Sport

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»

Magic Imola, magic Gaia, da Zolino fino a Barcellona. La 17enne Colucci: «Il bronzo mondiale mi sembra ancora incredibile»

Determinata, solare e con tanta voglia di mettersi in gioco, il suo motto è: «ne vale la pena». Così si può definire Gaia Colucci, che a soli 17 anni è riuscita a conquistare la medaglia di bronzo nei «World Roller Games» con il compagno «di pattini» Marco Garelli. Il campionato mondiale di pattinaggio artistico a rotelle si è disputato a Barcellona, dove la coppia ha gareggiato lo scorso luglio nei programmi short e lungo.

Cosa si prova a salire sul podio più prestigioso?

«Mi sembra ancora incredibile, perché è sempre stato il mio sogno partecipare ai campionati mondiali. Prima di partire mi sentivo insicura, perché avrei gareggiato contro grandi campioni, ma ero pronta sia fisicamente che psicologicamente. Due giorni prima di salire sull’aereo poi, al mio compagno è venuta una pubalgia, e questo imprevisto si è rivelato problematico soprattutto nello short, dove nel triplo lutz gli ha ceduto la gamba. Dunque ho dovuto dare il doppio in pista e agevolarlo in ogni modo possibile». (s.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 settembre.

Nella foto: Gaia Colucci in gara con il compagno riminese Marco Garelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast