Posts by tag: ponticelli

Ciucci (ri)belli 12 Maggio 2022

Piccoli soccorritori, lezione speciale a Ponticelli con l’Ausl di Imola e quattro consigli per tutti

Una lezione speciale sul primo soccorso è quella che ha visto protagonisti oggi gli alunni della classe 5ªA della primaria di Ponticelli e i professionisti dell’Ausl di Imola Antonio Vannini (medico), Romina Galeotti (infermiera) e Devis Lippi (autista soccorritore), che hanno spiegato ai bambini come si affrontano situazioni di potenziale pericolo.

Il progetto sperimentale completa un percorso avviato nel 2019 con il supporto fondamentale delle insegnanti che hanno aderito all’iniziativa. Tra gli obiettivi: spiegare ai bambini in età prescolare come riconoscere le situazioni di pericolo sanitario, come contattare il sistema di emergenza (118), come comporre il numero 1-1-8, perché è così importante chiamare questo numero e perché è importante fornire il proprio indirizzo di casa agli operatori che rispondono alla telefonata, conoscere alcuni elementi del primo soccorso e di manovre salvavita. Non solo: i bambini hanno anche visto come è fatta all’interno una ambulanza e hanno potuto assistere ad alcune procedure eseguite dagli operatori.

Alla fine della lezione a tutti i bambini è stato consegnato un diploma e un segnalibro con quattro suggerimenti, validi anche per gli adulti:

  • Non metterti in pericolo: solo se la scena è sicura, del malcapitato prenditi cura;
  • Mantieni la calma: se qualcosa non va… non esitar il 118;
  • Chiama il 118: per aiutare chi sta male una catena devi attivare, con gli anelli ben agganciati tanti amici vengono salvati;
  • In attesa dei soccorsi: se un cuore si è fermato non restare imbambolato sai già chi va chiamato e il torace va schiacciato.

Nelle foto: alcuni momenti della lezione di primo soccorso alla primaria di Ponticelli

Piccoli soccorritori, lezione speciale a Ponticelli con l’Ausl di Imola e quattro consigli per tutti
Cultura e Spettacoli 7 Maggio 2022

La piazza di Ponticelli si colora con gli aromi dei maccheroni

È uno dei formati di pasta più conosciuto ed amato, si presta a tanti condimenti anche se il re è il ragù. A lui, al macccherone, Ponticelli di Imola dedica una sagra più che centenaria.

Un appuntamento che, finalmente, ritorna per una domenica dedicata ad appassionati, curiosi e non solo: domani la Sagra dei maccheroni colorerà la piazza con i suoi aromi, con la distribuzione ai paesani (solo asporto) dalle 11.30, e a tutti (solo asporto) dalle 14.30.

Ma la festa è anche tanto altro. In area bocciodromo dalle 10 ci sarà la 10a Macchescooterata d’epoca con esposizione di moto, Vespe e automezzi d’epoca, maccheroni e vino ai partecipanti, e alle 12 sarà tempo per un «invito a tavola» a base di maccheroni e vino organizzato dai genitori ed insegnanti della scuola dell’infanzia di Ponticelli. Nell’area Cenni, invece, ci sarà una mostra mercato. Particolare attenzione sarà dedicata anche ai più piccoli: non mancherà, infatti, uno spazio per i bimbi, con le giostre, l’animazione e un laboratorio in biblioteca. Inoltre, si terrà uno spettacolo in piazza con dj Beppe. (r.c.)

La piazza di Ponticelli si colora con gli aromi dei maccheroni
Cronaca 10 Aprile 2022

A Ponticelli piantati 200 nuovi alberi vicino alla scuola materna e elementare

Taglio del nastro oggi a Ponticelli per i due nuovi boschi creati vicino alla scuola materna e alle elementari della frazione. In totale 200 alberi (aceri, carpini, frassini, pruni, olmi, tigli e querce), per un valore di 20 mila euro, donati da Assicoop Bologna Metropolitana per festeggiare i suoi 50 anni, grazie al patto di collaborazione siglato con il Comune di Imola e Area Blu.

Obiettivo aumentare la biodiversità e contribuire a migliorare la qualità dell’aria. All’inaugurazione sono intervenuti Marco Panieri, sindaco di Imola, Rita Ghedini e Carlo Gollini, rispettivamente presidente e vicepresidente di Assicoop Bologna Metropolitana, Elisa Spada e Pierangelo Raffini, assessori all’Ambiente e ai Lavori pubblici del Comune di Imola, Raffaele Mazzanti, presidente di Legacoop, Paolo Mongardi, presidente Sacmi e Antonio Dongellini, presidente di Cims, la cooperativa che ha realizzato l’intervento. (r.cr.)

Foto dell’inaugurazione

A Ponticelli piantati 200 nuovi alberi vicino alla scuola materna e elementare
Cronaca 19 Novembre 2021

Via ai cantieri a Ponticelli, tra piazza e Bocciodromo la frazione si rifà il look

Aperti i cantieri per i lavori nella frazione di Ponticelli. Un piano da 150 mila euro di investimenti per la nuova piazza che comprende ripavimentazione totale, piantumazione di alberi e nuovo sistema di illuminazione. A questi si aggiungono altri 50 mila euro per la riqualificazione del Bocciodromo in una sala polivalente. «Siamo passati dalle parole ai fatti» ha commentato il sindaco Panieri. 

L’obiettivo degli interventi è soprattutto per una rinnovata socialità dopo la pandemia. «Penso in particolare a sagre e fiere di cui Ponticelli è sempre stata protagonista. Grazie alla fiducia e all’entusiasmo dei cittadini, anche questa frazione può tornare a correre» ha concluso il primo cittadino.

Nella foto: i lavori a Ponticelli

Via ai cantieri a Ponticelli, tra piazza e Bocciodromo la frazione si rifà il look
Cronaca 11 Settembre 2021

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»

In vista dell’inizio scolastico, a Imola nei giorni scorsi sono terminati i lavori alle scuole elementari «Ponticelli» e «Campanella» (oltre al nido) e la materna «Rodari» che, in totale, raggruppano circa 530 alunni e alunne.

In tutti questi edifici scolastici di proprietà comunale lo svolgimento dei lavori di manutenzione straordinaria è stato realizzato durante la sospensione estiva dell’attività didattica, in modo da non interferire con le lezioni ed essere pronti per le scuole primarie entro il 13 settembre, giorno di avvio dell’anno scolastico, mentre per il nido Campanella e la scuola dell’infanzia Rodari i lavori sono stati completati entro il 30 agosto scorso, giorno di riavvio delle attività educative in nidi e scuole dell’infanzia.

«C’è stato un forte impegno da parte degli uffici del Comune e di Area Blu per accelerare le procedure burocratiche e programmare gli interventi in modo da non penalizzare le attività scolastiche, già messe a dura prova dalla pandemia – sottolineano Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore alla Scuola e Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici -. Questi lavori rientrano nel più vasto programma di interventi finalizzati al risanamento, alla sicurezza ed alla  rigenerazione energetica degli edifici scolastici di proprietà comunale, per i quali l’Amministrazione comunale ha messo a bilancio per il 2021 oltre 3,9 milioni di euro e complessivamente circa 14 milioni di euro di investimenti nel triennio 2021/2023». (r.cr.)

I DETTAGLI DEI LAVORI

Nella foto: lavori alla scuola primaria Campanella

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»
Ciucci (ri)belli 15 Giugno 2021

Primaria Ponticelli, la classe 4 A dona materiale didattico alla Neuropsichiatria dell’Infanzia dell’Ausl di Imola

Questa mattina la classe 4 A della primaria di Ponticelli di Imola (Istituto comprensivo 7) tramite la maestra Pasqua Loglisci (al centro nella foto) ha consegnato materiale didattico al reparto di Neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza (Npia) dell’Ausl di Imola, che lo utilizzerà per attività terapeutiche.

L’idea è nata dagli stessi alunni, dopo la loro vittoria del primo premio del concorso indetto dal Club Alpino Italiano (sezione di Imola) con il racconto «Storia di un rinoceronte in Romagna». I ragazzi hanno deciso spontaneamente di devolvere parte del premio a questo servizio che si occupa di bambini.

«Siamo davvero orgogliosi di poter regalare un piccolo sorriso e allo stesso tempo aiutare tutti i professionisti di questo servizio che svolgono un lavoro così importante» spiega la maestra che ha partecipato al progetto assieme alla collega Elisabetta Sarti.

«Siamo molto felici quando i cittadini, i ragazzi del nostro territorio ci dimostrano in questo modo tutto il loro affetto – commentano con soddisfazione Elisabetta Zucchini e Giulia Suzzi, direttrice e coordinatrice della Npia -. Un sincero ringraziamento a tutti i bambini e al corpo docente per questa preziosa donazione».

Nella foto: da sinistra, la direttrice Npia dottoressa Elisabetta Zucchini, la maestra Pasqua Loglisci, la coordinatrice Npia Giulia Suzzi
Primaria Ponticelli, la classe 4 A dona materiale didattico alla Neuropsichiatria dell’Infanzia dell’Ausl di Imola
Cronaca 8 Aprile 2021

Anpi e Comune di Imola ricordano i caduti partigiani di Ponticelli

Il sindaco Marco Panieri, Gabrio Salieri e Daniela Martelli per l’Anpi di Imola, nel pomeriggio di giovedì 1 aprile hanno deposto corone di alloro al monumento eretto nella piazza della frazione imolese di Ponticelli.

«A perenne memoria – recita l’iscrizione incisa sulla lapide – dei compaesani caduti sotto i colpi della ferocia nazi-fascista». La cerimonia si è svolta in forma ridotta, in ottemperanza alle normative in vigore per il contrasto alla diffusione del coronavirus. Otto i nomi scolpiti nel marmo: Dino Bertozzi, Settimio Biagi, Nazzaro Costa, Giuseppe Maccarelli, Antonio Manara, Battista Martelli, Silvio Poli e Luigi Trombetti. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’8 aprile.

Nella foto: la cerimonia in ricordo dei partigiani di Ponticelli 

Anpi e Comune di Imola ricordano i caduti partigiani di Ponticelli
Imola 27 Agosto 2020

#Imola2020, a Ponticelli incontro pubblico con il candidato Panieri: «Le frazioni al centro del nostro progetto per la città»

E’ tutto pronto ormai per l’incontro pubblico di questa sera che vedrà il candidato sindaco Panieri, alle 20.30, a Ponticelli, nell’area feste della frazione imolese. «Nella Imola che abbiamo in mente il Comune è vicino, vicinissimo, ad ogni singolo cittadino in ogni singola frazione con servizi concreti. – spiega la segretaria Territoriale Pd  Francesca Marchetti insieme a Pierangelo Raffini segretario del Pd della Frazione– Il nostro obiettivo è ridurre le distanze tra centro cittadino e periferie, coinvolgendo le frazioni in un progetto di rilancio di tutto il territorio. Le frazioni non possono essere dimenticate e anzi fanno parte del tessuto cittadino, per questo vanno valorizzate, dallo sviluppo della mobilità, dalla progettazione culturale agli investimenti pubblici capaci di mobilitare anche risorse private per rendere competitivi anche i territori più distanti dal centro cittadino»

«Conosciamo bene le necessità più importanti della frazione di Ponticelli dal tema della scuola e della piazza a quello di alcune criticità che riguardano i collegamenti e la questione Montanara – proseguono -. Crediamo sia importante rilanciare il territorio anche a partire dallo sport e dai suoi impianti come volano di crescita per tutto l’indotto cittadino. Non devono esistere cittadini di serie A o B, ma tutti devono sentirsi protagonisti di una nuova Imola, capace di includere e valorizzare ogni parte del proprio territorio. Per farlo la politica e una buona amministrazione deve essere presente anche nelle frazioni rilanciando un nuovo dialogo e un mutuo scambio tra periferia e centro. Ridurre la distanza tra periferia e centro per un cittadino significa proprio poter usufruire di tutti i servizi e le certezze anche abitando più lontano dal centro storico». (da.be.)

Nella foto: la locandina dell’evento

#Imola2020, a Ponticelli incontro pubblico con il candidato Panieri: «Le frazioni al centro del nostro progetto per la città»
Cronaca 15 Aprile 2020

Coronavirus, la risistemazione della piazza di Ponticelli dovrà attendere

La risistemazione della piazza di Ponticelli dovrà attendere. Il Piano triennale dei lavori pubblici del Comune di Imola, approvato dal commissario straordinario Nicola Izzo con i poteri della Giunta comunale due settimane fa, ha infatti stralciato il progetto per, così recita la secca motivazione addotta, «ridefinizione delle priorità».
Ma non tutti a Ponticelli accettano la decisione di buon grado, come dimostra la lettera che il signor Franco Landi ha inviato a Sabato sera, pubblicata sul numero del 9 aprile.

Le rimostranze sono figlie, probabilmente, di varie considerazioni. Tre di queste sono espresse nella lettera: il tempo passato, già oltre due anni, dal sondaggio con il quale i residenti di Ponticelli avevano espresso la loro preferenza in merito al progetto da realizzare; il costo, inizialmente di 77 mila euro e ora lievitato a 200 mila euro circa, considerando l’importo iniziale, al quale vanno aggiunti i 123 mila euro previsti per la realizzazione dell’opera stralciata dal piano triennale. Infine, non va dimenticato il dubbio, comune ai cittadini che vivono nelle frazioni, di essere considerati in qualche modo di serie B rispetto a quelli di città. (mi.ta.)

Coronavirus, la risistemazione della piazza di Ponticelli dovrà attendere

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA