Posts by tag: trekking

Cronaca 29 Agosto 2021

Trekking, un “nuovo' tracciato dalla stazione ferroviaria di Imola alla Via del Gesso e oltre

La rete escursionistica dei sentieri Cai aggiunge Imola ai suoi centri principali, scegliendo come punto di partenza la stazione ferroviaria. Questo è stato reso possibile grazie al prolungamento del sentiero numero 701, che fino a oggi iniziava a Tossignano. L’intervento è stato realizzato sfruttando in gran parte il tracciato della ciclovia del Santerno. Al prolungamento del sentiero 701 si sovrappone l’inizio di un nuovo percorso, la Via del Gesso, che dalla stazione ferroviaria di Imola arriva a Borgo Tossignano, percorre la Vena del Gesso fino a Brisighella e scende alla stazione di Faenza. Oltre a incrociare l’Alta via dei parchi a Tossignano, il sentiero risale lo spartiacque tra Santerno e Senio e da questo si diramano numerosi sentieri verso le due vallate. Una rete che offre opportunità di crescita anche per le strutture ricettive. (r.cr.) 

L’articolo completo sul «sabato sera» del 26 agosto 

Nelle foto: la nuova segnaletica del sentiero 701, accanto al ponte di viale Dante e in via Paroli a Imola

Trekking, un “nuovo' tracciato dalla stazione ferroviaria di Imola alla Via del Gesso e oltre
Sport 7 Agosto 2021

Trekking, «Case e chiese dimenticate» per 13 km attorno a Sassoleone

La Proloco e la Apd Sassoleone 2015 hanno organizzato una rassegna di escursioni, denominata «Percorsi… da leoni». Un week-end al mese, fino a settembre, sarà dedicato al trekking, con la guida Corrado Arienti. Si tratta di percorsi di bassa o media difficoltà, adatti anche a famiglie.

Domani, domenica 8 agosto, la proposta è «Case e chiese dimenticate» e si dipana per circa 13 chilometri. Il ritrovo è alle ore 9 in Piazza del Leone a Sassoleone, alle 12.30 ci sarà un pranzo presso l’agriturismo Cà del Becco, alle ore 18 si arriva a Sassoleone. Costo di 10 euro, più 15 per il pranzo. Le escursioni sono a numero limitato e con prenotazione obbligatoria: occorre scrivere alla mail: proloco. sassoleone@gmail.com. (r.s.)

Foto dalla pagina Facebook della Proloco di Sassoleone 

Trekking, «Case e chiese dimenticate» per 13 km attorno a Sassoleone
Cronaca 26 Giugno 2021

«Per corsi… da leoni», trekking tra guadi avventurosi a Sassoleone

La Pro loco e la Apd Sassoleone 2015 organizzano per il primo anno una rassegna di escursioni, denominata «Percorsi… da leoni». Un weekend al mese, da giugno a settembre, sarà dedicato al trekking, con la guida Corrado Arienti, e alla mountain bike, con la guida Luca Monti di MtbMotion. Ciascun percorso avrà inizio e fine nella centrale piazza del Leone a Sassoleone e toccherà due attività di ristorazione, che avranno modo di far conoscere i loro prodotti e la loro offerta. Si tratta di percorsi di bassa o media difficoltà, adatti anche a famiglie.

Domani, 27 giugno, spazio al trekking di 6 km chiamato «Guadi avventurosi», dedicato alla selvaggia e attraente natura del fiume Sillaro. Il ritrovo è alle ore 9 in piazza del Leone a Sassoleone, mentre lungo il percorso verrà fatto un picnic con prodotti preparati da La Bottega dei Sapori e Panificio Ghini. Alle ore 12, pranzo al campo sportivo. Costo: 5 euro, più 10 euro per il pranzo. Per prenotazioni: proloco.sassoleone@gmail.com. Prossime date: il 17 e 18 luglio, il 7 e 8 agosto e il 18 e 19 settembre.  

Nella foto (di Massimo Bacchi): veduta aerea di Sassoleone

«Per corsi… da leoni», trekking tra guadi avventurosi a Sassoleone
Sport 4 Marzo 2021

«Smart trekking», viaggi online nel territorio con la guida Schiassi. Stasera si «cammina» sulla Via degli Dei

Nonostante il periodo di sosta forzata, la guida Stefano Schiassi insieme ai colleghi della Compagnia guide valli bolognesi ha organizzato alcuni incontri online per parlare dei parchi regionali e delle bellezze naturali del nostro territorio.

Appuntamento questa sera, alle 21, sulla «Via degli Dei», il celebre itinerario di circa 130 Km che unisce a piedi Bologna a Firenze e che viene percorso da migliaia di persone ogni anno. Un viaggio virtuale o per meglio dire uno «Smart trekking» dove le guide racconteranno il loro viaggio con immagini e filmati di repertorio.

Per partecipare clicca qui. (r.s.)

Foto dalla pagina Facebook La Via degli Dei 
«Smart trekking», viaggi online nel territorio con la guida Schiassi. Stasera si «cammina» sulla Via degli Dei
Sport 1 Novembre 2019

Trekking col treno… ma anche senza, da San Martino «Ponti tra Emilia e Romagna»

Domenica 3 novembre, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «Ponti tra Emilia e Romagna»: sul cammino di Sant’Antonio, tra gruccioni, calanchi e sabbie, dal Sillaro al Santerno. Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata. A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 8.15 a San Martino in Pedriolo. Poi inizierà l’escursione, toccando le seguenti località: Case Tomba, La Collina, Fiagnano, torrente Sellustra, Ronco, Croara, Borgo Tossignano. Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 6 ore per terminarlo.

Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 331-9184640: risponderà l’accompagnatore di turno. Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con torcia elettrica o pila frontale, pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. (r.s.)

Trekking col treno… ma anche senza, da San Martino «Ponti tra Emilia e Romagna»
Sport 16 Settembre 2019

«Attraversata della Vena del Gesso», due giorni (o solo uno) con la guida Schiassi

La guida Stefano Schiassi organizza l’«Attraversata della Vena del Gesso», che si terrà sabato 21 e domenica 22 settembre. Due giorni di cammino lungo l’Alta Via dei Parchi percorrendo i sentieri di cristallo, attraversando boschi di castagno e scoprendo gli antichi borghi dei gessaroli. Il primo giorno si andrà da Brisighella a Borgo Tossignano lungo i crinali della Vena, con ritrovo alle ore 8 alla Stazione di Brisighella. Il secondo giorno si farà il cammino inverso da Borgo Tossignanno a Brisighella lungo i sentieri dimenticati, con ritrovo alle ore 8 alla Casa del Fiume.

E’ possibile partecipare ad entrambe le giornate o solo ad una, organizzandosi autonomamente per il ritorno. Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, zainetto con acqua e spuntino, bastoncini da trekking. La quota di partecipazione giornaliera è di 10 euro per gli adulti e 6 euro per i ragazzi fino a 14 anni. E’ obbligatoria la prenotazione entro mercoledì 18 settembre, telefonando al 328-7414401, stefanoschiassi@gmail.com (r.s.)

«Attraversata della Vena del Gesso», due giorni (o solo uno) con la guida Schiassi
Sport 27 Luglio 2019

Escursione, con la grotta di Re Tiberio chiusa c’è il trekking gratuito… «della Volpe»

Per la manutenzione della parete esterna sovrastante la Grotta del Re Tiberio, il Parco della Vena del Gesso Romagnola ha deciso di sospendere le visite alla grotta per i mesi di luglio e agosto, per motivi di sicurezza. In alternativa, dal presidio della grotta partiranno ogni domenica pomeriggio diverse escursioni gratuite adatte a tutti per scoprire il territorio, condotte dal personale di Atlantide. Domani, domenica 28 luglio, alle ore 17 verrà proposto «Il trek della volpe», trekking tra i gessi alla scoperta dell’antico borgo dei Crivellari, attraversando la Sella di Ca’ Faggia fino al Monte della Volpe e ritorno. Un percorso facile della durata di circa 3 ore.

L’escursione è gratuita, ma è consigliata la prenotazione, telefonando al 335-1209933 (mail: retiberio@atlantide.net). (r.s.)

Escursione, con la grotta di Re Tiberio chiusa c’è il trekking gratuito… «della Volpe»
Sport 2 Novembre 2018

Trekking col treno… ma anche senza alla scoperta de «I ponti sui calanchi»

Domenica 4 novembre, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «I ponti sui calanchi». Come recita il dottor Antonio Zambrini… «In Romagna, così come i passi stanno lungo i fiumi, è normale che i ponti stiano sulle creste dei monti. Per ponti, tra Bolognese e Romagna, si intende infatti una sottile cresta calanchiva resa transitabile con un minimo di artefatti».

Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata. A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 8.15 a San Martino in Pedriolo per poi seguire il percorso che toccherà Case Tomba, La Collina, Fiagnano, Torrente Sellustra, Ronco, Croara e Borgo Tossignano. Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 6 ore per terminarlo. Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 331-9184640: risponderà l’accompagnatore di turno.

Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con pranzo al sacco, pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. (Redazione sportiva).

Nella foto (dal sito del trekking col treno): i «ponti» sui calanchi

Trekking col treno… ma anche senza alla scoperta de «I ponti sui calanchi»
Sport 20 Ottobre 2018

Trekking, con il treno… ma anche senza attraverso «La strada della maestra»

Domani, domenica 21 ottobre, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «La strada della maestra». In pratica si seguono i passi di una maestra che tempo fa, ogni giorno, si faceva a piedi il tratto da Sant’Andrea fino alla scuola di Castiglioncello. Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata.

A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 9 a Castel del Rio per poi seguire il percorso ad anello che toccherà Sant’Andrea, Nogheredola, Monte Pratolungo, San Miniato e ancora Castel del Rio. Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 7 ore per terminarlo.

Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 3319184640: risponderà l’accompagnatore di turno. Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con pranzo al sacco, pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. 

r.s.

Nella foto (dal sito «Trekking col treno»): il percorso de la «strada maestra»

Trekking,  con il treno… ma anche senza attraverso «La strada della maestra»
Sport 1 Giugno 2018

«Trekking col treno», appuntamento organizzato dal Cai Bologna sui Calanchi dell'Abbadessa

Domani, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «Spicchi bianchi, spicchi rossi, spicchi neri». I Calanchi dell’Abbadessa: rocce antichissime dalla storia travagliata e affascinante, argille scagliose che si presentano come un miscuglio variopinto e disordinato: strisce dai toni grigi, bianchi, neri, viola, rossi, verdi, che disegnano forme bizzarre… Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata.

A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 8.45 in località La Valle, per poi proseguire a Monte Armato, Santa Maria, Settefonti, via del Pilastrino, Mercatale (fermata La Pace). Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 6 ore per terminarlo. Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 331-9184640: risponderà l’accompagnatore di turno.

Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. 

r.s.

Nella foto: scorcio di Calanchi

«Trekking col treno», appuntamento organizzato dal Cai Bologna sui Calanchi dell'Abbadessa

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast