse non sarei entrato nemmeno a medaglia».

Questo argento conferma il tuo ottimo momento, dopo il primo posto agli Europei di coppia di 40 giorni fa, nelle Isole Azzorre.

«Sì, è stato un ottimo risultato, merito del maggiore feeling tra me e la mia partner, la modenese Arianna Ferrentino. Sono molto soddisfatto».

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 18 ottobre.

Nella foto: Alessandro Liberatore

Pattinaggio, argento mondiale e oro europeo per il guelfese Alessandro Liberatore
Sport 3 Agosto 2018

Pattinaggio, oro tricolore per l'Imola Roller con Jacopo Campoli tra le coppie «Cadette»

Le rotelle non finiscono mai di stupire. L’ultimo successo è quello di Jacopo Campoli, che ha vinto il titolo italiano Cadetti in coppia con Alice Piazzi, atleta della Orizon Bologna. Nel palcoscenico trentino di Folgaria, l’Imola Roller della Polisportiva Tozzona era presente per i tricolori federali e il suo portacolori non l’ha tradita.

Inizialmente Campoli è giunto quinto nelle gare di singolo, quindi ha iniziato ad assaggiare il podio (secondo) con Alice nello «short program», per poi raggiungere la medaglia d’oro nel «programma lungo». 

r.s.

Nella foto: al centro, Jacopo Campoli

Pattinaggio, oro tricolore per l'Imola Roller con Jacopo Campoli tra le coppie «Cadette»
Cronaca 16 Maggio 2018

Inaugura sabato la nuova pista di pattinaggio del centro sociale La Tozzona

C’è profumo di nuovo all’interno della struttura che ricopre la pista di pattinaggio del centro sociale La Tozzona. Sotto la candida volta in poliestere e le arcate in legno di abete vanno avanti gli ultimi lavori per arrivare pronti all’inaugurazione di sabato 19 maggio. Dalle ore 17 in poi, dopo il taglio del nastro, al quale parteciperanno le autorità cittadine, si esibiranno gli atleti delle società sportive Imola Roller (pattinaggio artistico) e Gamma Club (ballo), che al centro sociale organizzano i loro corsi. In questa occasione la nuova struttura verrà presentata alla città.

Il vecchio pallone, in uso dal 2001 ma già di seconda mano quando era stato acquistato, non era più idoneo. Il centro sociale ha quindi deciso di alienarlo e realizzare una struttura fissa. Noi l’abbiamo vista in anteprima, incontrando il presidente del centro sociale, Pier Paolo Ragazzini. «Se a fine febbraio il tempo fosse stato migliore, probabilmente avremmo finito i lavori un paio di mesi prima – dice, facendoci strada -. A breve procederemo anche a realizzare i quattro bagni interni, per cui è già stata fatta la predisposizione. Prima la copertura era 20 metri per 40, questa invece è 27 metri per 46. Sul lato che dà su via Puccini potremo avere una apertura di 24 metri. Il telo della copertura è doppio e anti-irraggiante, respinge i raggi del sole. Anche i pannelli della base, coibentati con lana di roccia, contribuiscono a fare da isolante. Vedremo la prossima estate…». Mancano ancora, ma è questione di giorni, la barriera che delimita la pista e che sarà ristrutturata dall’Imola Roller, la bacheca e gli armadi in cui riporre i pattini. La pista continuerà a essere polifunzionale. Potrà accogliere anche gli allenamenti di baseball, calcio o le lezioni di ginnastica della vicina scuola media Orsini. Qui continueranno a essere organizzate anche manifestazioni come la Festa dello Sport. «Le cucine saranno all’esterno – tengono a precisare dal centro sociale – dove è stata rifatta e allargata la pavimentazione in cemento, mentre sotto il tendone metteremo i tavoli. Ci sarà anche spazio per un palco».

La prima occasione per testare la struttura sarà la Festa dei vicini, che di solito si tiene l’ultimo venerdì di maggio. L’opera, dal costo di 350 mila euro, è stata in parte finanziata dal Comune con un contributo di 100 mila euro, mentre altri 40 mila euro di risorse pubbliche sono stati destinati al nuovo campo sintetico del centro sportivo Calipari, inaugurato lo scorso dicembre. La Fondazione Cassa di risparmio di Imola, poi, aggiungerà 30 mila euro. La somma restante è a carico del centro sociale, che ha investito il ricavato delle tante attività svolte dai volontari oltre ad aver acceso un mutuo della durata di 12 anni. «E’ una struttura molto bella, al passo coi tempi – commenta dal canto suo Fausto Ravaldi, presidente della società Imola Roller, i cui 140 iscritti sono i principali utenti della pista -. Chi vede l’interno rimane positivamente impressionato. Adesso potremo pensare a portare qui la maggior parte degli allenamenti, che in tutto sono oltre 30 ore alla settimana al momento suddivise tra Palagenius e Tiro a Segno. Questi signori della Tozzona stanno facendo uno sforzo che non tutti sarebbero stati disposti a fare. Si sono sottoposti a un tour de force non indifferente per riuscire a estinguere i debiti, senza contare la lotta contro la burocrazia. Sono da lodare».

L’investimento ha attirato non solo elogi, ma anche, purtroppo, le critiche di alcuni cittadini, scontenti del fatto che un’area prima ad accesso libero, dove bimbi e ragazzi potevano liberamente giocare durante l’estate, ora non sia più alla portata di tutti. «Cambia poco, prima la pista era comunque coperta da fine settembre a fine maggio – replica Ragazzini, assieme al presidente della polisportiva Tozzona, Fulvio Linguerri -. Inoltre, il vicino campo da beach volley, che prima era recintato, da ora in poi sarà aperto, a disposizione di tutti, gratuitamente. Certo, adesso dipende da noi riuscire a usare al meglio la nuova struttura. Stiamo valutando come organizzarci, se tenerla aperta, ad esempio, nelle mattine d’estate o alcune sere. La questione riguarda la responsabilità, nel caso qualcuno si faccia male, la sicurezza e la disponibilità di personale volontario per la sorveglianza. Siamo pienamente disponibili a ragionare su come rendere la pista accessibile a più persone».

lo.mi.

L”articolo completo su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: l”interno della struttura

Inaugura sabato la nuova pista di pattinaggio del centro sociale La Tozzona

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast