Posts by tag: San Cassiano

Cronaca 13 Agosto 2019

“Rendere presente Cristo nella vita comune'. Lo sprone del vescovo Mosciatti alla sua prima festa del patrono

«Il bisogno più grande della Chiesa oggi è quello di una testimonianza che renda presente Cristo nella vita comune». Monsignor Giovanni Mosciatti, vescovo della diocesi di Imola alla sua prima festa del patrono San Cassiano, “sprona” la propria comunità.

«Quello di cui ha più bisogno la Chiesa è che Cristo, se riconosciuto presente, rende più umana la vita – aggiunge monsignor Mosciatti, nel corso dell’omelia in occasione del Pontificale celebrato nella basilica cattedrale di San Cassiano questa mattina –, realizza un’umanità più intensa, più carica d’intelligenza e di affettività, più aperta agli altri e più costruttiva».

E l’esempio da seguire non può che essere quello del patrono: «Il nostro grande Cassiano ci educa. Anzitutto ad una vera disponibilità – continua il vescovo –. Se cresciamo nella disponibilità, nel desiderio che avvenga di noi secondo la Sua parola, come ci ricorda sempre la Madonna saremo più capaci di individuare quali siano i segni della nostra vocazione. Se perdi te stesso per il Signore, allora ti trovi. E questo è vero in tutte le cose».

Gli spunti di riflessione, in questo senso, non mancano: «Come è importante allora che ciascuno di noi si chieda: “Come, così come sono, posso servire di più il Signore? – entra nei particolari monsignor Mosciatti –. Come posso in tutte le circostanze in cui verso, nella mia concretezza, servire di più il Signore? Come la mia vita può testimoniare di più il Signore? Come la mia vita, così com’è, può dare più gloria a Dio, più gloria a Cristo?”». (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

“Rendere presente Cristo nella vita comune'. Lo sprone del vescovo Mosciatti alla sua prima festa del patrono
Cronaca 10 Agosto 2019

Al via domani la Festa di San Cassiano

E’ tutto pronto per la prima festa di San Cassiano -patrono di Imola- alla presenza del nuovo vescovo monsignor Giovanni Mosciatti, nominato il 31 maggio e consacrato il 13 luglio.

Gli appuntamenti da segnare in agenda sono:
– il concerto della Filarmonica imolese nel chiostro di palazzo Monsignani, domani, alle 21.15
– la biciclettata dalla cattedrale al cippo di San Cassiano, lunedì, dalle 17
– il Grande gioco dei Santi e dei santini nel chiostro di palazzo Monsignani, lunedì, alle 21.15
– il solenne Pontificale in cattedrale, martedì, alle 10.30
– l’apertura straordinaria dell’Archivio diocesano, per la visita dell’esposizione “Le terre del vescovo-Poderi e fondi della mensa vescovile di Imola nel cabreo del cardinale Giancarlo Bandi” (dalle 9 a mezzogiorno e dalle 14 alle 18), del Museo diocesano, per la visita della mostra “Panis angelicus-Pissidi dal xvii al xix secolo in diocesi di Imola” (dalle 16 alle 19) e del Museo delle carrozze (dalle 16 alle 19)
– il corteo storico dalla cattedrale a piazza Matteotti, martedì, alle 18
– il concerto della corale “Lorenzo Perosi” nel chiostro di palazzo Monsignani, martedì, alle 21.

«Il centro degli eventi sarà la celebrazione del nostro patrono – spiega don Andrea Querzè, vicario generale della diocesi –. Ci sono momenti che fanno parte della vita religiosa, come i vespri in cui la Chiesa si ritrova e vive la sua preghiera ufficiale, o la Messa celebrata dal nostro vescovo, monsignor Mosciatti, che vive per la prima volta queste celebrazioni. E momenti più di festa, che sono comunque pieni di significato e di vita. Esattamente un mese dopo la festa per l’ordinazione del vescovo, ci ritroviamo quindi di nuovo insieme, perché il popolo cristiano è un popolo in festa». (r.cr.)

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, il comitato organizzatore della Festa

Al via domani la Festa di San Cassiano
Cronaca 22 Agosto 2018

San Cassiano 2018, le immagini più belle tra sacro e pagano. IL VIDEO

Andato in archivio anche quest”anno San Cassiano, santo patrono di Imola, è tempo di rivedere le immagini più belle di una ricorrenza che ha mischiato il sacro con il pagano come la rievocazione storica e che come ogni volta richiama molta gente in centro storico.

r.c.

Nella foto: la celebrazione in cattedrale e la rievocazione storica sul sagrato

San Cassiano 2018, le immagini più belle tra sacro e pagano. IL VIDEO
Cronaca 13 Agosto 2018

San Cassiano, in trecento alla tradizionale biciclettata verso il cippo del santo. IL VIDEO

Erano all”incirca trecento i partecipanti alla classica biciclettata di San Cassiano giunta alla 13^ edizione e organizzata sabato scorso in apertura dei festeggiamenti per il santo patrono.

Dopo la partenza dal sagrato della cattedrale alle 18.10 il gruppo si è diretto verso il cippo del santo in via Villa Clelia, passando da via Garibaldi, via Caterina Sforza, viale Amendola (sotto il viale), via Cesare Croce, prima dell”arrivo appunto nella zona degli scavi romani di via Villa Clelia. Dopo una rievocazione storica, una riflessione e un momento di preghiera, il ritorno al duomo sempre pedalando.

r.c.

Nella foto (Isolapress): un momento della biciclettata

San Cassiano, in trecento alla tradizionale biciclettata verso il cippo del santo. IL VIDEO
Cultura e Spettacoli 13 Agosto 2018

Oggi Imola è in festa per il proprio patrono, San Cassiano martire, a cui già nel V secolo venne dedicata una basilica

In via Villa Clelia a Imola si trova un”area archeologica di grande interesse dove, oltre a numerose tombe di età tardo-romana databili perlopiù tra IV e V secolo d.C., è stata rinvenuta la struttura muraria di una grande basilica paleocristiana costruita probabilmente nel V secolo d.C. e dedicata a San Cassiano, nel luogo della sua sepoltura. Di fronte a tali scavi, si trova da diversi anni anche un cippo in memoria del martire imolese che viene celebrato oggi, 13 agosto. La Festa di San Cassiano, iniziata sabato con una biciclettata che dal duomo di Imola ha raggiunto proprio la zona degli scavi archeologici, entra oggi nel culmine delle celebrazioni religiose e festose. Nella cattedrale di San Cassiano, l”arcivescovo della diocesi di Ferrara e Comacchio (che, come Imola, ha per patrono il santo condannato a morte dall”autorità romana per non aver abiurato la propria fede) presiederà alle 10.30 il Solenne Pontificale. Nel pomeriggio, dopo i Vespri, delle 16.30, si darà spazio alle iniziative spettacolari con un corteo storico in costume che partirà alle 18 dal sagrato della cattedrale con il Gruppo Alidosiano di Castel del Rio, il Gruppo del Palio del Torrione di Bubano, il Gruppo del Palio dei Borghi di Mordano, I difensori della Rocca di Imola (che faranno anche dimostrazioni e didattica per bambini) e il Rione Rosso di Faenza. Alle 21.15 nel chiostro di palazzo Monsignani, la Corale Perosi diretta da Vito Baroncini terrà un concerto con il baritono Marco Bussi e la violinista Inesa Baltatescu, in un programma vario, con brani da Verdi a Gounod. Uno stand gastronomico a cura della parrocchia di Mezzocolle e del Gruppo Alpini Imola Valsanterno, con polenta, piadina e salumi Clai, è inoltre allestito dalle 18 alle 21 nel sagrato della cattedrale. (r.c.)

Nella foto l”area archeologica di via Villa Clelia durante la visita di una passata Festa di San Cassiano  e il cippo dedicato al santo (Isolapress)

Oggi Imola è in festa per il proprio patrono, San Cassiano martire, a cui già nel V secolo venne dedicata una basilica
Cultura e Spettacoli 12 Agosto 2018

Domani Imola celebra il suo patrono, San Cassiano martire

Domani la città di Imola celebra il suo patrono, San Cassiano, martire cristiano condannato a morte dall”autorità romana per non aver rinnegato la propria fede e fatto uccidere dei suoi studenti a colpi di stiletto. Nella cattedrale di San Cassiano si terranno Messe alle 7, 8, 9, 17.30 e 20, e alle 10.30 ci sarà il Solenne Pontificale presieduto dall”arcivescovo della diocesi di Ferrara e Comacchio, con canti eseguiti dalla Corale Lorenzo Perosi, mentre alle 16.30 saranno celebrati i Secondi Vespri.

Alle 18, dal sagrato della cattedrale, partirà il corteo storico in costume con il Gruppo Alidosiano di Castel del Rio, il Gruppo del Palio del Torrione di Bubano, il Gruppo del Palio dei Borghi di Mordano, I difensori della Rocca di Imola (che faranno anche dimostrazioni e didattica per bambini) e il Rione Rosso di Faenza. Alle 21.15 nel chiostro di palazzo Monsignani, la Corale Perosi diretta da Vito Baroncini terrà un concerto con il baritono Marco Bussi e la violinista Inesa Baltatescu, in un programma che si snoda da Verdi a Gounod aprendo con l”inno Hevenu Shalom Aleichem e omaggiando anche Rossini nel centocinquantesimo anniversario dalla morte.

Sul sagrato della cattedrale è allestito uno stand gastronomico dalle 18 alle 21 a cura della parrocchia di Mezzocolle e del Gruppo Alpini Imola Valsanterno, con polenta, piadina e salumi Clai.

Nella foto il corteo storico nel 2017 (Isolapress)

Domani Imola celebra il suo patrono, San Cassiano martire
Cronaca 10 Agosto 2018

Le chiusure del Servizio Clienti Hera a Imola per San Cassiano e Ferragosto

La prossima settimana, in occasione del Patrono San Cassiano e di Ferragosto, a Imola lo sportello del Servizio Clienti Hera di via Mentana 10 rimarrà aperto nell”orario 8.30-12.30.

Gli sportelli, invece, di via Casalegno 1 e lo sportello Energia Base (per i clienti di energia elettrica del Gruppo Hera non a mercato libero) di via Mentana 7 resteranno chiusi

Nella stessa giornata saranno comunque disponibili nei consueti orari i numeri verdi del Servizio Clienti Famiglie 800.999.500 e del Servizio Clienti Aziende 800.999.700, così come lo Sportello Her@ On-Line . Anche per i clienti di Energia Base è attivo il numero verde  800.999.544 (chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18) e i servizi online su www.energiabase.it.

Sarà come sempre attivo, senza alcuna interruzione, anche il call center di Pronto Intervento: 800.713.666 per segnalazioni sulla rete gas, 800.713.900 per le segnalazioni di rotture e guasti alle reti idriche, 800.713.699 per il teleriscaldamento, 800.999.010 per elettricità.

r.c.

Le chiusure del Servizio Clienti Hera a Imola per San Cassiano e Ferragosto
Cultura e Spettacoli 10 Agosto 2018

Domani cominciano le celebrazioni per San Cassiano con la classica biciclettata al cippo del martire

Fu ucciso dai suoi studenti con gli stiletti con cui incidevano le tavole di cera per scrivere. Insegnante di grammatica e stenografia, San Cassiano venne condannato a morte dall”autorità romana per non aver rinnegato la propria fede cristiana. Un martire che oggi è patrono della città in cui visse e insegnò, Imola, ma anche di numerose altre diocesi o cittadine, tra cui Las Galletas nell”isola spagnola di Tenerife. Il 13 agosto la città imolese celebra così il suo patrono e lo fa con una festa che ha il suo clou lunedì 13 ma che inizia sabato 11.

Diversi saranno, ovviamente, i momenti di riflessione sulla vita di San Cassiano, a cominciare dalla prima giornata, quella in cui si terrà l”ormai irrinunciabile pedalata dal sagrato della cattedrale al cippo del santo in via Villa Clelia, giunta alla tredicesima edizione. Si parte davanti al duomo alle 18.10 (iscrizioni dalle 17), si prosegue lungo via Garibaldi, via Caterina Sforza, viale Amendola (sotto il viale), si volta in via Cesare Croce e ci si ferma nella zona degli scavi romani di via Villa Clelia, dove ci sarà tempo per una rievocazione storica, una riflessione e un momento di preghiera, prima del ritorno in cattedrale sempre pedalando.

In serata, alle 21.15, il chiostro di palazzo Monsignani sarà teatro di un concerto della Filarmonica Città di Imola, che proporrà un programma di musica varia, spaziando dalla classica alle colonne sonore alla lirica, con… attenzione alla sicurezza: «Per le nuove norme di sicurezza – spiega Franco Camaggi – potremo allestire meno posti a sedere rispetto al passato».

Domenica 12 agosto la cattedrale ospiterà la Messa alle 17.30 e i primi Vespri e la Messa alle 20.30, mentre nel chiostro del palazzo vescovile, alle 18.30, il vescovo benedirà la mostra qui allestita. In serata il chiostro di palazzo Monsignani vedrà il gioco-viaggio per le chiese della diocesi attraverso i santini delle immagini venerate, Il grande gioco dei santi e dei santini (ore 21.15).

Nei tre giorni di festa (11, 12 e 13 agosto), sul sagrato della cattedrale sarà allestito uno stand gastronomico dalle 18 alle 21 a cura della parrocchia di Mezzocolle e del Gruppo Alpini Imola Valsanterno, con polenta, piadina e salumi Clai.

Nella foto la biciclettata del 2017 (Isolapress)

Domani cominciano le celebrazioni per San Cassiano con la classica biciclettata al cippo del martire

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast