Posts by tag: stazione ecologica

Cronaca 24 Febbraio 2022

Nuova stazione ecologica a Montericco, stasera l’incontro è visibile anche in streaming

Verrà trasmesso anche in diretta streaming l’incontro pubblico di presentazione e confronto con i cittadini del progetto del nuovo «Polo riciclo e riuso Montericco» in programma alla tensostruttura del centro sociale La Tozzona questa sera, alle 20.30.

Gli interessati lo potranno seguire anche sulla pagina Facebook istituzionale del Comune. All’incontro sulla nuova stazione ecologica parteciperanno, oltre ai tecnici, l’assessore all’Ambiente Elisa Spada (sul tema già duramente contestata dai cittadini il 5 febbraio scorso all’ex centrale di cogenerazione Hera) e il primo cittadino Marco Panieri. Per accedere sarà necessario esibire il Green pass rafforzato, oltre ad insossare la mascherina FFP2, una volta entrati e seduti.

Nella fotografia del Comune, un render del progetto

Nuova stazione ecologica a Montericco, stasera l’incontro è visibile anche in streaming
Cronaca 15 Febbraio 2022

Nuova stazione ecologica di via Montericco, il 24 febbraio l’incontro pubblico tra Comune e cittadini

Si terrà giovedì 24 febbraio, alle 20.30, nella tensostruttura del Centro sociale La Tozzona, l”incontro pubblico organizzato dall”Amministrazione comunale per illustrare il progetto della nuova stazione ecologica di via Montericco. All’incontro saranno presenti il sindaco Marco Panieri, l’assessora all’Ambiente e Mobilità Sostenibile, Elisa Spada (già duramente contestata dai cittadini il 5 febbraio scorso all”ex centrale di cogenerazione Hera) e i tecnici a supporto dell”illustrazione del progetto. «Siamo certi che potrà essere un’utile occasione di confronto e dialogo con i cittadini – spiega il sindaco Marco Panieri – e l’incontro servirà ad ascoltarli e condividere punto su punto tutti gli aspetti emersi, chiaramente dopo avere illustrato il progetto e le motivazioni che ci hanno fin qui portato a candidarlo ai fondi del Pnrr». Per accedere all’incontro pubblico è necessario esibire il Green pass rafforzato e indossare la mascherina Ffp2, una volta entrati e seduti. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 17 febbraio.

Nella foto. il rendering della nuova stazione ecologica di via Montericco

Nuova stazione ecologica di via Montericco, il 24 febbraio l’incontro pubblico tra Comune e cittadini
Cronaca 27 Novembre 2021

Accessi in crescita alla rinnovata stazione ecologica di Medicina

A Medicina, nel 2020, la raccolta differenziata si è chiusa al 72,3%, in aumento rispetto all’anno precedente, quando il dato si era fermato a 69,8%. Un risultato che, anche grazie alla rinnovata stazione ecologica, dovrebbe confermarsi o crescere ulteriormente nell’anno in corso. «E’ questo il nostro auspicio – dichiara l’assessore all’ambiente Massimo Bonetti, che ieri mattina si è recato in visita alla stazione ecologica insieme al sindaco Matteo Montanari -. Nel mese di maggio, infatti, sono terminati importanti lavori di rinnovo del servizio, che lo hanno reso ancora più fruibile e sicuro. L’interesse verso le tematiche ambientali è in crescita e la possibilità di mettere a disposizione una stazione ecologica ben attrezzata, dove conferire le diverse tipologie di rifiuti differenziati, permettere di dare una risposta efficace alle esigenze dei cittadini e di coinvolgerli nel processo di recupero e riciclo».

I conferimenti alla stazione ecologica incidono sul risultato finale della raccolta differenziata e se nel 2020, tra gennaio e settembre, gli accessi al servizio sono stati quasi 16.400, quest’anno il dato, nello stesso intervallo di tempo, è salito a circa 17.300. L’intervento di rinnovo della stazione ecologica, terminato in primavera, e concordato da Hera con l’Amministrazione comunale, ha visto la sistemazione e manutenzione degli spazi, per renderne più agevole ai cittadini l’utilizzo, con un costo complessivo di 480 mila euro.  (r.cr.)

Nella foto: la visita del sindaco Montanari e dell’assessore Bonetti alla stazione ecologica di Medicina

Accessi in crescita alla rinnovata stazione ecologica di Medicina
Cronaca 20 Dicembre 2020

A Medicina chiusura temporanea della stazione ecologica dal 21 al 24 dicembre compresi

Da domani, lunedì 21, a giovedì 24 dicembre 2020 compresi la stazione ecologica di Medicina rimarrà chiusa al pubblico per effettuare in sicurezza le lavorazioni inerenti il completo rifacimento delle pavimentazioni. E’ prevista la regolare riapertura al pubblico lunedì 28 dicembre.

L’intervento rientra nell’ambito dell’opera più complessiva di rinnovo, sistemazione e manutenzione della stazione ecologica di via San Rocco, concordata da Hera con l’Amministrazione comunale e partita alcuni mesi fa, che renderà più agevole per i cittadini utilizzare questo servizio. Nello specifico, il rinnovo complessivo della stazione ecologica riguarderà la sostituzione completa della guardiania, dei box per i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche e per i rifiuti urbani pericolosi e il rifacimento completo della pavimentazione dell’area.

Hera ha previsto anche un sistema di pesatura con una pesa ponte carrabile, per consentire ai mezzi che trasportano quantitativi voluminosi di materiali di passarvi agevolmente sopra sia in entrata, a pieno carico, che in uscita, con la registrazione automatica del peso conferito. Accanto a questi interventi progetti principali, il progetto di rinnovo ha compreso anche opere di manutenzione straordinaria, ad esempio il rifacimento dell’impianto d’illuminazione e una nuova recinzione perimetrale. (da.be.)

Nella foto: la stazione ecologica di via San Rocco a Medicina

A Medicina chiusura temporanea della stazione ecologica dal 21 al 24 dicembre compresi
Cronaca 4 Novembre 2020

Orario continuato per la stazione ecologica di Imola

Novità importante per la stazione ecologica di Imola, in via Brenta 4. A partire da domani, giovedì 5 novembre, infatti, sarà aperta in orario continuato dal lunedì al sabato e potenziata la domenica con l’aumento da due a tre degli operatori presenti.  Con queste modifiche, il nuovo orario di apertura, sarà dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle 18, il sabato dalle ore 7 alle 18 e la domenica mattina dalle ore 9 alle 12. «L’Amministrazione ha raccolto le segnalazioni dei cittadini – sottolinea l’assessora all’Aambiente Elisa Spada – che manifestavano una difficoltà all’accesso a causa dei tempi di attesa e, considerate le caratteristiche specifiche dell’isola ecologica di Imola, ha cercato con Hera soluzioni percorribili. I cittadini imolesi si distinguono per il forte utilizzo di questo sistema e riteniamo importante mettere in campo tutte le azioni possibili per agevolarli».

Lo scopo appunto è di ridurre le code in ingresso causate dalle necessarie limitazioni introdotte per garantire il distanziamento sociale e il rispetto delle condizioni di sicurezza dettate dall’emergenza Covid. Le novità sono state richieste dal Comune di Imola, concordate con Hera e autorizzate da Atersir, l’Agenzia regionale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti.

In questo modo, eliminando l’intervallo di chiusura a metà giornata, saranno 8,5 in più le ore di apertura settimanali. Alla domenica mattina l’aggiunta del terzo operatore permetterà inoltre di incrementare il numero dei cittadini che potranno essere presenti contemporaneamente all’interno della struttura, portandolo da tre a quattro. (da.be.)

Foto concessa da Hera

Orario continuato per la stazione ecologica di Imola
Cronaca 28 Ottobre 2020

Chiusura temporanea della stazione ecologica di Medicina

E’ partito a metà luglio 2020 e terminerà entro l’anno, salvo inconvenienti o ritardi dovuti alla situazione epidemiologica in corso, l’intervento di Hera, concordato insieme all’Amministrazione comunale, per il rinnovo, la sistemazione e la manutenzione degli spazi della stazione ecologica di Medicina, in via San Rocco, che renderà più agevole per i cittadini utilizzare questo servizio.

In questo lasso di tempo i lavori sono stati organizzati per permetterne il funzionamento senza interruzioni, ad eccezione di alcune giornate in cui sono previsti interventi di particolare rilievo. Per questo nella mattinata di domani, giovedì 29 ottobre, la stazione ecologica rimarrà chiusa al fine di effettuare in sicurezza alcune lavorazioni. La stazione ecologica sarà poi regolarmente riaperta nel pomeriggio, come al solito dalle 14.30 alle 16.30. (da.be.)

Nella foto: la stazione ecologica di Medicina in via San Rocco

Chiusura temporanea della stazione ecologica di Medicina
Cronaca 16 Luglio 2020

La stazione ecologica di Medicina si rinnova

A partire da metà luglio, la stazione ecologica di Medicina (nella foto) sarà oggetto di un intervento di rinnovo, concordato da Hera con l’Amministrazione comunale, per la sistemazione e manutenzione degli spazi che renderà più agevole per i cittadini utilizzare questo servizio.
L’intervento si concluderà, salvo inconvenienti, entro l’anno. In questo lasso di tempo i lavori saranno organizzati per permettere alla stazione ecologica di funzionare senza interruzioni, a parte alcuni giorni di chiusura strettamente indispensabili per poter effettuare dei lavori di scavo e che saranno comunicati per tempo.

Gli interventi di maggiore impatto previsti sono la sostituzione completa dell’attuale guardiania, dei box per i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche e per i rifiuti urbani pericolosi e il rifacimento completo della pavimentazione dell’area.
Hera installerà anche un sistema di pesatura con una pesa ponte carrabile, per consentire ai mezzi che trasportano quantitativi voluminosi di materiali di passarvi agevolmente sopra sia in entrata, a pieno carico, che in uscita, con la registrazione automatica del peso conferito.
Accanto a questi progetti principali, saranno effettuate alcune opere di manutenzione straordinaria, ad esempio il rifacimento dell’impianto d’illuminazione e una nuova recinzione perimetrale. (r.cr.)

La stazione ecologica di Medicina si rinnova
Cronaca 4 Gennaio 2020

Rifiuti, come smaltire alberi di Natale, luci e addobbi. L'abete vero? Può diventare un ottimo fertilizzante

Con l”approssimarsi dell”Epifania che «tutte le feste porta via», si avvicina anche il momento di disfare l”albero di Natale e riporre gli addobbi in attesa del prossimo anno. Come di consueto, in questa occasione Hera offre alcune indicazioni utili sia per chi ha scelto l”albero vero e ora non sa che farne (secondo un”indagine di Coldiretti a Natale 2019 gli alberi veri addobbati sono stati circa 3,5 milioni), sia per chi intende gettare l”albero sintetico o le luci non più riutilizzabili. 

Cominciando dagli alberi veri, la multiutility ricorda che quelli senza radici, non più trapiantabili, possono essere trasformati in ottimo fertilizzante per l”agricoltura. I cittadini sono pertanto invitati a conferirli alle stazioni ecologiche oppure, nei comuni in cui è attivo il servizio di ritiro dei rifiuti verdi, richiederne il ritiro gratuito a domicilio chiamando il Servizio Clienti Hera al numero 800.999.500 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18 con chiamata gratuita sia da telefono fisso che da quello mobile). E” possibile, inoltre, gettarli nei cassonetti dei rifiuti vegetali (quelli riservati a sfalci e potature), dopo averli ridotti in tronchetti per ridurne il volume. 

Gli alberi sintetici invece, che dalle stime di Coldiretti risultano essere stati scelti dal 55% degli italiani, devono essere portati alla stazione ecologica, che a Imola si trova in via Brenta, 4 (traversa di via Lasie) ed è aperta tutti i giorni della settimana, domenica compresa: dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 12 e dalle 14 alle 18, il sabato dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 18 e la domenica mattina dalle 9.00 alle 12.00. Chi vi si reca, ricorda Hera, può ottenere uno sconto in bolletta Tari di 0,165 euro/kg per il conferimento di carta, cartone, vetro, plastica, lattine, oli minerali e alimentari, batterie auto/moto. La consegna di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) non più utilizzabili dà diritto invece a uno sconto di 4 euro per ogni conferimento fino ad un massimo di 12 euro all’anno. Tra i rifiuti Raee risultano anche le luci di Natale, da conferire pertanto anch”esse alla stazione ecologica. (r.cr.)

Rifiuti, come smaltire alberi di Natale, luci e addobbi. L'abete vero? Può diventare un ottimo fertilizzante
Cronaca 2 Dicembre 2019

Stazione ecologica di Imola chiusa da domani a giovedì per lavori

E’ partito a fine ottobre e terminerà entro febbraio 2020 l’intervento di Hera, concordato insieme al Comune di Imola, per la sistemazione e manutenzione degli spazi della stazione ecologica di via Brenta, che renderà più agevole per i cittadini utilizzare questo servizio.
In questo lasso di tempo i lavori sono stati organizzati per permettere alla stazione ecologica di funzionare senza interruzioni, a parte da martedì 3 a giovedì 5 dicembre quando rimarrà chiusa al pubblico per poter effettuare in totale sicurezza alcuni lavori di posa con l’autogru.

Nella giornata di mercoledì 4 dicembre sarà quindi chiuso al pubblico anche lo sportello tessere. Si ricorda che in caso di necessità uno sportello tessere è a disposizione anche al 1° piano del Borghetto (Mercato Coperto), in viale Rivalta, con apertura al pubblico il giovedì dalle 9 alle 12.
Appositi cartelli informativi sono stati posizionati alla stazione ecologica per informare gli utenti. (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Stazione ecologica di Imola chiusa da domani a giovedì per lavori

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA