Cronaca

Accessi in crescita alla rinnovata stazione ecologica di Medicina

Accessi in crescita alla rinnovata stazione ecologica di Medicina

A Medicina, nel 2020, la raccolta differenziata si è chiusa al 72,3%, in aumento rispetto all’anno precedente, quando il dato si era fermato a 69,8%. Un risultato che, anche grazie alla rinnovata stazione ecologica, dovrebbe confermarsi o crescere ulteriormente nell’anno in corso. «E’ questo il nostro auspicio – dichiara l’assessore all’ambiente Massimo Bonetti, che ieri mattina si è recato in visita alla stazione ecologica insieme al sindaco Matteo Montanari -. Nel mese di maggio, infatti, sono terminati importanti lavori di rinnovo del servizio, che lo hanno reso ancora più fruibile e sicuro. L’interesse verso le tematiche ambientali è in crescita e la possibilità di mettere a disposizione una stazione ecologica ben attrezzata, dove conferire le diverse tipologie di rifiuti differenziati, permettere di dare una risposta efficace alle esigenze dei cittadini e di coinvolgerli nel processo di recupero e riciclo».

I conferimenti alla stazione ecologica incidono sul risultato finale della raccolta differenziata e se nel 2020, tra gennaio e settembre, gli accessi al servizio sono stati quasi 16.400, quest’anno il dato, nello stesso intervallo di tempo, è salito a circa 17.300. L’intervento di rinnovo della stazione ecologica, terminato in primavera, e concordato da Hera con l’Amministrazione comunale, ha visto la sistemazione e manutenzione degli spazi, per renderne più agevole ai cittadini l’utilizzo, con un costo complessivo di 480 mila euro.  (r.cr.)

Nella foto: la visita del sindaco Montanari e dell’assessore Bonetti alla stazione ecologica di Medicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

covid

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast