Posts by tag: sabato sera

Cronaca 10 Ottobre 2020

«Io non rischio», la campagna della protezione civile si trasferisce nelle piazze virtuali

Domani, domenica 11 ottobre, in Emilia-Romagna torna con lo slogan «Lontani fisicamente, vicini socialmente» l’edizione tutta digitale di «Io non rischio», la campagna nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e per sensibilizzare i cittadini sui rischi di terremoto, maremoto e alluvione, promossa in tutta Italia da Dipartimento nazionale di Protezione civile, istituzioni, mondo della ricerca scientifica e realizzata dal volontariato di Protezione civile. La grande novità dell’edizione 2020, la decima, è stata dunque aver trasferito le attività dalle piazze fisiche a quelle virtuali, create sui canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube dalle associazioni, per adattarsi alle necessarie misure di precauzione e distanziamento sociale dettate dall’emergenza Covid.

E in Emilia-Romagna saranno 44 le associazioni di volontariato online, distribuite in 32 Comuni tra Piacenza e Rimini, con altrettanti punti d’incontro virtuali aperti ai cittadini. Tra queste anche Imola. Tante le iniziative in programma: oltre al video-saluto dell’assessore regionale alla Protezione civile, Irene Priolo, condiviso sui diversi canali social, per tutta giornata saranno proposti eventi, dirette, video, interventi di testimonial, quiz e giochi interattivi per i più piccoli proprio per far conoscere i rischi e i comportamenti di autoprotezione da adottare in caso di calamità. (da.be.)
 
Per saperne di più e consultare tutti i materiali informativi della campagna clicca qui.

 

 

«Io non rischio», la campagna della protezione civile si trasferisce nelle piazze virtuali
Cronaca 10 Ottobre 2020

Colpito da un palo di cemento mentre lavora nel campo, grave 75enne

Grave incidente nella serata di giovedì 8 ottobre a Casalfiumanese. Un pensionato di 75 anni stava lavorando nella sua vigna in via Croara quando, per cause ancora da accertare, è stato colpito da un palo di cemento.

Secondo la ricostruzione di carabinieri, l’anziano si trovava in compagnia del figlio nel terreno agricolo per estirpare alcuni pali di cemento presenti. Quest’ultimo era alla guida del trattore quando, proprio durante le operazioni di rimozione, il palo si è sgretolato ed ha colpito il padre che si trovava a pochi passi.

Sul posto i sanitari del 118 che hanno provveduto a trasportare d’urgenza il ferito in elisoccorso al Maggiore di Bologna. Le sue condizioni sarebbero gravi. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Colpito da un palo di cemento mentre lavora nel campo, grave 75enne
Cultura e Spettacoli 10 Ottobre 2020

Ricordando Scarabelli tra fossili, piante e storie

Nel bicentenario della nascita di Giuseppe Scarabelli (Imola 1820 – Imola 1905), scienziato, sindaco di Imola, senatore del Regno d’Italia, sono varie le iniziative per ricordarlo, curate da diversi enti e associazioni.

Il prossimo evento in programma, oggi sabato 10 ottobre alle 17, sarà in biblioteca (via Emilia, 30 a Imola). Stefano Mariani, geologo e dottore di ricerca in Scienze della Terra dell’Università di Bologna, attraverso l’analisi di inediti documenti personali e di lavoro, porterà alla riscoperta dello stesso Scarabelli, in un incontro dei «Tesori della Biblioteca» (prenotazione obbligatoria allo 0542-602657). Lo stesso Stefano Mariani condurrà, l’11 ottobre alle 10, lungo una visita guidata alla Riserva del Bosco della Frattona (con ritrovo al parcheggio di via Suore) alla scoperta di animali, piante, popolazioni di un antico passato ripercorrendo le orme di Giuseppe Scarabelli (evento gratuito adatto a tutti, con prenotazione obbligatoria al Ceas allo 0542 602183). Per gli eventi valgono le prescrizioni anti-Covid (mascherina e distanziamento).

L’articolo completo su «sabato sera» dell’8 ottobre.

Nella foto: ritratto di Giuseppe Scarabelli (Archivio privato in uso all’Archivio fotografico Musei civici di Imola)

Ricordando Scarabelli tra fossili, piante e storie
Cronaca 9 Ottobre 2020

A fuoco camion di medicinali in un’azienda, coinvolti altri due mezzi

Oggi, alle 16.40, i vigili del fuoco sono intervenuti ad Ozzano in via Primo Maggio per un incendio di un mezzo pesante in un’azienda. A bruciare, per cause ancora da accertare, un camion che trasportava medicinali ad uso veterinario. Il rogo ha coinvolto anche altri due mezzi parcheggiati vicini. Sul posto due squadre di pompieri che hanno velocemente soffocato le fiamme. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma solo danni ingenti ai camion. Presenti anche i carabinieri. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco

A fuoco camion di medicinali in un’azienda, coinvolti altri due mezzi
Cronaca 9 Ottobre 2020

Il Fascicolo sanitario elettronico ora viene creato in automatico per tutti i cittadini dell’Emilia-Romagna

Il Fascicolo sanitario elettronico, lo strumento che contemporaneamente archivia, in maniera continuativa e tempestiva, la propria storia sanitaria e permette di accedere direttamente ai servizi online, viene realizzato in automatico per tutti i cittadini. Naturalmente, per tutelarne la privacy, i professionisti sanitari che prendono in carico il paziente potranno consultarlo solo dopo il suo consenso.

In questo modo l’Emilia-Romagna si adegua, prima regione in Italia, alle disposizioni nazionali sulla sanità digitale contenute nel cosiddetto «Decreto rilancio». Al momento in Emilia-Romagna sono 1.197.964 i fascicoli attivi, a fronte di un’utenza potenziale, cioè assistiti che hanno un medico di medicina generale o pediatra di libera scelta, di 4,5 milioni di persone. «Più una sanità è digitalizzata e informatizzata, più è pronta a rispondere in maniera veloce alle necessità del paziente- commenta Raffaele Donini, assessore regionale alle Politiche per la salute-. Abbiamo sempre visto nel Fascicolo sanitario elettronico uno strumento fondamentale per garantire un’assistenza migliore ai nostri cittadini, riducendo anche significativamente molte difficoltà legate alla mancanza di comunicazione tra strutture, e quindi oggi siamo orgogliosi di dire che l’Emilia-Romagna è la prima Regione in Italia che lo adotta in maniera sistematica per tutti i cittadini. Ma si tratta, voglio ribadirlo, di una possibilità nel massimo rispetto della tutela della privacy e della libertà di scelta, non di una imposizione: il Fascicolo è creato automaticamente, ma sarà attivato e reso consultabile solo e unicamente quando il paziente avrà dato il proprio consenso, e ogni attività sarà sempre tracciabile». (da.be.)

PER SAPERNE DI PIU” 

Il Fascicolo sanitario elettronico ora viene creato in automatico per tutti i cittadini dell’Emilia-Romagna
Economia 9 Ottobre 2020

Cefla, incontro tra sindacati e direzione: «Passi indietro, nessuna comunicazione sulla tutela dei lavoratori»

Incontro oggi tra le organizzazioni sindacali e la Rsu Cefla con la direzione di Cefla, in cui l’azienda ha tentato di illustrare il contenuto dell’accordo sottoscritto con Itab raggiunto nella giornata di ieri. «Nulla oggi ci è stato comunicato in merito a tutele per i lavoratori ed il territorio – si legge nel comunicato congiunto dei sindacati Fiom Cgil Imola, Fim Cisl Area Metropolitana Bolognese, Uilm Uil territoriale, Uilm Uil Bologna, Cgil Imola, Cisl Area Metropolitana Bolognese e Uil Imola -. Abbiamo richiesto copia del testo ricevendo al momento un netto rifiuto, confidiamo di poter conoscerne almeno i contenuti che riguardino le promesse di tutela dei lavoratori al fine di intavolare una costruttiva discussione che porti ad un accordo soddisfacente.
Abbiamo richiesto sin da subito il coinvolgimento di Itab nelle trattative, cosa che si è concretizzata con il prossimo incontro previsto per venerdì 16 ottobre, data in cui l’azienda acquirente parteciperà con propri rappresentanti. Le trattative al momento stagnano per mancanza di dati su cui potersi confrontare e riteniamo sia utile sin da subito coinvolgere anche le istituzioni locali. A tal fine in data odierna abbiamo provveduto a richiedere incontro in merito al Sindaco di Imola Marco Panieri». (da.be.)

Nella foto: la Cefla

Cefla, incontro tra sindacati e direzione: «Passi indietro, nessuna comunicazione sulla tutela dei lavoratori»
Cultura e Spettacoli 9 Ottobre 2020

Bambini di nuovo a teatro al Magazzino Verde di Medicina

Bambini di nuovo a teatro. Dopo i mesi di chiusura per il lockdown, e la proposta estiva de «Il Cortile dei bambini» che si è svolta nel giardino della biblioteca, riapre le sue porte ai più piccoli il Magazzino Verde di Medicina, lo spazio nel cuore del parco delle Mondine dedicato alle attività culturali e teatrali per le nuove generazioni, con la stagione di spettacoli per l’infanzia e l’adolescenza curata da La Baracca-Testoni Ragazzi. Il cartellone della stagione 2020-2021 è diviso in due parti: «una scelta, quella di costruire passo dopo passo la stagione, compiuta per accogliere in maniera più efficace le nuove esigenze e possibilità che potrebbero presentarsi nei prossimi mesi, in base all’andamento epidemiologico e a futuri cambiamenti normativi – spiega il comunicato stampa -. Tutti gli appuntamenti al Magazzino Verde, infatti, sono realizzati seguendo le indicazioni e le buone pratiche di sicurezza, con una riduzione dei posti disponibili in sala (da 100 a 35), sedute distanziate fra nuclei familiari, obbligo di indossare la mascherina a partire dai sei anni e misurazione della temperatura corporea come previsto dai decreti in vigore. Novità di quest’anno, inoltre, è la vendita esclusivamente online dei biglietti e degli abbonamenti, per evitare assembramenti».

La prima parte della stagione, per il periodo ottobre-dicembre 2020, prevede nove repliche di cinque diversi spettacoli, suddivisi per diverse fasce d’età. Si parte con la consueta Festa d’apertura di stagione, che quest’anno triplica, per poter dedicare a diverse fasce d’età performance a ingresso gratuito con posti limitati, con prenotazione obbligatoria qui. Il primo appuntamento è domani, sabato 10 ottobre alle 10.30 e 16.30 con Abaco. Numeri sul filo per chi ha da 1 a 3 anni. Domenica 11 ottobre, sempre alle 10.30 e 16.30, la festa continua per le bambine e i bambini da 6 a 10 anni insieme a Con un filo di voce, anche questa volta in compagnia degli attori e delle attrici de La Baracca-Testoni Ragazzi. (r.c.)

Nella foto (di Matteo Chiura): «Famiglie»

Bambini di nuovo a teatro al Magazzino Verde di Medicina
Cronaca 9 Ottobre 2020

Ubriaco al volante causa incidente sugli Stradelli Guelfi

Incidente stradale questa mattina, alle 8.15, sugli Stradelli Guelfi a Poggio Grande.

Secondo la ricostruzione della polizia locale di Castel San Pietro, un 29enne residente a Sicurezza era in sella alla sua Ducati e viaggiava verso Castel Guelfo quando, per cause ancora da accertare, è entrato in coalizione con una Fiat Multipla, condotta da un 47enne imolese, che usciva da un accesso privato e si immetteva pericolosamente sulla provinciale con direzione opposta.  

Durante i rilievi i due protagonisti sono stati sottoposti anche all’alcol test. Se il centauro è risultato negativo, all’automobilista è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,00 g/l, pari a 3 volte il limite consentito dalla legge. Il 47enne è stato così denunciato per guida in stato di ebrezza. Per lui un”ammenda che va da un minimo di 1.500 a un massimo di 6.000 euro, sospensione della patente da 1 a 2 anni e la confisca del veicolo finalizzata alla vendita all’asta. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

Ubriaco al volante causa incidente sugli Stradelli Guelfi
Cronaca 9 Ottobre 2020

«Un salto in edicola» incontra al centro Medicì le sorelle «Nonsologiornalaie»

Si chiama Nonsologiornali e, come dice il nome, non vende solo giornali. Parliamo dell’edicola di Medicina che si trova all’interno del centro commerciale Medicì, in via Licurgo Fava. A gestirla sono le sorelle Alessandra e Michela Pariani, 53 e 48 anni, ma come si definiscono loro, «gemelle mancate».

Questo perché nel 2007 hanno scelto insieme di prendere in gestione l’edicola e da allora hanno condiviso ogni decisione. «Prima di scegliere di intraprendere questa nuova esperienza – raccontano le sorelle – lavoravamo entrambe per un maglificio, dove però non eravamo soddisfatte. Passando un giorno dal Medicì abbiamo visto che l’edicola cercava una nuova gestione interessata a rilevare l’attività e ne siamo rimaste incuriosite. Anzi, è stato proprio un colpo di fulmine. Così ci siamo informate e, vedendo una nuova opportunità lavorativa da intraprendere insieme, nel giro di poco tempo l’abbiamo rilevata. Era il 2007 ed eravamo entusiaste allora quanto siamo soddisfatte ancora oggi».

L’articolo completo su «sabato sera» dell’8 ottobre.

Nella foto: Alessandra e Michela Pariani, dell’edicola Nonsologiornali, nel centro commerciale Medicì a Medicina

«Un salto in edicola» incontra al centro Medicì le sorelle «Nonsologiornalaie»
Cultura e Spettacoli 9 Ottobre 2020

Concerto per i 50 anni della chiesa di Santo Spirito

Un concerto in occasione del 50° anniversario di fondazione della chiesa di Santo Spirito. Protagonista, questa sera, alle 21 nella chiesa stessa, Carlo Forlivesi, concertista, compositore, scrittore, ricercatore, curatore di eventi internazionali, e professore di composizione all’università di Stoccarda e docente al conservatorio Pergolesi di Fermo.

Il musicista proporrà all’organo e al clavicembalo un percorso che prevede l’ascolto delle prime musiche francescane dei Corali di Bettona fino all’antifona, in anteprima assoluta, per il Beato Carlo Acutis (che viene beatificato ad Assisi il 10 ottobre). Forlivesi sarà accompagnato da Andreina Zatti, anconetana, pianista, cantante e arpista, fondatrice del gruppo di musica medievale «Laudare et Delectare» e direttrice della Schola del coro Pergolesi di Pergola, e da Luigi Zardi, imolese, diplomato in tromba, docente di tromba alla scuola media ad indirizzo musicale «Innocenzo da Imola». (r.c.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’8 ottobre.

Nella foto: la chiesa di Santo Spirito

Concerto per i 50 anni della chiesa di Santo Spirito

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast