Posts by tag: scuole

Cronaca 12 Ottobre 2020

Entro fine mese pronte le scuole Rubri, Vespignani e Campanella

Interventi alla scuola primaria Tommaso Campanella di via Gioberti terminati «entro metà ottobre», cantieri alla scuola dell’infanzia statale Veraldo Vespignani di piazza Romagna e alla scuola elementare Athos Rubri di via Tinti finiti «entro la fine del mese».

Andrea Dal Fiume, responsabile dell’Area tecnica di Area Blu, fa il punto sui lavori che da questa estate stanno interessando le tre scuole cittadine. «Si tratta dei cantieri più complessi, già programmati da tempo, al di là dell’emergenza Coronavirus – ricorda –. Tutti gli interventi sono stati completati per la parte che interessa la funzionalità dell’attività scolastica, mentre sono in fase di completamento i lavori sulle parti esterne degli immobili, che non vanno a influire sul regolare svolgimento dell’attività didattica». (lu.ba.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’8 ottobre.

Nella foto (Isolapress): cantiere alla scuola Campanella

Entro fine mese pronte le scuole Rubri, Vespignani e Campanella
Cronaca 2 Ottobre 2020

Scuola e Covid, il parere dei primi due istituti con casi di positività

La scuola primaria Albertazzi di Castel San Pietro e il liceo scientifico di Imola sono i primi due plessi scolastici ad aver avuto a che fare con un caso di positività tra gli studenti. Casi che, come confermato a stretto giro dalla stessa Ausl, sono rimasti circoscritti e non hanno interessato né altri compagni di classe, né tantomeno insegnanti o personale scolastico. «Ci siamo subito mossi bene – afferma la dirigente della Direzione didattica di Castel San Pietro, Giovanna Chianelli, cui fa capo la primaria Albertazzi -. Abbiamo seguito pedissequamente le norme del protocollo dell’ufficio scolastico regionale per la gestione di un caso Covid-19 confermato in ambito scolastico. Per fortuna non è stata accertata nessuna nuova positività nella classe. È un momento storico delicato, ci muoviamo ogni giorno con grande attenzione».

Anche Cristina Vignali, responsabile Covid del liceo scientifico Valeriani di Imola dove è stato registrato un altro caso di positività, conferma l’attuazione del protocollo da parte dell’autorità sanitaria. E aggiunge: «I nostri studenti sono bravi, rispettano le regole dell’istituto per il contenimento del virus indossando la mascherina obbligatoriamente in situazioni dinamiche, mentre in situazioni statiche sono liberi di scegliere se indossarla o meno. Inoltre mantengono le distanze previste, di due metri con l’insegnante e uno fra di loro. Siamo soddisfatti per il comportamento dei nostri studenti all’interno della classe». (mi.mo.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto: la primaria Albertazzi di Castel San Pietro e il liceo scientifico Valeriani di Imola

Scuola e Covid, il parere dei primi due istituti con casi di positività
Cronaca 23 Maggio 2020

Ripartiti i cantieri a Imola e nel circondario, tra le priorità l'edilizia scolastica e le piste ciclabili

Con l’inizio della «fase 2» e la progressiva riapertura di tutte le attività, anche le opere pubbliche riprendono il proprio corso. Molti i cantieri in programma a Imola nel corso dei prossimi mesi. «Sono già ripartiti, e sono in fase di ultimazione, i lavori di costruzione del nuovo centro sociale Giovannini– comincia la panoramica l’architetto Andrea DalFiume, responsabile dell’Area tecnica di Area Blu –. I gestori stanno terminando il trasferimento di alcune attrezzature dalla vecchia struttura, che verrà demolita entro la fine di questo mese, alla nuova, in cui mancano piccoli dettagli e la sistemazione dell’esterno». Un cantiere che si sovrapporrà ai lavori di riqualificazione di via Cenni e via Scarabelli, che comprendono «l’ampliamento dei marciapiedi – ricorda Dal Fiume –, la ridefinizione delle aree di parcheggio, e l’istituzione del limite di velocità di trenta chilometri orari e del senso unico di marcia in uscita in direzione di via Marconi, per salvaguardare l’attraversamento in prossimità della scuola elementare».

Fra le priorità indicate dal commissario Nicola Izzo fin dai primi giorni del suo  insediamento c’è l’edilizia scolastica, mentre spostandosi nel circondario, «sono già ripartiti i lavori della ciclopista del Santerno – aggiunge l’architetto –, e questa settimana cominceranno i cantieri per il tratto di ciclabile Val Sellustra all’interno del comune di Castel Guelfo». (lu.ba.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 21 maggio

Nelle foto: a sinistra, il centro Giovannini attuale prossimo alla demolizione e dietro il nuovo edificio quasi completo; a destra il marciapiede di via Cenni

Ripartiti i cantieri a Imola e nel circondario, tra le priorità l'edilizia scolastica e le piste ciclabili
Cronaca 5 Maggio 2020

Coronavirus, riaprono i cantieri della Città metropolitana

Sono ripartiti i cantieri nelle scuole superiori e sulle strade provinciali della Città metropolitana di Bologna per un totale di oltre 53 milioni di euro di lavori previsti entro il 2020: 33 milioni per le scuole e 20,7 milioni per la rete viaria.

Guardando a Imola e al circondario, all”istituto professionale Cassiano da Imola verranno eseguiti lavori di rifacimento e impermeabilizzazione delle coperture, in varie tratte stradali della Città metropolitana verranno effettuati lavori di pavimentazione mediante costruzione di tappeti di usura e trattamenti superficiali monostrato per 690 mila euro complessivi. (r.cr.)

Coronavirus, riaprono i cantieri della Città metropolitana
Cronaca 28 Aprile 2020

Imu, Irpef e scuole più care in Vallata

Casalfiumanese, Borgo Tossignano e Fontanelice l’hanno già approvato, mentre Castel del Rio licenzierà il bilancio preventivo 2020 nei prossimi giorni. Per tutti e quattro i Comuni della vallata del Santerno si tratta di un quadro economico elaborato prima che l’emergenza Coronavirus cambiasse situazione e prospettive, premessa necessaria per poter comprendere il motivo delle scelte compiute, soprattutto in tema di tariffe e imposte.

Scelte che hanno già suscitato, tra l’altro, le critiche della Cgil di Imola. «Gli aumenti arrivano in un momento storico in cui c’è un’emergenza sanitaria in corso – afferma la segretaria generale, Mirella Collina –. Le famiglie hanno bisogno di avere le istituzioni a fianco, non di un aumento delle tasse». (r.cr.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 23 aprile

Imu, Irpef e scuole più care in Vallata
Cronaca 9 Aprile 2020

Coronavirus, slitta la riapertura delle scuole. Ipotesi tutti promossi e maturità online

Destinata a slittare la riapertura delle scuole. Le videolezioni verranno sospese nel periodo delle «vacanze» pasquali (dal 9 al 14), ma poi riprenderanno. Non solo. Se non si ritornerà in aula entro il 18 maggio, scenario più che probabile, l’esame di terza media non ci sarà e la maturità sarà solo online e orale, mentre per gli stu- denti delle altre classi sarà garantita la promozione con il vincolo di recuperare le materie insufficienti a settembre.

La vera incognita, in effetti, sarà proprio la ripresa e, se ci saranno ancora problemi legati all’epidemia, come garantire il distanziamento in classe per evitare una nuova e rapida circolazione del virus (dai giovani ai parenti più anziani a casa, che ne subirebbero le conseguenze peggiori), vanificando i tanti sacrifici fatti finora. (gi.gi.)

Nella foto (Isolapress): aula deserta alla scuola Valsalva di Imola

Coronavirus, slitta la riapertura delle scuole. Ipotesi tutti promossi e maturità online
Cronaca 4 Marzo 2020

Coronavirus, rette scolastiche scontate a tutte le famiglie della città metropolitana

In questo periodo di scuole chiuse, causa emergenza Coronavirus, il tema che più attanaglia i genitori è  l’esenzione o meno delle rette scolastiche, riguardanti quindi nidi, mense, servizi pre e post scuola e trasporti.

La proposta, avanzata dalla Città metropolitana e condivisa dai sindaci, di sconti rivolti a tutte le famiglie della area metropolitana per non creare cittadini di serie A e di serie B a seconda del Comune di residenza, è stata approvata questa mattina durante l’incontro di coordinamento a Palazzo Malvezzi a cui hanno partecipato i primi cittadini del territorio, il consigliere delegato alla Scuola Daniele Ruscigno, il vicesindaco metropolitano Fausto Tinti e i tecnici di Settore.

Sul territorio questa decisione porterà a un mancato gettito per i Comuni stimato in 1,5 milioni di euro solo per queste due settimane di chiusura e sospensione dei servizi. Per questo partirà immediatamente una nota indirizzata alla Regione perché si trovi la copertura per queste mancate entrate nell’ambito delle misure economiche emergenziali che si stanno predisponendo in queste ore. «L”intento è la gratuità per tutte le tariffe dei servizi a domanda individuale nelle settimane di chiusura – ha commentato il sindaco di Ozzano Luca Lelli -. Per adesso ci esponiamo noi come Comuni della Città metropolitana senza garanzia che saremo rimborsati da Stato o Regione con risorse straordinarie. Complessivamente è una mancata entrata di 700/800 mila a settimana. Ogni comune dovrà approvare in Giunta la modifica nelle prossime settimane». (da.be.)

Foto d’archivio

Coronavirus, rette scolastiche scontate a tutte le famiglie della città metropolitana
Cronaca 21 Febbraio 2020

Progetto «Castello Plastic Free», consegnate le borracce di alluminio nelle scuole

Anche a Castel San Pietro ha preso il via il progetto Plastic Free, iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale che si pone l’obiettivo di ridurre fino ad azzerare l’utilizzo di plastica monouso all’interno degli edifici pubblici. Dopo, infatti, le prime borracce di alluminio donate nei giorni scorsi dal Comune a dirigenti scolastici, dipendenti comunali, consiglieri e assessori, questa mattina è iniziata la consegna nelle scuole. Il vicesindaco Andrea Bondi, che ha la delega all’Ambiente, e l’assessora alla Scuola Giulia Naldi si sono recati nei due plessi dell’Istituto Comprensivo (la scuola primaria Serotti di Osteria Grande e la scuola media F.lli Pizzigotti di Castel San Pietro Terme) de alla Scuola Don Luciano Sarti.

I bambini hanno così ricevuto le borracce, restituendo in cambio bottiglie di plastica vuote da riciclare. La prossima settimana i due amministratori comunali completeranno la distribuzione recandosi nelle scuole della Direzione Didattica Statale e all’Istituto Malpighi-Visitandine. 

Nella foto: la consegna delle borracce nella scuola Don Luciano Sarti

Progetto «Castello Plastic Free», consegnate le borracce di alluminio nelle scuole
Cronaca 31 Gennaio 2020

E' partita l'attività della Consulta delle ragazze e dei ragazzi di Imola che si è insediata a dicembre

E” cominciata in questi giorni la fase operativa dell”attività della Consulta delle ragazze e dei ragazzi di Imola, che si è insediata il 17 dicembre scorso. I 49 componenti, tutte alunne e alunni delle classi quarte delle scuole primarie (le vecchie elementari) e delle prime due classi delle scuole secondarie di primo grado degli istituti comprensivi della città (le scuole medie di una volta), hanno svolto infatti la loro prima riunione. Scopo dell”appuntamento era quello di valutare l”ordine di importanza degli obiettivi proposti dai ragazzi, la loro fattibilità e le modalità da mettere in atto per raggiungerli. 

Le elezioni della Consulta sono avvenute in novembre, sulla base di un «programma elettorale» che i candidati hanno presentato ai loro compagni per ottenere i voti. I 49 eletti resteranno in carica per un biennio che comprende l”anno scolastico in corso e il prossimo, il 2020/2021. Durante la cerimonia di insediamento, il Commissario al Comune di Imola, Nicola Izzo, ha consegnato a ciascun membro della Consulta la Costituzione italiana e l”attestato di nomina e ha fatto loro gli auguri di buon lavoro, con l”invito ad essere «sempre riflessivi e critici verso le nuove forme di comunicazione, per un uso intelligente e prudente delle tecnologie mediatiche della cosiddetta rete e a farsi promotori e paladini del dialogo tra famiglia e scuola».

La Consulta delle ragazze e dei ragazzi è un”esperienza di partecipazione per gli alunni delle scuole imolesi, che si è costituita per la prima volta nell”anno scolastico 2007/2008. All”interno di questo organismo i ragazzi eletti possono approfondire le loro conoscenze sul territorio e la comunità, fare proposte e cercare soluzioni per migliorare la vita di tutti. Il progetto è realizzato congiuntamente da Amministrazione comunale e istituti comprensivi. (r.cr.)

Nella foto i ragazzi e le ragazze della Consulta il giorno dell”insediamento in municipio con il commissario Nicola Izzo

E' partita l'attività della Consulta delle ragazze e dei ragazzi di Imola che si è insediata a dicembre
Cronaca 24 Gennaio 2020

Giornata della Memoria, tanti eventi a Imola proposti dal Comune e dalle associazioni per non dimenticare

Il Comune di Imola e altri enti ed associazioni hanno organizzato una serie di appuntamenti in occasione della Giornata della Memoria. Venerdì 24 gennaio, alle ore 21 al teatro comunale Ebe Stignani (via Verdi 1): «Lettere di Camelia», lettere tratte dalla storia di un ebreo di provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del fascismo, raccontata nel libro «I vicini scomodi» di Roberto Matatia. Recitano, cantano e suonano i ragazzi e le ragazze del laboratorio teatrale e del coro della scuola media Andrea Costa (Ic 6), della Vassura-Baroncini Open Band, dell’orchestra della scuola media Luigi Orsini (Ic 7). Sabato 25 (ore 21) e domenica 26 gennaio (ore 18), al teatro Lolli (via Caterina Sforza 3): «Corsi e ricorsi Un percorso fra vari racconti». Letture a cura di Tilt -Trasgressivo Imola laboratorio teatro. Domenica 26 gennaio, ore 16.30, «Estro – Lo spazio delle idee» (via Aldrovandi 19): «Il cappotto magico», spettacolo teatrale con burattini liberamente ispirato a «Il piccolo burattinaio di Varsavia» di Eva Weaver.

Lunedì 27 gennaio, alle ore 11, in vicolo Giudei, deposizione di una corona alla lapide in ricordo delle persecuzioni razziali. Partecipa il commissario straordinario al Comune di Imola, Nicola Izzo. Saranno presenti autorità civili, militari e religiose della città e rappresentanti delle forze dell’ordine e delle associazioni d’arma e partigiane. In serata, alle ore 19, sempre in vicolo Giudei, l’Azione cattolica della Diocesi di Imola organizza un momento di preghiera, aperto a tutta la comunità imolese, di fronte alla lapide. Da lunedì 27 a venerdì 31 gennaio, al Cinema Centrale – Sala Bcc Città e Cultura (via Emilia 210/A) proiezioni mattutine dei film «#AnneFrank – Vite parallele», e «Un sacchetto di biglie». Per orari e informazioni contattare Agiscuola (Sara) al numero 051 254582. Martedì 28 gennaio, alle ore 20.30, presso la Sala grande di Palazzo Sersanti (piazza Matteotti, 8) è in programma «Le stanze della memoria – La Shoah a villa Muggia», letture dal libro «La casa dell’aviatore» di Katia Dal Monte, con musiche della tradizione ebraica a cura della nuova scuola di musica Vassura-Baroncini.

Mercoledì 29 gennaio, alle ore 8.30, al teatro dell’Osservanza (via Venturini 18), proiezione per le scuole secondarie di primo e secondo grado del film «#AnneFrank – Vite parallele» di Sabina Fedeli e Anna Migotto. Info e prenotazioni: info@cinemaosservanza.it. Alle ore9.30, a Casa Piani (via Emilia88) e alle 14 alla Biblioteca di Ponticelli (via Montanara 252), Alfredo Tassoni del Club Cosmopolita Arpad Weisz incontra i ragazzi e le ragazze della scuola secondaria di primo grado raccontando loro la drammatica vita dell’allenatore ungherese Arpad Weisz. (r.cr.)

L”immagine è tratta dal depliant ufficiale del Comune di Imola

Giornata della Memoria, tanti eventi a Imola proposti dal Comune e dalle associazioni per non dimenticare

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA